Benvenuto su VideoMakers.net
Iscriviti per condividere la tua passione sul principale sito web italiano dedicato al VideoMaking!

Gli eventuali inserti pubblicitari all'interno delle discussioni sono visibili solo se non hai eseguito l'accesso al forum; ricordati di eseguire l'accesso o, se non sei ancora registrato, fallo QUI

Clicca qui per leggere le regole del forum
Discussioni sui Cinecorder e sulle macchine fotografiche Dslr, SLT & Mirroless in ambito video.

Moderatore: Moderatori

#1318714
si Cesare, gh 5 e gh 5s hanno due sensori molto diversi, quello della gh 5s è realizzato da sony, è dotato di doppio iso nativo, diverso crop, e performance ben superiori. Non a caso sia Panasonic che BM, comprano da un concorrente un sensore invece che realizzarlo loro stessi. @koro stesso mi ha detto che fra gh 5 e gh 5s , lui nota una netta differenza dell'immagine . La gh 5 s e la BM p 4k sono dei portenti per il corsto dei corpi macchina. da come ho capito anche una zcam ha lo stesso identico sensore, non penso sia casuale... Poi cambiano codec di registrazione, corpi macchina, connettività, batterie ecc ecc, ma come abbiamo visto li si entra in scelte operative e personali e quindi non vale la pena entrare in quei dettagli
#1318715
grazie dany per le precisazioni.
Sentitomi in colpa per la innammissibile ignoranza circa le differenze tra la GH5 e la GH5s sono andato a vederle, e vistole, e sentiti i punti di vista di alcuni youtuber al riguardo, continuo a concordare pienamente con i punti di vista di William.
Io ho una GH5 con vLog e accessori vari (che ho messo in vendita). Se riuscirò a venderla (cosa che credo improbabile - mi verrebbe da dire per fortuna!) la sostiuirò con una ZCam e2 m4, non certo con una GH5s o altra mirrorless sia essa Sony o Panasonic o Canon.
#1318716
Comprendo Cesare, sfruttandole al massimo dei loro codec, la zcam , esce vincente, come esce vincente la BM p 4k. Io per ora resto su gh 5 e gh 5s , e se trovo una seconda gh 5s a un buon prezzo, me la prendo per utilizzarla nei multicam al posto della gh 4 (quella si è sicuramente inferiore a tutte queste camere).
Aggiungo che per il tipo di video che faccio e per chi è che guarderà i miei video, è anche troppo la qualità attuale, a noi amanti del mondo video, piece sempre avere quel qualcosa in più o quel codec che ci permette maggiori margini.
#1318717
Ciao Dany! Hai toccato un tasto assai dolente: gli utenti finali, chiunque essi siano. Non ho esperienze da professionista che commercializza il proprio lavoro, ma ogni volta che ho proposto i miei documentari ad associazioni culturali o istituzioni locali, la qualità della proiezione coi mezzi messi a disposizione è stata talmente di basso livello (con l'unica eccezione della Cineteca di Bologna) da crearmi un vero sentimento di frustrazione. Hai una bella voglia a girare ed editare in HD o 4K se poi tutto si riduce alla "va là che va bene..."
#1318718
Claudione, purtroppo per me è così, anche quando ho consegnato i miei lavori in UHD, dubito fortemente che chi li abbia ricevuto abbia colto le sfumature fra i girati della gh 4 8 bit 4 2 0 e quelli della BM 4k girati in proress HQ . Vedo che anche MVAU, è in linea con il giusto compromesso fra sbattimento nostro e finalità e destinazione del video. teniamo alta la qualità si, ma rapportato alla richiesta della nostra "utenza" . Koro e Willy, hanno dei committenti che richiedono qualcosa in più e allora ci sta, quando abbiamo fatto qualcosa di più importante abbiamo affittato la varicam, le eva 1, le sony fs 7 ii ecc . ma in queste occasioni affitto, non mi espongo economicamente per poche cose
#1318719
Clau_dio ha scritto: mer, 26 ago 2020 - 14:22 Ciao Dany! Hai toccato un tasto assai dolente: gli utenti finali, chiunque essi siano. Non ho esperienze da professionista che commercializza il proprio lavoro, ma ogni volta che ho proposto i miei documentari ad associazioni culturali o istituzioni locali, la qualità della proiezione coi mezzi messi a disposizione è stata talmente di basso livello (con l'unica eccezione della Cineteca di Bologna) da crearmi un vero sentimento di frustrazione. Hai una bella voglia a girare ed editare in HD o 4K se poi tutto si riduce alla "va là che va bene..."
Mi stimoli un intervento anche se rischiamo di andare OT.
