Benvenuto su VideoMakers.net
Iscriviti per condividere la tua passione sul principale sito web italiano dedicato al VideoMaking!

Gli eventuali inserti pubblicitari all'interno delle discussioni sono visibili solo se non hai eseguito l'accesso al forum; ricordati di eseguire l'accesso o, se non sei ancora registrato, fallo QUI

Clicca qui per leggere le regole del forum
Discussioni su tutti quegli argomenti di situazioni tipiche, problematiche e consigli generici per chi vive da VideoMaker (problemi di licenze, questioni fiscali, situazioni tipiche, etc.).
Non sono ammesse discussioni che esulino da quando su indicato (Es. politica, sesso, pirateria, spam, etc.)

Moderatore: Moderatori

da CrazyDuke
#1076777
Si... parlavo dell'occidentale...
L'asiatico lo trovo molto interessante... da anni... aggiungi, poi, che sono cresciuto (negli anni '80) con i telefilm jap piuttosto che con quelli americani...
da Koroshiya
#1076779
Beh... è perché quello è il nuovo centro del mondo, noi ormai siamo vecchi e periferici. E come dicevamo altrove, il cinema non è indipendente dalla società :)
da CrazyDuke
#1076781
:wink:
da Bomu
#1086894
Qualche anno fa ho scartato la Griffith per i costi, perchè era troppo impegnativa in termini di orari, ma soprattutto non riuscivo a trovare dei loro video per farmi un'idea... Ho fatto un corso di videomaker al Cineteatro e do un giudizio positivo. Ho maturato una sorta di affetto per il posto e le persone, continuando a collaborare con loro, quindi il mio giudizio forse è viziato. C'è anche da dire che il lavoro che mi da il pane è un altro (il fotografo). Un lavoro realizzato quasi tutto da allievi e docenti del Cineteatro: http://www.youtube.com/watch?v=y_6hhtkrjdE#t=307
da Koroshiya
#1087025
In primavera ho insegnato in una di queste scuole e io e il mio collega ancora non abbiamo visto un euro, non faccio il nome ma possano fallire tutte! Chiedetevi che fine facciano le barche di soldi che chiedono
da madcat
#1087037
In primavera ho insegnato in una di queste scuole e io e il mio collega ancora non abbiamo visto un euro, non faccio il nome ma possano fallire tutte! Chiedetevi che fine facciano le barche di soldi che chiedono

Anni fa ricevetti una proposta d'insegnamento nell'unico contesto in cui in Italia è possibile riceverne: ero finito per sbaglio alla cena dell'associazione "I figli del deserto". Risposi che non sarei stato all'altezza, ma il capo, col nome di quella cosa che usano i pesci per nuotare, insistette perché se non fossero riusciti ad organizzare il corso avrebbero perso i finanziamenti europei...

