Benvenuto su VideoMakers.net
Iscriviti per condividere la tua passione sul principale sito web italiano dedicato al VideoMaking!

Gli eventuali inserti pubblicitari all'interno delle discussioni sono visibili solo se non hai eseguito l'accesso al forum; ricordati di eseguire l'accesso o, se non sei ancora registrato, fallo QUI

Clicca qui per leggere le regole del forum
Discussioni su tutti quegli argomenti di situazioni tipiche, problematiche e consigli generici per chi vive da VideoMaker (problemi di licenze, questioni fiscali, situazioni tipiche, etc.).
Non sono ammesse discussioni che esulino da quando su indicato (Es. politica, sesso, pirateria, spam, etc.)

Moderatore: Moderatori

#1311946
Ciao,

in questo periodo travagliato e triste, alcuni probabilmente si saranno chiesti se c'è un qualche modo per poter contribuire.
Ebbene un modo c'è e non richiede ne di uscire di casa ne di fare cose particolari, se non scaricare un semplice software da far girare sul proprio dispositivo (il client è disponibile per numerosi OS).

Il progetto in questione è FOLDING@HOME, un progetto della Stanford University attivo da moltissimi anni e a cui VideoMakers.net aveva già contribuito molto tempo fa creando un apposito team di ricerca (qui il ink ad un vecchisimo topic realizzato insieme all'utente FaramirII che spiegava come usare il client)

Il progetto si basa sul calcolo distribuito sfruttando la potenza dei milioni di computer collegati in rete presenti nel mondo così da realizzare un super-computer in grado di elaborare i complessi processi di ripiegamento delle proteine ed estesso alla ricerca di progetti legati a svariate malattie, in particolare adesso è possibile contribuire alla ricerca con il COVID-19 per il cui studio sono stati lanciati dei progetti specifici.

Per contribuire basta scaricare e installare il client per il proprio sistema operativo (Windows, MacOS e Linux), durante l'installazione (almeno su Windows) vengono proposte varie possibilità di attivazione del client, personalmente ho scelto la terza opzione che mi consente di attivare manualmente il client quando sono sicuro di non dover utilizzare applicazioni pesanti.

Installato il client dovete scegliere se contribuire in modo anonimo o inserendo un proprio nome, quindi aderendo ad uno specifico team, in questo caso se volete potete aggiungervi al team di VideoMakers.net che, nonostante il tanto tempo trascorso, è ancora attivo, in tal caso inserite il numero del team:

64701


Quindi potete scegelire una PASSKEY che viene genereta con il vostro nome e inviata alla vostra casella email, questa non è obbligatoria ma serve per garantire una maggior sicurezza e poter partecipare alla gradutoria globale.

Fatto questo dovete solo scegliere il livello di utilizzo del vostro PC tra:
  • LIGHT: Lavora solo la cpu a metà servizio
  • MEDIUM: Lavora la CPU a 3/4 e chiama in causa la GPU per i calcoli più complessi
  • FULL: CPU e GPU lavorano al massimo
Il consiglio è di impostare LIGHT o MEDIUM così da poter continuare ad utilizzare il computer per altri lavori non particolarmente pesanti.
Infine potete scegliere se far lavorare il client sempre (WHEN I'M WORKING) o solo quando non ci sono altre operazioni in corso (ONLY WHEN IDLE).

A questo punto non dovete fare altro, ci pensa a tutto il client, se volete vedere su cosa sta lavorando il vostro PC, dal menu contestuale richiamabile col tasto destro sopra l'icona del cliente potete aprire il PROTEIN VIEWER, mentre con ADVANCED CONTROL potete controlla nel dettaglio quello che sta facendo il client, oltre che poterlo configurare.

Per scegliere il tipo di malattia a cui contribuire avete un menu a tendina disponibile anche nel WEB CONTROL che si apre nel vostro browser quando avviate il client, per contribuire contro il COVID-19 lasciate ANY DISEASE.

Qui la pagina specifica del team VideoMakers.net con i nickname di tutti coloro che partecipano, ovviamente è suggerito usare lo stesso nickname che usate sul forum.

Ciao
#1312030
Ciao,

tutti a casa a guardare Netflix?
Nessuno che può lasciare il proprio pc un'ora la sera per aiutare la ricerca?

Giusto per farvi capire quanto possa essere efficace il calcolo distribuito, attualmente il progetto Folding@Home generare qualcosa come 470 PetaFLOPS di potenza computazionale, contro i 148 PetaFLOPS di Summit, il più potente supercomputer attualmente disponibile.
Questo significa, banalmente, che Folding@Home, distribuendo piccole porzioni di calcolo ai vari computer casalinghi, generare una potenza di calcolo equivalente a7 supercomputer.
Viene da se che tutta questa potenza di calcolo può essere di enorme aiuto per contribuire a trovare una cura contro il COVID-19.

Se decidete di contribuire e avete dubbi rispetto a quanto ho spiegato sopra, scrivete qui.

