Concorsi

Ξ 12 visualizzazioni Ξ I commenti sono disabilitati

Concorso: Sottodiciotto Filmfestival

posted by VMStaff
Concorso: Sottodiciotto Filmfestival

XI edizione | Torino, 9 – 18 dicembre 2010

Programma per le scuole
19 novembre – 17 dicembre 2010

Prenotazioni aperte dal 15 settembre per un mese di film, incontri, dibattiti e laboratori

Sottodiciotto Filmfestival Torino Schermi Giovani introduce la sua XI edizione con il programma speciale dedicato alle scuole, quest’anno più ricco che mai. In occasione di Torino Capitale Europea dei Giovani, di cui Sottodiciotto è una delle manifestazioni d’eccellenza, il palinsesto, infatti, è stato notevolmente implementato e si dipanerà per un intero mese di programmazione dal 19 novembre al 17 dicembre 2010, con prenotazioni aperte già dal 15 settembre in ben 9 sale cittadine. Il Festival dedicato al cinema fatto da e per i più giovani, organizzato da Aiace Torino e da Città di Torino (Divisione Servizi Educativi e ITER), diretto da Sara Cortellazzo e Aldo Garbarini, affronta quindi l’inizio di un altro decennio potenziando la sua formula, unica in Italia, che negli anni ha riscosso crescenti successi, culminati nella partecipazione di oltre 22mila studenti e insegnanti alla scorsa edizione.

L’edizione 2010 è dedicata al tema dell’identità declinato nelle sue molteplici sfaccettature (come ricerca, definizione ed espressione di sé sotto il profilo personale, sociale, etnico, generazionale, culturale, di genere ecc.) e rapportato allo specifico dell’universo giovanile. L’articolato cartellone di proiezioni, incontri, dibattiti assume quindi quest’anno un aspetto duplice, affiancando alla panoramica sulle realtà di altri paesi, raccontate attraverso numerosi film e ospiti internazionali, una dimensione parallela rivolta al mondo interiore, all’esplorazione e alla scoperta di sé e degli altri.

All’interno del programma, occupa quindi una posizione ancor più centrale lo spazio riservato all’espressione autonoma e alla libera creatività del Concorso nazionale. Significativo osservatorio sul mondo giovanile, la sezione competitiva ospita in gara 197 prodotti audiovisivi realizzati dagli studenti, alternandosi in cartellone a una fitta serie di iniziative ed eventi pensati per le scuole di ogni ordine e grado.

Diversificate per età, le proiezioni speciali esplorano il cinema d’autore internazionale, proponendo Il favoloso mondo di Amélie di Jean-Pierre Jeunet e i cortometraggi di Jurij NorÅ¡tejn nell’ambito della retrospettiva e della personale dedicate rispettivamente da Sottodiciotto all’originale regista francese e al grande maestro dell’animazione russa. In occasione del 150° Unità d’Italia e in omaggio al cinema d’animazione nazionale verrà inoltre proiettato L’eroe dei due mondi, presentato dallo stesso Guido Manuli.

Con la sezione Film in azione – A difesa dei diritti umani e civili, organizzata con Amnesty International, Unicef, Salone Internazionale del Libro e da quest’anno anche con Emergency, Sottodiciotto “mette in campo” la propria vocazione a riflettere su temi e urgenze di ordine sociale, civile e politico abbinando testimonianze dirette e film particolarmente significativi per la loro attualità o la concomitanza con specifiche ricorrenze. La storia ufficiale, I gatti persiani, Domani torno a casa, L’anno in cui i miei genitori andarono in vacanza (per la Giornata universale del bambino), Viaggio a Kandahar (per la Giornata mondiale per l’eliminazione della violenza contro le donne), Buon compleanno, Mr. Grape (per la Giornata Internazionale dei disabili), Cose di questo mondo (per la Giornata Internazionale dei migranti) saranno quindi accompagnati e commentati dagli interventi di numerosi ospiti: Tiziana Nicolai, Angela Lano, Marco Pautasso, Fabio Geda, Enaiatollah Akbari, Silvietta Giletti Benso, Farian Sabahi, Euro Carello e i volontari di Emergency che lavorano negli ospedali dell’Afghanistan e del Sudan.

Ritorna anche l’appuntamento a cura del Servizio Lgbt della Città di Torino, in collaborazione con il Coordinamento Torino Pride, dedicato al tema delle discriminazioni basate sull’identità di genere e sull’orientamento sessuale, che sarà quest’anno analizzato attraverso la proiezione del film Beautiful Thing.

Per le proiezioni in lingua originale, il Festival, in collaborazione con il Goethe Institut, presenta un film inedito in Italia, Wahrheit oder Pflicht (Obbligo o verità).

All’universo della narrazione nelle sue molteplici forme è dedicata la sezione costruita in collaborazione con il Salone Internazionale del Libro, Grandi storie su grande schermo: dai classici della letteratura e del cinema, ai racconti fantastici che guidano alla scoperta di sé e del mondo, una serie di film per studenti delle scuole di ogni ordine e grado – La solitudine dei numeri primi, La principessa e il ranocchio, Principi e principesse, Il piccolo Nicolas e i suoi genitori, A Christmas Carol 3D, Alice in Wonderland 3D, Un ponte per Terabithia, Les Choristes – I ragazzi del coro – commentati da diverse personalità del mondo culturale: Antonella Abbatiello, Stefania Bertola, Gessica Franco Carlevero, Bruno Gambarotta, Paolo Giordano, Andrea Gregorio, Eros Miari, Younis Tawfik. L’appuntamento con la spettacolarità d’antan è, infine, con il film antesignano degli effetti speciali, Il ladro di Bagdad, che viene riproposto nella versione in lingua originale restaurata in digitale HD, accompagnata dalla recitazione in oversound a cura degli studenti della Scuola della Fondazione del Teatro Stabile di Torino diretti da Wallter Malosti.