Non so chia abbia poi tenuto il corso ma dubito lo abbia fatto nell'interesse degli studenti.
da CrazyDuke
#1087257
:censured:
da Leroux
#1087699
Ciao ragazzi!
Rieccomi qui dopo un pò di latitanza... ;)
Che esistano scuole truffa (che non pagano docenti, che pubblicizzano docenti inesistenti, che promettono mari e monti, che hanno a cuore solo i soldi e non gli studenti) lo sappiamo tutti, spuntano come funghi e sarebbero da denunciare...
Però fare di tutta l'erba un fascio secondo me è sbagliato e pericoloso, perché chi ci legge potrebbe cominciare a confondersi un pò le idee...
Ribadisco che la mia impressione sulla Griffith - scuola che tra l'altro esiste da tempi immemorabili ed è l'argomento di questo 3d - è stata molto positiva (per chi si fosse perso qualche puntata, ho conosciuto personalmente alcuni docenti e alcuni allievi della Griffith qualche anno fa, a degli incontri-lezione gratuiti e proiezioni di corti a ingresso libero sull'Isola del Cinema).
I docenti erano preparatissimi, freschi di David e Nastri d'Argento (e dunque non professionisti in pensione), gli incontri-lezione molto belli, gli allievi affiatati e affezionati ai proprio docenti, i cortometraggi fatti molto bene per essere primissime esperienze sul set...
Insomma, nulla mi dà modo di pensare che questa scuola sia collocabile in quel calderone di cui sopra.
Anzi, la Griffith è una scuola che mi sentirei di consigliare...
Ma qui metto ancora una volta in guardia i giovani che consultano questo 3d: siamo in un territorio delicato in cui si potrebbe finire, a propria insaputa, tra le fauci di pubblicità occulte (tra le righe di chi parla bene di una determinata struttura) e boicottaggi occulti (tra le righe di chi ne parla male).
Quindi non mi stancherò mai di ripetere che bisogna attenersi a ciò che è documentabile, almeno se vogliamo fare di questo 3d uno strumento utile per chi ha davvero voglia di saperne di più su questa scuola...
Io dal canto mio ho raccontato esperienze dirette inerenti alla scuola in questione (pur da spettatore esterno) e ho trovato e pubblicato link a primissimi cortometraggi di allievi della Griffith, che secondo me dimostrano la serietà della scuola più di mille parole...
Quindi se c'è qualcuno che ha insegnato nella Griffith, ha frequentato un corso della Griffith, ha conosciuto allievi o docenti, ha avuto esperienze positive o negative in merito, o semplicemente vuole pubblicare/commentare un corto degli allievi della Griffith... questo sì che sarebbe utile in questa sede!
Un saluto a tutti :birra:
da Koroshiya
#1098926
Leroux la scuola in cui ho insegnato io fidati che a Roma é di pari livello alla Griffith, la conoscono tutti. Adesso mi hanno pagato ma con 7 mesi di ritardo e dopo l'intervento dell'avvocato.
da clabart
#1098932
Bah... vedo tutti i giorni in metro (a Roma) spot pubblicitari sui monitor nei vagoni (e anche cartelloni sui muri della banchina delle fermate) di varie scuole di Cinema, anche quella sopra citata.
Sono spuntate come funghi, sotto diverse sigle, certamente usufruendo di quei finanziamenti EU che.... lascio a voi qualsiasi immaginazione.
Non mi fido di chi fa pubblicità in maniera così ossessiva: mi da l'idea un qualcosa di fumoso.
Chi non fa pubblicità è la Scuola Superiore di Cinema.
da Leroux
#1099267
Leroux la scuola in cui ho insegnato io fidati che a Roma é di pari livello alla Griffith, la conoscono tutti. Adesso mi hanno pagato ma con 7 mesi di ritardo e dopo l'intervento dell'avvocato.

Perdonami, Koroshiya.
Ma non riesco proprio a capire l'espressione "pari livello" in questo contesto.
Tu hai avuto chiaramente una brutta esperienza in una scuola x che non è la Griffith.
Da cosa evinci che la Griffith, o qualsiasi altra scuola che tu non conosci, siano di "pari livello" rispetto a questa scuola x?
Come fai a sostenere che, dal momento che non sei stato pagato da quella scuola x, non saresti pagato nemmeno dalla Griffith o da qualsiasi altra struttura con cui non hai avuto esperienza diretta?
Sarò forse limitato io, ma non vedo alcuna logica in questo ragionamento se non quella di fare di tutta l'erba un fascio...
Lo ripeto per l'ennesima volta, ho avuto modo di conoscere personalmente i docenti della Griffith e tutto avevano fuorché l'aria di professionisti non pagati dalla scuola in cui insegnavano.
E conosco certamente anche molte scuole che invece truffano sia docenti che allievi.
Dunque fidati tu, Koroshiya: la tua esperienza con la scuola x è una cosa, la Griffith è un'altra. Stiamo parlando di due cose diverse.
E mi dispiace francamente sollevare delle perplessità sui tuoi interventi in questo contesto, perché stimo molti dei tuoi post...
Ma secondo me ti stai un pò accanendo - magari in buona fede, per un sospetto/risentimento personale nei confronti delle scuole private in generale (da cui sei rimasto deluso professionalmente o persino truffato) - contro una struttura che non conosci e non hai elementi sufficienti per giudicare...
Sempre costruttivamente, eh... :festa:
da Leroux
#1099286
Sono spuntate come funghi

Ciao clabart! :)
Concordo. Ma se non vado errato la Griffith esiste almeno da 13 anni, i funghi sono spuntati dopo, almeno numerosi come oggi...
certamente usufruendo di quei finanziamenti EU

La Griffith usufruisce di finanziamenti EU? Se in qualche modo sei a conoscenza di questa informazione potrebbe tornare utile a questo 3d...
Non mi fido di chi fa pubblicità in maniera così ossessiva: mi da l'idea un qualcosa di fumoso.
Chi non fa pubblicità è la Scuola Superiore di Cinema.

