Benvenuto su VideoMakers.net
Iscriviti per condividere la tua passione sul principale sito web italiano dedicato al VideoMaking!

Gli eventuali inserti pubblicitari all'interno delle discussioni sono visibili solo se non hai eseguito l'accesso al forum; ricordati di eseguire l'accesso o, se non sei ancora registrato, fallo QUI

Clicca qui per leggere le regole del forum
Discussioni relative alle produzioni cinematografiche indipendenti...

Moderatore: Moderatori

#1120572
volevo sapere se qualcuno ha avuto esperienze in questo senso.
non parlo di cortometraggi, ma proprio di lunghi. girare un lungometraggio in black magic pocket.

come tutti sappiamo è una macchina che fa una bella immagine, ma non è molto versatile (nel senso che è una macchina particolare, soprattutto sotto la resa cromatica). sarei curioso di sapere se qualcuno l'ha usata o ha lavorato in produzioni dove hanno scelto per questa opzione, ed eventualmente anche quali ottiche sono state utilizzate.
#1121377
Io lo farei...
Hanno girato film con le video reflex che nemmeno avevano un RAW... perché quindi la Pocket non potrebbe essere usata nello stesso ambito??
#1121614
Credo tu voglia sapere se altri l'abbiano gia' fatto. Sicuramente qualcuno si, in ambito indipendente per sfruttare l'hype tecnologico presso i geek che affollano l'indipendente, come ogni qualvolta che esce una nuova camera. Ma almeno per la mia piccola esperienza non la vedo utilizzare al di fuori dei cortometraggi e dei videoclip (devo specificare che vivo in Australia). Mentre per i lungometraggi, anche indipendenti e a basso budget, i dop preferiscono andare su camere piu' sicure e "certificate". La produzione di un lungo non e' facile e non e' consigliabile rischiare o sperimentare troppo. Ho lavorato a qualche lungo indipendente negli ultimi mesi e quelle che vanno di piu' sono sempre le Red, con le new entry Sony che stanno prendendo sempre piu' piede. Anche le Canon C sono viste con discreto interesse, mentre molti girano sempre con le DSLR perche' sono vantaggiose dal punto di vista produttivo. Mai sentito prendere in considerazione le mirrorless come le Lumix, o DSLR diverse da Canon. Parlo sempre di lunghi, in ambito corti qualche alternativo che usa le Nikon c'e', ma inutile dire che in questo segmento la 5D la fa da padrone, seguita dalla 7D per chi vuole piu' depth of field e magari utilizzare ottiche PL. DSLR piu' piccole e plasticose come le varie 70/60D vengono viste con piu' diffidenza, il body nel cinema ha ancora la su importanza (stesso concetto si applica alla GH3 e alla Pocket). Paradossalmente va specificato che e' piu' facile girare un corto che un lungo in RAW, solo le grandi produzioni cinematografiche possono permetterselo in quanto parliamo di parecchie ore di girato e aumento dei costi per quanto riguarda data storage, velocita' di trasferimento, workstation, monitoraggio, post-produzione. Sono molto rari i film low-budget girati in RAW, dove si preferisce per praticita' e si ritiene anche qualitativamente sufficiente formati piu' compressi come il ProRes, il DNxHD, o l'MPEG nelle sue forme piu' disparate.
#1121643
si d'accordo su red e sony, ma un lungo girato in reflex o con la serie c non lo farei proprio. a quel punto è molto più "certificata" la black magic...

