Benvenuto su VideoMakers.net
Iscriviti per condividere la tua passione sul principale sito web italiano dedicato al VideoMaking!

Gli eventuali inserti pubblicitari all'interno delle discussioni sono visibili solo se non hai eseguito l'accesso al forum; ricordati di eseguire l'accesso o, se non sei ancora registrato, fallo QUI

Clicca qui per leggere le regole del forum
Discussioni sulle Telecamere, MonoCCD, 3CCD, Cmos, Professionali, miniDV, HDV, Analogiche ed il loro utilizzo.

Moderatore: Moderatori

#1291098
Salve a tutti,

In diversi si sono rammaricati di non poter utilizzare i framerate più alti che la versione NTSC di questa camera consente, ma di essere limitati a quei framerate offerti dalla versione PAL.
Io sono uno di quelli e mi piacerebbe poter evitare di soggiacere a questa limitazione.
Qui -> https://github.com/ma1co/OpenMemories-Tweak#region <- sembra che abbiano trovato il modo di scavalcare il problema.
Io non sono particolarmente addentro a queste cose e temo di commettere qualche errore e rischiare di mettere fuori uso la videocamera.
Qualcuno ha già provato e può elargire qualche consiglio/impressione/opinione..?

Thanks
#1291103
Io non farei nulla, c'è il rischio di rovinare il firmware interno.

Ma non pensare di guadagnare chissà cosa passando da 50 fotogrammi al secondo a 60 del sistema NTSC americano, la fluidità non è percettibile a vista per soli 10 fotogrammi in più, anche usandoli per un rallenty, ne servirebbero almeno il doppio dei soliti 50 per vedere un risultato buono. :wink:
Non parliamo poi del 4K UHD che è a soli 25 fps (non esiste il 50 fps in 4K nella AX53), che passerebbe a soli 30 fps, tanto vale lasciarla così com'è. :(

Anzi, direi che creeresti problemi di fliker se riprendi a 60p o 30p con l'illuminazione artificiale che c'è qui da noi, dove vige la frequenza di rete elettrica (220 Volt) a 50 Hz delle lampade (da qui il sistema a 50 fps per la perfetta sincronia dei fotogrammi). :cran:

Ma a te interessa il frame-rate di 60p in Full-HD o di 30p in 4K?
E per quale tipo di riprese?
Non di certo sportive spero, poiché questa AX53 è più una videocamera AMATORIALE tipo "punta e scatta" piuttosto che una cam con possibilità più espanse. :(
Ciao. :birra:
#1291139
Il rischio di fare danni è proprio quello che mi ha spinto a chiedere lumi a voi che siete sicuramente più esperti di me.

Beh, il guadagno a passare da 50 a 60 fps, non sarà abissale ma è pur sempre un 20% in più.
Se le mie entrate mensili potessero crescere del 20% senza sforzo, potrei pagare da bere ad un sacco di gente... :birra:

La cosa che maggiormente mi interessa è potermi semplificare la vita nel lavorare con spezzoni provenienti sia dalla AX53 che dalla GoPro.
La GoPro normalmente lavora settata in NTSC per sfruttare nelle scene (di solito movimentate) il maggior framerate anche se solo di quel 20%, tanto comunque si svolgono all'aperto in condizioni di luce naturale.

Per montare i video anche io utilizzo power director, che però mal digerisce la convivenza di diversi framerate in seno allo stesso progetto.
Quindi... per le riprese in interni con luce artificiale e dove magari non aggiungo spezzoni di filmato provenienti dalla GoPro, potrei utilizzare il settaggio PAL ed evitare i problemi di flickering, con luce naturale e in tutti i casi in cui utilizzo entrambe le cam, utilizzerei volentieri la configurazione NTSC invece di dover "rallentare" la GoPro.

Per rispondere in particolare a Vibicchi, le riprese sono dei generi più disparati (anche se sempre in ambito amatoriale) ma, anche solo i filmati delle ferie, per esempio, normalmente sono un collage di foto e video girati sia con la AX53 che con la GoPro.

Ciao Vibicchi.... oggi offro io grazie all'aumento del 20%... :appl: :birra: :birra:
#1305820
Rispolvero questo thread a beneficio di chi fosse interessato a riprendere a 30/60fps con la AX53.

