Benvenuto su VideoMakers.net
Iscriviti per condividere la tua passione sul principale sito web italiano dedicato al VideoMaking!

Gli eventuali inserti pubblicitari all'interno delle discussioni sono visibili solo se non hai eseguito l'accesso al forum; ricordati di eseguire l'accesso o, se non sei ancora registrato, fallo QUI

Clicca qui per leggere le regole del forum
Consigli e suggerimenti per l'acquisto di una nuova Telecamera, un Cinecorder e relativi accessori.
(N.B. La sezione è sottoposta a cancellazione automatica ogni 180gg dei topic non più attivi)

Moderatore: Moderatori

#1304911
Salve a tutti,
entro domani dovrò scegliere la camera da usare per la realizzazione del mio primo cortometraggio: posso scegliere tra una PANASONIC AG-HPX250 P2 e una SONY NEX FS-100.
La maggior parte delle persone con cui ho parlato mi hanno consigliato la SONY NEX che pare sia migliore per qualità video, colori ect.. Il problema è che girando quasi tutto in camera a mano (/spalla) vorrei cercare di avere il diaframma più chiuso possibile per avere il più possibile profondità di campo (onde evitare problemi con la messa a fuoco in movimento, non avendo a disposizione un fuochista), e mi hanno detto che (rispetto alla SONY NEX) la PANASONIC P2 ha un obiettivo più luminoso, che quindi mi permetterebbe di poter chiudere maggiormente il diaframma.

Tenendo conto che avrò riprese sia in interno (non troppo luminose) e altre in esterno, quale scegliereste voi tra le due?
(Ovviamente tenendo conto del problema principale della messa a fuoco..)

Grazie in anticipo per l'attenzione :)
Ultima modifica di iachidda il mar, 16 apr 2019 - 21:41, modificato 1 volta in totale.
#1304912
Io sceglierei la Sony, il sistema a P2 è molto caro e non ha più molto senso in questo periodo. Quando era uscito era necessario perché velocità, capienza e si durezza delle singole sd, non erano suff. Ora sarebbe una spesa poco utile avere.una cam che ha quel tipo di supporto. La Sony ha ottiche i tercambiabili, bella comodità in caso di cambio di necessità. Non ho utilizzato quella Sony nello.specifico , ma la fs 5 e la fs 7 ii, e mi.sono trovato bene, utilizzavano però ottiche Canon adattate con un metabones
#1304914
Grazie mille per la risposta, però essendo un corto che giro per l'accademia in cui studio l'attrezzatura in questo caso è messa a disposizione da parte loro e quindi il problema economico non sussiste... Il mio dubbio più che altro sta nel capire se con la P2 posso ottenere molta più profondità di campo (chiudendo al massimo il diaframma senza che l'immagine risulti sottoesposta) rispetto alla SONY NEX, oppure la differenza è minima?

Scusi per il disturbo ancora.. ma è una questione vitale per me in questo momento!! Ahah :D
#1304915
Se la lente montata, è potenzialmente più luminosa, renderà meglio alle basseluci con diaframmi tutti aperti, non nelle condizioni in.cui dici di voler lavorare. A diaframmi.chiusi ( es f 8 ) lavorano tutte le macchine con praticamente ogni tipo di ottica. Il discorso è che poter girare a f 8 invece che a f 3.5, devi salire con.il gain-iso. Ci sono macchine che reggono meglio questa cosa, altre peggio. La 250 della Panasonic, non è forse il massimo.a.riguardo, funziona molto bene in questo campo la Panasonic Eva 1, ma costa di più. La Sony è più versatile e a seconda della necessità ci monti ottiche diverse. Non ti rendi conto, ma questa cosa è impagabile nei cortometraggi...

grazie

A d esempio, fai caso a qualche bel documentario […]

Un po' in ritardo...visto che il logo è un […]

Non è mia intenzione fare delle cose senza […]