Benvenuto su VideoMakers.net
Iscriviti per condividere la tua passione sul principale sito web italiano dedicato al VideoMaking!

Gli eventuali inserti pubblicitari all'interno delle discussioni sono visibili solo se non hai eseguito l'accesso al forum; ricordati di eseguire l'accesso o, se non sei ancora registrato, fallo QUI

Clicca qui per leggere le regole del forum
Tutto quello che riguarda le apparecchiature e le tecniche fotografiche.

Moderatore: Moderatori

da matero
#308815
Ciao a tutti, espongo il mio problema.
Allora per motivi di lavoro ho impostato a gestione colore di photoshop il profilo Adobe RGB 1998 e ho impostato photoshop in modo che se apro un'immagine con un altro spazio colore me la converte automaticamente, e fin quii nessun dubbio. Ieri mi sono accorto di un fatto strano. Allora guardando delle foto scattate da una macchina digitale con uno spazio colore srgb, in windows appaiono con un contrasto normale e colori vivi, (sia con l'anteprima di windows sia con picasa per esempio). Appena le importo in photoshop i colori sono sbiaditi e la foto è poco contrastata.

Vedendo questo mi sono detto che la colpa fosse della conversione dello spazio colore, quindi ho provato ad impostare photoshop allo spazio colore srgb ed il risulato è identico.
Mentre se imposto ad adobe rgb 1998 photoshop e a gestione del colore dico di non converitirmi lo spazio colore succede la cosa più strana. Quando la apro è sempre sbiadita ma se provo a cliccare modifica>assegna profilo e ad assegnarli adobe 1998 la foto ritorna con colori vivi e contrastata. :lol: :lol: :lol:
Insomma come cavolo devo fare?
scusate per la lungaggine
da niomo
#308821
In color setting nello spazio lavoro che profilo colore hai? Adobe rgb o Srgb?!
da matero
#308825
come ho scritto li ho provati entrambi, nel primo caso avevo adobe 1998, nel secondo srgb :cran: :cran:
grazie per la pazienza
da niomo
#308831
come ho scritto li ho provati entrambi, nel primo caso avevo adobe 1998, nel secondo srgb :cran: :cran:
grazie per la pazienza


Nella maschera color setting in RGB hai Srgb IEC61966 e in color management policies in rgb hai preserve embedded profiles?! Cliccando su fewer options sulla destra ti si amplierà l'interfaccia di altre due opzioni.In basso c'è la voce Adavanced controls>Desaturate monitor colors by (di default c'è il valore 20%), prova un po a portarlo a 0...
Sto andando a tentoni, a me sta cosa nn capita :book:
da matero
#308849
aspetta che ti posto l'immagine del desktop

allora la prima sono le mie impostazioni normali
Immagine

mentre la seconda è l'azione che provo a fare quando nella prima schermata setto di non convertire il colore, e provo a farlo a mano
Immagine
da niomo
#308861
Ecco forse è qui l'inghippo. Se vuoi vedere su ps gli stessi risultati che ti da il visualizzatore di immagini di windows devi fare alcune modifiche al color settings.
Come hai impostato tu ps converte tutte le foto con profilo colore diverso dall'adobe in adobe rgb, modificando cromie e saturazione colore tra l'altro con l'engine Microsoft ICM.
Ora scattare in srgb e lavorare in adobe è secondo me inutile...il profilo adobe rgb ha una gamma cromatica piu ampia anche se meno satura mentre l' srgb viceversa satura piu i rossi e i verdi (da qui l'uso spasmodico in paesaggstiche) ma ha colori meno naturali sull'incarnato (a meno di non usare l'srgb di tipo I).
Scattare con un profilo colore di piu ristretta gamma cromatica (srgb) e poi convertire e lavorare in adobe non ha molto senso, tanto vale lasciare il prof icc originale e salvare sempre con lo stesso.
La mia situazione invece è questa

Immagine

Considera che io scatto quasi sempre in Adobergb (di tipo I,II o III) e qualche volta in srgb. In questo modo quando scatto in adobe lavoro in adobe e poi converto in srgb o adobe (dipende da dove andrà a finire la foto, se su web o in un lab che accetti questo o quel profilo).Se scatto in un profilo colore diverso dall'adobe ps mi chiederà che cosa devo fare?, io gli dico di tenersi quel profilo colore, senza convertire o che :wink:
da matero
#308869
grazie per la risposta, ma il mio porblema è uno. Quais sempre lavoro con immagini scattate o create con il profilo adobe 1998, talvolta mi capita di usare immagini srgb come in questo caso. Per non stare ogni volta a cambiare profilo mi conviene restare con adobe 1998 e converitire le immagini non conformi al mio profilo, oppure non convertire le immagini non conformi, e in quest'ultimo caso a monitor che colori avrò? reali oppure falsati?

questi profili sono un bel casino... :evil: :evil:
da niomo
#308873
grazie per la risposta, ma il mio porblema è uno. Quais sempre lavoro con immagini scattate o create con il profilo adobe 1998, talvolta mi capita di usare immagini srgb come in questo caso. Per non stare ogni volta a cambiare profilo mi conviene restare con adobe 1998 e converitire le immagini non conformi al mio profilo, oppure non convertire le immagini non conformi, e in quest'ultimo caso a monitor che colori avrò? reali oppure falsati?

