Benvenuto su VideoMakers.net
Iscriviti per condividere la tua passione sul principale sito web italiano dedicato al VideoMaking!

Gli eventuali inserti pubblicitari all'interno delle discussioni sono visibili solo se non hai eseguito l'accesso al forum; ricordati di eseguire l'accesso o, se non sei ancora registrato, fallo QUI

Clicca qui per leggere le regole del forum
La Sezione dedicata a tutte le discussioni sul Fai Da Te.

Moderatore: Moderatori

Regole del forum: Clicca per leggere le regole del forum.

Gli eventuali inserti pubblicitari all'interno della discussione sono visibili solo se non hai eseguito l'accesso al forum; ricordati di eseguire l'accesso o, se non sei ancora registrato, fallo QUI
#789812
Finalmente ho completato i cablaggi della mia Tesata Remotata e posso dunque postare qualche risultato.
La testa è dotata di movimenti motorizzati su Pan e Tilt.
I movimenti si possono comandare direttamente mediante apposito Joystick oppure in maniera "assoluta" mediante due normali potenziometri ad 1 giro.
Il "posizionamento assoluto" è in sostanza affidato ad un semplicissimo controllo assi integrato nell'azionamento che alimenta ciascun motore e si occupa di "inseguire la posizione assoluta" dettata dal potenziometro di comando copiando la posizione della testa rilevata per mezzo di un secondo potenziometro montato direttamente sul relativo asse.
In pratica il circuito legge la posizione attuale dell'asse, grazie alla retroazione del potenziometro di riferimento, la confronta con quella del potenziometro sul telecomando e si comporta di conseguenza...vale a dire:
-Se i riferimenti sono identici significa che la posizione è raggiunta dunque l'asse viene mantenuto FERMO in Copia.
-Se vicecersa le posizioni sono dissimili l'azionamento muove l'asse avanti o indietro a seconda del segno della differenza di segnale fino al raggiungimento della posizione richiesta.
Qualora una forza estranea tendesse a far deviare la testa il sistema reagisce automaticamente per tenerla in posizione.
Naturalmente ogni motore ha una massima velocità di esercizio !
Ne consegue che se si procede ruotando il potenziomentro di comando con velocità adeguate (vele a dire tra zero e la velocità massima a cui può ruotare il motore) la testa "copia" esattamente l'andamento della rotazione del potenziometro.
Se si ruota il potenziometro troppo rapidamente il motore raggiungerà la velocità massima e raggiungerà comunque la posizione ma in ritardo eseguendo comunque una rampa di decellerazione in prossimità della posizione in modo da evitare un arresto eccessivamente brusco.
Questa opzione potrebbe essere comoda volendo eseguire movimenti prestabiliti e ripetibili utilizzando un dischetto marcatore sulla rotella del potenziometro di comando del tipo di quelli utilizzati sui Follow Focus.

La testa montata si presenta così:

Immagine

Immagine

Qua sotto il telecomando:

Immagine

A seguire un breve filmato dei primissimi movimenti in fase di collaudo e taratura (ancora perfezionabile!) :

[vimeo]http://vimeo.com/20202670[/vimeo]

Nel corso del filmato sono evidenziate le modalità di comando, per cambiare modalità da Joystick a potenziometro assoluto e viceversa si utilizza un commutatore a levetta per ciascun asse (si possono dunque scegliere modalità miste tipo Pan su pote. e Tilt su Joystick o viceversa...) si noterà lo scambio nel corso della registrazione.
Dovrebbe essere anche possibile apprezzare la modulazione di velocità variabile dei comandi.

AGGIORNAMENTO:
Ulteriore filmato di test con Videocamera a bordo e braccio del Crane immobilizzato:

[vimeo]http://vimeo.com/20361131[/vimeo]
Tenete presente che l'ob della videocamera si trova solamente ad una ventina di cm dalla cassettiera quindi ogni minimo movimento viene subito evidenziato similmente all'utilizzo con uno zoom in campo aperto..

Buona visione !
#789831
Un applauso da bruciar le mani! Il metodo del potenziometro assoluto è esattamente ciò che avevo in testa, di fare, ma non ho mai provato, mentre tu l'hai fatto con anche la possibilità di andare in modalità joystick.
Corro a vedere il filmato e resto in trepidante attesa di ulteriori particolari.
Ciao
#789843
Grazie a tutti !
#789846
Un applauso da bruciar le mani!

