Benvenuto su VideoMakers.net
Iscriviti per condividere la tua passione sul principale sito web italiano dedicato al VideoMaking!

Gli eventuali inserti pubblicitari all'interno delle discussioni sono visibili solo se non hai eseguito l'accesso al forum; ricordati di eseguire l'accesso o, se non sei ancora registrato, fallo QUI

Clicca qui per leggere le regole del forum
Tutto quello che riguarda le apparecchiature e le tecniche fotografiche.

Moderatore: Moderatori

#1279479
Ciao a tutti.
Da poco tempo ho iniziato a sviluppare i RAW con Camera Raw e sempre da quest'estate appunto ho iniziato a salvare gli scatti in Raw visto la potenzialità dello sviluppo a cui non avevo mai fatto alcun approccio prima e da quando ho provato ad approfondire la cosa ho scoperto un'altro mondo Fotografico.

Ora però nasce un problema dovuto a più fattori dove provo a farne un elenco:
1) Lo spazio di archiviazione si moltiplica 4 volte circa... quindi come faccio?
2) La selezione delle immagini (adesso che sto approfondendo le raffinatezze della Fotografia) la devo fare senza pietà?


Mi fermerei per ora a questi 2 semplici (ma, non troppo semplici) passaggi, allora ricapitolando, l'analisi delle immagini fatta in maniera approfondita mi ha cambiato assolutamente in totum la maniera sia di prepararmi gli scatti che la successiva selezione senza approfondire troppo il tema della P.P. che già di suo è una "Sezione" per conto suo sia per scuole di pensiero ma anche per raffinatezza sui settaggi che ogni volta si modificano in base ai soggetti e alle loro destinazioni oppure alle lro caratteristiche di illuminazione sorgente ... ma qui si apre un mondo già ben "calpestato" sul "Tubo" (grazie per esistere).

Quindi ritornando in tema e approfondendo la prima richiesta "1)" lo spazio ovviamente con i Raw si quadruplica mettendomi in difficoltà per l'archiviazione ed il suo successivo Backup che anche se non obbligatorio risulta per me cosa irrinunciabile!!!
--------------------
Questo primo passaggio però penso sia risolvibile mettendo in chiaro il punto "2)" ossia prima della scoperta del Raw da parte mia e archiviando le Jpeg comuni mantenevo anche gli scatti discutibili e brutti non essendo ingombranti ma ora? Inoltre ora che cerco di raffinarmi sia con gli scatti ma anche nella scelta degli stessi la selezione diventa sempre più sottile e questo mi spinge a dover eseguire una scelta drastica, sono quindi tentato di buttare definitivamente tutti quelli scatti che risultano leggermente discutibili o difettosi ... che in realtà sono ancora affezionato. OVVIAMENTE una scrematura di un buon 25% considerate che la esguo sempre eliminando tutti i "mossi" e gli errori evidenti.

Vi faccio un esempio, su una raccolta di una giornata di scatti, parliamo di circa 160 scatti ne ho scelti 53, quindi quelli NON scelti li butto? Oppure li converto in Jpeg per risparmiare e mantengo i file per affettività?
Sono un pò in dubbio su questa scelta perchè il perfezionismo mi spingerebbe a gettare tutto quello che NON è scelto mentre l'affettività a quello scatto mi spinge a conservarlo....

Perdonate l'incrocio di richieste e magari la poca chiarezza ma se vi fa piacere e avete compreso qualcosa un vostro commento non mi dispiace, vi allego un link ad alcuni scatti: https://goo.gl/photos/AAQbTRMpDpH3tAbt5
#1279518
Caro mio, c'è tanto di personale in queste scelte, per lo più dipendenti dall'uso che si fa del materiale.
Anche io inizialmente avevo un approccio "conservativo". Poi lo spazio che si riduce velocemente ti costringe a fare scelte più drastiche e cominci a cancellare.
E la scelta, per me, oggi non cambia, che si tratti di foto personali o di lavoro: se lo scatto non è ben fatto lo cancello senza pietà: al cliente non lo darei e a me non serve a niente.
Nel caso che racconti, dopo una giornata di bird watching, selezionare 1/3 degli scatti e buttare tutto il resto risponde benissimo all'esigenza di documentare la giornata senza eccedere. Ti dirò di più: mi capita in certe occasioni di scattare delle raffiche per essere sicuro di prendere un fermo immagine buono. Spesso succede che quattro o cinque immagini consecutive siano tutte ugualmente buone, ma ugualmente ne scelgo una e le altre le butto, tanto non aggiungono niente a ciò che è già documentato con quella scelta.
Aggiungo provocatoriamente che la "scoperta" del raw può essere controproducente. Fornisce la scusa per poter sbagliare, entro certi limiti. Ho colleghi di lavoro che scattano tranquillamente solo in jpeg. Se la foto è ben fatta tecnicamente il raw non serva altro che a sprecare spazio.
#1279520
Ormai gli hard disk hanno raggiunto un costo talmente basso tale da averne diversi.
Nel mio caso non ricordo nemmeno più quanti Tera possiedo.
Ovviamente vanno usati con tutte le dovute attenzioni.
Certo, come suggerisce Click, non si usano tutti i Raw
#1279574
Grazie ragazzi, questi consigli mi vestono bene e aggiungo che l'ultimo commento di @Clicknclips sulla questione del Raw o Jpeg mi ha aperto un'altra finestra, nel senso che bisogna razionare e studiare sempre più il "pre-scatto" che non la post........

