Benvenuto su VideoMakers.net
Iscriviti per condividere la tua passione sul principale sito web italiano dedicato al VideoMaking!

Gli eventuali inserti pubblicitari all'interno delle discussioni sono visibili solo se non hai eseguito l'accesso al forum; ricordati di eseguire l'accesso o, se non sei ancora registrato, fallo QUI

Clicca qui per leggere le regole del forum
La Sezione dedicata a tutte le discussioni sul Fai Da Te.

Moderatore: Moderatori

Regole del forum: Clicca per leggere le regole del forum.

Gli eventuali inserti pubblicitari all'interno della discussione sono visibili solo se non hai eseguito l'accesso al forum; ricordati di eseguire l'accesso o, se non sei ancora registrato, fallo QUI
#795687
Le cinghie non fanno da molla ! Sono cinghie dentate con fibre tessili longitudinali (quindi sono praticamente inestensibili)
Ah si?!?
prova a far pressione sulla cinghia.Il dito affonda anche di poco?
ciò vuol dire che è elastica e quando prende lo spunto scarica sulla cinghia per poi normalizzarsi.Per me il problema è la trasmissione "elastica".
Dacci piuttosto qualche info sulla parte elettronica,schemi e componenti.
...o è in vendita il tuo progetto "fai da te"....
;)

Non si può considerare l'affondamento davvero minimo della cinghia come una importante componente elastica...posso assicurare che l'effetto non si fa minimamente sentire.

NON HO mai pensato di porre in vendita alcuno dei miei progetti, anche se le numerose richieste in MP avrebbero potuto lusingarmi !
Come dimostrano i miei tempi bibblici nelle varie realizzazioni (che superano spesso l'anno !) non ho nemmeno il tempo di sedermi sul :cesso: !
Figuriamoci per realizzare aggeggi conto terzi !
Il mio scopo NON è realizzare € ! ma sperimentare !

Come già detto svariate volte, la parte elettronica è per scelta, volutamente MINIMIZZATA e SEMPLIFICATA tanto da essere davvero lei la principale imputata sispetto agli stentati spunti....
certo un motore più potente serebbe d'aiuto.
ma come ho già detto disporrei delle elettroniche più avanzate che potrebbero eliminare il problema....ma ho deciso di lasiarle da parte (i motivi li ho già elencati).
#796027
Non si può considerare l'affondamento davvero minimo della cinghia come una importante componente elastica...posso assicurare che l'effetto non si fa minimamente sentire.
Quelle cinghie..anzi cinghiette, se le prendi fra le dita riesci a toccare le due estremità,ma se ne sei convinto del contrario per me va bene lo stesso.
Il mio scopo NON è realizzare € ! ma sperimentare !
E se qualcuno trova il modo di migliorarlo e trovare rimedio a difetti,dovrestri uscire dalla tua sfera.
Fato sta.che la stragrande maggioranza di questi aggeggi ha una trasmissione più seria e precisa dotate di vite senza fine.
Un motivo ci sarà,..non credi?
#796123
Non si può considerare l'affondamento davvero minimo della cinghia come una importante componente elastica...posso assicurare che l'effetto non si fa minimamente sentire.
Quelle cinghie..anzi cinghiette, se le prendi fra le dita riesci a toccare le due estremità,ma se ne sei convinto del contrario per me va bene lo stesso.


Come fai ad avere una tale certezza ?! Hai forse potuto allungare il braccio e testre di persona pizzicando la cinghietta ?!????
Ti posso solo assicurare che applicando la forza di compressione che si può esercitare mediante il "pizzico" tra dito pollice ed indice le cinghie si avvicinano di circa 3 mm, NON DI PIU' !
Se poi non VUOI credere a quello che ti dico PAZIENZA !
Sappi che non sono così sprovveduto da non saper valutare la tensione e relativa elongazione di una cinghia.

Di più non so che dire per convincerti ! Ti impachetto il tutto e te lo spedisco così provi con il tuo ditino ?

Il mio scopo NON è realizzare € ! ma sperimentare !
E se qualcuno trova il modo di migliorarlo e trovare rimedio a difetti,dovrestri uscire dalla tua sfera.
Fato sta.che la stragrande maggioranza di questi aggeggi ha una trasmissione più seria e precisa dotate di vite senza fine.
Un motivo ci sarà,..non credi?