Che complimento divertente !
Grazie 1000 !
Il metodo del potenziometro assoluto è esattamente ciò che avevo in testa, di fare, ma non ho mai provato, mentre tu l'hai fatto con anche la possibilità di andare in modalità joystick.
Corro a vedere il filmato e resto in trepidante attesa di ulteriori particolari.
Ciao

Si ho sempre creduto che potesse risultare ancora più utile rispetto al Joystick....

Non ho specificato sopra che volendo grazie a questo sistema, estraendo un ingresso dal telecomando con un ulteriore deviatore sul cursore del pote di comando, si potrebbe comandare ciascun movimento mediante un segnale in tensione variabile tra 0 e 12 Vcc, magari mediante PC in maniera da ottenere un comando asservito ad un sequenziatore o ad un interpolatore....
#790004
Il problema è che la mia realizzazione è stata fatta con una percentuale molto elevata di pezzi di recupero, per cui io ho speso davvero poco !
In ogni caso a memoria credo di aver speso per la testa remotata 25/30 € per l'acqiosto del cavo multipolare a 20 fili (tipo vecchia stampante) 4 potenziometri da 10 KOhm lineari 1 giro, 4 connettori a vaschetta subD25 (2 maschi e 2 femmine) e poco altro...
I profilati di metallo derivano da imballaggi, i motoriduttori così come le pulegge dentate con relative cinghie sono stati recuperati da vecchie stampanti ad aghi, poi ci sono 4 cuscinetti a sfera 2 dei quali del tipo delle ruote dei roller e 2 più grandi, una coppia di scatole di plastica anchesse di recupero, alcuni connettori RCA da pannello recuperati da decoder o VHS in disuso.....

Per il crane ho speso 23 € per i pesi da palestra + un 15ina di € per il bilancerino filettato che ho usato come supporto....
Una 20 ina di € per i cavetti in acciao e relativa ferramenta tipo morsetti e tiranti...
e 2 stadie da muratore del costo di 16/20 € al pezzo (nelle demo, trovandomi ad eseguire le prove in laboratorio/magazzino se ne vede utilizzata solo una per ovvi motivi di ingombro)
Il trepiede è quello del telescopio.
Il monitor ripetitore (si vedrà nel post dedicato al crane) è un TV lcd da 7" da 80,00 €....

NEL MIO CASO DUNQUE UNA SPESA DIREI DAVVERO CONTENUTA nei riguardi di quale che sia attrezzo commerciale anche privo di testa remotata !
In ogni caso, dovendo per forza acquistare anche i motori e magari qualche profilato di alluminio per costruire la meccanica, il Joistick (se ne trovano da 5 a 150 € approssimativamente...basta saper scegliere ....ma dire che con una spesa di 25 € si dovrebbe essere più che tranquilli) direi che si potrebbe ragionevolmente andare incontro ad una maggiorazione di spesa approssimativamente tra i 100 ed i 200 € ...
Ma nessuno vieta di arrangiarsi con il materiale di recupero il più possibile riadattandosi al modello suggerito.

A breve posterò (vimeo consentendo) un video riguardante la primissima prova/test del crane con videocamera a bordo.
#790326
Complimenti Spirit. Sei GENIALE!!!

Sono anni che seguo le discussioni di questo forum.Ho imparato molto e ho tratto anche molte ispirazioni, specialmente sul faidate (che è anche a mia passione), grazie anche ai tuoi tutorial e a quelli degli altri utenti. Non scrivo quasi mai perché ormai non sono più al passo con i tempi e non mi reputo più all'altezza.

Ho cominciato a costruire la mia steadicam partendo dal tuo tutorial e, anche se ci lavoro a tempo perso, spero di riuscire a completarla al più presto (anche se per il gimbal mi sono rivolto ad un professionista).

Io sono "antico" e lavoro (si fa per dire, più che altro è un hobby, ormai) ancora in Betacam SP e volevo farti una domanda relativa al tuo crane. Leggendo la discussione di Quarzo sulle teste motorizzate, Turex suggerisce di utilizzare delle teste motorizzate già pronte, quelle delle telecamere per la sorveglianza (tra l'altro il costo non è eccessivo). Ho dato un'occhiata e ho visto questa:
http://www.microtelecamere.it/motori-telecamere/rotore-telecamera-brandeggio-pan-tilt-esterno-TA3103.htm

Immagine

Il rotore (pesa 3,3 Kg) supporta telecamere che pesano fino a 12Kg. Ovviamente bisognerà collegare un dispositivo di comando, tipo joystick.
La domanda: ritieni che sia possibile applicare questo rotore ad un crane autocostruito, tipo il tuo?
#790327
Complimenti Spirit. Sei GENIALE!!!

