Pagina 1 di 1

[Posizionamento Luci] Come piazzare correttamente le luci?

Inviato: dom, 11 set 2005 - 22:57
da Paperinik
Dopo una ricerca nel forum ho notato che non è praticamente stato discusso l'argomento, secondo me fondamentale, del posizionamento delle luci in scena.
Ho qualche conoscenza che viene dalla fotografia e conosco le basi di una corretta illuminazione. Vorrei però sapere come voi vi comportate e che attrezzature usate.
Per non rimanere nel vago posso menzionare alcune riprese tipo:

1. Soggetto a mezzobusto di fronte alla camera sottoposto ad un'intervista in un interno.

2. Due soggetti altezza spalle che si parlano l'uno di fonte all'altro in esterna giorno.

3. Gli stessi due soggetti l'uno di fonte all'altro ma in un interno.

4. Ripresa in notturna con soggetti a figura intera.

Chiaramente so che non esiste una regola fissa, esempio: in un film nel quale voglio incutere paura e terrore non userò le stesse luci di una scena tra due innamorati (anche se non è detto...).
Vorrei solo conoscere cosa e come lo utilizzate e se conoscete qualche buon indirizzo da prendere come riferimento o spunto.

Inviato: dom, 11 set 2005 - 23:51
da virgola

Inviato: lun, 12 set 2005 - 14:03
da battagliero
non credo che esistano schemi (se non in studi televisivi) su come deve essere illuminato un soggetto tutto dipende dal soggetto, da materiale di cui è fatto, dalle necessità che hai, dalle suggestioni che vuoi dare!
almeno io la vedo così

Inviato: lun, 12 set 2005 - 14:33
da virgola
hmmm... se però mancano le nozioni essenziali, temo che non si possa andare lontano...
io credo sia meglio imparare PRIMA i principi fondamentali dell'illuminotecnica e della fotografia... solo dopo ti puoi permettere, su quelle basi, di sperimentare e fare il creativo

Inviato: lun, 12 set 2005 - 14:45
da manu
Nell'ambiente dei dir. della fotografia si dice che illumina bene chi ha a disposizione tanta potenza dalla produzione, ma si dice anche che i più bravi sono quelli che ne hanno a disposizione poca, infatti più luci si usano per illuminare e ancora di più se ne usano per correggere.
Comunque hanno ragione entrambe sia battagliero che virgola, le nozioni, quelle scritte, indubbiamente servono, però bisogna anche capire che tipo di luce si può dare per avere un certo effetto, diretta, di taglio, diffusa ecc.
Quindi, nozioni scritte e tante prove.

Inviato: lun, 12 set 2005 - 15:50
da OliverStone
http://www.stephenschleicher.com/htm/tu ... hting.html

Inviato: lun, 12 set 2005 - 16:01
da fabius62
Ricordo un mattone di libro che ho letto per illuminare la scena in uno studio fotografico.

L'argomento è tostissimo e come detto da molti certo non si può dare delle regole al volo su un forum...

Se poi immaginiamo come poter illuminare una scena da riprendere con una telecamera che per definizione non è statica, c'è da uscire pazzi.... :cran:

Inviato: lun, 12 set 2005 - 19:05
da pegaso
tutto dipende dal soggetto, da materiale di cui è fatto,


:cran: il soggetto è fatto di carne e vestiti :cran:

:oops: scherzavo ovviamente :P

quoto tutti, è un argomento che non puoi trattare così leggermente sul forum ma sarebbe uno spunto per un tutorial corredato di foto e disegni,
comunque le tue nozioni di base con l'illuminazione fotografica per l'inizio dovrebbe bastare, poi devi fare prove su prove.
piccolo consiglio di illuminazione in un'intervista:
un quarzetto di 100 watt, diffusa , sopra l'ottica della camera in asse con i soggetti o due luci della stessa potenza di taglio a 45° a fianco della telecamera (naturalmente sugli stativi). per ultimo ti ricordo che se metti delle luci dietro il soggetto (controluce) deve avere la potenza inferiore (almeno la metà) della luce frontale. se sei in un ambiente piccolo punta la luce sul soffitto o alle tue spalle per rendere la luce morbida, diffusa e senza ombre.
ciao

Inviato: lun, 12 set 2005 - 19:55
da Paperinik
Grazie a tutti per i consigli e per i links. In effetti un buon tutorial ben fatto e completo (per quanto possibile) che affronti varie situazioni di ripresa, non sarebbe affatto male.

Sensibilizziamo i nostri esperti di riprese in modo che mettano a disposizione di tutti la loro lunga esperienza e che facciano "luce" sull'argomento.

Ciao.

Inviato: lun, 12 set 2005 - 20:08
da Mohamed Said al Saaf
non credo che esistano schemi (se non in studi televisivi) su come deve essere illuminato un soggetto tutto dipende dal soggetto, da materiale di cui è fatto, dalle necessità che hai, dalle suggestioni che vuoi dare!
almeno io la vedo così
....che bisogna sentire ! ...forse la vedi così perchè....ti sei dimenticato di accendere la luce!......mai pensato di fare il DoP?

Re: [Posizionamento Luci] Come piazzare correttamente le luci?

Inviato: dom, 16 gen 2011 - 23:55
da battagliero
....che bisogna sentire ! ...forse la vedi così perchè....ti sei dimenticato di accendere la luce!......mai pensato di fare il DoP?
? cosa bisogna sentire ? Uè ma chisssei? Storaro?

Comunque Mohamed ci ho pensato, l'ho fatto, lo faccio se mi capita (è un po' che non lo faccio), ogni giorno faccio il fotografo (che è diverso), ma mi ricordo che un tempo partecipai ad un workshop tenuto da un signore simpatico di sulla ottantina Dop che lavora a Roma e che ha lavorato anche con Fellini, alla domanda posta in questo forum, ha risposto nei contenuti come me ma con modi molto molto più irruenti: 'ca**ate, gli schemi sono ca**te...'.
Qualcuno insistette parlando di schea a tre punti: luce chiave, compensazione e controluce, lui si è infervorato ulteriormente, le regole dl forum mi proibiscono di riportare ciò che disse :censured:
Lui sicuro il dop lo ha fatto per molti anni, anche tu?

P.S.
io accendo la luce in casa, sul set faccio la luce. Se vuoi la faccio male o magari non ti piace, ma sicuro non la 'accendo' e basta. :duel: Buona luce e buona vita ;)