Eventi

Ξ 44 visualizzazioni Ξ I commenti sono disabilitati

Seminari sull’audiovideo sperimentale a Napoli

posted by VMStaff
Seminari sull’audiovideo sperimentale a Napoli

“La fabbrica eXplosiva”
seminari sull’audiovideo sperimentale

http://www.collateral.it/Moviemento.html

Galleria Toledo

 

martedì 5 giugno

ore 10.00 – 12.00
SUONO, IMMAGINE. DUE ESPERIENZE DI COMPOSIZIONE
seminario a cura di Agostino Di Scipio

Vengono presentate due esperienze in cui realizzazione musicale e progetto
del suono sono in stretto rapporto con contenuti visuali. Nella prime delle due esperienze, l’immagine cinematografica preesiste alla musica e ne orienta le scelte: si è trattato di realizzare, su invito di Paolo Pachini, la sonorizzazione elettrnica di opere di cinema sperimentale tedesco degli anni 1920 e 1930 (film di Richter, Eggeling, Ruttmann, Moholy-agy). Nella seconda, l’immagine non preesiste al momento sonoro: essa è diventata esito finale di una performance elettroacustica effettuata insieme all’artista Matias Guerra.

Agostino Di scipio
Dal 1985 vive a L’Aquila. È autore di composizioni elettroacustiche, di installazioni sonore e di partiture per strumentisti (solo o ensemble) + sistemi interattivi di elaborazione del suono. Molti di questi lavori si sviluppano da metodi non convenzionali di sintesi e di elaborazione digitale del suono, spesso ispirati a modelli di fonemeni di rumore e di turbolenza, oppure si concentrano sull’interazione circolare "uomo-macchina-ambiente" (per esempio nei brani di solo live-electronics intitolati Ecosistemico Udibile). Docente in ruolo di Musica Elettronica al Conservatorio di Napoli e docente di live electronics al Centre Creation Musicale Iannis Xenakis (CCMIX) di Parigi. È stato "visiting faculty member" al Dept. of Communication and Fine Arts della Simon Fraser University (Burnaby-Vancouver, 1993) e "visiting composer" al Sibelius Academy Computer Music Studio (Helsinki, 1995). Nel 2004 Di Scipio è artista residente del DAAD Berlin Kuenstlerprogramm.

ore 12.00 – 14.00
ANTITETICHE DELL’AUDIOVISIVO. VIDEO E MUSICHE DI FRONTIERA
seminario a cura di Girolamo De Simone
con Carlo Mormile e Massimiliano Fuschetto

Girolamo De Simone
Musicista e musicologo napoletano, è tra gli esponenti delle avanguardie musicali legate alla musica di frontiera.Pianista, elettro-performer e compositore, nella sua formazione si è riferito ad Eugenio Fels e a Riccardo Risaliti; per il clavicembalo a Gordon Murray e per la direzione d’orchestra ad Eliano Mattiozzi-Petralia. Negli anni Ottanta sono determinanti gli incontri con il compositore autodidatta Luciano Cilio (1982) e con John Cage, che conosce in occasione di "Events" (Napoli, 1984). Dopo il suo esordio ufficiale (a Villa Pignatelli nel 1982 con Luciano Cilio ed Eugenio Fels), ha suonato per i principali festivals di musica contemporanea raccogliendo consensi per le ricerche sui nuovi linguaggi e per la riscoperta di repertori inediti o rari. Come compositore ha ricevuto esecuzioni in Europa (per l’UNESCO a Parigi, per la CEE a Bruxelles, per la Radio-televisione Svizzera) e in Italia (Rai Due, Rai Tre, Radio Rai Due, Radio Rai Tre). In qualità di teorico delle musiche di frontiera ha pubblicato libri, saggi, articoli e recensioni anticipando le tematiche della contaminazione tra generi musicali, della critica allo sperimentalismo e delle nuove estetiche mass-mediali. Nel 1985 fonda a Napoli l’Associazione Ferenc Liszt, poi Ente di rilievo. Dal 1994 è Direttore responsabile della rivista di musiche contemporanee ‘Konsequenz‘ (Liguori Editori), più volte premiata dal Ministero per i Beni Culturali come periodico di elevato valore culturale. Scrive per molteplici riviste e segnatamente, a partire dal 1994, per il quotidiano "il manifesto", anche con una rubrica intitolata "border" che consolida l’attenzione italiana verso la musica di frontiera.

mercoledì 6 giugno

ore 10.00 – 15.00
MUSIC & MOVIES
LA MUSICA E IL
CINEMA MUTO. LA MUSICA E IL CINEMA SONORO
seminario a cura di Neil Brand
area comune Girolamo De Simone

Neil Brand, compositore, scrittore e pianista accompagnatore di film muti di fama mondiale, rinomato in Italia per le sue partecipazioni ai Festival di Pordenone, Bologna e Bergamo, porta a Napoli la sua personale e unica visione del cinema e della musica. Rivolgendo l’attenzione prima al cinema muto esporrà il modo in cui utilizza la musica per raccontare storie, accompagnando clip scelte tra alcuni dei più alti momenti del cinema muto. Concentrerà poi l’attenzione sul cinema sonoro e, utilizzando esempi presi da settant’anni di film, descriverà come la musica è stata impiegata sul grande schermo da Citizen Kane (Quarto potere, 1941) a Master and Commander (Master & Commander – Sfida ai confini del mare, 2003) e soprattutto come lo spettatore reagisce nell’ascoltare stili differenti di musica.

