Benvenuto su VideoMakers.net
Iscriviti per condividere la tua passione sul principale sito web italiano dedicato al VideoMaking!

Gli eventuali inserti pubblicitari all'interno delle discussioni sono visibili solo se non hai eseguito l'accesso al forum; ricordati di eseguire l'accesso o, se non sei ancora registrato, fallo QUI

Clicca qui per leggere le regole del forum
Discussioni relative alle produzioni cinematografiche indipendenti...

Moderatore: Moderatori

#1123848
Immagine

Con 138.240 pixel in più, disposti orizzontalmente su 128 linee, riesci a vedere la differenza rispetto al 1920x1080 sui proiettori a 2K?
E questi proiettori non proiettano nemmeno bene il Full HD?
Mah….
In Italia non tutti i cinema hanno proiettori digitali.

solo questione di tempo, dovranno adattarsi alla normativa per non far incrementare i costi dei distributori.
http://www.ilsole24ore.com/art/impresa- ... d=Ab0oBemH


Se proprio lo vuoi sapere quel recorder e l'interfaccia costano in Italia, rispettivamente, 4.980 e 2.500 euro.
E di quei dealer ufficiali solo pochissimi li trattano: quelli indicati su Roma forse solo 1 potrebbe venderlo, l'altro poi non sa manco di cosa si tratta.
Trovami chi li vende a prezzo più basso, a Rimini per caso?

e quindi? che c'entra?
si stava discutendo del prezzo totale. esaminiamole con gli accessori necessari.
tanto se si gira un film tutte hanno bisogno di relative "rotaie", batterie, monitor e accessori vari.

canon c500: 25.000€ (e non so se a questa cifra include ottiche)

sony fs700: 8.000€ (ottica inclusa)
recorder: 4.980€
interfaccia: 2.500€
memoria: 1500€

tot=16980€.

sono quasi 10.000€ in meno.
ricordiamo che la stessa c500 necessita dei suoi accorgimenti per girare, quindi il prezzo sale.
se sommiamo le v-lock (visto che con le batterie sony non funziona) in ogni caso il prezzo totale è inferiore.
poi che valga la pena o meno, è un altro discorso, ma parlando di numeri, fs700 4k ready to shoot costa meno di c500.

e per molti la c500 è una grande presa in giro. visto che costa molto più di tutte le altre serie c, ma ha internamente accorgimenti tecnologici di entità economica molto ridotta, rispetto all'effettiva cifra che si pone come differenza.


Non sai nemmeno quanto costa una Red.

no, preferisco il blu.

La Kineraw costa, rispetto alla Scarlet X, appena 2.000 euro di meno con la differenza che con la Scarlet puoi riprendere già subito a mano grazie all'impugnatura simil Hasselblad e Canon C100/300/500, con la Kineraw devi dotarti di altri accessori.
Riguardo l'affidabilità delle Red?
Ormai sono consolidate: i problemi che afflggevano i primi modelli della One è acqua passata, poi risolti con aggiornamenti firmware.
La Kineraw ha quel rolling shutter e skew che…

quale kineraw? non sai nemmeno quanti modelli hanno fatto?

costerebbe 2.000€ in meno della scarlet x?

vediamo un po' la kineraw mini, sua avversaria diretta, 4k
http://www.kinefinity.tv/cameras/kineraw-mini/

Kit Price 3,799.00 € (4K Ready Starter Kit)

invece la scarlet x il kit
SCARLET-X LIGHTWEIGHT COLLECTION

Price $16,960.00
che sono 12mila €.

"appena 2.000€ in meno"


se sui numeri ragioni sempre così, ti suggerirei questo investimento
http://www.ebay.it/itm/CALCOLATRICE-PRO ... 4d1&_uhb=1

o se vuoi spendere meno
http://www.ebay.it/itm/Calcolatrice-par ... 65f&_uhb=1
(questa parla anche)

ti faranno risparmiare.
#1123873
Mi piacerebbe moltissimo fare un lungo tutto con la pocket! credo che il rapporto praticità/qualità/prezzo (anche degli accessori) sia imbattibile.
E poi ti rimane una macchinetta niente male da portarti sempre dietro ;)
Magari come alternativa le 2000€ in più per una Production le prenderei in considerazione. Tutto sta a vedere che tipo di riprese prevedi: a mano? in aria? su steady? tutte su cavalletto?
Ps: quando lo fai lo voglio vedere, e voglio sapere come ti è venuto lavorarci!! :wave:
#1123948
Mi piacerebbe moltissimo fare un lungo tutto con la pocket! credo che il rapporto praticità/qualità/prezzo (anche degli accessori) sia imbattibile.
E poi ti rimane una macchinetta niente male da portarti sempre dietro ;)
Magari come alternativa le 2000€ in più per una Production le prenderei in considerazione. Tutto sta a vedere che tipo di riprese prevedi: a mano? in aria? su steady? tutte su cavalletto?
Ps: quando lo fai lo voglio vedere, e voglio sapere come ti è venuto lavorarci!!

in effetti è quel rapporto che mi convince molto. ho amici che l'hanno usata per produzioni a costo zero, vorrei capire bene i contro...
per il tipo di riprese di tutto, compreso drone.