al massimo la c500 che fa il 4k... ma costa 25.000€... lascio stare! :D

in australia va di moda la kineraw? non per andare ot, ma mi ispira molto come macchina!
#1121683
Non servono assolutamente il 4K e il RAW per produrre un lungometraggio per il grande schermo, figurarsi per il web o altri canali distributivi. Anche nelle grandi produzioni, quando si gira in digitale, si opta piu' spesso per il 2K ProRes dell'Alexa, relegando il RAW solo alle scene dove e' richiesta una pesante lavorazione di FX. Per dare un look a un film non sono cosi' importanti la camera e il codec quanto la scelta di accoppiare determinate lenti a un determinato sensore, il lavoro sulla fotografia e l'esposizione, il lavoro sulle location, le scenografie, i costumi e tutto il resto. Per qualsiasi distribuzione come formato di partenza un AVCHD 4:2:2 e' gia' sufficiente. Anzi ritengo che la C100, magari con le Canon CN-E e un recorder esterno per catturare un segnale 4:2:2 sia la scelta piu' indicata e dal miglior rapporto qualita'/prezzo per una produzione indipendente e low budget. Non e' la stessa cosa che girare con una DSLR, l'area del sensore e' effettivamente 4K da cui poi viene scalato il 1080p (che non ha problemi ad essere gonfiato a 2K) e il Canon Log non fa rimpiangere troppo il RAW. E soprattutto con una macchina del genere rispetto a una Blackmagic non si hanno problemi sul set, e i costi su tutta la catena restano contenuti. Cio' non vuol dire che io non apprezzi le Blackmagic, ma le trovo piu' adatte alla produzione di corti, videoclip, brevi documentari posati che un lungometraggio. O a fare da crash camera all'Alexa sui set importanti ;) Non credo che esista nemmeno una Kineraw sul suolo australiano, penso abbia un piccolo mercato solo in Cina, nemmeno se ne parla tanto. Quando si gira RAW qua si va subito su Scarlet/Epic, o BMCC ma per progetti brevi appunto, l'Alexa la si usa per il ProRes. C500 e Sony FS700/F5 non sono considerate per il 4K o il RAW a causa della scarsa reperibilita' dei recorder esterni, mentre le Red sono piu' comode, giri RAW onboard e non perdi tempo e soldi con i recorder esterni. Secondo me, scelte sbagliate da parte di Canon e Sony, io una C500 con 4K RAW interno la pagherei anche piu' di 25.000 euro. Ovviamente non la comprerei perche' e' da pazzi di questi tempi per un privato, ma la noleggerei volentieri allo stesso prezzo giornaliero di un'Alexa visto che l'operativita' di una C500 e' fantastica paragonata alle Red e alle Blackmagic.
#1121776
in italia (e credo nel mondo) i proiettori ora sono tutti digitali, e l'upscaling bisogna vedere come risulta, quando si proietta un film in risoluzione minore. sul 2k di alexa lo sapevo. il 2k è sempre il doppio dell'hd, l'upscaling ne risente meno.
sul raw certo che non averlo è un bello svantaggio, calcolando che quasi tutte le macchine lo fanno ora, e che consente di avere molti più stop di luce in post produzione (oltre ai vantaggi della color correction).

C500 e Sony FS700/F5 non sono considerate per il 4K o il RAW a causa della scarsa reperibilita' dei recorder esterni

non è a buon mercato, ma il recorder cinealta per fare il 4k con la fs700 lo trovi ovunque.

io una C500 con 4K RAW interno la pagherei anche piu' di 25.000 euro

se ti fa piacere regalare soldi alla canon...
tutte le serie c hanno lo stesso sensore. nella c500 c'è un firmware/software interno, tipo magic lantern ma chiaramente ufficiale, che sblocca altre caratteristiche della macchina, unitamente a qualche componente e al processore più potente (a dir molto 2000€ di valore) che la rendono utilizzabile con prestazioni più elevate.
qualità elevata, ma con quella cifra si prende ben altro...

riguardo alle kineraw è un peccato che non siano ancora diffuse, solo perchè non hanno un nome. visto che come rapporto qualità prezzo è eccezionale. la kineraw mini non ha niente da invidiare alla c500 per esempio, solo che non si chiama canon... :uffy:
#1122268
2K non e' il doppio dell'HD, e' poco di piu', per la precisione solo 128 linee in piu' e solo sulla risoluzione orizzontale.

