Benvenuto su VideoMakers.net
Iscriviti per condividere la tua passione sul principale sito web italiano dedicato al VideoMaking!

Gli eventuali inserti pubblicitari all'interno delle discussioni sono visibili solo se non hai eseguito l'accesso al forum; ricordati di eseguire l'accesso o, se non sei ancora registrato, fallo QUI

Clicca qui per leggere le regole del forum
Discussioni sui Cinecorder e sulle macchine fotografiche Dslr, SLT & Mirroless in ambito video.

Moderatore: Moderatori

#1279566
Voglio dire che una lavorazione in post di un file Intraframe è meno soggetta a macroblocchi rispetto a un file Interframe, risultando così qualitativamente migliore.

Non è vero. Non c'è alcuna ragione.
#1280091
vi ricordate cosa scrisse Willy sul ProRes che nella GH5 col nuovo firmware non servirà forse più? Ecco la risposta

http://www.eoshd.com/2017/08/panasonic- ... -firmware/
"Quello che colpisce sul nuovo codec ALL-I è quanto più come il Canon 1D C è per la cadenza del movimento. È incredibilmente cinematografico, con qualità impeccabile e colore. È simile a quello che offre il codec di Sony sui $ 10,000 FS7 Mark II, ma qui è su una fotocamera senza specchio da 1700 dollari. Dimentica i ProRes. Penso che sia altrettanto buono. È molto più semplice e più snello da modificare rispetto al codec IPB a 10 bit e non c'è bisogno di transcodificare." traduzione alla buona.
#1283728
Sono stati più fatti poi quei test tra il 400mbps all-I della GH5 e il prores HQ? Visto che ora l'aggiornamento firmware è uscito... Vorrei capire una volta per tutte cos'è meglio tra i due, altrimenti la scelta di un rec esterno è comunque sempre dietro l'angolo, c'è chi dice che ci sarebbe un abisso di differenza, in favore del prores ovviamente.
#1283730
Non ho ancora effettuato un test a 400 Mbit contro una registrazione Prores di un recorder esterno.
Sostanzialmente lo ritengo inutile, vista la feature della GH5 di registrare internamente a qualità elevata: semmai un recorder ext può servire a codificare in Prores in funzione di un lavoro in post più snello e, da non sottovalutare, la possibilità di usarlo specie l'Atomos Inferno quale preview con quell'eccezionale monitor da 1500 nit.
#1283741
Willifan aveva fatto un test col prores HQ ma c'era stato qualche problema di non ricordo che tipo, nella conduzione del test, il risultato che però aveva ottenuto era di molto a favore della GH5 più che del prores HQ, ma giustamente non era ancora uscito l'aggiornamento, quindi era tutta una supposizione; ora quel test si potrebbe rifare, condotto nel modo giusto, e vedere se quel risultato era stato frutto di un errore di sorta o invece reale, in qualche modo, sarebbe interessante no?