è una produzione da circa 200.000€.

anche se come noterai dal video che ho postato, anche la gh4 è molto allettante...

l'alternativa più vicina è girare in red one, o in red scarlet, a cui si aggiungono le kineraw.

la one è anche ok come costi, ma è macchinosa in diverse cose (come il minuto abbondante per accendersi) e pesa veramente tanto.
#1123954
Uno dei grossi limiti della Pocket è la scheda di registrazione...
Non hai un time code...
Non sai quanto spazio ancora ti resta...
Non puoi cancellare un file che hai deciso di scartare...
...ma si ovvia facilmente con un pc sul set e qualcuno che riversa la scheda e cancella le sequenze scartate...
#1123985
Immagine

Con 138.240 pixel in più, disposti orizzontalmente su 128 linee, riesci a vedere la differenza rispetto al 1920x1080 sui proiettori a 2K?
E questi proiettori non proiettano nemmeno bene il Full HD?
Mah….
In Italia non tutti i cinema hanno proiettori digitali.

solo questione di tempo, dovranno adattarsi alla normativa per non far incrementare i costi dei distributori.
http://www.ilsole24ore.com/art/impresa- ... d=Ab0oBemH


Se proprio lo vuoi sapere quel recorder e l'interfaccia costano in Italia, rispettivamente, 4.980 e 2.500 euro.
E di quei dealer ufficiali solo pochissimi li trattano: quelli indicati su Roma forse solo 1 potrebbe venderlo, l'altro poi non sa manco di cosa si tratta.
Trovami chi li vende a prezzo più basso, a Rimini per caso?

e quindi? che c'entra?
si stava discutendo del prezzo totale. esaminiamole con gli accessori necessari.
tanto se si gira un film tutte hanno bisogno di relative "rotaie", batterie, monitor e accessori vari.

canon c500: 25.000€ (e non so se a questa cifra include ottiche)

sony fs700: 8.000€ (ottica inclusa)
recorder: 4.980€
interfaccia: 2.500€
memoria: 1500€

tot=16980€.

sono quasi 10.000€ in meno.
ricordiamo che la stessa c500 necessita dei suoi accorgimenti per girare, quindi il prezzo sale.
se sommiamo le v-lock (visto che con le batterie sony non funziona) in ogni caso il prezzo totale è inferiore.
poi che valga la pena o meno, è un altro discorso, ma parlando di numeri, fs700 4k ready to shoot costa meno di c500.

e per molti la c500 è una grande presa in giro. visto che costa molto più di tutte le altre serie c, ma ha internamente accorgimenti tecnologici di entità economica molto ridotta, rispetto all'effettiva cifra che si pone come differenza.


Non sai nemmeno quanto costa una Red.

no, preferisco il blu.

La Kineraw costa, rispetto alla Scarlet X, appena 2.000 euro di meno con la differenza che con la Scarlet puoi riprendere già subito a mano grazie all'impugnatura simil Hasselblad e Canon C100/300/500, con la Kineraw devi dotarti di altri accessori.
Riguardo l'affidabilità delle Red?
Ormai sono consolidate: i problemi che afflggevano i primi modelli della One è acqua passata, poi risolti con aggiornamenti firmware.
La Kineraw ha quel rolling shutter e skew che…

quale kineraw? non sai nemmeno quanti modelli hanno fatto?

costerebbe 2.000€ in meno della scarlet x?

vediamo un po' la kineraw mini, sua avversaria diretta, 4k
http://www.kinefinity.tv/cameras/kineraw-mini/

Kit Price 3,799.00 € (4K Ready Starter Kit)

invece la scarlet x il kit
SCARLET-X LIGHTWEIGHT COLLECTION

Price $16,960.00
che sono 12mila €.

"appena 2.000€ in meno".

