Benvenuto su VideoMakers.net
Iscriviti per condividere la tua passione sul principale sito web italiano dedicato al VideoMaking!

Gli eventuali inserti pubblicitari all'interno delle discussioni sono visibili solo se non hai eseguito l'accesso al forum; ricordati di eseguire l'accesso o, se non sei ancora registrato, fallo QUI

Clicca qui per leggere le regole del forum
Discussioni relative a tutte le opere cinematografiche indipendenti e non su pellicola, dvd o etere/satellite.

Moderatore: Moderatori

#1229404
Chiedo qualche parere tecnico.
Si fa un gran parlare della proiezione 70mm dell'ultimo Tarantino (visto a Bologna dove il 70mm non rende molto bene. No schermo panoramico o comunque no schermo adatto al 70mm).
La Cineteca di Bologna da anni restaura e digitalizza vecchie pellicole.
Viste diverse e secondo me c'è tanta qualità, tantissima.
Sono più esperto di fotografia, dove da molti anni si lavora con la scansione della pellicola, riuscendo ad ottenere, su file digitale, tutta la qualità del negativo o del positivo, anche in funzione della stampa o del ritocco digitale (vedi Gregory Crewdson, che consiglio a quanti sono innamorati di una certa estetica lynchana e spilbergiana).
Mi chiedo però, tecnicamente, che differenze ci sono tra la proiezione della pellicola e la proiezione digitale della pellicola scansionata.
Anche cinematograficamente la digitalizzazione può restituire tutte le caratteristiche della pellicola e offrire una visione non inferiore a quella da pellicola (tolti ovviamente graffi, impurita...)?
Devo ancora vedere The Hateful Eight in digitale, ma in teoria la digitalizzazione del 70mm è inferiore alla proiezione del 70mm originale?
Ultima modifica di Clau_dio il mar, 09 feb 2016 - 12:21, modificato 1 volta in totale. Motivazione: Conformato il titolo al Regolamento
#1229414
Ciao Emergent.
Per questa volta e per tuo conto ho regolarizzato il titolo del tuo messaggio.
Attenzione nel titolo l'oggetto deve sempre essere tra parentesi quadre.
Ho fatto ciò per rendere detto titolo conforme alle esigenze del Forum: Regolamento (vedi art. otto)
Abbiamo impostato come metodo nelle titolazioni, l'indicazione fra parentesi quadre dell'argomento principale a cui si fa riferimento.
Ciò per consentire agli altri utenti di comprendere immediatamente l'oggetto del topic.
Quindi una maggiore visibilità e di conseguenza una più rapida consultazione/risposta da parte di tutti gli utenti interessati.
In futuro ricordalo e guarda anche tutti gli altri topic (discussioni)...che ti possono essere d'esempio.
Grazie per l'attenzione.
#1229440
Come è girato è un conto, ma nessuno ormai proietta più film, se non vecchi, in pellicola. Non so nemmeno se siano più distribuiti in pellicola, e non credo perchè ormai è un paio d'anni che i cinema hanno l'obbligo di avere le macchine per la proiezione digitale.
#1229446
macchine per la proiezione digitale.


Quel che ho più volte notato e che mi dà assai noia è che sfruttano al massimo le lampade di proiezione causando una visione progressivamente peggiore del film. Per cui se vai al cine e incappi in una lampada quasi esaurita, la visione risulta notevolmente compromessa. Poco tempo fa ho inviato una mail di protesta all'UCI Meridiana di Bologna lamentando la scarsa attenzione a questo problema che costringe lo spettatore a una visione non certo ottimale. Ovviamente non si sono degnati di rispondermi ma almeno mi sono sciacquato la bocca. In seguito parlando con un dipendente dello stesso cinema, mi è stato detto che le lampade dei proiettori vengono sostituitre all'incirca ogni 40 giorni. Sarà vero? Certo che, aldilà del prezzo del biglietto di cui mi frega relativamente, vorrei visionare i film alla loro massima qualità.
#1229475
Come è girato è un conto, ma nessuno ormai proietta più film, se non vecchi, in pellicola. Non so nemmeno se siano più distribuiti in pellicola, e non credo perchè ormai è un paio d'anni che i cinema hanno l'obbligo di avere le macchine per la proiezione digitale.


The Hateful Eight è stato distribuito in pellicola solo per le proiezioni in 70mm (cinerama) e in digitale per le proiezioni normali. Mi sono informato e anche in Italia tutte le proiezioni in 70mm (Melzo, Cinecittà, Cineteca di Bologna) sono state proiettate da pellicola.
#1229477
Per gli amanti dei link: https://it.wikipedia.org/wiki/The_Hateful_Eight

"Distribuito negli Stati Uniti dalla Weinstein Company, ha avuto per volere del regista stesso una distribuzione limitata in pellicola Ultra Panavision 70mm, un formato inutilizzato da circa cinquant'anni, a partire dal 25 dicembre 2015. In digitale e su larga scala è stato distribuito dal 30 dicembre, mentre in Italia le due date di uscita sono state rispettivamente il 28 gennaio 2016 per la versione in pellicola e il 4 febbraio per quella digitale."