Ripeto ancora una volta che ho VOLUTO realizzare il tutto con ciò di cui già disponevo !!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!
E sono fermamente convinto che i normali sistemi commerciali e anche non siano più precisi e performanti !
Ma sono ancora più persuaso del fatto che siano probabilmente costati più di 20/30 € !!!
(Ho voluto testare anche un buon rapporto qualità/prezzo)
Anche se a dire il vero ho da parte alcune serie di viti senza fine dotate di apposito ingranaggio di teflon, ed anche se sapevo di questa tipologia e soluzione costruttiva, per praticità ho deciso di provare con le pulegge ed i motoriduttori incriminati !
SONO BEN CONSCIO che la soluzione NON E' QUELLA OTTIMALE
Ma ho comunque voluto testare quella realizzata per i motivi che ho già tentato di enunciare.

Voglio rassicurarti che sono aperto ad ogni congfronto e consiglio !
Non ho postato per sentirmi dire: QUANTOSEI FICO ! Anche perchè non è vero !!!
Ho postato per CONDIVIDERE e basta !
Non capisco perchè tu non voglia credere per partito preso che le cinghie possano NON avere un effetto elastico ?
Per di più il sistema non ha una massa e quindi una inerzia tale da poter indurre un effetto simile soprattutto se si intende partire molto DOLCEMENTE, pazienza se si volesse esaminare una partenza fulminea ! ma con partenza estrememente dolce come si può imputare il difetto a troppa inerzia scaricata su una "cinghietta troppo elastica" ?
NON PARE UN CONTROSENSO ?!!!

Ricordo comunque che la cosa non fa poi cac.are come potrebbe sembrare dal filmato caricato su vimeo, dato che il filmato originale (che non ha subito la compressione di vimeo) è decisamente più fluido.

Cordialmente.
A presto
#796142
:cran: Chi osa fare arrabbiare il mitico Spirit74??? :cran:
... SE LA VEDRA' CON ME!!!... :evil:
A parte gli scherzi, io non ci capisco nulla sulle vostre "supercazzule ipertecniche" e dunque non mi sogno nemmeno di pronunciarmi. So, tuttavia che Spirit74 è un persona fin troppo autocritica, aperto davvero ad ogni confronto e sempre pronto ad imparare! In generale, se lui dice una cosa, io gli credo sempre e non vedo l'ora di provare il suo progetto su un vero set!!!
Mitttticoooooooooo!
PS: non sto criticando nessuno, eh... pace e amore, anzi "vi lovo" tutti quanti!!!! :arf: :afro:
#796164
Ciao spirit74! ,hai fatto un bel lavoro, con dei semplici motori di tergicristalli :wink: che marca di azionamento hai usato?
hai valutato la soluzione plc + schede conteggio veloce retroazionate da encoder incrementale?
con questo sistema potresti anche registrare una "traiettoria percorso" x,y,z e poi farla rifare al sistema in automatico anche a diverse velocità :wink:
#796220
Ciao spirit74! ,hai fatto un bel lavoro, con dei semplici motori di tergicristalli :wink: che marca di azionamento hai usato?
hai valutato la soluzione plc + schede conteggio veloce retroazionate da encoder incrementale?
con questo sistema potresti anche registrare una "traiettoria percorso" x,y,z e poi farla rifare al sistema in automatico anche a diverse velocità :wink:

Grazie siza ! Sei molto gentile !
Allora, per questo progetto ho utilizzato esclusivamente materiale di recupero (i motoriduttori provengono da vecchie stampanti rottamate) ed anche l'elettronica è autocostruita ed autoprogettata.
Per questo momento mi accontento di poter muovere la tesata mediante Joystic, anche se ho inserito la possibilità di poter comandare i singoli assi in modo assoluto mediante un riferimento in tensione.
I due potenziometri selezionabili anche singolarmente che vanno ad escludere il Joystick danno proprio questo rif. in tensione che pilota un rudimentale controllo assi il quale utilizza un semplice potenziometro quale trasduttore di posizione.
Purtroppo gli azionamenti sono davvero semplificati al massimo e quindi non sono retroazionati in alcun modo, ne con dinamo e neppure con retroazione di armatura, tanto meno con encoder !
Se lo fossero avrei, CREDO, potuto eliminare il difetto di "stentamento allo spunto" con bassa velocità (vedi discussioni sopra).
L'azionamento, come accennavo prima, è autocostruito e prevede semplicemente l'utilizzo di un ponte ad H per pilotare un motorino CC in maniera lineare (niente PWM per evitare eventuali disturbi sonori ed elettrici) + 4 operazionali contenuti in un semplice LM348, una decina di resistenze, 3 trimmer e qualche condensatore.