HD: 1920x1080

2K: 2048x1080

http://en.wikipedia.org/wiki/2K_(resolution)

Attualmente la maggior parte dei proiettori digitali sono proiettori 2K. Esistono proiettori 4K ma sono ancora una rarita'.
Sull'argomento RAW c'e' molta confusione e disinformazione, molti ripetono a pappagallo concetti assorbiti frettolosamente su internet, e spesso sono sbagliati. Che tutte le macchine adesso registrino in RAW mi sembra un'esagerazione. Sarebbe come dire che esistono 7 macchine in tutto il mondo perche' quello e' il numero delle macchine che attualmente registrano in RAW, 7. Di cui molte sono solo upgrade o downgrade, in realta' e' come se ci fossero solo tre concept cameras intorno al RAW. Tre vengono da Blackmagic, che deve vendere DaVinci Resolve. Le altre sono Red Scarlet e Epic, Sony F55 e F65. Due di queste costano piu' di 10.000 euro, una piu' di 20.000 euro, l'ultima costa piu' di 60.000 euro ed e' destinata solo all'utilizzo in ambito cinematografico hi-budget. Nel broadcast il RAW non e' nemmeno accettato come formato. E non e' l'unico fattore che influisce sulla gamma dinamica, come non puoi creare luce in post che non c'era in produzione. Attualmente non c'e' alcuna esigenza di un RAW in post-produzione se non per film industriali e ricchi di effetti speciali, in tutti gli altri ambiti viene considerata uno spreco di tempo e di denaro. Per quanto riguarda la sola color correction c'e' poca differenza tra un RAW e un ProRes 4:4:4. Hai mai utilizzato un formato RAW?
#1122284
Io mi sono trovato a lavorare con film girati con macchine disparate.
La miglior qualità l'ho vista con Red e Alexa, ma ho lavorato su un film girato con la 5D (la bas) e la qualità è abbastanza penosa (la qualità tecnica intendo) con rumore e scalettature da tutte le parti e definizione sottoterra.
Ho visto un film girato con la Gh2 (non ci ho lavorato però) che ha una qualità eccellente, si vede che non è una RED ma in confronto alla 5D il paragone non è nemmeno proponibile.
Dato che esistono fior di lungometraggi girati in 16mm in passato, non vedo perchè uno non possa girarlo con una pocket. Quello che conta poi è la storia, non il mezzo di ripresa.

Per gli increduli, posso caricare qualche secondo di clip sia di un film che dell'altro, tanto per vedere la differenza, anche se si tratta di due fotografie molto diverse tra di loro.
#1122298
Non dico che non si possa, io ci sto per girare un corto con la Pocket, ma lo stile di ripresa sara' guerrilla come e' d'uso con una DSLR. Su un film di 4-8 settimane con movimenti di macchina calcolati non vorrei mai avere la Pocket. Ci si concentra troppo sul sensore e sul codec, non mi stanchero' mai di dirlo. Le 16mm erano cineprese e avevano tutto cio' di cui si ha bisogno su un set, non erano smartphone troppo cresciuti. La Pocket manca di praticita' nel body e di connessioni professionali. Ci sono gli accessori e le soluzioni tecniche per avere tre segnali video per una monitoria decente per regia, fotografia, tecnico del suono. Ma il rig diventa un mostro di cavi e scatolette sotto la quale il body scompare. E se di praticita' e comodita' per 3-5 giorni puoi farne a meno, su 40 giorni di lavorazione diventa un incubo e si lavora male. D'accordo su Red e Alexa, tra le due preferisco Alexa, ma se posso scegliere il top sono 35mm e 70mm. Ribadisco che anche la C500 in 4K RAW mi ha impressionato, se solo fosse piu' pratico ed economico tirarne fuori il segnale non compresso se la batterebbe con l'Alexa.
Ultima modifica di Koroshiya il mar, 18 mar 2014 - 18:02, modificato 2 volte in totale.
#1122301
Premesso che la qualita' dei film sopracitati dipende da chi ci ha lavorato e non dalla macchina, La Bas non piace nemmeno a me ma ho visto un film girato con la 7D (New Order) e li batte entrambi, ritengo abbia una qualita' visiva superiore a quella di Upstream Color. Tutti film indipendenti, comunque. E appunto il fatto che tu abbia trovato gradevole Upstream Color (ma nemmeno io dico che sia stato fatto male, solo non mi piace la fotografia) e io abbia apprezzato New Order dimostra che non servono il RAW e il 4K per fare cinema.