http://www.youtube.com/watch?v=-XcxFU11D5w
Qui il tipo mette a confronto il 400 all-I e il prores HQ, lui dice che sono indistinguibili, ma ai miei occhi il prores mi pare abbia una gamma più ampia, nel senso che i neri sono più neri (guardate i capelli delle persone sullo sfondo) e i bianchi sono più bianchi (guardate le dita della mano in primo piano), e poi quando il tipo fa vedere attraverso l'adattatore anamorfico, il flare blu sul prores è più blu, è più vivido, mentre è più "piatto" sulla GH5. Allora, la differenza non è abissale ovviamente, ma c'è e comunque la trovo abbastanza percepibile, soprattutto poi se messi a confronto l'uno accanto all'altro...
#1283781
ai miei occhi il prores mi pare abbia una gamma più ampia, nel senso che i neri sono più neri (guardate i capelli delle persone sullo sfondo) e i bianchi sono più bianchi (guardate le dita della mano in primo piano), e poi quando il tipo fa vedere attraverso l'adattatore anamorfico, il flare blu sul prores è più blu, è più vivido, mentre è più "piatto" sulla GH5.
E chi ti dice che il bianco più bianco, il nero più nero e il blu più blu siano "meglio"? Questo tipo di differenze che probabilmente sono solo differenze nella gestione dei livelli non vogliono dire un beato nulla. basta riprendere in modalità 0-1024 per fare si che il file della GH4 sia apparentemente più "slavato" mentre quello in prores più contrastato, senza che questo sia un indice di qualità, anzi, nel prores è probabile in questo caso un clipping dei neri e dei bianchi. Purtroppo non è la prima volta che uno vede una immagine meno contrastata ma solo per un problema di visualizzazione e contesta una "perdita di qualità" per poi scoprire che l'immagine a posto era quella che sembrava meno .. qualitativa.
Attenzione con questi confronti, peraltro fatti magari su yutube dove non significano assolutamente niente visto che youtube comprime 100 volte più della h5 e del prores.
#1283793
Sì ok, assolutamente che youtube comprima tantissimo in più di quanto già non sia, però proprio per questo se dopo tutta questa compressione si vedono ancora differenze, significa che una reale differenza è percepibile, altrimenti se era minima, con la compressione aggiuntiva del sito non si sarebbe vista proprio più.
Capisco comunque quello che dici riguardo al confronto, bisognerebbe sapere come è stata effettuata la color di base su quei video, e comunque bisognerebbe fare il confronto prima di qualsiasi color, anche di base, ma è l'unico confronto un po' più 'neutro' e diretto che ho trovato in giro, messi l'uno accanto all'altro, non saprei come meglio confrontarli, per questo chiedevo di quel test da te effettuato qualche mese fa, di psnr, che non so neanche che tipo di test sia e se basti a determinare la qualità maggiore dell'uno piuttosto che dell'altro.
#1283795
Avevo visionato 3 ore fa il filmato ,da cui traggo delle considerazioni.
Premesso che, non disponendo i sorgenti, il metodo di visione di YT è quello peggiore che si possa fare.
Premesso anche che l'autore di quel test è un professionista di alto livello, dotato delle più avanzate apparecchiature di ripresa (la GH5 è una delle camere che usa, ma ha ben altro....), di monitoraggio ed elevato background tecnico.
Da quanto osservato sul mio monitor Dell, almeno tarato, ho visto una sostanziale parità tra le 2 modalità di riprese.
Quel blu menzionato non è affatto diverso: nel punto di unione tra le 2 clip quel colore si fonde non mostrando alcuna differenza di tonalità.
C'è forse una leggerissima differenza sulle scalanature della ghiera di messa a fuoco dell'obiettivo, ma ripeto non disponendo dei sorgenti, imputo alla ricodifica del filmato effettuata da YT.
Non disponendo più l'Atomos Shogun venduto i previsione dell'upgrade al modello Inferno, che consente di registrare in UHD DCI a 60p, ho, da quando ho acquistato la GH5, remore per l'acquisto, nonostante il prezzo, per cui l'unica convenienza sarebbe quella dell'eccezionale display da 1500 nit.
#1283796
Rispondo a entrambi: non ho idea se sia o meno un professionista chi ha fatto i test, quello che so è che la qualità di una compressione video si misura in artefatti e non in differenze di bianchi, neri o colori.
E questi artefatti possono essere visti o misurati solo ed esclusivamente sui file originali. Una ricompressione di YouTube aggiunge così tanti artefatti da rendere impossibile vedere quelli di compressioni tanto diverse.
Per fare un esempio, sarebbe come cercare di misurare quanto sale c'è nell'acqua distillata mescolandola con quella del mare. É evidente che dopo averla mescolata sarà impossibile capire quale sale c'era in origine.
Eventuali differenze di luminosità o cose simili possono essere solo dovute a marchiani errori a monte della compressione, o, peggio, errori del player. Anche se vi fossero non dimostrano alcuna superiorità o inferiorità di un sistema di compressione rispetto ad un altro. L'unica strada è misurare il psnr. Il problema è che per farlo occorrerebbe avere un file d'origine non compresso. Nei miei test ho simulato la situazione, ma farla veramente sulla Gh5 è molto complesso.
Occorrerebbe uscire in hdmi, sdoppiare l'uscita, una registrarla in prores e l'altra catturarlo in non compresso. E contemporaneamente registrare in camera.
A quel punto si potrebbe misurare la differenza tra l'originale e i due file compressi, non senza qualche complicazione.
#1283798
Troppo complicato dunque condurre il test?
#1283799
Troppo complicato dunque condurre il test?

