Benvenuto su VideoMakers.net
Iscriviti per condividere la tua passione sul principale sito web italiano dedicato al VideoMaking!

Gli eventuali inserti pubblicitari all'interno delle discussioni sono visibili solo se non hai eseguito l'accesso al forum; ricordati di eseguire l'accesso o, se non sei ancora registrato, fallo QUI

Clicca qui per leggere le regole del forum
La Sezione dedicata a tutte le discussioni sul Fai Da Te.

Moderatore: Moderatori

Regole del forum: Clicca per leggere le regole del forum.

Gli eventuali inserti pubblicitari all'interno della discussione sono visibili solo se non hai eseguito l'accesso al forum; ricordati di eseguire l'accesso o, se non sei ancora registrato, fallo QUI
da willyfan
#1177039
Come accennato in altri Topic, ho realizzato degli economici pannelli LED molto efficaci, che si prestano anche a varianti interessanti, come dimmer, funzionamento a batteria ecc ecc.
Per la realizzazione degli stessi ho utilizzato
1) delle strisce a LED che devono essere rigorosamente 5630, strisce da 3 led ogni 5 cm (i rotoli in genere sono da 5 metri ed hanno 300 led, da evitare le strisce da 5 metri con 150 led) , natural white. Evitare cold e warm perchè temperatura colore troppo alta o troppo bassa. Per un pannello serve circa una striscia e mezza, per cui con 3 strip da 5 metri si fanno due pannelli
2) un alimentatore da 20 A e
3) una base di plexiglass bianca da 40cm X 35 cm, come da immagine sotto.

Immagine

Ho iniziato tagliando le strisce a led in pezzi da 21 led (35 cm ognuna). La ragione dei 21 led è dovuta al fatto che le strisce possono essere tagliate ogni 5 cm, ovvero ogni 3 led.

Immagine Immagine

e preparandone la disposizione sul pannello:

Immagine

nel mio caso ho fatto 20 strip, ma nulla vieta di farne di più facendo attenzione all'assorbimento. Ogni terna di LED assorbe 1,5 W, e occorre tenersi un po' di margine di sicurezza.

i led vengono incollati con il loro biadesivo (MA SE SI VUOLE CERTEZZA, MEGLIO INCOLLARLI CON UNA COLLA APPOSITA), facendo attenzione di incollarli in modo coerente, ovvero tutti i positivi in alto e i negativi in basso o viceversa. in una immagine più avanti, si vedrà una strip collegata al contrario, se succede occhio a sistemarla prima di accendere il tutto (non succede nulla, ma la strip non funzionerà.

Immagine

continua sul prossimo post : nota per chi mantiene il sito: ma almeno nella sezione fai da te non sarebbe meglio permettere più immagini?
Ultima modifica di willyfan il lun, 26 gen 2015 - 16:45, modificato 4 volte in totale.
da willyfan
#1177041
di seguito, i led saranno preparati con un taglierino a ricevere la saldatura dei fili, e i terminali prestagnati:

Immagine Immagine Immagine

I fili è preferibile saldarli con il metodo indicato dalle immagini e non in serie strip per strip. In questo modo ogni strip è attraversata solo dalla corrente necessaria per i suoi led e non dalla corrente necessaria ai led successivi. inoltre questo permette, con eventuali interruttori (che io non ho messo) di ridurre il numero di led accesi)

Immagine Immagine


... continua....
da willyfan
#1177042
Alla fine della saldatura:

Immagine

sul retro, ho montato e collegato l'alimentatore:

Immagine

Il pannello finito si presenta così:

Immagine

ma mi sono accorto che il calore faceva curvare il plexiglass, così ho aggiunto dei rinforzi in alluminio usando dei tubolari da 10 X 10mm che si trovano da brico o leroy merlin

Immagine

.... continua...
da willyfan
#1177044
... infine, ho provato il led:
Ho spento le luci ed ho scattato una foto del mio antro al buio, con solo i monitor del PC accesi :

Immagine.

Poi ho acceso il led:

Immagine

e scattato la foto con la macchina impostata nello stesso modo (diaframma, iso, shutter che non mi sono annotato purtroppo...)

Immagine.