Ciao
#1312040
Qualche piccola preoccupazione per le ventole che ogni tanto iniziano ad alzare il livello, ma niente di preoccupante.
Lieto di partecipare al progetto.
#1312042
Ciao,

puoi mettere il livello di Folding su BASIC, così da ridurre l'impatto sul sistema, comunque il client è oramai in sviluppo da tantissimi anni, quindi è piuttosto rodato.
Ovviamente le ventole partono perchè i calcoli non sono di poco conto, ma il tutto resta sempre in range normali e gestibili dal sistema.

Come scritto, questo sistema di calcolo distribuito è stato ideato tanti anni fa proprio perchè i calcoli erano ingestibili da una sola macchina, per quanto potente, per via della particolare complessità, da qui l'idea di suddivedere i calcoli complessi in porzioni più piccole e distribuirle tramite il web ai vari client.

Ovviamente la potenza in gioco oggi è di altro livello rispetto agli inizi, tanto che nei giorni scorsi, vista anche l'alta partecipazione degli utenti, ci sono stati momenti in cui erano stati esauriti tutti i cluster di calcolo, cosa successa rarissime volte.

Ti vedo già nella lista dei membri del Team VideoMakers.net! :wink:

Ciao
#1312054
Ciao,

il contributo "piccolo" di tanti nuovi utenti che si sono aggiunti al progetto si sta traducendo in qualcosa di enorme!



Il progetto Folding@Home ha sfondato la soglia dell'exaFLOP, raggiungendo una potenza di calcolo complessiva di circa 10 volte il più potente supercomputer attualmente disponibile (corrispondente alla potenza complessiva dei primi 103 supercomputer al mondo!!!!).

Giusto per chiarire la potenza attualmente disponibile, parliamo di:

1.000.000.000.000.000.000 operazioni al secondo


Qui di seguito il video con la prima simulazione della proteina spike del Sars-COV-2, cioè la proteina che consente al virus di attaccare le nostre cellule ed è anche il principale obbiettivo per l'individuazione di un vaccino.



Ciao :wink: :wink:
#1312094
Ciao,
FoldingAtHome-wus-certificate-64701.jpg
FoldingAtHome-wus-certificate-64701.jpg (67.3 KiB) Visto 19555 volte
Ieri sera il team VideoMakers.net ha ottenuto l'attestato per il raggiungimento delle 1.900 WorkUnit completate! :wave: :wave:

Grazie a tutti quelli che stanno contribuendo!

Ciao :appl: :appl:
#1312100
Ciao,

quando installi il client scegli la voce CUSTOM INSTALL (ADVANCED). quindi vai avanti lasciando le cartelle di default e quando ti chiede quando far partire il software metti la spunta su START MANUALLY. (EXPERT), quindi metti la spunta anche sull'ultima voce se vuoi installare lo screensaver di FOLDING@HOME che fa calcolare le WU quando il sistema è inattivo.

A questo punto avrai un'icona sul desktop che lanci quando vuoi tu e dal Web Control o dall'icona stessa puoi comunque interrompere o riprendere il Folding quando vuoi.
Il client non è invasivo, lo gestisci come vuoi tu, non è necessario lasciarlo sempre attivo.

Io infatti lo attivo spesso la sera quando non devo utilizzare il PC o se devo fare cose light come navigare sul web, ma già lasciare attivo il client 1 o 2 ore la sera consente di contribuire in modo fattivo.

Ciao
#1312387
Ciao,

a dieci giorni dal precedente traguardo, il team VideoMakers.net taglia il rispettabile traguardo delle 2.000 Work Unit completate! :wave: :wave:
FoldingAtHome-wus-certificate-64701.jpg
FoldingAtHome-wus-certificate-64701.jpg (67.2 KiB) Visto 14443 volte
Grazie a chi sta contribuendo.

Ciao :wink: :wink:
#1312725
Ciao,

Disponibile un nuovo aggiornamento del client del progetto Folding@Home, versione 7.6.9.

La novità principale è che adesso è possibile dare priorità in modo diretto alla ricerca contro il COVID-19.
Sebbene il client già autonomamente tendesse a dare priorità a questo progetti, poteva capitare che alcune Work Unit fossero dedicate agli altri progetti di ricerca.
Adesso sia dal web client che dall'Advanced Control richiamabile dall'icona del client, è possibile scegliere specificatamente la voce COVID-19, così che tutte le Work Unit elaborate dal vostro computer siano dedicate in via esclusiva ai progetti di ricerca contro il virus.

Il consiglio è di aggiornare quanto prima il proprio client: è sufficiente scaricare il file di installazione dal sito ufficiale e installarlo direttamente senza disinstallare il client già presente sul vostro computer

Ciao
#1312732
Grazie per la segnalazione ma l'aggiornamento per Mac è corrotto e non si riesce ad installare. Spero che lo aggiornino. Riproverò nei prossimi giorni.

quello che la lente può cambiare è[…]

[Streaming] Quale piattaforma?

Thanks...............

si sono passato dalla versione 2.0 a questo per co[…]

[MOD CUT] OT (i topic non hanno scadenza)