NEIL BRAND
Da quasi 25 anni accompagna film muti in Australia, Nuova Zelanda, Stati Uniti, Israele, Svezia, Germania, Francia, Lussemburgo e, in Italia, ai festival di Bergamo, Bologna, oltre che a Pordenone/Sacile. Formatosi come attore, ora lavora come autore, attore e compositore. Si esibisce nel suo show personale, “Through the Sound Barrier”; ha pubblicato un libro, Dramatic Notes, sulla composizione musicale; è ora impegnato in una tournée in Inghilterra con il comico Paul Merton e sta preparando per conto della televisione del Galles una partitura per The Life and Times of David Lloyd George. Prolifico autore radiofonico, ha avuto quest’anno un grande successo di critica con Stan((nomination al Tony Award) interpretata da Tom Courtenay) il suo primo film per la BBC, sta adattando la sua pièce Stan per un film prodotto dalla BBC. È “visiting professor” al London Royal College of Music. Nel 2002 ha tenuto, in omaggio a Jonathan Dennis, una esemplare conferenza imperniata sulla domanda “Da dove viene la musica”, conferenza che gli è poi stato chiesto di riproporre in molti altri paesi. Fra i suoi lavori teatrali, ricordiamo Talking with Mr. Warner, un musical sull’avvento del cinema sonoro.

giovedì 7 giugno

ore 10.00 – 15.00
LE MUSICHE DA FILM. IL MONTAGGIO AUDIO (DA "GIORNALIERI" AL MONTAGGIO). IL TRAILER. IL MIX AUDIO.
seminario a cura di Pasquale Catalano (musicista) e Giovanni Guardi (responsabile musiche Radiofandango)
area comune Girolamo De Simone

MUSICA E PRODUZIONE DISCOGRAFICA – DUE LINGUAGGI IN EVOLUZIONE
Montaggio e musica: le diverse fasi della post-produzione

Musiche e suono nel film: convenzione con lo spettatore
sfere delle emozioni / sfere della percezione della realtà
BINOMIO REGISTA-MUSICISTA
qualche esempio

Cage-Duchamp
Rota-Fellini
Morricone-Petri
Nyman-Greenaway

L’IMPORTANZA DEL SUONO NELLA FRUIZIONE DEL FILM

La Musica all’epoca del muto
Dal primo sonoro (Jazz Singer) all’invenzione di Ray Dolby
I nuovi Oscar (sound, sound effects editing, best original song)
Dal canale unico al multicanale —-) allargamento della sfera percettiva
Il sound designer

LA MUSICA NEI FILM

La produzione musicale per il cinema
La tradizione sinfonica
I musicarelli
Anni ’70 la sperimentazione
Anni ’80 la transizione, il recupero della tradizione
Anni ’90 computer e campionatori
dietetica – extradiegetica
Originale – di repertorio —-) la sincronizzazione
La scelta delle musiche di repertorio
Il regista
Il consulente musicale
L’editore/il discografico
Le temporary tracks

PRODUTTORE CINEMATOGRAFICO – EDITORE MUSICALE A CONFRONTO

Dagli anni ’70 alle tendenze attuali parallelo con l’integrazione verticale
Il budget delle musiche / l’etichetta musicale

Giovanni Guardi
Nato in Campania nel 1970 e trasferitosi a Roma ancora adolescente, Giovanni Guardi lavora presso l’etichetta discografica Radiofandango che ha contribuito a creare su indicazione di Domenico Procacci.
Si occupa da 10 anni di musica e di musica per il cinema.

Pasquale Catalano
Pasquale Catalano è nato a Napoli nel 1966, ha studiato violino, chitarra, pianoforte ed in seguito composizione presso i conservatori di Napoli, Avellino e Matera.
All’attività di strumentista affianca quella di compositore a partire dal 1985, collaborando con Gennaro Vitiello e successivamente con Mario Santella, inaugurando due stagioni di prosa del Teatro Ausonia di Napoli
Dal 1990 abbandona l’attività di solista per dedicarsi esclusivamente alla composizione.
Ha inoltre al suo attivo le musiche di Libera e I Buchi neri di Pappi Corsicato, Il diavolo nella bottiglia di Stefano Incerti, Maruzzella (da I Vesuviani) di Maria Antonietta de Lillo, Il ronzio delle mosche di Dario D’Ambrosi , L’uomo in più, Le conseguenze dell’amore e L’amico di famiglia di Paolo Sorrentino, La guerra di Mario di Antonio Capuano.
Sue composizioni sono state eseguite ai festival di Giffoni Valle Piana, Volterra, Torino, New York, Zurigo, Oporto, alla Biennale Teatro ed alla Biennale Cinema di Venezia ed all’Holland Festival di Amsterdam.

totale ore laboratorio 12 – costo euro 60,00

al termine dei seminari a tutti i partecipanti sarà consegnato un attestato di partecipazione.

I partecipanti potranno assistere gratuitamente agli spettacoli ed alle video-proiezioni in programma, accedere alle dispense pubblicate su internet, ricevere in omaggio alcuni volumi ed alcuni cd di musiche sperimentali prodotti da KONSEQUENZ.

Condividi Questo Articolo

User Profile

Dalle radici storiche della meravigliosa esperienza di VideoIn (www.videoin.org) nasce VideoMakers.net; un portale completamente nuovo sia nella grafica che nei contenuti, per offrire uno strumento di supporto a tutti gli appassionati videomakers. Lo Staff di VideoMakers.net è composto da Domenico Belardo "Mimmob", Rocco Caprella "Yarin VooDoo", Nunzio Trotta "Nuntro" e Maurizio Roman "Vighi".

User Name: VMStaff

Iscriviti alla nostra Newsletter

Iscriviti alla nostra Newsletter

Per iscriverti e restare sempre aggiornato su tutte le nostre novità è sufficiente inserire il tuo indirizzo email qui di seguito. Ti verrà inviata una mail per confermare la tua iscrizione.

Video