Sono anni che seguo le discussioni di questo forum.Ho imparato molto e ho tratto anche molte ispirazioni, specialmente sul faidate (che è anche a mia passione), grazie anche ai tuoi tutorial e a quelli degli altri utenti. Non scrivo quasi mai perché ormai non sono più al passo con i tempi e non mi reputo più all'altezza.

Ho cominciato a costruire la mia steadicam partendo dal tuo tutorial e, anche se ci lavoro a tempo perso, spero di riuscire a completarla al più presto (anche se per il gimbal mi sono rivolto ad un professionista).

Io sono "antico" e lavoro (si fa per dire, più che altro è un hobby, ormai) ancora in Betacam SP e volevo farti una domanda relativa al tuo crane. Leggendo la discussione di Quarzo sulle teste motorizzate, Turex suggerisce di utilizzare delle teste motorizzate già pronte, quelle delle telecamere per la sorveglianza (tra l'altro il costo non è eccessivo). Ho dato un'occhiata e ho visto questa:
http://www.microtelecamere.it/motori-telecamere/rotore-telecamera-brandeggio-pan-tilt-esterno-TA3103.htm

Immagine

Il rotore (pesa 3,3 Kg) supporta telecamere che pesano fino a 12Kg. Ovviamente bisognerà collegare un dispositivo di comando, tipo joystick.
La domanda: ritieni che sia possibile applicare questo rotore ad un crane autocostruito, tipo il tuo?
#790397
Ho cominciato a costruire la mia steadicam partendo dal tuo tutorial e, anche se ci lavoro a tempo perso, spero di riuscire a completarla al più presto (anche se per il gimbal mi sono rivolto ad un professionista).

Il rotore (pesa 3,3 Kg) supporta telecamere che pesano fino a 12Kg. Ovviamente bisognerà collegare un dispositivo di comando, tipo joystick.
La domanda: ritieni che sia possibile applicare questo rotore ad un crane autocostruito, tipo il tuo?

Credo proprio che si possa montare ! Perchè no ?!?
Certo che 3,3 Kg da piazzare in cima ad un crane cominciano a diventare importanti !
La cosa che comunque mi piace meno è che con questa tipologia costruttiva i fulcri di rotazione, quello del tilt quanto meno ma anche quello del pan se il tilt non è in posizione orizzontale, risultano lontani rispetto all'asse dell'ottica !
Questo comporta delle rotazioni che io giudicherei fastidiose sul filmato....oltre alla rotazione si ottiene anche uno spostamento laterale o sulla verticale !

Se noti la mia meccanica prevede un supporto regolabile sia in altezza rispetto il fulcro orizzontale e sia di lato rispetto al fulcro verticale in modo da poter allineare il più possibile l'ottica o meglio il CCD della videocamera rispetto all'incroci dei due assi di rotazione !
In questo modo sia su Tilt Che su Pan si ottengono rotazioni "pure" prive di "Shiftamenti"...
Se consulti le foto potrai notare la differenza (a patto anche che io sia riuscito a spiegarmi !)

Oltretutto la mia autocostruzione soddisma meglio anche altre esigenze tipo la possibilità del posizionamento assoluto e tutto per un peso probabilmente inferiore (considerando che è in acciao ma che avrei potuto realizzarla in alluminio) anche se in realtà non l'ho mai pesata....

Sono davvero felice che tu abbia deciso di intraprendere la costruzione della steadicam sulla base delle nostre indicazioni !
Ti auguro dunque di poter preseguire un buon risultato e rimango in attesa di poter vedere qualche immagine del tuo lavoro !

Ti ringrazio ancora per i complimenti !
A presto !
#790421
Ciao Spirit, devo dire che hai fatto proprio un capolavoro, io ho iniziato a guardarci e come ti dicevo faccio molta fatica, ti chiedevo c'è speranza che tu realizzi un progetto scritto, per poter aggevolare la cosa oppure non riuscirai a farlo? perchè davvero personalmente mi daresti una mano fantastica...
Rimango in attesa di una tua risposta... :scusa:
#790431
Cosa intendi esattamente per progetto scritto ?
Un tutorial passo passo che partendo dalla meccanica arrivi fino all'elettronica del telecomando ?
Forse la cosa migliore sarebbe uno schema a blocchi per la parte meccanica...dato che poi ci si deve comunque arrangiare con ciò che si trova !
In ogni caso già dalle foto si dovrebbe intuire ?!?