Si può fare, ma dato che faccio altro normalmente è non sono pagato per questo, un conto è perdere un paio d'ore un conto perdere magari una giornata con attrezzatura varia, per arrivare a quali conclusioni?
Che il prores è numericamente meglio? Questo lo so già. Che il long gop va comunque bene? Anche questo lo so già.
Io uso la Gh5 tutti i giorni, e spesso le scelte che faccio sono dovute a varie considerazioni che non sono per forza la qualità in assoluto. Ad esempio, giusto oggi ero a fare riprese tutte fatte su gimbal. Avevo problemi di tempi di produzione, carica di batterie, peso, spazio di archiviazione per cui il fatto che con la sola camera ho potuto girare con un 422 10 bit in camera con una qualità comunque praticamente indistinguibile da un prores su recorder esterno è stato non prezioso, di più. Ha fatto la differenza (e un recorder esterno io ce l'ho).
Capirei se la differenza fosse evidente, non dico sul materiale grezzo ma anche su quello lavorato. Ma questa differenza non c'è. A volte sembra di vederla ma è un effetto placebo. E sono certo che nessuno al mondo sarebbe in grado di distinguere i due file solo guardandoli, decidendo che uno è il prores perché si vede meglio. Sono pronto a scommetterci.
Se sulla Gh4 questa differenza si palesava lavorando il materiale pesantemente, con la Gh5 questo semplicemente non succede.
Ecco perché ritengo inutile fare altri test, preferisco usare il mio tempo per lavorare, oppure per studiare altre cose, sui codec ho già dato e non da poco: per 15 anni ho fatto il "compressionist" per fare dvd e bluray, nel 2005 per iniziare a fare bluray e hddvd mi sono scritto persino il sw per comprimere in vc1, per cui ho una idea precisa di come funzionano, cosa mi devo aspettare, quali differenze ci possono essere.
#1283800
Quella di sdoppiare il segnale HDMI per registrare in contemporanea anche in non compresso non mi sarebbe passato per la testa.
La difficoltà di questi test è di reperire tutta l'attrezzatura che se non la si possiede non vale la candela, quando già si sapeva in partenza i risultati: appena venni a conoscenza della notizia che la GH5 avrebbe potuto registrare anche a 400 Mbit, intuii che sarebbe stato inutile per me tenere lo Shogun.
Può avere un senso avere questi dispositivi esterni se si vuole effettuare una registrazione continuativa di lunga durata - come convegni, saggi teatrali, concerti - superiore a quanto poteva registrare una GH3 e 4 (non R), ma anche della stessa GH5 se non si vuole sottoporre a stress termico il sensore.
Per quanto mi riguarda lo Shogun ha mostrato la sua superiorità sulla GH3, 4 e 5 prima dell'avvento del 400 Mbit, ora avrebbe poco senso, se non per avere uno schermo di controllo, che è la motivazione per la quale farmi il modello Inferno.

p.s.
una curiosità su quel filmato di cui sopra: l'autore ha utilizzato la Lexar 1000x, ovviamente sotto la soglia critica
#1283827
Sì, l'avevo notato anch'io che usa una Lexar 1000x... E arriva a 40 minuti (la soglia critica generale era a 34 minuti, no?), ma come si diceva nell'altra discussione credo che la produzione di queste schede sia stata discontinua, dunque alcune funzionano e altre no, ma è del tutto casuale, la sua certificazione arriva comunque ad un minimo di 30MBps, che non è sufficiente per reggere correttamente tutto il segnale in modo costante, è stata fortuna quindi immagino...
#1284251
Essendomi arrivata una declink Studio 4K mi trovo nelle condizioni di poter fare un piccolo esperimento, che farò appena ho una mezza giornata, come avevo scritto sopra.
L'idea è di collegare alla GH5 il recorder esterno, e contemporaneamente, dal loop del recorder, la scheda decklink.
Devo verificare che gli hard disk ce la possano fare naturalmente, ma in questa situazione potrei fare una registrazione dalla Gh5 contemporaneamente in almeno 3 modalità: una interna (supponiamo la ALL-I), una prores sul recorder e una non compressa che servirà come riferimento.
Il problema, e qui se qualcuno mi viene in aiuto lo ringrazio, è trovare un software che misuri il pnsr su file a 4K, in modo da valutare le differenze tra in non compresso , il prores, e la registrazione all-i della camera, gusto per avere alcune risposte.
Non è possibile farlo direttamente ma indirettamente si può fare una sessione di registrazione identica ma in IPB. Sebbene la ipb e la all-i non potranno essere confrontate direttamente, si potrà sulla base dei risultati dei due test valutare quale delle due sia migliore in assoluto come qualità.
Ad esempio, se si riscontra che la all-i rispetto al non compresso ha un psnr di (ad esempio) 48 db mentre la IPB sarà di 46, potremo concludere che la all-i va meglio.

Salve, è la prima volta che scrivo e mi ser[…]

Ho aggiornato AME alla 13.1.5, non è cambia[…]

[Software Editing] Consiglio

Ciao. Se hai comprato Vegas Movie Studio Platinum,[…]

[Clip Video] Strano effetto

per quanto concerne l'idea del filtro UV, mi &egra[…]