Disporrei comunque di azionamenti più evoluti che prevedono PWM e retroazione mediante dinamo tachimetrica....
Ho tuttavia preferito per il momento dare spazio alla semplicità ed al ristretto ingombro.
Tutta l'elettronica è contenuta nella scatola del telecomando avanzando ancora il 40 % di spazio.
Tieni presente che se decidessi di sostituire i motorini attuali con versioni più potenti potrei ottenere maggiore precisione e fluidità sui movimenti lenti potendo contare una buona precisione anche volendo pilotare mediante una coppia di segnali in tensione da 0 a 10 Vcc magari gestiti da un PC...
Meglio sarebbe poter montare un azionamento con retroazione certo....ma come dicevo dovrei sostituire anche i motori che non avendo albero in uscita captabile non mi lasciano la possibilità neppore di aggiungere una dinamo tachimetrica...

Certo che con materiali acquistati e sistemi digitali potrei raggiungere la perfezione !
Potendo ottenere movimenti perfettamente asserviti e replicabili per spettacolari riprese ed effetti speciali !
Ma con materiali comprati è troppo semplice e non rimarrei soddisfatto.
Per di più andrei ben oltre la mia spesa contenuta attorno ai 30 € attuali !

Ti confido che gli automatismi sarebbero il mio mestiere, sul lavoro mi sono sempre occupato di automazione industriale, robot ed elettronica, ho sempre lavorato (progettato, assemblato e riparato) con azionamenti di tutti i tipi e prevalentemente brushless e con controllo assi digitali e plc A&B ecc.
Per le produzioni casalinghe prediligo lo 0 budget e l'elettronica spicciola fatta con componentistiche di base e circuiti integrati di semplice reperibilità....
#796743
Come fai ad avere una tale certezza ?! Hai forse potuto allungare il braccio e testre di persona pizzicando la cinghietta ?!????
Non capisco perchè tu non voglia credere per partito preso che le cinghie possano NON avere un effetto elastico ?
Per il semplice motivo che le cinghie sono un organo di trasmissione meccanica elastica,anche se nel suo interno si trovino strati telati e filamenti cordati hanno lo scopo di trasmettere anche elevate velocità senza slittamenti(dentate).L'effetto molla,viene a cessare quando i due assi sono uguali e senza carico,anche solamente il diametro maggiore dell'asse da trasmettere,può considerarsi un carico.Figuriamoci se poi dobbiamo metterci un peso di solo 500grammi come una telecamera.
Ti confido che non costruisco cinghie,ma con le cinghie ,nel mio mestiere ho a che fare con qusi tutti gli strumenti di lavoro.
Ecco perchè boccio il tuo progetto SOLO sulla parte di trasmissione.
Per il resto attendo di vedere in funzione il controller.
:birra:
#797230
Come fai ad avere una tale certezza ?! Hai forse potuto allungare il braccio e testre di persona pizzicando la cinghietta ?!????
Non capisco perchè tu non voglia credere per partito preso che le cinghie possano NON avere un effetto elastico ?
Per il semplice motivo che le cinghie sono un organo di trasmissione meccanica elastica,anche se nel suo interno si trovino strati telati e filamenti cordati hanno lo scopo di trasmettere anche elevate velocità senza slittamenti(dentate).L'effetto molla,viene a cessare quando i due assi sono uguali e senza carico,anche solamente il diametro maggiore dell'asse da trasmettere,può considerarsi un carico.Figuriamoci se poi dobbiamo metterci un peso di solo 500grammi come una telecamera.
Ti confido che non costruisco cinghie,ma con le cinghie ,nel mio mestiere ho a che fare con qusi tutti gli strumenti di lavoro.
Ecco perchè boccio il tuo progetto SOLO sulla parte di trasmissione.
Per il resto attendo di vedere in funzione il controller.
:birra:


Ciao, la teoria è una cosa, in pratica diventa quasi tutto un pò piu difficile,
facci vedere la versione del tuo progetto e poi ne discutiamo insieme se ti va.
ciao
#797258
Ciao, la teoria è una cosa, in pratica diventa quasi tutto un pò piu difficile,
facci vedere la versione del tuo progetto e poi ne discutiamo insieme se ti va.
Non ho mai avuto in mano una videocamera,no so neppure dove si accende.Ma stai tranquillo!dai tempo al tempo e vedrai delle modifiche sostanziose a questo progetto,proprio nella parte che riguarda la trasmissione.

