Benvenuto su VideoMakers.net
Iscriviti per condividere la tua passione sul principale sito web italiano dedicato al VideoMaking!

Gli eventuali inserti pubblicitari all'interno delle discussioni sono visibili solo se non hai eseguito l'accesso al forum; ricordati di eseguire l'accesso o, se non sei ancora registrato, fallo QUI

Clicca qui per leggere le regole del forum
Tutto quello che riguarda le apparecchiature e le tecniche fotografiche.

Moderatore: Moderatori

#1285285
Salve a tutti, sto cercando di allestire un piccolo set fotografico sfruttando un appartamento vuoto a mia disposizione, per quanto riguarda l'illuminazione credo di avere già il necessario, cercavo dei consigli più che altro generali e per i fondali. Ho capito che ci sono fondamentalmente tre tipi di fondali: in tessuto (cotone), in vinile e di carta; allora, togliendo il vinile perché è fuori budget proprio, tra i rimanenti meglio la carta per via delle pieghe abbastanza difficili da eliminare del tessuto, giusto? Anche se la carta costa un po' di più. Sul tipo di fondale quindi, sui colori (classica triade bianco/nero/verde-green screen), e sulle dimensioni (2,75x11m, che mi pare sufficiente anche per delle figure intere, no? Non vorrei limitarmi da questo punto di vista) dovrei stare apposto, mentre quello che non capisco bene è riguardo al portafondali: dunque, considerando che il set sarà fisso (l'appartamento è di mia proprietà), volevo evitare gli stativi, un po' precari a mio avviso e più ingombranti, quindi avevo optato per degli espansori da attaccare direttamente al muro o al soffitto, ma il dubbio è: quale marca? Perché a me sembrano tutti abbastanza giocattolo... E poi a catena? Ho letto che alcuni non lo hanno trovato molto pratico come sistema, vuoi anche per la fattura, vale quindi la pena prendere quelli elettrici? Perché ne ho visto uno della Bresser, che viene circa il doppio rispetto ai corrispondenti a catena, ma non so neanche se la Bresser sia affidabile, o se per prenderne uno motorizzato buono, pratico e durevole, bisogna spenderci molto di più di quanto offre questa marca. Pareri?

Infine, visto lo spazio comunque ristretto che ho a disposizione, mi chiedevo: qual è secondo voi una giusta distanza dal fondale al soggetto per non avere ombre indesiderate sul fondale? Certo dipende dal tipo di illuminazione e di foto, ma una distanza generale più o meno valida, di base, quale può essere? Per regolarmi anche su quale stanza dell'appartamento possa essere la più indicata tutto sommato.

Grazie mille per il supporto! :oops:
#1285286
Se opti per un fissaggio a muro, consiglio un sistema multiplo che ti consente di utilizzare più fondali a seconda della necessità.

https://www.manfrotto.it/product/045?gd ... gL23fD_BwE

Oppure a soffitto per un maggior numero di fondali

https://www.amazon.it/dp/B00R64F4DQ/ref ... w=g&hvqmt=

Ma ci sono anche a muro

https://www.manfrotto.it/prodotti/light ... =price&p=2

Ovvio che quelli motorizzati costano molto di più e poi non so se esistono per rulli multipli.

Anche i classici stativi a cavalletto vanno bene che hanno libertà di posizionamento, anche per uso esterno; il rovescio della medaglia è che per cambiare il rullo ci vuole tempo.
La differenza con quelli a muro è che sono più bassi e coprono una minor superficie in altezza ma questo dipende dalle esigenze: ad esempio se si vuole fotografare un cestista di 2,10 mt lo stativo a cavalletto potrebbe essere insufficiente.

I migliori fondali a strascico sono quelli in vinile che possono essere lavati, se si pensa di dover estendere il telo anche sul pavimento; quelli di carta invece vanno tagliati una volta sporcati.
#1285323
Grazie della risposta; tutto ciò che dici già lo sapevo però, quello che mi serviva sapere era più che altro a quali marche guardare, tu hai linkato Manfrotto, che ovviamente è perfetta, ma costa davvero troppo per me, e Dynasun, quest'ultima è una buona marca affidabile?

Io il modello motorizzato della Bresser che menzionavo è questo:
https://www.bresser.de/en/Photostudio/Backgrounds/BRESSER-MB-6Y-Electric-Suspension-System-for-4-backgrounds.html
Lo conoscete? Ne vale la pena per 200€ o è uno specchietto per le allodole (cioè prezzo fin troppo contenuto per un prodotto motorizzato, ergo cattiva qualità)?

