Benvenuto su VideoMakers.net
Iscriviti per condividere la tua passione sul principale sito web italiano dedicato al VideoMaking!

Gli eventuali inserti pubblicitari all'interno delle discussioni sono visibili solo se non hai eseguito l'accesso al forum; ricordati di eseguire l'accesso o, se non sei ancora registrato, fallo QUI

Clicca qui per leggere le regole del forum
Discussioni sugli Aeromobili a Pilotaggio Remoto (APR), anche chiamati droni, per utilizzo in ambito video e fotografico.

Moderatore: Moderatori

#1273183
Se aveste letto bene l'articolo, il pilota era coadiuvato da 9 persone che servivano per non far entrare nessuno nell'area delimitata per il volo.
Inoltre nell'intervista viene citato un volo in totale violazione alle norme.
#1273190
Infatti clabart, bastava leggere l'articolo per capire che volava solo un una piccola area inibita al pubblico.
Sul volo sulle persone la normativa é chiara, nessuna possibile altra interpretazione.
#1302722
Dico la mia, che nel esempio vuol solo mettere in luce la realtà delle cose..
Se ho un fucile, devo fare un porto d'armi, visite mediche, certificare l'arma che ha una matricola e poi potrò usarlo solo per sparare in poligono.
Ergo se lo usi male sanno chi sei, sanno che ha sparato quel fucile e se avesse un gps saprebbero pure dove e quando.

In sintesi "dall'alto" il grande fratello, la legge ha messo i paletti per impedire che ti fai giustizia da solo.
Col drone è stessa cosa, decine di paletti per impedire che ti diverti solo che il grande fratello ti guarda "dal basso" :ballo:

Ma siccome siamo tutti italiani e meno male che è così, visto che l'Italia è il paese degli inventori degli artisti e delle grandi menti, sappiamo che più leggi paletti e confini vengono scritti nero su bianco, e più facile sarà trovarne la soluzione per aggirarli.

Quindi vai di notte col fucile comprato sul mercato nero senza matricola, e puoi tirare dove ti pare senza essere beccato.
Come il drone senza controllo GPS, senza luci e color celeste e in modalità stealth, che perlustra di giorno i posti ideali per tirare di notte, di cui sopra..

Se veramente al governo interessasse la sicurezza impedirebbe la vendita di uni e degli altri...

Ma così non è... Quindi forse??? Tirate le conclusioni.. Senza fucile però.. :regia:
#1302768
@ormon71
Non so dove il ragionamento vuole portare, ma mi sembrano chiacchiere da bar dopo alcuni aperitivi.
Intanto, confondere "il governo" con lo stato è già preoccupante, ma cerco anche di fare un ragionamento serio.
Coniugare il concetto di libertà e di sicurezza e tutela della vita umana non è sempre facile e lineare, ed è un problema che si dibatte, certo in maniera un poco più "elevata", fin dall'antica Grecia.
Se esistono le automobili, possono poi esistere gli incidenti stradali, l'inquinamento ecc. Allora, lo stato (non il governo, bada bene) deve vietare le automobili? Deve limitarne la velocità sul motore? Io credo di no. Esiste il concetto di libertà, che ti permette di avere un'automobile potente e usarla in pista, oppure su strade dove non c'è il limite (come in Germania in alcuni tratti) ma lo stato ti indicherà dove e come è più sicuro usarla, affidandosi al libero arbitrio e alla coscienza individuale, comminando pene e multe a chi non rispetta queste regole, che non sono regole imposte dallo stato a caso ma sono regole sociali di rispetto verso gli altri perché piaccia o no siamo una comunità.
Potrei fare una infinità di esempi dove un oggetto può essere pericoloso se usato nel modo sbagliato, mi limito a dire che con i droni non ci sono grandi fratelli, solo delle regole, come quelle indicate sopra, che sono da rispettare. E non ci sono complotti, poteri forti, Illuminati, Rettiliani, Soros ecc che decidono per te come usarli, solo una cosa.
Il buon senso.

William Fanelli

#1303158
Questa è retorica.
Il sistema, il governo o lo stato qualsivoglia, vuole farti credere che le regole vengano fatte per la tua sicurezza e per la tua salute, ma così non è.
La storia insegna che prevale la furbizia o l'avidità del singolo (governante, re, politico o legislatore Che sia) nella ricerca di creare finte intenzioni di sicurezza o benessere collettivo, premendo sulla sensibilità del popolo ignorante, e spesso bisognoso di una guida (come avviene per le religioni), con unico scopo di ingrossare le proprie tasche e il proprio ego.
Lo stato se volesse, potrebbe emanare una legge che dice : se voli sopra le persone, se cade il tuo drone sulla capoccia del reverendo ti metto in galera per 10 anni. Punto.
Invece, molto " intelligentemente" un drone costa euro, per produrlo, venderlo, ricambi, trasporti ...ergo Iva e tasse, ergo corsi di formazione patentini e bolli e tasse, cioè uguale occupazione, uguale bella idea per molti, uguale bella figura con gli elettori, uguale poltrone calde in municipio e in parlamento.
Quindi? Di cosa parliamo?
Sei davvero convinto Fanelli, che le regole servono davvero per evitare gli incidenti?
Telo dice uno che vive di manutenzioni di caldaie, che è una cosa che non serve a nessuno, non le rende più sicure, e non consumano meno se sono pulite. Ma semplicemente servono a far girare economia del settore e indotto a esso collegato.
Pertanto insisto a dire che un patentino per droni non migliora la sicurezza del volo e non evita la strage, ma semplicemente scarica la responsabilità del legislatore che a nome degli elettori dirà : telo avevo detto..!!

Chi ha intenzioni assassine, non farà il patentino e guiderà un drone anonimo e senza luci sopra uno stadio.
Così come aumentare l'iva serve a penalizzare il contribuente e non l evasore, che sei oggi evade il 22% domani evade il 23 e ci ride sopra :ballo: :ballo:
#1303161
Si, io ne sono convinto. Ma comprendo dalla tua filippica che sarebbe una, discussione senza alcun costrutto. Io la storia l'ho studiata, e pure bene, per cui quando uno inizia un discorso con "la storia insegna" lascio perdere.
Fai come ti pare,e continua, a pensare che se non puoi volare sulla capoccia della gente é colpa del governo. O dello stato ladro.
Spero solo che se volassi fuori dalle regole ti becchino, esattamente come spero sempre che becchino ladri, evasori, assassini e compagnia bella.

William Fanelli
#1303163
Bene, finiamola qua finché siamo in tempo.
Le regole sono dati di fatto di cui va preso atto; qui non discutiamo sulle motivazioni vere o presunte che hanno portato il legislatore ad emanarle, ma ci diciamo solo come rispettarle.
Grazie.

Inviato dal mio HUAWEI VNS-L31 utilizzando Tapatalk

[Presentazione]salve a tutti

Ciao Filippo . Lo STAFF e i MOD tutti[…]

Mi sono da poco avvicinato al video editing, mi s[…]

[Recensione] DJI Osmo Pocket

Ciao, online la nostra recensione della Blackma[…]

Ribadisco che è corretto il riassunto di ca[…]