Hai domande specifiche ?
#790436
Bhe diciamo che intendevo un po' entrambe le cose, mi spiego meglio, dato che come ti dicevo tempo fa non sono molto pratico perchè per me sarebbe la prima volta, mi servirebbe appunto una guida (possibilmente) con qualche illustrazione tipo tutorial che potrebbe aiutarmi sia nel reperire tutto quello che serve avendo una traccia sui materiali da usare e sia per aiutarmi nell' assemblaggio.
Io ti sono onesto non faccio il fenomeno in queste cose perchè ripeto essendo la prima volta non sono pratico, io mi dedico di più alla regia e diciamo che in questo caso devo arrangiarmi per poter avere un minimo, che minimo non è perchè hai creato un capolavoro, di attrezzatura per affinare un po' di più i lavori che eseguiamo.
Quindi appunto ti chiedevo la possibilità, e mi dispiace se ti scoccio, di avere questa guida che sia abbastanza intuitiva per poter procedere all' assemblaggio e per potersi approviggionare del materiale necessario poi chiaramente seguendo anche le fotografie sono una mano in più.
Ti ringazio molto ancora della tua infinita disponibilità e ti chiedo scusa per il disturbo perchè comunque capisco che non ci vorranno due minuti.
Se hai bisogno ancora di chiarimenti da parte mia o non sono stato molto chiaro dimmi pure...
anttendo con ansia risposta e ti auguro una buona serata. :scusa: :scusa: :scusa:
#790795
Ho cominciato a costruire la mia steadicam partendo dal tuo tutorial e, anche se ci lavoro a tempo perso, spero di riuscire a completarla al più presto (anche se per il gimbal mi sono rivolto ad un professionista).

Il rotore (pesa 3,3 Kg) supporta telecamere che pesano fino a 12Kg. Ovviamente bisognerà collegare un dispositivo di comando, tipo joystick.
La domanda: ritieni che sia possibile applicare questo rotore ad un crane autocostruito, tipo il tuo?

Credo proprio che si possa montare ! Perchè no ?!?
Certo che 3,3 Kg da piazzare in cima ad un crane cominciano a diventare importanti !
La cosa che comunque mi piace meno è che con questa tipologia costruttiva i fulcri di rotazione, quello del tilt quanto meno ma anche quello del pan se il tilt non è in posizione orizzontale, risultano lontani rispetto all'asse dell'ottica !
Questo comporta delle rotazioni che io giudicherei fastidiose sul filmato....oltre alla rotazione si ottiene anche uno spostamento laterale o sulla verticale !

Se noti la mia meccanica prevede un supporto regolabile sia in altezza rispetto il fulcro orizzontale e sia di lato rispetto al fulcro verticale in modo da poter allineare il più possibile l'ottica o meglio il CCD della videocamera rispetto all'incroci dei due assi di rotazione !
In questo modo sia su Tilt Che su Pan si ottengono rotazioni "pure" prive di "Shiftamenti"...
Se consulti le foto potrai notare la differenza (a patto anche che io sia riuscito a spiegarmi !)

Oltretutto la mia autocostruzione soddisma meglio anche altre esigenze tipo la possibilità del posizionamento assoluto e tutto per un peso probabilmente inferiore (considerando che è in acciao ma che avrei potuto realizzarla in alluminio) anche se in realtà non l'ho mai pesata....

Sono davvero felice che tu abbia deciso di intraprendere la costruzione della steadicam sulla base delle nostre indicazioni !
Ti auguro dunque di poter preseguire un buon risultato e rimango in attesa di poter vedere qualche immagine del tuo lavoro !

Ti ringrazio ancora per i complimenti !
A presto !



Grazie per la risposta.

Ho letto le caratteristiche della testa del tuo crane e il lavoro che hai fatto mi ha lasciato a bocca aperta. Io sono sicuro che non riuscirei a fare un lavoro del genere ed è per questo che, vedendo quel rotore per le camere di vigilanza, mi è venuto in mente che avrebbe potuto essere una soluzione accettabile. Non al livelo della tua ma, almeno dal punto di vista funzionale, accettabile.

Per quanto riguarda la steadi, appena l'avrò ultimata, te la farò vedere. Sono anche sicuro che mi serviranno dei consigli per qualche perfezionamento.

Quando posterai un filmato con il crane in funzione?

Ciao William e grazie per le info, quindi era come[…]

Spostato argomento nella sezione Editing Audio - G[…]

Sono riuscito ad utilizzare delle normali sd con a[…]

Ciao, mi sta capitando un fastidioso problema con […]