Oltre ad essere offensivo, si vede che non sai nemmeno quanto costi una cinepresa digitale.
Riguardo la C500 il prezzo, pure in difetto, è comprensivo del modulo a 4K ed è riferito al solo corpo, come tutte le camere digitali citate.
Riguardo il prezzo della Sony FS-700 sopra riportato è pure sotto stimato perché ho aggiunto il costo di 2 schede (minimo sindacale) e quello dell'upgrade dal modello a 700R a 700U, alla fine arriviamo con un minimo scarto a quello della Kineraw.
Per quest'ultima camera il prezzo rilevato è quello riferito, dal distributore europeo in Germania, al modello S35 - adesso hanno modificato tutto il sito cinese togliendo i prezzi degli unici 2 modelli prodotti (Mini e S35) con le loro varie configurazioni e il link del distributore tedesco - al fine di rendere il paragone, dal punto di vista operativo, con la Red.
Infine per la Scarlet X nella versione operativa il prezzo riportato è quello pubblicato dal distributore europeo già espresso in euro e non quello di Irvine in dollari.
#1124174
Uno dei grossi limiti della Pocket è la scheda di registrazione...
Non hai un time code...
Non sai quanto spazio ancora ti resta...
Non puoi cancellare un file che hai deciso di scartare...
...ma si ovvia facilmente con un pc sul set e qualcuno che riversa la scheda e cancella le sequenze scartate...


ti ringrazio, questa è un'informazione che può sembrare secondaria, ma che invece è fondamentale!
(e nessuno degli espertoni ci aveva pensato... :lol: ) quindi devo ringraziarti! :birra:
di conseguenza mi viene da pensare che sia adatta a girare spot o corti dove il materiale è molto meno, ma che risulti scomodissima su un set dove il tempo è denaro, e dove ok si ovvia, ma c'è bisogno di connettersi di tanto in tanto ad un pc con l'ansia che si stia riempiendo, magari durante una scena importante.
#1124176
In Italia non tutti i cinema hanno proiettori digitali.

http://www.videomakers.net/forum/viewtopic.php?f=49&t=115381&hilit=pellicola+morta

Ne abbiamo già parlato: era previsto da gennaio, ma al solito all'italiana è stato rimandato a giugno. La pellicola non c'è più e da giugno ogni gestore di cinema deve avere il proiettore digitale. Nessun nuovo film sarà più distribuito in pellicola.
#1124183
:birra:
#1124208
In Italia non tutti i cinema hanno proiettori digitali.

http://www.videomakers.net/forum/viewtopic.php?f=49&t=115381&hilit=pellicola+morta

Ne abbiamo già parlato: era previsto da gennaio, ma al solito all'italiana è stato rimandato a giugno. La pellicola non c'è più e da giugno ogni gestore di cinema deve avere il proiettore digitale. Nessun nuovo film sarà più distribuito in pellicola.

Lo so benissimo.
Il problema lo vedo in maniera diametralmente opposta, cioè dal punto di vista economico.
Sono d'accordo, e il primo a dirlo, che il digitale ha abbassato i costi di tutta la filiera: dalle riprese (con cui non devi più stare a pensare agli errori che per altro si pagano cari, al calcolo di quanti metri di emulsione ti serve), alla digitalizzazione della pellicola, al montaggio in post (che consente una maggiore creatività), alla stampa del master in pellicola, alla ristampa delle copie per la distribuzione nelle sale (e per il mercato blockbuster) e di conseguenza una perdita di qualità nel tempo nelle proiezioni nelle sale cinematografiche.
Con il digitale si ottiene un enorme risparmio economico di tutto quanto sopra descritto, con il risultato di avere la copia riservata alla proiezione nelle sale virtualmente esente da degrado qualitativo.
Paradossalmente ha portato ulteriore crisi lavorativa nel settore della pellicola, dei distributori delle copie verso le sale, delle società di masterizzazione per il blockbuster e non solo…
Infine i gestori delle sale, già massacrati dalla crisi economica con una perdita considerevole di clientela disposta ad andare al cinema, devono sostenere ulteriore sforzo finanziario, per altro già molto elevato, per dotarsi di un impianto di proiezione digitale (a 4K, retrocompatibile a risoluzioni più basse, 2K, per non rimanere fuori gioco con il nascente formato): saranno in grado di sopravvivere o ci dobbiamo aspettare ulteriori chiusure di sale?
Ecco perché lamenti che non tutte le sale sono passate al digitale.
#1124219
Uno dei grossi limiti della Pocket è la scheda di registrazione...
Non hai un time code...
Non sai quanto spazio ancora ti resta...
Non puoi cancellare un file che hai deciso di scartare...
...ma si ovvia facilmente con un pc sul set e qualcuno che riversa la scheda e cancella le sequenze scartate...


ti ringrazio, questa è un'informazione che può sembrare secondaria, ma che invece è fondamentale!
(e nessuno degli espertoni ci aveva pensato... :lol: ) quindi devo ringraziarti! :birra:
di conseguenza mi viene da pensare che sia adatta a girare spot o corti dove il materiale è molto meno, ma che risulti scomodissima su un set dove il tempo è denaro, e dove ok si ovvia, ma c'è bisogno di connettersi di tanto in tanto ad un pc con l'ansia che si stia riempiendo, magari durante una scena importante.

