Telecamere

Ξ 24 visualizzazioni Ξ I commenti sono disabilitati

Sony PMW-F3 in 3D su steady per Dario Argento

posted by VMStaff
Sony PMW-F3 in 3D su steady per Dario Argento

Dario Argento ha girato il suo primo film in 3D
utilizzando le tecnologie Sony
Il Maestro dell’horror “made in Italy” è il primo ad utilizzare il camcorder Super 35mm PMW-F3 di Sony per riprese stereoscopiche in 3D su steadycam

Asia Argento che si trasforma in vampiro. Thomas Kretschmann nel ruolo del Conte Dracula. Una splendida Marta Gastini che sfugge ad un destino segnato. Ma dietro le quinte uno dei protagonisti del nuovo film di Dario Argento, le cui riprese si sono concluse lo scorso agosto nel Canavese tra castelli arroccati, torri e cripte segrete, atmosfere gotiche, cupe e oscure che ricordano molto da vicino la Transilvania del Conte Dracula, è il nuovo camcorder digitale super compatto professionale Super 35mm PMW-F3 di Sony. Per questa nuova sfida, la sua prima in 3D, il regista ha scelto di affidarsi alla casa di produzione Multimedia Film di Roberto Di Girolamo e Giovanni Paolucci e di essere il primo regista ad utilizzare per le riprese stereoscopiche due camcorder PMW-F3 di Sony accoppiati e montati su Steadycam.

Le dimensioni estremamente compatte e lapresenza di un sensore CMOS Super 35 mm cheoffre un’ampia profondità di campo, alta sensibilità e livelli di rumore molto bassi (ISO 800, T11; rapporto S/N di 63 dB in modalità 1920×1080/59,94i), oltre a un range dinamico esteso, rendonoil camcorder PMW-F3 di Sony particolarmente adatto per le riprese cinematografiche. Inoltre, le dimensioni ridotte e l’estrema manovrabilità lo rendono ideale per l’uso su Steadycam, anche nel caso di riprese stereoscopiche in 3D come quelle effettuate dal regista italiano.

“Quello che abbiamo realizzato non è il solito Dracula. Vedremo un film forte che contiene molte particolarità ed invenzioni tipiche del mio cinema. Ho dovuto attendere diversi mesi per iniziare le riprese per aspettare l’arrivo di nuove macchine in grado di rispondere alle mie esigenze. Sono stato il primo ad utilizzare le macchine Sony F3 e ho trascorso diverso tempo per fare dei test di ripresa per comprendere a fondo le potenzialità offerte da queste nuovissime cineprese digitali senza le quali non mi sarebbe stato possibile riprendere in 3D con la Steadycam”, ha commentato Dario Argento. “La difficoltà è stata quella di riuscire a sfruttare a pieno le profondità in ambienti scarsamente illuminati ma le due F3 si sono rivelate ideali anche in queste circostanze grazie alla eccellente sensibilità dei sensori, mantenuta anche nell’assetto 3D. Grazie proprio alle contenute dimensioni e peso, l’uso su Steadycam delle macchine mi ha permesso di effettuare riprese in movimento in piena libertà, tipiche del mio modo di fare cinema ”.

“Le tecnologie Sony hanno giocato un ruolo di primaria importanza in questa produzione: il primo film italiano in 3D, il primo Dracula in 3D e il primo film di Dario Argento in 3D. In particolare, oltre all’ottima resa delle riprese anche in condizione di luci critiche, l’uso della Sony F3 montata su Steadycam ci ha assicurato una sorprendente flessibilità nella produzione”, ha commentato Gianni Paolucci, Multimedia Film Production. “Non solo, ma grazie a qualche accorgimento creativo siamo riusciti ad ottenere riprese sorprendenti”.

“Sony è da sempre attenta non solo alle performance tecniche ma sempre di più alle esigenze applicative dei prodotti e soluzioni” ha sottolineato Benito Mari, Country Sales Manager Media Solutions. “Questo è il caso della F3 che nasce con particolare attenzione alle esigenze operative di un mondo, quello della cinematografia digitale, che necessita di sistemi ‘compatibili’ e in ‘continuità’ con la pellicola. La F3 è ergonomica, compatta e leggera, direi perfetta per la Steady!”

I camcorder sono caratterizzati da unafunzionalità 3D-Link che permette di controllare simultaneamente due F3 da un singolo controllo remoto, con Genlock, timecode e controllo della telecamera. L’F3 è dotato inoltre di opzioni di uscita RGB 4:4:4 e S-LOG. L’F3 sfrutta inoltre due nuove ottiche: la SCL-P11X15 con PL-mount, zoom 1,5x grandangolare, intervallo di lunghezza focale da 11 a16 mm e velocità di T3.0; e la SCL-Z18X140 con FZ-mount, zoom 14,0x a elevata potenza, intervallo di lunghezza focale da 18 a 252 mm e velocità di T3.8. L’F3 è basato sul workflow XDCAM EX e utilizza i supporti di registrazione SxS di Sony basati su interfaccia ExpressCard.

Condividi Questo Articolo

User Profile

Dalle radici storiche della meravigliosa esperienza di VideoIn (www.videoin.org) nasce VideoMakers.net; un portale completamente nuovo sia nella grafica che nei contenuti, per offrire uno strumento di supporto a tutti gli appassionati videomakers. Lo Staff di VideoMakers.net è composto da Domenico Belardo "Mimmob", Rocco Caprella "Yarin VooDoo", Nunzio Trotta "Nuntro" e Maurizio Roman "Vighi".

User Name: VMStaff

Iscriviti alla nostra Newsletter

Iscriviti alla nostra Newsletter

Per iscriverti e restare sempre aggiornato su tutte le nostre novità è sufficiente inserire il tuo indirizzo email qui di seguito. Ti verrà inviata una mail per confermare la tua iscrizione.

Video