Benvenuto su VideoMakers.net
Iscriviti per condividere la tua passione sul principale sito web italiano dedicato al VideoMaking!

Gli eventuali inserti pubblicitari all'interno delle discussioni sono visibili solo se non hai eseguito l'accesso al forum; ricordati di eseguire l'accesso o, se non sei ancora registrato, fallo QUI

Clicca qui per leggere le regole del forum
Sezione in cui parlare di come nasce e si sviluppa una sceneggiatura.

Moderatore: Moderatori

#893991
E' pur vero che come si dice sovente se non sempre nel nostro settore che il soggetto è il primo problema che affligge l'aspirante regista...
in assenza di un soggetto decente è INUTILE cimentarsi nell'opera dato che anche il miglior regista nulla potrebbe fare disponendo delle migliori attrezzature e dei migliori tecnico ma del peggior soggetto !


Secondo me non è vero. C'è gente che scrive roba di una piattezza miserabile, completamente senza nulla. Poi arriva Anthony Dod Mantle e magari chissà vinci pure l'Oscar. :band:
#896498
fermi un momento, ho saltato un pezzo

ma hai bisogno di imparare a scrivere una sceneggiatura oppure devi capire come realizzare un intero film?
#896678
Ero soprattutto curioso di capire se è una cosa che si può imparare da autodidatti o serve per forza un corso...
Realizzare un film è nel mondo dei sogni, non voglio neanche nominarlo ;)
#922120
Neanche a farlo apposta, l'opportunità si è presentata. Uno studente del DAMS vorrebbe girare un corto da uno dei miei racconti e mi ha chiesto di scrivere la sceneggiatura. Sono meno di due pagine di racconto, quindi dovrei farcela :book:
Domani ci provo, poi vi faccio sapere come è andata :birra:
#922148
Non dare retta a chi ti dice che in fondo non è così difficile. Scrivere sceneggiature è molto, parecchio, un sacco difficile. Inoltre, se vuoi un consiglio, se ti interessa davvero il mondo del cinema, devi conoscere come funziona la macchina produttiva qua in Italia. Altrimenti perdi solo un sacco di tempo.

Tutti quelli alle prime armi si fanno un'idea sbagliata, perché calibrano i loro pensieri sul sistema americano. Ovvero: ho una buona storia, ergo la propongo. Sì, là funziona così. Qui da noi no. O meglio, non solo.

La storia conta, ma contano anche altri fattori che sarebbe troppo lungo spiegare. Ricorda solo una cosa: in America il cinema è un'industria; in Italia è artigianato. Un artigianato che fa fatica, tanta fatica. Quindi non basta avere una storia per le mani.

Solo per farti un'idea, dai un'occhiata ai film realizzati divisi per anno su cinemaitaliano.info Solo a vedere quanti film non sono mai stati distribuiti ti stupirai. E quello è solo uno dei nodi della faccenda.

E' dura ragazzi, davvero. E ve lo dice un ottimista 8)
#922184
Perdonami, ho inserito il messaggio mentre mettevi il tuo... è riferito all'autore del topi
#922224
Ho assolutamente bisogno :regia:
Nel senso che non so da che parte si comincia, se c'è un software che aiuta a mettere [interno, notte] e cose del genere :band:

Il racconto in questione (leggendolo magari è più facile consigliare :kill: ) è su http://www.alexmai.it/8066/index.html e si chiama Le chiavi di casa.
Grazie!
#922227
se c'è un software che aiuta a mettere [interno, notte] e cose del genere


gratuito e completo c'è l'ottimo celtx

Se vuoi studiare come si scrive una sceneggiatura, prenditi almeno uno dei buoni testi in circolazione.
Partirei da quello del grande AGE (Scriviamo un film).
:wink:
#922276
Senza dubbio ottimo celtx !
Per partire di slancio e senza perdere tempo a comprendere il semplice e comunque intuitivo software un utile videotutorial.

E come corso di sceneggiatura/scrittura segnalo comodamente on line l'ottimo Fabio Bonifacci e per avere rapidi spunti questo interessante articolo.

alexmai, Riguardo alla storia i questione, se ho bene interpretato si tratterà di una rappresentazione con pochi dialoghi e diversi Flash Back, si tratterà di riuscire a rendere la rappresentazione dei ricordi del protagonista misti alla visione reale del momento descritto.
I movimenti e le cose viste dal protagonista dovranno innescare sapientemente la rappresentazione del ricordo...
decidere come distinguere attualità e ricordo (tecnicamente intendo dire, a livello di espedienti video/audio che restituiscano una senszinone differente rispetto all'attualità) starà a sceneggiatore e regista.
Magari sarà indispensabile l'uso di una voce fuori campo, a me questa soluzione non piace, cercherei di essere efficace utilizzando solo immagini e situazioni, lavoro più complicato ma se riuscito più appagante dal mio punto di vista....

Buon lavoro !
#922298
Innanzitutto grazie per le risorse, durante il weekend cercherò di capire tutto :duel:

@spirit, esatto, c'è molta introspezione, pensavo a flashback in bianco e nero sovrapposti all'azione presente... mi sa che un po' di Deckard ci vorrà per forza, però in effetti riuscire a renderlo senza voice-over darebbe più fascino alla ricostruzione 8)
Grazie!
#922556
Se proprio vuoi dare un'occhiata a qualche manuale davvero utile (tenendo presente che non basta qualche manuale per diventare sceneggiatore), leggi almeno Syd Field o uno dei qualsiasi (meglio tutti ;) ) testi sull'argomento pubblicati dalla Dino Audino.

Quello di Age, "Scriviamo un Film" è un libro divertente e sicuramente gustoso, ma temo che di utilità per capire i meccanismi della sceneggiatura, quantomeno i basilari, ne abbia davvero poca.

Non dico di scartarlo. Ma se sei completamente a digiuno sull'argomento, parti dai testi che ti ho detto. Syd Field in primis. Tra quelli della Dino Audino, per ora lascerei perdere "Il Viaggio dell'Eroe". Non perché non valido. Tutt'altro. Solo che affronta l'argomento da una prospettiva un po' ostica per un principiante. Rischia insomma di confonderti le idee e basta all'inizio.

Inoltre tratta l'argomento da un punto di vista di archetipo maschile. Quindi è una lettura che va poi integrata con "Il Viaggio dell'Eroina" di Maureen Mardock.

Per comprendere inoltre e sviscerare i meccanismi della narrazione in generale, sebbene non strettamente legata al cinema, fossi in te leggerei pure "Consigli a un Giovane Scrittore" di Vincenzo Cerami.

Spero di esserti stato utile e facci sapere come si evolve il tuo lavoro.

:birra:
#922569
A parte le regole di scrittura che bisogna per forza conoscere,leggi molte sceneggiature di film che hai visto ma soprattutto di film che non hai ancora visto. :birra:
La teoria va bene,troppa teoria senza pratica non va bene! :birra:
Nelle sceneggiature o negli adattamenti trovi la via giusta per capire come inserire tutto ciò che hai appreso in maniera corretta,ricordandoti che la sceneggiatura non è solo composta da dialoghi...

Ho come budget 1000 euro. Possiedo già un r[…]

Buonasera a tutti, mi chiamo Enzo (per chi non lo […]

Attualmente ho un iMac 27" 5k con i5 3,4 Ghz […]

Scusatemi Admin Moderatori e utenti che io sbagli[…]