Benvenuto su VideoMakers.net
Iscriviti per condividere la tua passione sul principale sito web italiano dedicato al VideoMaking!

Gli eventuali inserti pubblicitari all'interno delle discussioni sono visibili solo se non hai eseguito l'accesso al forum; ricordati di eseguire l'accesso o, se non sei ancora registrato, fallo QUI

Clicca qui per leggere le regole del forum
La sezione ufficiale dedicata ad Apple DVD Studio Pro.

Moderatore: Moderatori

#997663
Salve a tutti!
Ho creato un dvd con 2 tracce video e 2 tracce audio, funziona tutto secondo regola, premendo il tasto "angle" si sceglie la traccia video e premendo il tasto "audio" si sceglie la traccia audio, il tutto mentre il dvd continua ad essere riprodotto...

La mia domanda però è: esiste la possibilità di "legare" ogni traccia video ad una traccia audio?
Quello che vorrei è, scegliendo ad esempio "angle 2" di cambiare contemporaneamente video a audio assieme.
Il dvd in questione è la ripresa di uno spettacolo dalla visione dello spettatore e dal "dietro le quinte", sarebbe bello avere automaticamente l'audio del "dietro le quinte" nel momento in cui si sceglie di vedere cosa succede lì dietro.

Esiste forse qualche metodo con script?

Grazie in anticipo!
#998445
Ciao mariocrutz!
Caspita, stai realizzando una cosa che io sogno di fare da molto tempo: il DVD di uno spettacolo, fatto in modo che puoi passare in ogni momento dalla platea a dietro le quinte: semplicemente fantastico! A dire il vero io pensavo una cosa ancora più matta: oltre alla ripresa dal palco che è la vera chicca, farne altre da vari punti della sala, e mettere all'inizio del DVD un menu col botteghino dove lo spettatore può scegliersi il posto: platea, palco o galleria. Vabbè chissà quando mai lo farò lasciamo perdere...

Veniamo al tuo lavoro: il problema è che se non sbaglio lo standard DVD accetta sì un filmato con vari angoli e varie tracce audio, ma non è previsto che ciascun angolo sia associato ad una traccia audio particolare. Probabilmente quando è stato deciso questo standard, si prevedeva di poter seguire una scena da più punti di vista, ma tutti posti lontano dall'azione e non all'interno di essa, come lo sarebbero ad esempio le soggettive degli attori.
Se ad esempio io osservo una rissa dal bar di un saloon o dall'alto della balconata che porta alle camere, le direzioni di provenienza dei suoni rispetto al punto di osservazione cambieranno di così poco da non dover mixare di nuovo, del resto le voci degli attori vengono poste quasi sempre al centro e la gente non se ne accorge. Così si è preferito lasciare spazio alle diverse versioni linguistiche, nelle quali i rumori vengono copiati, ma le voci sono registrate di nuovo in studio.

Naturalmente sarebbe tutto diverso se nel nostro immaginario saloon il regista scegliesse di riprendere da due punti opposti: a questo punto sinistra e destra si scambierebbero, ma così se ci pensi bene il cambio di traccia urterebbe come se tu sentissi uno che si siede sulla tastiera di un pianoforte. In effetti anche a livello visivo il cosiddetto "scavalcamento di campo" urta molto, e viene considerato un errore di regia perciò no, quasi nessun regista farà così.
Ricordati anche che in un dialogo tra due attori (se il montaggio è fatto come si deve) l'inquadratura cambia un attimo dopo che l'attore non inquadrato comincia a rispondere a quello inquadrato, ma non c'è uno stacco nella battuta tra le due riprese, semplicemente perché stonerebbe e così si anticipa nella prima inquadratura la traccia audio della seconda, dove l'attore sarà ripreso di fronte con gran beneficio per la sua voce.

Scusa mi sono un po' dilungato per spiegarti come mai questa cosa non è prevista, ma anch'io avevo pensato una cosa come la tua, per cui immagino che la tua scelta non sia solo visiva, ma vorrai far godere allo spettatore la differenza tra il suono perfetto e centrale che si sente dalla sala, e quello un po' falsato, magari accompagnato dai bisbigli dei macchinisti dietro le quinte. Io credo che tu abbia più possibilità a disposizione, ognuna con dei pregi e dei difetti, devi scegliere quella che si adatta di più al materiale che hai registrato.

Se entrambe le tracce audio sono interessanti, e staccando dall'una all'altra non avresti particolari problemi, allora potresti dividere lo spettacolo in due o tre atti, ciascuno fino a 99 capitoli, perché se non vado errato all'inizio di ogni capitolo si può preparare una macro, e quindi si potrebbe fare in modo che - a seconda dell'angolo scelto - si passi alla traccia audio corrispondente. Questo comporterebbe un ritardo diciamo di una ventina di secondi dal momento in cui si cambia angolo a quello in cui si cambia automaticamente anche la traccia sonora.
Se invece avresti problemi al momento di cambiare traccia, tipo c'è un violino in scena che passerebbe dall'estrema destra all'estrema sinistra (in senso geometrico e non politico), allora potresti pensare di trasporre tutto in mono, così da rendere meno "traumatico" il cambio, oppure potresti impostare i capitoli per iniziare nei momenti di silenzio.

Se poi sei fortunato e dietro le quinte non ci sono suoni estranei allo spettacolo, cioè non c'è nessun macchinistra che si soffia il naso, nessun guitto che chiacchiera in camerino con la porta aperta sul palco e così via, allora puoi anche rinunciare ad avere due tracce, semplicemente tieni buona quella che ti sembra migliore oppure puoi mixarle tutte e due per ottenerne una sola, ma in quest'ultimo caso stai attento a non avere un effetto di eco! Tieni conto che qualche rumore del palco, tipo la voce del suggeritore o il fruscio del sipario, ci sta anche bene sul video ripreso dalla sala, dove nella realtà un pochino questi suoni si sentono sempre, quindi il tuo DVD risulterebbe molto più vivo.

Io ti consiglierei se possibile di arrivare a una sola traccia audio, le macro sono un lavoraccio e per quanto riguarda i capitoli ti conviene farne pochi e farli in base alle scene, per navigare nel modo più comodo possibile dal menu fino ai punti del filmato che ti piacciono di più. Al massimo metterei predefinita la traccia registrata in sala (se è registrata bene sarà più pulita), e come seconda scelta quella registrata dal palco, senza obbligo di "cambio automatico".
Non conosco il tuo programma perché lavoro soprattutto con DVD-lab, ma per quanto riguarda i particolari dello standard DVD, le macro e tanti tanti trucchi li trovi in questo sito: http://www.videohelp.com/dvd
Ciao!!

C'è qualcuno che ha frequentato liceo TV Ro[…]

Quotando tutto quanto scritto da Willyfan, aggiung[…]

Principalmente Arri Alexa (di cui esistono diverse[…]

puoi postare una foto del tuo kit e degli spinott[…]