Motivo per cui nelle suddette tre sale è stato proiettato in anteprima dal 28 gennaio rispetto alla distribuzione normale. I cambiamenti non sono mai totalizzanti e forse qualcosa comincia a smuoversi per un ritorno alla pellicola laddove l'esperienza visiva e immersiva è importante. Un duro colpo per gli ideologi del digitale ad ogni costo. Mi riferisco a chi ad Hollywood ha deciso arbitrariamente ciò di cui parlava Willyfan, ma non può dire di no ai suoi registi più importanti (Tarantino, Nolan, Scorsese, Gilliam, Spielberg), quasi tutti a favore della proiezione in pellicola.
#1229499
Come è girato è un conto, ma nessuno ormai proietta più film, se non vecchi, in pellicola. Non so nemmeno se siano più distribuiti in pellicola, e non credo perchè ormai è un paio d'anni che i cinema hanno l'obbligo di avere le macchine per la proiezione digitale.


The Hateful Eight è stato distribuito in pellicola solo per le proiezioni in 70mm (cinerama) e in digitale per le proiezioni normali. Mi sono informato e anche in Italia tutte le proiezioni in 70mm (Melzo, Cinecittà, Cineteca di Bologna) sono state proiettate da pellicola.


Ripeto, per correzione: non si tratta del Cinerama (che prevede in fase di ripresa tre camere e così anche in proiezione).
Quello di TH8 è un Ultra Panavision 70, con pellicola impressionata da 65mm.
#1229538
Un duro colpo per gli ideologi del digitale ad ogni costo.
duro quanto il ritorni dei vinili che hanno un mercato del 1% se va bene. Ormai i nostalgici della pellicola sono in 4 gatti e appena andranno in pensione sarà finita.
Io condivido il fatto che la pellicola, mezzo maturo che ha oltre 100 anni sul groppone, sia meglio del digitale in molti casi, ma normalmente la pellicola che arriva in sala è un pallido ricordo dell'originale. Non tutti possono andare alla prima in luoghi dove arrivano copie stracurate. I film devono anche essere distribuiti, in sale periferiche e non a costi folli altrimenti il biglietto costerebbe 30 euro.
In questo il digitale è vincente nonostante i Nolan di turno. Che tra l'altro ha solo pochi anni, diciamo che è allo stadio della pellicola nei primi anni '20.
Il digitale, non Nolan...
#1229550
Ma l'ultima fatica di Tarantino nella versione digitale è a 2k o 4k ?
Curioso il fatto che si debbano sostituire le lampade ogni 40 giorni . Ma questo riguarda i videoproiettori ?
Molti anni fa avevo un parente ,gestore di due sale cinema,che mi diceva che la lampada (dei proiettori classici) era una spesa ingentissima !Ma non ho memoria di sostituzioni così frequenti ,almeno per quel tipo di macchine. :book:


Per quanto riguarda invece il problema pellicola VS digitale farei un paio di considerazioni:in fase di ripresa la pellicola ha ancora una sua validità,ma il digitale migliora sempre di anno in anno e come dice Willyfan siamo agli esordi,per cui non ne farei una visione ideologica,perchè è la fotografia e la postproduzione digitale che fanno da padroni per il risultato finale.Invece per la distribuzione devo dire che le immagini in digitale ,rispetto alle copie in pellicola, hanno una marcia in più,per diverse ragioni,non ultima il progressivo scadimento della qualità delle stampe in pellicola che sui grandi schermi dei multisala rende le immagini "granulose" oltre i limiti...Secondo me anche il 4K è troppo poco rispetto alle enormi dimensioni di questi schermi,evidentemente sono stati presi dalla "Imax mania"senza fare i conti con la realtà delle sorgenti.Altra cosa sono le versioni in 70mm,ma le pochissime sale e i costi astronomici per realizzare queste copie (che immagino siano curate meglio nella fase di copiatura)non sono che un puro esercizio di stile.
Insomma il fascino della pellicola resiste ,ma è grazie al digitale che ho potuto realizzare un sogno che avevo da bambino (allora avevo un super8 sonoro con pellicole comunque costose),cioè quello di avere il cinema in casa mia,anche grazie ai favolosi dischetti blu. :wink:
#1229561
@fabri20023: E' esattamente quello che vado sostenendo da anni, compreso il post sopra. Nessuno discute la validità della pellicola, ma si ferma al negativo di ripresa, da lì in poi è una discesa ripida, purtroppo.

Ho notato soltanto adesso questa discussione. Ho f[…]

infatti, dato che poi il risultato finale sar&ag[…]

Salve a tutti, come ho detto in un post qualche gi[…]

video che non si apre

Si, ma non non modo corretto https://www.videomake[…]