Da quel poco che ricordo quando l'ho usata, il display mostrava chiaramente il timecode di registrazione, per cui non è un problema insormontabile, sia che registri in Raw o in Prores: sai già in partenza quanto spazio occupa e quanti minuti registra su una scheda e fai presto a calcolare quanto manca.
La cancellazione di una clip direttamente in camera… non la faccio mai e nemmeno sto a perdere tempo, sia che uso una telecamera o cinepresa digitale che una DSRL o mirroless: solo quando ho importato le clip sull'hard disk decido quale conservare.
A breve ho un amico che me la presta.
#1124235
Lo so benissimo.
Il problema lo vedo in maniera diametralmente opposta, cioè dal punto di vista economico.
Sono d'accordo, e il primo a dirlo, che il digitale ha abbassato i costi di tutta la filiera: dalle riprese (con cui non devi più stare a pensare agli errori che per altro si pagano cari, al calcolo di quanti metri di emulsione ti serve), alla digitalizzazione della pellicola, al montaggio in post (che consente una maggiore creatività), alla stampa del master in pellicola, alla ristampa delle copie per la distribuzione nelle sale (e per il mercato blockbuster) e di conseguenza una perdita di qualità nel tempo nelle proiezioni nelle sale cinematografiche.
Con il digitale si ottiene un enorme risparmio economico di tutto quanto sopra descritto, con il risultato di avere la copia riservata alla proiezione nelle sale virtualmente esente da degrado qualitativo.
Paradossalmente ha portato ulteriore crisi lavorativa nel settore della pellicola, dei distributori delle copie verso le sale, delle società di masterizzazione per il blockbuster e non solo…
Infine i gestori delle sale, già massacrati dalla crisi economica con una perdita considerevole di clientela disposta ad andare al cinema, devono sostenere ulteriore sforzo finanziario, per altro già molto elevato, per dotarsi di un impianto di proiezione digitale (a 4K, retrocompatibile a risoluzioni più basse, 2K, per non rimanere fuori gioco con il nascente formato): saranno in grado di sopravvivere o ci dobbiamo aspettare ulteriori chiusure di sale?
Ecco perché lamenti che non tutte le sale sono passate al digitale.
Notevole come i topic talvolta prendano strade decisamente OT, ma è sempre difficile tralasciare le informazioni di contorno, ma voglio rispondere a questa cosa perchè comunque il concetto del digitale non è totalmente fuori tema.
Innanzitutto: su facebook esiste addirittura una pagina che si chiama "L'imbroglio del cinema digitale" chiaramente gestita da un proiezionista che teme di perdere il suo posto di lavoro.
Ora, io non sono mai stato favorevole a questa logica di conservazione a tutti i costi: quando è uscito il DVD molte fabbriche che duplicavano VHS e non hanno voluto riciclarsi in qualcosa di nuovo hanno chiuso. Ebbene? Ma se un giorno inventassero la macchina televettrice (il teletrasporto per capirci) dobbiamo andare sulle barriccate per mantenere aperte le linee aeree? Il progresso, nel bene e nel male ha un prezzo. Le sale che non si vogliono adeguare fanno male, anche perchè in questo momento esistono dei finanziamenti europei per fare il salto al digitale, domani non ci saranno più e allora l'unica alternativa sarà chiudere.

Per quanto riguarda l'aspetto puramente tecnico del digitale, purtroppo nemmeno qui condivido le boiate che ho letto sulla pagina facebook citata prima. Io vado spesso al cinema, e onestamente, tranne rarissimi casi, i film su pellicola li ho sempre visti peggio - e sentiti molto PEGGIO - di quanto succeda con il digitale. Questo non è colpa della pellicola, che se usata con intelligenza ha ancora dei punti rispetto al digitale, ma il problema è che all'atto pratico in sala arriva una pellicola di generazione n, che magari ha già fatto alcune proiezioni ed ha un po' di righe e o spuntinature, insomma alla fine e in pratica quello che vedi nel cinema con il digitale è meglio.
Se poi parliamo dei proiezionisti, una volta mi sono visto un intero film dove si erano dimenticati di mettere il mascherino facendomi subire microfoni e fari in campo (!!!). Quel proiezionista non andava licenziato, ma direttamente giustiziato sul posto :evil: . E con il digitale questo non succederà più.
#1124242
Anche io ho visto proiezioni del cavolo al cinema: pellicola rovinata, audio pessimo.
Ma ho anche assistito a visioni eccellenti sia per l'audio che per il video.
Tutto questo perché il gestore della sala era dotato di macchinari e supporti adeguati: a cominciare già dal proiettore che non rovinava la pellicola durante la proiezione e l'audio su supporto magnetico (DVD o CD) separato dalla pellicola.
Probabilmente non tutti i cinema sono dotati di questa tecnologia.
Non so a Brescia come sono le sale rispetto a quelle di Roma.