[youtube]http://www.youtube.com/watch?v=5kAcgtjRuMI[/youtube]
#1122308
Non ho visto new order, sono andato a vedere il trailer e la qualità visiva è la solita delle canon, immagine un po' impastata e poco definita sugli sfondi. Non so se dipenda dal trailer o cosa. La fotografia però non è male.
In ogni caso concordo: se vuoi fare cinema è la storia e la bravura di chi ci lavora che fa il risultato, la macchina è secondaria.
#1122320
In parte dipende anche da youtube. Una delle differenze (che ho notato ad occhio quindi non su base empiritca), tra la serie GH e le EOS pre-MKIII e che le ha fatte spopolare tra i videografi e' che il codec delle GH regge meglio la compressione di youtube. Poi la 7D quei problemi li ha, e' innegabile, ma sono attenuati sui file nativi e bisogna fare molta attenzione in post, grading pesanti come quelli di New Order il codec della 7D non li regge. In ogni caso io credo che oggi, se parliamo di un lungometraggio indipendente dove comunque un minimo di budget ci vuole, si debba fare lo sforzo di lasciarsi alle spalle DSLR/mirrorless. Credo che quando uscira' la Blackmagic Production Camera sara' la soluzione entry level piu' appetibile, la Pocket e' valida solo se veramente ci si montano lenti per il S16, che partono da focali estreme con una buona qualita', altrimenti il crop e' micidiale e a me piangera' il cuore dover girare con il 7-14 Scurix (so che non sei d'accordo). Fino ad allora opto per la C100, come entry level piu' interessante per il cinema indipendente.
#1122421
opto per la C100, come entry level piu' interessante per il cinema indipendente.

Anche più di una FS100?? Di poco più economica e con un corpo ancora più ergonomico??
#1122437
Indubbiamente. La FS100 ha i seguenti svantaggi rispetto alla C100:

- Pur registrando entrambe a 1080p su un sensore S35, quello della FS100 e' Full HD effettivo mentre quello della C100 e' un 4K effettivo.

- Definizione, sensibilita' alle basseluci, gradevolezza dell'immagine ad alti ISO sensibilmente a favore della C100.

- Da quello che ho visto (c'erano degli esempi anche sul forum) la FS100 soffre di piu' artefatti rispetto alla C100 che ne e' quasi del tutto assente, non so se dovuto alla tecnologia del sensore o a una miglior compressione nel codec della C100.

- La FS100 non ha un profilo logaritmico. Ripeto che con la C100 girando in C-Log e sfruttando il 4:2:2 dell'hdmi output in color correction raramente si rimpiange il RAW.

- La FS100 ha un E-mount che ha bisogno di essere adattato oppure offre meno possibilita' rispetto ad un EF-mount, che ormai e' diventato uno standard nel cinema digitale.
Ultima modifica di Koroshiya il mer, 19 mar 2014 - 07:30, modificato 2 volte in totale.
#1122438
:wink:
Anche se la storia del 4:2:2 mi fa incazzare dato che sei costretto a prendere un Ninja (che, in soldini (letteralmente) fa levitare il prezzo di altri 7/800 €uri)...

Ok, mi era sfuggita la.lunghezza della clip esport[…]

Hai messo la videocamera in play? si ma anche se […]

Prova disegnare il logo con illustrator poi l'imp[…]

https://www.eppela.com/it/projects/24343-il-bambi[…]