questi profili sono un bel casino... :evil: :evil:



ma dai basta che entri nell'ottica (in fotografia potevo dir altro? :D)
Ti conviene non convertirle, avendo cosi gli stessi colori che ti son arrivati..se non altro per non dover convertire di volta in volta le foto da adobe a srgb.
Una precisazione, per i colori reali fidati solo di ps, il monitor e in particolare il visualizzatore di windows accettano solo srgb.
Fai una prova ad aprire una foto con profilo adobe vedrai dei strani colori, non naturali .... poi la stessa aprila in ps con spazio colore idoneo e vedrai la differenza :wink: . Ah un'altra cosa, ti conviene buttare 100€ e prenderti lo spyder express (hardware calibrazione colore), io ci sto seriamente pensando.


ciao :foto:
da matero
#308876
grazie ancora per le risposte, sei un pozzo di scienza.
un ultima domanda: photoshop quindi mi mostra i colori giusti anche aprendo una foto con un profilo colore diverso da quello originale (senza convertirlo nello spazio colore di lavoro)?
da Masnado
#308886
scattare in srgb e lavorare in adobe è secondo me inutile...Scattare con un profilo colore di piu ristretta gamma cromatica (srgb) e poi convertire e lavorare in adobe non ha molto senso, tanto vale lasciare il prof icc originale e salvare sempre con lo stesso.

Mi permetto dal dissentire dallo niometto.
Premesso che è sempre meglio scattare in AdobeRGB per la quantità di informazioni che verrai a catturare e che perderesti scattando in sRGB, la conversione sRGB>AdobeRGB ha comunque senso nel momento in cui intendi lavorare sulla foto per correzione colore ed altro: in tal modo avrai un margine maggiore di lavoro nella spazio colore. Poi ovviamente io considero sempre meglio riconvertire il tutto in sRGB, perchè in ogni caso i lab di stampa difficilemente supportano l'Adobe, così come il Web.
Se scatto in un profilo colore diverso dall'adobe ps mi chiederà che cosa devo fare?, io gli dico di tenersi quel profilo colore, senza convertire o che :wink:

Ecco, io invece sì mi faccio chiedere in che workspace lavorare (così so quello che sto facendo e tengo sotto controllo la situazione - ho inserito Preserve in Color Managment Policies spuntando però tutti gli Ask), ma converto sempre in AdobeRGB per i motivi sopra riportati.

Piuttosto non capisco perchè desaturare un poco i colori del monitor.
Inoltre ho preferito utilizzare Gray Gamma 2.2 per il Gray per vedere dei neri più neri, più simili alla stampa.

Spero di aver confusi di più le idee :D :D
CIAO!
da niomo
#308909
scattare in srgb e lavorare in adobe è secondo me inutile...Scattare con un profilo colore di piu ristretta gamma cromatica (srgb) e poi convertire e lavorare in adobe non ha molto senso, tanto vale lasciare il prof icc originale e salvare sempre con lo stesso.

Mi permetto dal dissentire dallo niometto.
Premesso che è sempre meglio scattare in AdobeRGB per la quantità di informazioni che verrai a catturare e che perderesti scattando in sRGB, la conversione sRGB>AdobeRGB ha comunque senso nel momento in cui intendi lavorare sulla foto per correzione colore ed altro: in tal modo avrai un margine maggiore di lavoro nella spazio colore. Poi ovviamente io considero sempre meglio riconvertire il tutto in sRGB, perchè in ogni caso i lab di stampa difficilemente supportano l'Adobe, così come il Web.


Mah nn mi trovi molto d'accordo...la gamma cromatica su cui andrai ad agire sarà sempre quella.Non è che convertendo la ampli e cmq rimane il fattore €.
Se si vuole un sistema il piu affidabile possibile tocca per forza di cose calibrare con hardware dedicato e spendere qualche soldino in piu su di un monitor con le OO.
Per il discorso Lab, non ne parliamo...avevo trovato un lab che aveva un prof colore basato su adobe.A distanza di alcuni mesi hanno cambiato.In srgb :evil:
da Masnado
#308925
La gamma cromatica su cui andrai ad agire sarà sempre quella.Non è che convertendo la ampli e cmq rimane il fattore €.

La questione è che tipo di intervento fai sulla foto: lavorando sui colori con curve ecc, sul contrasto ecc. potrai anche ampliare la gamma. Praticamente è come reinventare i colori IMHO...

Se si vuole un sistema il piu affidabile possibile tocca per forza di cose calibrare con hardware dedicato e spendere qualche soldino in piu su di un monitor con le OO.

Lasciamo perdere Piè. Un poco poco ne abbiamo già discusso e sto cercando di non pensarci :cran: :cran: :cran:
Per adesso sai bene cosa comprerei...
Per il discorso Lab, non ne parliamo...avevo trovato un lab che aveva un prof colore basato su adobe.A distanza di alcuni mesi hanno cambiato.In srgb :evil:

Se riesci a beccerne uno fammi un fischio!!!
Per adesso io ho trovato solo sRGB in 8bit... :disgu:

Scusa se insisto su quel punto, ma il fatto &egr[…]

Secondo me stai renderizzando a 8bit, prova a impo[…]

Ciao, prova FastStone Image Viewer, gratuito, legg[…]

Prova a pulire tutto lanciando premiere con alt + […]