8)
#886068
Spirit complimenti per il sistema io ho realizzato il braccio (4,00 + 1,10lato pesi con tirante in accaio abbinato) ma non riesco a procurarmi un idea valida per una testa remotata mi aiuteresti??? mi sono procurato dei motorini di finestrini auto cno motoriduttore abbinato, ma come li controllo??? avevo pensato a arduino ma sinceramente non sono ferratissimo ho bisogno di una mano... il problema è lamperaggio sti motorini alla spunta con 12 volt tirano di picco anche 2 se non 2,5 poi si stabilizzano su 1 1.2 ampere.... pazzesco....
#886115
Spirit complimenti per il sistema io ho realizzato il braccio (4,00 + 1,10lato pesi con tirante in accaio abbinato) ma non riesco a procurarmi un idea valida per una testa remotata mi aiuteresti??? mi sono procurato dei motorini di finestrini auto cno motoriduttore abbinato, ma come li controllo??? avevo pensato a arduino ma sinceramente non sono ferratissimo ho bisogno di una mano... il problema è lamperaggio sti motorini alla spunta con 12 volt tirano di picco anche 2 se non 2,5 poi si stabilizzano su 1 1.2 ampere.... pazzesco....

Si i motorini da tergicristallo assorbono un amperaggio davvero importante dato che sono potenti ma alimentati a soli 12 Vcc...
Se per alimentare il sistema utilizzassi una batteria da automobile non avresti problemi, ti basterebbe realizzare una coppia di azionamenti in grado di erogare tele corrente.
Altrementi dovrai cercare motori meno potenti.
Il mio sistema è alimentato a 12 Vcc e comprende 2 azionamenti analogici molto semplici da comandare mediante joystik potenzimetrico ed hanno in più una funzione "posizionatore" sempre analogica con riferimento da potenziometro, ma questa funzione non è essenziale pur potendo tornare comoda...
Se non ti intendi di elettronica io lascerei perdere "arduino" dato che non ritengo che sia opportuno complicarsi la vita cercando di prendere un brevetto da pilota di aerei quando ci basta imparare ad andare in bicicletta...
In commercio e sul web trovi già pronti azionamenti cc a prezzi contenuti ed anche con correnti superiori alle tue necessità !
Ne prendi un paio e li colleghi uno per motore comandati mediante potetenziometro o meglio Joystik e sei a posto.
Io ho realizzato tutto da me ma con poche decine di € te la cavi comunque con prodotti commerciali.
Chiedi pure se hai questioni più mirate da chiarire.
Ciao
#886117
cox, Grazie !
#886849
Si un paio di questioni le ho: i joystick potenziometrici hanno una corsa unitaria cioè per esempio 0-1000 sui due assi quando il joystic si trova al centro in posizione di riposo tutti e due gli assi segnano la metà: 500 come faccio a far invertire la rotazione sotto o sopra quel valore e a far aumentare la velocità di rotazione al aumentare quando sono al di sopra del valore medio e al diminuire quando sono al di sotto??? inoltre mi è molto difficile procurarmi puleggie e cinghie di quelle misure (o almeno non ho ancora trovato dove si vendono) quindi avevo pensato di collegare gli assi della testa direttamente ai motori anche perché si tratta di demoltipliche a vite continua quindi quando non in coppia mantengono comunque fermo lasse, ora il problema è che se gli metto 12v comunque la velocità di rotazione sarebbe un pelo esagerata, secondo voi se gli mettessi delle resistenze o non so cosa per diminuirgli il voltaggio a tipo 10-9 volt massimi la cosa potrebbe funzionare??? mantenendo comunque la possibilità di muovermi al di sotto di quei valori con i joystick.... Con arduino la cosa non mi sembrava molto complicata: o meglio basta prendere arduino, un joystick da playstation, e un modulo di potenza (con 10 15 euro si vendono da 2 canali con 2*2 ampere) la regolazione avviene tramite pwm lunico punto dove sarei al buio è la progammazione ma ci avrei sbattuto la testa finche non avrei risolto.... il tuo sistema mi piace ma non riesco proprio a capire come avviene il controllo.... perdonami ma sono uno che avrebbe douto prendere lindustriale non il liceo scientifico e mi ritrovo con una passione difficilmente arrestabile e senza basi tecniche....

Io l’hoprovata Col sigma 18-35 sul crane 2 e[…]

Sono d'accordo, ma il bianco era almeno 4/5 stop s[…]

Nel frattempo ho trovato la soluzione: selezionare[…]

Rispetto a prima non è migliorata di veloci[…]