Come tradizione, Sottodiciotto proporrà anche momenti di riflessione e formazione rivolti a insegnanti ed educatori, legati in specifico al tema dell’XI edizione, tra cui la tavola rotonda, organizzata da Divisione Servizi Educativi e ITER – Città di Torino, Come far stare 29 bambini in uno schermo?, che si interroga sulla possibilità di fare e insegnare cinema oggi nelle scuole e sui cambiamenti indotti nella creatività dei ragazzi dalla tecnologia digitale, e l’incontro-dibattito Alla ricerca di sé. La scuola come opportunità espressiva della fantasia giovanile, promosso dalla Provincia di Torino – Ce.Se.Di. Nel corso dell’appuntamento verranno presentati otto cortometraggi realizzati appositamente per Sottodiciotto dagli studenti di alcuni Istituti Superiori di Torino, invitati a esplicitare attraverso le immagini il ruolo e il contributo della scuola nella costruzione e nella manifestazione dell’identità personale.

Per gli studenti delle Scuole di ogni ordine e grado verranno inoltre predisposti numerosi laboratori didattici organizzati dalla Città di Torino – ITER e dall’Aiace presso i Centri di Cultura ITER e il Ce.Se.Di. Gli stessi Centri di Cultura ITER organizzeranno una serie di itinerari guidati a Torino e coroneranno a Sottodiciotto il proprio annuale impegno nel campo della didattica audiovisiva con una festa in cui verranno presentati e premiati 26 lavori realizzati con gli allievi. Il Museo Nazionale del Cinema metterà a disposizione 20 visite riservate a classi partecipanti al Festival.

Anche quest’anno sarà riservato uno spazio speciale alla musica con il concerto Pagella non solo rock, a Hiroshima Mon Amour, di cui saranno protagonisti i finalisti dell’omonima manifestazione organizzata dal Settore Politiche Giovanili della Città di Torino, le giovani band The Utter, The Dancing Taxmen e The Hollyhocks, che saranno seguite dall’esibizione del trio Fakemen.

INFO E MODALITÀ DI PARTECIPAZIONE
Le proiezioni e gli appuntamenti del Festival sono a ingresso gratuito. Per tutte le proposte indirizzate alle scuole è necessaria la prenotazione presso la sede del Festival: Aiace Torino (ore 9.00-17.00); info@sottodiciottofilmfestival.it.

Il programma per le scuole è consultabile sul sito www.sottodiciottofilmfestival.it

LUOGHI
Cinema Massimo
, via Verdi 18, tel. 011 8125606 (Incontri con gli autori dei film in concorso, Proiezioni e dibattiti, Festa dei prodotti delle scuole con i Centri di Cultura ITER, Vetrina di cortometraggi e incontro-dibattito Alla ricerca di sé. Il ruolo della scuola nella costruzione dell’identità giovanile)

Cinema Greenwich Village, via Po 30, tel. 011 8390123 (Incontri con gli autori dei film in concorso)

Cinema Ambrosio, corso Vittorio Emanuele II 52, tel. 011 540068; Cinema Centrale, via Carlo Alberto 27, tel. 011 540110;

Cinema Fratelli Marx, corso Belgio 53, tel. 0118121410; Cinema Ideal, corso Beccaria 4, tel. 011 5214316; Cinema Nazionale, via Pomba 7, tel. 011 8124173 Cinema Reposi,via XX Settembre 15, tel. 011531400; Museo Diffuso della Resistenza, corso Valdocco 4/A, tel. 0114363470 (Proiezioni e dibattiti)

Goethe-Institut Turin, piazza San Carlo 206, tel. 011543830 (Proiezioni in lingua originale)

Hiroshima Mon Amour, via Bossoli 83, tel. 011 3176636 (Concerto Pagella non solo rock)

Divisione Servizi Educativi – Centro Multimediale di Documentazione Pedagogica, corso Francia 285, tel. 0114439212 (Tavola rotonda Come far stare 29 bambini in uno schermo?, laboratori didattici)

Centro di Cultura per l’Immagine e il Cinema di animazione, via Millelire 40, tel. 0116064937; Centro di Cultura per la Comunicazione e i Media, via Modena 35, tel. 0114420802; Centro di Cultura per l’Educazione alla Cittadinanza, via Menabrea 8 bis, tel. 0114427730/7740, Ce.Se.Di., Provincia di Torino, via Gaudenzio Ferrari 1 (laboratori didattici)

Museo Nazionale del Cinema – Mole Antonelliana, via Montebello 20, tel. 011 8138560/561 (visite)

Condividi Questo Articolo

User Profile

Dalle radici storiche della meravigliosa esperienza di VideoIn (www.videoin.org) nasce VideoMakers.net; un portale completamente nuovo sia nella grafica che nei contenuti, per offrire uno strumento di supporto a tutti gli appassionati videomakers. Lo Staff di VideoMakers.net è composto da Domenico Belardo "Mimmob", Rocco Caprella "Yarin VooDoo", Nunzio Trotta "Nuntro" e Maurizio Roman "Vighi".

User Name: VMStaff

Iscriviti alla nostra Newsletter

Iscriviti alla nostra Newsletter

Per iscriverti e restare sempre aggiornato su tutte le nostre novità è sufficiente inserire il tuo indirizzo email qui di seguito. Ti verrà inviata una mail per confermare la tua iscrizione.

Video