Infine mi serviva sapere quella distanza che dovrebbe, orientativamente, intercorrere tra soggetto e fondale per non creare ombre indesiderate su quest'ultimo.
#1285339
Dynasum non la conosco, potrebbe essere un marchio valido oppure no, non lo so.
Io scelgo Manfrotto per la robustezza e affidabilità.
Riguardo il telo robotizzato, a mio avviso, va bene per l'home theater, meno per il fondale di uno studio per il semplice fatto che è utilizzabile per 1 solo telo e nient'altro.
Secondo poi il motorino è affidabile? Dura per 10 anni? Se ti si rompe che fai?
Negli studi professionali non ne ho visto nemmeno 1: tutti multipli e a catenella o singoli (con rotolo cambiabile) con cavalletti.
La distanza?
Dipende dall'impianto di illuminazione: quanti sono i punti luce, come sono fatti e la potenza.
La migliore configurazione impianto luci?
3, 4 punti luce, anche più: configurazione minima 2 laterali 1 al soffitto e 1 posteriore a soft box o pannelli a led.
#1285356
Clabart, il modello motorizzato della bresser che ho linkato ha 4 motori elettrici per 4 rotoli, non 1..............

Ve lo sto chiedendo io a voi se questo modello elettrico è affidabile, sennò che lo facevo a fare il thread.
C'è qualcuno che gentilmente sa rispondere a ciò che chiedo, leggendo prima ciò che ho scritto? Grazie mille.
#1285374
Non so che dirti.
Io ho, da più di vent'anni, un telo motorizzato per videoproiettore che non costa 200 euro.
Voglio dire che, finora, nel mondo professionale della fotografia, sto parlando di alto livello, non ne ho visto 1 in studio di teli motorizzati.
Un motivo c'è: non vogliono avere problemi in caso di guasto; il che significa denaro perso non per la riparazione o sostituzione dell'intero gruppo motorizzato (gente che spende migliaia di euro in attrezzatura non se ne fa un problema) ma il tempo di inutilizzo dello studio che è perdita di immagine e di denaro.
#1285382
Va bene, ma tolto allora il motorizzato e tolto Manfrotto, su che marca vado a parare?
#1285698
Nessuno che possa indirizzarmi meglio da qualche parte?
#1285700
Dynasun è un buon prodotto a basso costo. Tutti i miei stativi sono dynasun e due li uso normalmente come portafondali. Per quanto riguarda il kit da fissare a muro o a soffitto credo che dal punto di vista dei supporti non ci siano grosse differenze anche con marche più blasonate è tutto sommato puoi fidarti anche degli espansori che alla fine sono tutti uguali. Qualche sorpresa può riservartela la catenella di plastica che usata in modo un po' rude potrebbe cedere.
Butta un occhio sui kit di fotoquantum https://prostudio360.it/Supporto-Fondal ... _disabled= che hanno le catenelle in metallo. Sui prodotti non mi assumo responsabilità, non li conosco proprio, ma non mi sembrano diversi o meno affidabili di altri.
#1285753
Grazie Clicknclips, avevo visto il modello della fotoquantum con le catenelle di metallo, ma vengono quasi il doppio rispetto ai modelli dynasun... A questo punto magari basta fare solo un po' più di attenzione quando si usa la catenella in plastica
#1285757
Se non se ne fa un uso intensivo giornaliero credo che il sistema possa reggere bene nel tempo con alcune accortezze:
1) montaggio accuratamente in bolla delle staffe soprattutto se si montano a parete (si spera che il soffitto sia "piano")
2) assicurare uno scivolamento fluido degli espansori quando vengono mossi dalle catenelle; senza usare olii o grassi di chissà che tipo, basta una passatina di crema per le mani
3) se userai materiali che non prevedono il rotolo compreso, procurati dei rotoli di pvc (preferibile) o di cartone rigido della misura adatta agli espansori; in questo caso occorre avere una cura maniacale nel montare il telo al rotolo altrimenti rischi i classici accumuli di telo da una parte o dall'altra.
#1285772
Ok, grazie per i preziosi consigli!
Per il punto 2: nei supporti della dynasun, ogni coppia di espansori ha una manopola per regolare la frizione nello srotolamento, quindi non credo ci siano problemi per la fluidità o simili, no?
#1285776
Ok, grazie per i preziosi consigli!
Per il punto 2: nei supporti della dynasun, ogni coppia di espansori ha una manopola per regolare la frizione nello srotolamento, quindi non credo ci siano problemi per la fluidità o simili, no?
Lo dicevo solo perché a volte si sentono sgradevoli suoni di attrito mentre girano sui supporti.
La frizione serve a mantenere su o giù il telo una volta arrotolato/srotolato il telo.

Inviato dal mio HUAWEI VNS-L31 utilizzando Tapatalk
#1285784
Ah va bene, capisco, grazie ancora!
#1285863
Per installazioni multiple (di teli) quello che più preoccupa è se entrano i rulli nei ganci senza urtarsi tra loro facendo diventare inutile tutto l'ambaradam (che sia a motore, manuale a catena in plastica o di metallo).
Se i teli sui rulli sono di parecchi metri il loro diametro sarebbe tale che struscerebbero tra loro una volta fissati sui ganci multipli impedendo la discesa del telo.
[CONSIGLIO] Che prezzo offrire?

In un rapporto lavorativo devono essere garantite […]

Soprattutto, Daniele, devi vedere lo spettro della[…]

4 minuti in 100 megabyte LOSSLESS?? Anche calcolan[…]

Quale monitor... [Mod Cut] OT