Riguardo il lavoro, tematica piuttosto spinosa in questi tempi, io non facevo cenno alla sola categoria dei proiezionisti "protezionisti" ma in toto con una visione a 360° sia da punto di vista imprenditoriale e non.
Voglio dire, altresì, per il tuo lavoro: ti farebbe piacere se domani le case distributrici di film decidessero di eliminare il blockbuster in favore della visione casalinga del film on line presso cui si acquista con la carta di credito?
Troppo facile dire che bisogna riciclarsi, quando hai investito fior di soldi e non vedi un ritorno!
Quanti imprenditori si sono ammazzati?

ps.
è vero che ci sono finanziamenti europei… ma li devi rimborsare, mica te li regalano!
#1124256
Rispondo sintetico
1) L'audio su pellicola, sia pure da DVD o CD non ha mai la qualità di un PCM lineare non compresso a 24 bit. Il massimo che si può avere è il DTS. Il fatto però di avere su un supporto separato l'audio ha sempre creato problemi ai gestori perchè i dischi spesso andavano persi.
2) A Brescia c'è una multisala che ha sempre curato al massimo sia audio che video - stessa società del famoso Arcadia di Melzo - e infatti se voglio vedere e sentire decentemente vado lì. Tuttavia ho visto proprio lì le prime proiezioni digitali e sono state impressionanti, soprattutto per l'audio, appunto.
3) Sul lavoro: non mi farebbe piacere, ma già lo fanno. La concorrenza di i-tune e di sky si sente sul mercato dei DVD e dei bluray (per non parlare dello scarico pirata) ma me ne faccio una ragione, infatti sto cercando di riciclare le mie competenze per offrire comunque dei servizi retribuiti, come le compressioni per i-tune o altre piattaforme, la preparazione di file per Sky, i DCP per il cinema digitale ecc ecc. Chi si ferma è perduto!

4) Ci sono dei finanziamenti in cui una parte è a fondo perduto, comunque sia l'alternativa è tirare giù la saracinesca. Non so a Roma, ma qui i cinema non hanno perso spettatori, o meglio, dopo il calo drastico a metà degli anni 2000 la situazione è stabile da almeno un decennio.

Chiudo l'OT prima che mi bannino, se il discorso interessa apriamo un topic apposito - o magari ce n'è già uno?
#1125100
nessuno nega che questa cosa del digitale abbia pro e contro (forse più contro che pro, a conti fatti) ma il discorso era un altro...
era sulle sciocchezze che venivano sostenute (tutte smontate tramite link - e oltretutto sostenute da persone che addirittura facevano i professorini "ma tu hai mai girato? sai cosa costa?" ecc con insolenza riguardo alla professionalità degli altri, per poi fare i permalosetti offesi per una gif tanto ironica quanto storica) e non sui pareri e su cosa è giusto o sbagliato, o svantaggioso o vantaggioso, o migliore e peggiore. si parlava di numeri e di leggi.

tornando alla bmp, e alla gh4, volevo sapere se qualcuno ha visto il video. e soprattutto, la gh4 secondo voi potrebbe prima o poi avere il suo magic lantern per poter girare in raw?
a quel punto sarebbe, almeno sul lato pratico, molto meglio della bmp.
#1125380
video. e soprattutto, la gh4 secondo voi potrebbe prima o poi avere il suo magic lantern per poter girare in raw?
a quel punto sarebbe, almeno sul lato pratico, molto meglio della bmp.


Non ci spererei: il raw sulle G non è mai arrivato nemmeno con gli hack. Però puoi sempre registrare esternamente in 10bit 4:2:2, che non sarà un raw ma è un ottimo prores.

Ciao Innanzitutto grazie per la risposta, come fon[…]

Per gli ssd i sandisk Extreme, soprattutto il pro,[…]

[Sony AX53] Nuova 4k 2016

Grazie per le spiegazioni. Si comprende quindi per[…]

Ciao Feb, i posti sono meravigliosi, il tuo girato[…]