Posso confermare che è fattibile, funziona apparentemente senza problemi e volendo è anche reversibile. :wink:

L'unico appunto negativo è che per il passaggio da PAL a NTSC e viceversa non c'è un selettore nei menù della camera, ma è necessario effettuare l'operazione collegandola al PC.

L'operazione non è complessa, ma se avete difficoltà chiedete pure e, nei limiti del possibile, sarò lieto di aiutarvi.

:wave:
#1305828
Non è che magari si riesce ad arrivare a 65, 70 fps? Tipo overclocking? Perché, stante il ragionamento sopra, un qualche percento in più di frame rate è un guadagno. Tempo fa, esistevano degli hack per aumentare il bitrate di alcune macchine, magari si può fare anche con il frame rate, nella logica che di più è meglio.

William Fanelli

#1305832
Ma si sa, Willyfan è un ruvido cinefilo :film: a 24 carati, pardon fps.

Giro la questione e dico che da quel 20% di frame in più scaturirà un decadimento in "qualità" di un analogo 20% visto che lo stesso bit rate al secondo dovrà essere condiviso con quei 10 frame in più. :wacko:
#1305840
willyfan ha scritto:Non è che magari si riesce ad arrivare a 65, 70 fps? Tipo overclocking? Perché, stante il ragionamento sopra, un qualche percento in più di frame rate è un guadagno. Tempo fa, esistevano degli hack per aumentare il bitrate di alcune macchine, magari si può fare anche con il frame rate, nella logica che di più è meglio.

William Fanelli

Per me è un vantaggio, dovendo spesso far coesistere filmati della GoPro con quelli della AX53, come ho già avuto modo di scrivere a beneficio di coloro che hanno investito il loro tempo più nella lettura degli altrui messaggi che nella frettolosa redazione dei propri. :manosu:

Rider ha scritto::lol:
:kill:
una faccina sarcastica ci sarebbe stata bene, ma tu non le usi.

Non posso che concordare... :appl:

Clicknclips ha scritto:Ma si sa, Willyfan è un ruvido cinefilo :film: a 24 carati, pardon fps.

Giro la questione e dico che da quel 20% di frame in più scaturirà un decadimento in "qualità" di un analogo 20% visto che lo stesso bit rate al secondo dovrà essere condiviso con quei 10 frame in più. :wacko:

In considerazione del fatto che molti qui hanno concordato nel dire che la differenza di qualità tra il settaggio a 60Mbps e quello a 100 è praticamente impercettibile, si potrebbe anche supporre che se il 20% in più di framerate utilizzasse anche una parte di quel 40% di bitrate pressochè inutilizzato, sarebbe un danno da poco... :wink:
Tra l'altro non credo che il modello destinato al mercato NTSC, come esce dalla casa abbia prestazioni minori dal punto di vosta qualitativo di quello per il mercato PAL.
Immagino che in Sony abbiano provveduto a fornire all'hardware le risorse necessarie.


Concludo dicendo che io non invito nessuno a passare dal sistema PAL a quello NTSC, anche se io l'ho fatto con soddisfazione nelle situazioni già esposte (e non, ovviamente, nell'ottica di "grosso è bello"...).
Semplicemente ho ritenuto giusto, nell'ottica di contribuire alla comune conoscenza con riconoscenza verso questo forum da cui ho imparato molto, informare CHI FOSSE INTERESSATO A FARLO, che ora è possibile..!
Knowledge is power..! :manosu:

Senza rancore per nessuno :birra:
#1305841
Senza rancore per nessuno, posso solo ricordare che la gopro (ne ho una) funziona perfettamente a 50 fps, e quindi non è OBBLIGATORIO ricorrere ai 60 fps sulla Sony per fare coesistere pacificamente le due cose. A meno che, come sarcasticamente alludevo sopra, non si ritenga che 60 sia MEGLIO di 50 - cosa che, se non ho letto male durante la frettolosa lettura dei messaggi altrui, mi pare sia proprio stato scritto.
Che poi invece il bitrate tra 60 e 100 sia "impercettibile" dipende ... Dalla percezione.
A che serve la faccina sarcastica? Non era chiaro a sufficienza che c'era del sarcasmo? E poi io ho una certa età, non so come si usano le faccine...
#1305844
Capita a volte di usare tra noi un po' di sana e goliardica ironia (che preferisco rispetto al sarcasmo) che, ci tengo a sottolineare, non può mai essere né offensiva né denigratoria.
Bene hai fatto a condividere la possibilità di impostare in NTSC la FDR-AX53 a beneficio di quanti fossero interessati.
Caso mai quello che veniva messo in discussione successivamente era l'ipotizzato "guadagno" (rispetto a quale parametro di qualità?) nel disporre di 60fps per riprese di momenti familiari e di vacanza rispetto ai 50fps (e aggiungerei anche i 25).
Se poi si considera che al massimo della risoluzione disponibile (4K) non si può andare oltre i 25/30fps, potrebbe apparire che in qualche modo sarebbe preferibile riprendere in fullhd per avere quei frame in più.
Il cinema viaggia tutt'oggi per lo più a 24fps e non se ne lamenta nessuno. O almeno nessuno che conosco.
Se poi la tua percezione ti fa preferire sensibilmente i 60fps non discuto oltre.
da Rider
#1305845
willyfan ha scritto: ven, 24 mag 2019 - 15:18 A che serve la faccina sarcastica? Non era chiaro a sufficienza che c'era del sarcasmo? E poi io ho una certa età, non so come si usano le faccine...
Beh, l'emoticon non serve a chi ti conosce (gli basta guardare l'espressione di Silver ;) ), ma tutti gli altri ti avrebbero probabilmente preso sul serio e poi avrebbero chiesto istruzioni sull'hacking allo scopo di passare da 4 a 8K di risoluzione :dimen:

Quale età? Non sei un millenial, tu?
#1305847
Spiego meglio la mia posizione.
Ci sono due distinti aspetti: il primo è la mia nota preferenza per i frame rate cinematografici tipo 24 (o 25). 100 anni di cinema, anche d'azione, non hanno mai fatto sentire la mancanza di un frame rate più elevato, quindi fatico a capire la necessità per un amatore di avere frame rate alti.
Ma capisco bene che questa è una considerazione personale, che vale benissimo anche al contrario, per cui posso anche capire chi preferisce riprendere a 50p (ad esempio).
L'altro aspetto invece è legato agli standard e alla percezione.
Ed è su questo aspetto che era basata l'ironia.
Il frame rate è uno standard, non è un discorso di qualità. O meglio: i 50 sono la versione "fluida" dei 25, come i 60 sono la versione "fluida" dei 30.
Frame rate diversi da questi, ad esempio 70 fps, non sono per una qualità maggiore come lascerebbe intuire il post sopra, ma possono essere buoni per un eventuale rallenty.
Ma passare da 50 a 60 è un cambio di standard tra quello europeo e quello americano. Non un aumento di qualità! Mentre la differenza tra 25 e 50 è visibile, sfido chiunque a vedere la differenza tra 50 e 60.
Dopodiché, uno può anche circostanziare la situazione. Ad esempio, per una pubblicazione su youtube, considerato che i computer vanno quasi tutti a 60 fps, potrebbe essere meglio lavorare a 60 anziché 50, ma non è un discorso di 20% di "qualità" in più, ma il fatto che aderendo allo standard va meglio. Tant'è vero che se si riprende a 70 (ipoteticamente) è altrettanto sbagliato e porta ai medesimi artefatti, non è un ulteriore 20% circa in più.
Spero di avere chiarito il mio pensiero, al di là delle battute.
#1305902
OK, apprezzo e ringrazio tutti per le precisazioni e approfitto anche io per sottolineare che non è mai stata mia intenzione suggerire cosa fosse meglio o cosa fosse peggio.
Infatti nel mio secondo post di questo thread specificavo che:
maxandfriend ha scritto:La cosa che maggiormente mi interessa è potermi semplificare la vita nel lavorare con spezzoni provenienti sia dalla AX53 che dalla GoPro.
La GoPro normalmente lavora settata in NTSC per sfruttare nelle scene (di solito movimentate) il maggior framerate anche se solo di quel 20%, tanto comunque si svolgono all'aperto in condizioni di luce naturale.