Se si guarda l'esposizione dei monitor cmq si vede che è la stessa...
da willyfan
#1177049
Aggiungo che è possibile aggiungere dimmer, è possibile eliminare l'alimentatore e sostituire il tutto con batterie (12 volt) o addirittura farne un sistema alimentabile in entrambi i modi... Dipende dalla voglia e dalla esperienza elettronica (ma direi forse più elettrotecnica) do ognuno.
da iachidda
#1177051
conplimenti willy mi studio il progetto bene bene.
come resa cosa potrà essere tipo una alogena da 500-600W con temperatura colore diversa?
da willyfan
#1177064
come resa cosa potrà essere tipo una alogena da 500-600W con temperatura colore diversa?
A mio avviso la luce è quella di una alogena da 300W, ma considerando la temperatura colore, forse si, la possiamo paragonare a un 500W.
Ho provato questi pannelli confrontandoli con softbox con 5 lampade a risparmio energetico da 45w a 5600K, e il led fa più o meno la stessa luce, forse un poco di più. Il vantaggio è la possibilità di andare con una batteria.
da iachidda
#1177207
diciamo che come grandezza rispetto al soft box da 4 o 5 lampade a neon compatti, sei un pochettino più contenuto come dimensione di emissione di luce, estremamente più trasportabile, e hai una luce probabilmente più direttiva e dura come ombre.
la possibilità di alimentarla a batterie è più o meno la stessa che avresti con un soft box con batteria da auto e inverter (a parte la ventola degli inverter che può rompere su un set)
da willyfan
#1177228
la possibilità di alimentarla a batterie è più o meno la stessa che avresti con un soft box con batteria da auto e inverter (a parte la ventola degli inverter che può rompere su un set)
Proprio "la stessa"?
Non so. Io ho una barca con batterie a 12 volt, e quando ho attrezzatura a 12 volt va tutto bene, a 220v, sia pure con l'inverter non è esattamente lo stesso, sia per efficienza che per comodità.
inoltre, con i fari si potrebbe usare una batteria da modellismo, che sono molto efficienti e leggere.
tieni presente che il consumo di 210 W che ho indicato è un po' ridondante e dipende dai led che si montano. Il mio faretto consuma circa 9 ampere, che sono 110 w circa.
da iachidda
#1177239
willy, con led che consumano 110 w direi che non dovresti avere più luminosità del softbox con 5 lampade a risparmio da più di 40w a lampada, casomai il led ti fornisce un luce più direttiva è più dura .
sulla più usabilità rispetto ai soft box sono pienamente in accordo
da willyfan
#1177244
willy, con led che consumano 110 w dirai che non dovresti avere più luminosità del softbox con 5 lampade a risparmio da più di 40w a lampada, casomai il led ti fornisce un luce più direttiva è più dura .
sulla più usabilità rispetto ai soft box sono pienamente in accordo
mai detto che ho più luminosità infatti. E' un poco meno ma non molto.
Appena posso scatto delle foto a confronto, sia per la quantità che per il tipo di luce.
da iachidda
#1177251
da quanto penso i led possono essere più efficenti dei neon e neon compatti . presumo il 15-20% non penso si possa sperare in di più . altra differenza può essere che il led è più direttivo, quindi la luce è più facilmente "puntabile"
da spirit74
#1177672
Bel lavoro willyfan ! Complimenti. (Non potrei dire altrementi anche perchè avevo intenzione di realizzare prorio una cosa del genere....)

Ho infatti da poco realizzato una illuminazione a strisce di LED similari in un'ambiente di più di 50 m² utilizzando 10 m di striscia sostituendo così la vecchia illuminazione composta da 5 tubi fluorescenti da 58 W ciascuno (con un netto risparmio di energia elettrica dato che le strisce da me utilizzate consumano 7 W al metro e quindi 70 W in totale) e sulla base di questa esperienza volevo appunto implementare una coppia di pannelli similari ai tuoi...

Sulla base della mia installazione devo CONFERMARE il tuo suggerimento relativo al collegamento in parallelo degli spezzoni di strisce !
Posso confermare che alla fine di una striscia di 5 m di led alimentata senza interruzione si registrano circa 2 V di caduta di tensione !!!! (come detto le mie strisce assorbono nominali 7 W al metro dunque 7 x 5 = 35 W a bobina)
Valore assolutamente non trascurabile dato che 2 V su 12 V sono decisamente una caduta di tensione importante che determina una luminosità dei led notevolmente diminuita rispetto a quelli alimentati alla tensione nominale!
Ovviamente i primi led all'inizio della striscia (in prossimità del cavo di alimentazione) risultano correttamente alimentati e quelli man mano più distanti sono man mano sottoalimentati a causa della caduta di tensione generata sui conduttori che percorrono l'intera striscia che sono percorsi da correnti relativamente elevate...dunque la legge di Ohm si fa sentire...
Allo stesso modo ho notato che non bisogna lesinare sulla sezione del cavo di alimentazione, consiglio di rimanere COME MINIMO al di sopra di 1,5 mm² di sezione, io ho usato dei fili da 2,5 mm². (i fili di willy mi sembrano un poco sottili...anche se è pur vero il fatto che sono corti e che generano un parallelo e non una serie...)

Relativamente al riscaldamento che incurva il plexiglass ho il seguente suggerimento:
Personalmente ho pensato di utilizzare come base un lamierino di alluminio da 0,5 mm di spessore.
L'alluminio ha una ottima dispersione del calore e, senza patire deformazioni all'aumento della temperatura, contribuisce a raffreddare il pannello avendo l'accortezza di lasciare il lato posteriore liberamente esposto alla corcolazione dell'aria...

La mia idea prevede anche la possibilità di poter sfruttare la flessibilità del supporto in alluminio sopracitato realizzando un telaio che ne sostenga "rigidamente" 2 lati opposti del rettangolo e disponendo un punto centrale che facendo da fulcro di spinta/trazione possa incurvare il pannello creando soluzioni piatte, concave o convesse in modo da poter concentrare o dilatare il flusso luminoso regolando per così dire il "fuoco" come se si trattasse di unao specchio flessibile....
Ovviamente tale possibilità di "messa a fuoco" la si avrebbe solamente lungo un'asse in maniera lineare... ma sempre meglio di nulla...
da willyfan
#1177730
Bravi spirit74, questi sono suggerimenti da prendere in considerazione, specialmente la base in alluminio che pure raffredda. Sebbene immagino che sia più complicata da reperire, è un ottima idea, ci proverò.

I cavi sono sottili ma su quelle lunghezze sono ininfluenti, in ogni caso si possono certamente mettere più grossi. L'importante è non fare la serie, come consigliato (!!) da alcuni tutorial in rete. E' davvero disastroso.

L'ultima parte pure è una buona idea, anche se forse si potrebbe provare una lente di fresnell di quelle flessibili. E' tutto da sperimentare, io ho solo buttato un po' l'idea, che poi è elementare.

Ebbene si...dopo qualche anno torno sul forum per […]

...e ha funzionato :wave: . Chissà se ne […]

Ridurre l'effetto Ghosting

Salve a tutti. Spesso e volentieri nelle scene ren[…]

Buongiorno a tutti! Ho acquistato recentemente un[…]