Anche a me a volte la pubblicità dà questa sensazione, tuttavia...
Sfido chiunque a citarmi una scuola privata che non faccia pubblicità.
Sfido chiunque a citarmi una scuola pubblica che la faccia.
Una scuola privata ne ha bisogno, e mi sembra normalissimo che la faccia.
Una scuola pubblica non ne ha bisogno, e mi sembra normalissimo che non la faccia.
Questo della pubblicità non mi sembra obiettivamente un parametro utile per comprendere la bontà di una scuola...
:birra:
da Koroshiya
#1101222
Quello su cui posso basarmi sono i lavori degli studenti, personalmente li ho trovati molto deludenti. Alcuni sono pieni di errori di regia, uno dopo un anno di scuola e aver speso dei soldi quantomeno dovrebbe aver imparato la regola dei 180'.
Comunque due giorni fa sono andato a vedere i lavori di fine anno della sydney film school, privata. Tutt'altro livello ragazzi, ce ne sono stati alcuni che mi hanno fatto piangere, ma erano anni luce al di sopra dei lavori del centro sperimentale, figuriamoci della griffith o altre scuole. Quindi non credo di essere prevenuto, temo sia piu' un problema del nostro paese che del concetto di scuola di cinema.
da Koroshiya
#1101224
Tra l'altro c'era anche un italiano tra gli studenti e ho votato il suo corto non perche' italiano ma davvero penso fosse il piu' interessante. Fish in á tank di Marco qualcosa, non ricordo il cognome completo ma non credo sia gia' online
da Leroux
#1101305
Probabilmente ho un occhio meno tecnico del tuo, ma non vedo tutti questi errori di regia nei corti che ho postato, vedo piuttosto dei primissimi lavori costruiti con passione e criterio... insomma si capisce che dietro ci sono delle basi formative...
Che poi siano imperfetti, e che ci sia qualche errore qua e là, non posso che essere d'accordo...
Ma i corti che si girano durante un corso è persino meglio che contengano errori, se no come si fa a imparare?
Per 23,470 dollari :sorpr: - costo di un corso annuale alla Sydney Film School - lo credo bene che gli allievi di quella scuola fanno corti toccanti e privi di errori: avranno sicuramente a disposizione un cast tecnico/artistico impeccabile e una supervisione millimetrica sul set da parte di tutor, docenti e professionisti strapagati.
Posso solo immaginare i corti che usciranno dall'UCLA di Los Angeles, 50,000 dollari per un corso di 9 mesi...:sorpr: :sorpr:
In questi casi "eccellenti" gli allievi non si pagano soltanto le lezioni, si pagano anche il livello tecnico/artistico del meccanismo produttivo attraverso cui prenderanno forma le proprie realizzazioni.
Un paragone con queste strutture è impossibile: che siano i loro corti a essere migliori è più che ovvio.
Il paragone andrebbe fatto tra corti girati (da allievi alle prime armi, come primissime esperienze sul set e senza esosi budget produttivi) durante l'anno accademico di scuole i cui corsi costano, che so, tra i 4000 e i 6000 euro l'anno...
E' in questo ambito specifico che ho apprezzato i corti della Griffith, mentre sono rimasto colpito molto negativamente da un'infinità di corti (di altre scuole private di cinema) in cui sfortunatamente mi sono imbattuto...
Detto questo, se poi pubblicano on-line quel corto della Sydney Film School me lo vedo con molto piacere! :)
  • 1
  • 3
  • 4
  • 5
  • 6
  • 7

Salve a tutti non so se sono nella sezione giusta,[…]

Salve ragazzi, dopo aver chiesto (inutilmente) […]

Chiedo una mano perché devo decidere propri[…]

Sinceramente per quanto possa interessarmi l'ide[…]