Per montare i video anche io utilizzo power director, che però mal digerisce la convivenza di diversi framerate in seno allo stesso progetto.
Quindi... per le riprese in interni con luce artificiale e dove magari non aggiungo spezzoni di filmato provenienti dalla GoPro, potrei utilizzare il settaggio PAL ed evitare i problemi di flickering, con luce naturale e in tutti i casi in cui utilizzo entrambe le cam, utilizzerei volentieri la configurazione NTSC invece di dover "rallentare" la GoPro.
Vista la diffusione di questi strumenti, posso immaginare di non essere l'unico ad essersi scontrato con quel tipo di problemi.

Che poi sia meglio 24 o 25 o 30 fps ai fini della qualità d'immagine penso sia assolutamente soggettivo ma, se differenza per quanto risicata c'è, perchè non sfruttarla (nel bene o nel male a seconda dei punti di vista).
Oltretutto la mia manifesta ignoranza non mi consente di comprendere come mai quei 5fps tra 25 e 30 porterebbero differenze così irrilevanti, quando invece il singolo fotgramma che separa i 24 dai 25fps venga spesso tenuto tanto in considerazione ...ma qui mi sa che stiamo derivando molto OT.
Comunque se qualcuno volesse indirizzarmi cortesemente su qualche thread illuminante sull'argomento, gliene sarei grato.

In conclusione, per evitare di rimanere completamente OT, vi confermo che lo stesso sistema funziona per commutare da PAL a NTSC e viceversa anche la FDR AX100.

:birra:
#1305952
Preciso solo una cosa. La fluidità percepita non è lineare perché l'occhio umano ha dei limiti.
La differenza tra 24 e 25 di per sé è assolutamente impercettibile. Quello che fa la differenza è lo standard e il 24 per varie ragioni è più "malleabile".
La differenza tra 25 e 30 si vede ma non in modo così pazzesco. A 50 siamo oltre il limite di percezione dell'occhio e quindi tra 50 e 60 è praticamente impossibile vedere differenze. Se qualcuno si chiede perché allora in ntsc si usa il 60, la risposta è che il frame rate si moltiplica per interi, e che la rete elettrica americana va a 60hz, quindi i 60p sono un must per non avere flicker. In America però, da noi quello è il 50.
Ergo, perché diminuire la qualità del singolo fotogramma per un aumento di frame rate invisibile? Ribadisco, visto che probabilmente la lettura distratta dei miei post lo ha fatto sfuggire, che la gopro funziona benissimo a 50p...

Inviato dal mio WAS-LX1A utilizzando Tapatalk

#1305954
OK... mi è perfettamente chiaro il problema del flickering in caso di mancata sincronizzazione con la frequenza di rete, nel caso di illuminazione artificiale della scena, come pure so benissimo che la GoPro funziona anche col settaggio PAL, ma io quei fotogrammi in più nelle riprese con illuminazione naturale tendo ad usarli prevalentemente con l'intento di sfruttare anche le briciole per migliorare il più possibile eventuali rallenty in postproduzione o per l'estrapolazione di singoli fotogrammi dal filmato.

Oltretutto mi pare improbabile, come ho già avuto modo di scrivere, che la sony non abbia dotato un prodotto di fascia medioalta/alta (tra le consumer, ovviamente) come la AX53, di risorse hardware sufficienti ad utilizzare i maggiori fps del settaggio NTSC senza decadimento di prestazioni.
Sarebbe come affermare che in genere le telecamere destinate al mercato americano producono fotogrammi(di poco o di molto) più scadenti di quelle per il mercato europeo... e mi pare poco verosimile, ma potrei sbagliare...

Invece una cosa che non sapevo è il limite di percezione dell'occhio umano, come pure non so nulla di quella migliore "malleabilità" del 24p.

L'argomento di per se mi sembra molto interessante e mi piacerebbe attingere a piene mani dall'esperienza di Willifan e degli altri amici del forum che volessero contribuire, ma qui siamo totalmente OT.
Prima che qualche mod ci tiri le orecchie, vogliamo aprire un nuovo thread o potete indirizzarmi a qualche lettura di approfondimento su questi argomenti...?

Grazie :birra:
[ssd]upgrade ssd sul portatile

pure il 2tB ibrido è 5400 con 8 di gB di s[…]

Se non metti un budget è difficile dare […]

Purtroppo non puoi aiutarmi,è un problema h[…]

Ciao a tutti

Ciao a tutti, sono qui per apprendere e coltivare […]