Benvenuto su VideoMakers.net
Iscriviti per condividere la tua passione sul principale sito web italiano dedicato al VideoMaking!

Gli eventuali inserti pubblicitari all'interno delle discussioni sono visibili solo se non hai eseguito l'accesso al forum; ricordati di eseguire l'accesso o, se non sei ancora registrato, fallo QUI

Clicca qui per leggere le regole del forum
Discussioni generali sull'authoring di DVD Video e Blu-Ray Disc.

Moderatore: Moderatori

da gerod
#1285858
Ciao a tutti amici di videomakers.net

Vengo subito al dunque.
Causa aggiornamenti nel tempo del mio OSX che mi ha portato fino a High SIERRA, il mio buon DVD Studio Pro ha "smesso di funzionare". Questo mi ha portato alla ricerca di un software per authoring alternativo.
Inizialmente stavo per optare (cosa ancora non da escludere) per un DVD Fab piuttosto che un Wondershare DVD Creator piuttosto che un Xilisoft DVD Creator, quando mi sono imbattuto per caso in questo DVD Styler software free che ad onor del vero è anche "più del necessario", molto completo (ancora da scoprire in tutte le sue "potenzialità").

Aver scovato questo software mi ha portato a farmi delle domande che spero possano trovare risposta qui su videomakers.net
Una su tutte (1): al di la delle miriadi di opzioni, comandi e possibilità nel creare DVD navigabili che possono esistere tra un softaware e l'altro, cosa andrebbe considerato per propendere per un software piuttosto che un altro? Soprattutto se poi questo sono pure a pagamento?
2) Gli algoritmi (chiedo scusa se uso termini inappropriati ma non sono un guru dell'authoring) in siti in questi software piuttosto che il modo in cui sono "scritti" possono determinare un miglior risultato nella realizzazione di un DVD? Ad esempio una miglior conversione in file mpeg2 partendo da un full HD piuttosto che elaborazioni più veloci di tali conversioni.

Trattandosi un applicativo Free è facile cadere nell'errore di considerarlo un software (sicuramente non professionale) con certe limitazioni, a parte il fatto che non permette authoring in Blu-Ray.

Voi cosa ne pensate?

A chi invece ha avuto modo di utilizzarlo o magari lo utilizza tutt'ora vorrei chiedere il senso dell'opzione "dimensioni illimitate" a proposito della selezione del supporto su cui masterizzare. Inizialmente pensavo ad una voce generica per masterizzare proprio Blu-Ray (25 e 50 Gb da qui "illimitate") ma così non è.
Inoltre se c'è modo di attivare delle transizioni quando si lanciano i filmati o si passa da un menu all'altro. Non sono riuscito a scovare nulla in merito anche se leggendo si internet ho avuto la sensazione che si possa fare.
Qualcuno sa?

Grazie infinite anticipatamente :wink: :)
da CatoCato
#1285867
io penso che qualsiasi software per authoring debba fare (e/o debba essere usato) SOLO per fare authoring non anche per encodare.
L'encoding dovrebbe essere fatto da altro software.
Ad esempio: io per montare uso Premiere, per la CC e il CG uso Da Vinci, per encodare uso Adobe Media Encoder, per fare authoring (e solo per fare authoring) uso Encore CS6.
da CCD
#1285871
Ciao. Sono allineato al parere espresso da CatoCato, che è più facile che un software che sia specializzato in un solo passo, lo sappia fare meglio. Cio non toglie che questo non è un dogma universale potrebbero esserci delle ottime eccezioni che vanno dunque testate e scovate. Le differenze tra i software in genere sono proprio nel fatto che quelli specializzati possono offrire tutte le opzioni possibili per l'authoring di un certo standard video, mentre altri più generalisti magari omettono puntando più alla semplicità di gestione e alla rapidità delle impostazioni. Questi ultimi solitamente hanno dei preset che non si prestano, del tutto o poco, a modifiche di personalizzazione.
Nel caso 2, se il software si occupa anche dell'encoding, certamente la qualità dei suoi algoritmi di codificazione incidono sulla qualità finale. Soprattutto se non permettono la personalizzazione dei parametri attraverso la quale si potrebbero ammorbidire le possibili differenze.

Non ho mai usato quel software ma la dicitura suggerisce che permetta di creare una struttura di cartelle tipica del DVD ma che non venga scritta su disco ottico. Per esempio ci sono lettori multimediali che leggono da dispositivi hard disk, i quali hanno dimensioni pressochè "illimitate" rispetto ad un disco ottico. In quel modo si presume che i parametri di encoding non castrino la qualità a causa della mancanza di spazio.

bye
da gerod
#1285889
Grazie per i preziosi contributi ragazzi.

SI anche io sono dell'idea espressa da Cato... Ho sollevato i quesiti solo perché non conoscendo bene il software e soprattutto avendolo usato in condizioni e tempistiche di emergenza in cui dovevo risparmiare tempo NON ho avuto modo di approfondire le sue caratteristiche e funzionalità. Ad esempio non so se accetta i file separati creati da Compressor video mpeg e audio.
Avro modo di farlo più avanti, al momento sono venduto al lavoro e corro come un pazzo :birra:
da Clicknclips
#1285915
Qui https://www.wondershare.com/dvd-creator ... r-mac.html ci sono un po' di riferimenti di software per authoring su OS X (Dvd e BD).
Valgono le considerazioni fatte sopra, in ogni caso tra free e a pagamento un po' di scelta c'è, pur nella consapevolezza che Apple ha abbandonato oramai da tempo il mondo dell'authoring.
Personalmente, su Sierra (no High Sierra) uso ancora iDvd quelle rare volte che mi serve un Dvd. Ovviamente non va bene per il Bluray.
da gerod
#1285917
Grazie Click ;)

Di solito quando succede questo il collo di bottig[…]

Infatti su iMac sembra andare bene. Così mi[…]

[Premier Pro v2019] Editing in 3D

Salve forum dovrei realizzare un montaggio di un v[…]

Dopo un paio di tentativi di esportare un progetto[…]