Benvenuto su VideoMakers.net
Iscriviti per condividere la tua passione sul principale sito web italiano dedicato al VideoMaking!

Gli eventuali inserti pubblicitari all'interno delle discussioni sono visibili solo se non hai eseguito l'accesso al forum; ricordati di eseguire l'accesso o, se non sei ancora registrato, fallo QUI

Clicca qui per leggere le regole del forum
Discussioni sugli Aeromobili a Pilotaggio Remoto (APR), anche chiamati droni, per utilizzo in ambito video e fotografico.

Moderatore: Moderatori

da willyfan
#1115573
http://www.enac.gov.it/repository/ContentManagement/information/P1022713825/Rinvio%20entrata%20in%20vigore%20Reg.%20Mezzi%20Aerei%20a%20Pilotaggio%20remoto.pdf
Come Volevasi Dimostrare....

Evidentemente, le perplessità non le avevo solo io. L'entrata in vigore è rimandata al 30 aprile ed è interessante leggere le motivazioni.
Della serie: "ooppsss... ci siamo dimenticati di un po' di cose..."
E' curioso come, in Italia, al solito, le leggi le scrivano degli scribacchini incompetenti nella materia da legiferare, e poi qualcuno deve metterci le pezze dopo.
da willyfan
#1117335
Questo è quanto accaduto in Francia, un caso può far riflettere molto anche in Italia.
Premesso che sono d'accordo che uno non possa fare quello che gli pare sulla testa della gente, mi sembra che parificare i droni agli ultraleggeri sia una esagerazione. I francesi sono così...
da clabart
#1124250
La BBC si è convertita a questo nuovo metodo di riprese creando uno staff di dipendenti specializzati al volo i quali hanno dovuto conseguire degli esami presso la CAA per ottenere il brevetto per evitare che possano accadere spiacevoli conseguenze.
Link
da willyfan
#1165807
Ci sono novità sul regolamento?
E stato approvato?
Altrochè.
Ora praticamente senza avere mezzi omologato e patente ecc ecc non si può volare nemmeno con il phantom e la gopro.
Naturalmente, come sempre in Italia è pieno di gente che se ne sbatte, ma il regolamento è chiaro, tra l'altro ora ci sono sanzioni anche pesantissime.
da willyfan
#1166754
Qualche link del regolamento :book:
grazie.


https://www.enac.gov.it/La_Regolazione_per_la_Sicurezza/Navigabilit-13-/Sistemi_Aeromobili_a_Pilotaggio_Remoto_(SAPR)/index.html

Già linkato in varie occasioni, ma repetita iuvant
da clabart
#1167154
Chissà se l'eccezionale drone della DJI, per altro non particolarmente costoso (sotto i 3.000 dollari), dotato di telecamera Sony a 4K, rivoluzionario dal punto di vista costruttivo, può essere impiegato in Italia senza contravvenire alla recente normativa.



da willyfan
#1167174
Chissà se l'eccezionale drone della DJI, per altro non particolarmente costoso (sotto i 3.000 dollari), dotato di telecamera Sony a 4K, rivoluzionario dal punto di vista costruttivo, può essere impiegato in Italia senza contravvenire alla recente normativa.

Dubito fortemente, anche se, dalle ultime notizie, pare che eventuali droni omologati in altri paesi d'Europa diventeranno omologati anche in Italia. In ogni caso, sembra che le normative siano molto esigenti anche per i droni leggeri.
da clabart
#1167326
Vorrei capire cosa ha di tanto speciale quel modello omologato dall'Enav con questo della DJI, se non altro perché ritengo valida la soluzione della basculabilità dei rotori sgomberando qualsiasi struttura che possa entrare nel campo visivo della telecamera, tra l'altro anch'essa ruotabile.
In altri termini, qual'è il metodo per il quale l'Enav indica un drone conforme agli standard previsti?
A prescindere dal peso, dal materiale della componentistica, dalle dimensioni, dalla potenza dei rotori, dall'elettronica di bordo, dal raggio operativo se costruisco un veivolo attenendomi agli standard previsti perché portandolo all'Enav per la certificazione me lo bocciano per cui sono costretto ad acquistare il modello da loro indicato?
Sotto un filmato di belle riprese realizzate negli USA con DJI Ronin su drone.



Da quanto osservato, in Italia sarebbe impossibile realizzarle
da willyfan
#1167373
Vorrei capire cosa ha di tanto speciale quel modello omologato dall'Enav con questo della DJI, se non altro perché ritengo valida la soluzione della basculabilità dei rotori sgomberando qualsiasi struttura che possa entrare nel campo visivo della telecamera, tra l'altro anch'essa ruotabile.
In altri termini, qual'è il metodo per il quale l'Enav indica un drone conforme agli standard previsti?
A prescindere dal peso, dal materiale della componentistica, dalle dimensioni, dalla potenza dei rotori, dall'elettronica di bordo, dal raggio operativo se costruisco un veivolo attenendomi agli standard previsti perché portandolo all'Enav per la certificazione me lo bocciano per cui sono costretto ad acquistare il modello da loro indicato?

Se lo costruisci attenendoti agli standard previsti dall'enac non te lo bocciano. Il problema è che al momento, l'enac richiede una serie di ridondanze, ovvero doppia centralina, certificazione che il mezzo può essere controllato se perde un'elica o un motore, e ora pare anche il paracadute.
E se il mezzo non è omologato dalla fabbrica e te lo costruisci tu, qualcuno lo deve esaminare e verificare che sia tutto a posto. Prova a costruire una barca, o un'automobile, e vedi cosa devi fare per avere la targa....
All'ENAC non frega nulla dei rotori basculabili perchè puoi fare le riprese, a loro interessa solo la sicurezza.
da 76albe76
#1168975
Avere un drone certificato vuol dire tutto e non vuol dire niente, perchè anche il pilota deve essere in regola con la normativa
da willyfan
#1168976
Avere un drone certificato vuol dire tutto e non vuol dire niente, perchè anche il pilota deve essere in regola con la normativa
Certo che si.
da 76albe76
#1169012
Era solo per precisare, dato che c'è gente convinta di poter volare
sopra le teste delle persone perchè ha un drone sotto i 2,5 kg
scusate l' OT

Purtroppo i software validi per questo scopo costa[…]

[DaVinci Resolve] Potenza di calcolo

Riguardo amd, a quel punto una scheda ottima che[…]

Che dimensione hanno queste immagini? Prova a pr[…]

Ciao Poseidon97 , lo STAFF e i MOD tu[…]