@clabart, infatti a volte la facilità di acquisto di HD sempre più capienti (ora siamo a 6 TB?...) ci induce a raccogliere sempre più materiale con disinvoltura ma questo si contrappone con la scuola di pensiero sul perfezionismo?...
#1279654
io scatto sempre in raw+6jpg ed il jpg lo utilizzo solamente per fare una valutazioni a priori di cosa cancellare fin da subito , senza inserirlo nemmeno in ACR
dentro Ar poi faccio una valutazione su quale scatto deve restare o meno sul mio pc , casomai anche scegliendo fra diverse foto dello stesso soggetto-momento, quello che più è venuto bene o la cui post è risultata migliore. quelle che non vengono scelte, a volte le elimino dal tasto cancella di ACR e prima di salvarle in altro formato , escop da ACR e ci rientro, per eliminare proprio del tutto , tutti i files che ho deciso di eliminare.

dipo la post produzione (se ho tempo) riguardo gli scatti "sviluppati" e in caso decido se ho lasciato ualcosa che non è meritevole di essere tenuto come sviluppo (in questo caso il raw lo conservo comunque) in generale tengo a essere conservativo e approfitto dei consuti WD da 2 TB , per conservare molti di questi scatti .

sulla post in ACR c'è un vero mondo, mano a mano che approfondirai, capirai come sfruttare meglio la tua reflex in fase di scatto, conoscerai i lumiti di sovraesposizione ch puoi permetterti, capirai quando puoi "tirare su" dai neri e imparerai a fare delle maschere già da ACR per aggiustare certi roblemi che hai incontrato in fase di scatto. io in passato ero solito impostare troppo sharp in acr e le foto che vedevo benissimo su pc, poi le trovavo eccessivamente "calzate" in fase di stampa fotografica. il noise è una cosa con cui dovrai prendere le misure in fase di riduzione.

passa molto tempo a sperimentare e quando puoi , fai stampare degli scatti, perchè non tutto quello che appare sul monitor in un modo, poi è riprodotto alla stessa maniera su carta fotografica .

quando devo rilavorare su un file di ACR, lo esporto come tif non compresso 16 bit, li veramente sono files grandi
#1280170
Ciao Mattia, soprattutto con Adobe Camera Raw devi regolare anche i colori dell'immagine, perché il Raw necessita di essere sviluppato per bene, se no i colori risultano spenti o non coerenti su come lo vedi dalla macchina fotografica. Camera Raw permette di regolare sia i parametri di base, come bilanciamento del bianco, luminosità, contrasto, luci/ombre, bianchi/neri, saturazione, vividezza, ecc. e sia in modo più complesso attraverso tutti gli altri strumenti messi a disposizione da Adobe. Puoi persino togliere gli occhi rossi da Camera Raw senza bisogno di aprire l'immagine in Photoshop (però il metodo di lavoro è diverso, perché con Ps basta fare clic sull'occhio rosso per correggerlo, mentre Camera Raw necessita di essere selezionata la parte relativa agli occhi rossi e successivamente agisce).

Se hai abbastanza spazio nella scheda SD potresti scattare come fa iachidda, Raw + JPEG, se invece lo spazio è poco o ne acquisti un altra, oppure scatti solo in Raw.
#1280204
Io uso Raw Therapee per sviluppare i raw e devo dire che lo trovo molto ben fatto.
Le foto sono una cosa strana...
Io se non ho problemi di spazio prima di buttare una foto che non sia fatta male tecnicamente di solito lascio decantare un pò...
Capita a volte di tornare su un'immagine e vederla con altri occhi.
Buona luce
#1280207
Grazie per tutti i contributi.

Allora, per ora ho deciso di mantenere solo i file scelti in RAW e tutti i restanti li converto in Jpeg con limite max di 5 Mb, ovviamente sui file scelti mantengo un leggero margine di abbondanza per farvi un esempio su 100 Foto le selezionate buone sono 12 e in aggiunta ne tengo (approssimativamente) altre 7/8 sempre tra gli scatti migliori con criterio primario la nitidezza/soggetto.

Per la questione di ACR che cita @Fearless mi sto "specializzando" per bene seguendo dei semplici Tutorial dal Tubo, esempio questi:

https://www.youtube.com/playlist?list=P ... tMr1xrjFyh

Un buon inizio parlando sempre a livello Amatoriale. e come ben dice @iachidda è un vero mondo che ti si apre favorevolmente e se usato con attenzione senza calcare la mano troppo.

Mi piace pure il commento di @biga dove è vero che a volte la valutazione a "freddo" rivela aspetti inaspettati ... giochetto di parole ma che risulta vero!!!

Altra piccola raccolta di scatti: https://goo.gl/photos/xLCaqU5aZsokYSQe8
[ssd]upgrade ssd sul portatile

pure il 2tB ibrido è 5400 con 8 di gB di s[…]

Se non metti un budget è difficile dare […]

Purtroppo non puoi aiutarmi,è un problema h[…]

Ciao a tutti

Ciao a tutti, sono qui per apprendere e coltivare […]