Stento a credere che associazioni culturali o istituzioni locali non siano dotate (o si possano dotare) degli strumenti minimi per garantire in riproduzione la qualità di un video non dico in 4K ma senz'altro in fullHD. Strumenti minimi che poi si risolvono in un Televisore fullHD o UHD o in un proiettore fullHD o UHD e relativo schermo.
Ma ammesso che dette strutture non siano dotate di tali minimali strumenti: beh non li può mettere a disposizione chi ha fatto il video e lo vuole vedere riprodotto come dio comanda? Quando io propongo la proiezione di qualche mio lavoro a qualcuno chiedo sempre se hanno i mezzi adeguati per proiettarlo, caso contrario li porto io.
Ancora scuse per l'OT.
#1318720
Cesare, stiamo girando in questi giorni per un museo, il video verrà proiettato su 3 pareti ad una risoluzione verticale di "ben" 700 pixel, se saranno pixel quadrati, ancor meno, se sono pixel non quadrati... al peggio non c'è mai fine...chiudiamo l'OT qui
#1318721
A parte che io ho clienti che sulla qualità sono dei rompini. Inoltre, vero è che spesso un 1080 va bene ma la necessità di lavorare in post, tra stabilizzazioni, zoom, crop e correzione colore rendono necessario catturare a 4K e con un file di buona qualità.
Detto questo, un Netflix che sa bene di trasmettere contenuti che sono visti quando va bene su un tv ma spesso su un PC o su un tablet (sorvolo sui telefonini) è molto ma molto ma molto attento alla qualità. Se ci si basa sul fatto che mia zia o la casalinga di Voghera non vedono la differenza saremmo ancora all'età della pietra. Tocca a noi sensibilizzare, e assicuro che funziona.
Anzi, ho il sospetto che dei miei colleghi, chi non lo vuole fare e usa questi argomenti (e ne conosco) siano quelli che non hanno voglia di innovarsi, di spendere per fare di meglio, e quindi sono ben felici dello status quo di ignoranza a parte dei clienti. Salvo poi lamentarsi quando li perdono.
#1318724
Mi pare che ci stiamo perdendo sul concetto di qualità. Stiamo parlando solo della qualità massima possibile che una camera può dare o stiamo parlando della qualità totale del nostro lavoro.
Perchè mi sembra fin troppo ovvio che nel primo caso ci sono dei minimi di decenza (4:2:2 10 bit), ma nel secondo caso diventa un po più complesso perchè al processo di qualità non partecipa solo il corpo camera, ma solo per fare degli esempi: le ottiche, i movimenti di camera, la luce, la color, il montaggio, la musica, ecc...
Poi siccome di tutto ciò ne ricavo il mio reddito se devo girare in 1080 perchè il cliente non vuole pagare di più giro in 1080.
E' vero che non mi costerebbe niente in più girare in 4K, ma solo girare, perchè lo spazio sui dischi per il 4K è di più, i tempi di render per il video e la grafica è di più, i files master sono più grandi.. insomma gestire tutto il processo in 4K (e non parliamo dell'8K) è sicuramente più oneroso. Per questo motivo non mi sembra una grande idea regalare tutto ciò senza che nemmeno il cliente ne abbia la minima coscienza. (Per inciso gli spot in RAI vanno ancora in PAL 576i)
#1318725
Dimenticavo di dare una dimensione altrimenti non si capisce l'ossessione di non sprecare spazio disco inutile:
siamo arrivati a gestire tra archivio e lavoro più di 400TB di spazio dischi.
#1318726
MVAU ha scritto: mer, 26 ago 2020 - 19:25 .........(Per inciso gli spot in RAI vanno ancora in PAL 576i)
OK, ma le clip da cui sono tratti questi spot, come vengono girate? Non credo vengano girate a 720x576i, o sbaglio?
#1318727
Io ho girato vari spot per RAI e altre TV, non mi risulta che si consegnino in 567i.
Oggi un cliente ci ha chiesto un preventivo per la ripresa di un concerto in teatro con varie camere, esprimendo una certa preferenza per il 4k, compatibilmente con il budget.
Il problema è che ormai si gira in 4k per l'hd, e in 6k almeno per il 4k, quindi sarà dura. Ma lo chiedono.


Inviato dal mio SM-T515 utilizzando Tapatalk

#1318728
su le rai regionali forse ancora vogliono il 576 50i , comunque willy, penso sia pacifico per tutti, che se hai un committente che ti richiede un 4k, di elevato livello qualitativo ed è disposto a pagare in proporzione al servizio richiesto, qui nessuno andrebbe con attrezzature e metodiche al ribasso, o hai l'attezzatura adeguata o ti rivolgi ai vari service, per prendere corpi ottiche, recorders ecc.
Il problemi iniziano a nascere quando la restribuzione non è propriamente in linea con quanto richiesto e se in più il cliente non è in grado di riconoscere l'accuratezza del lavoro e spara la richiesta, senza avere conoscenze o competenza per poter poi valutare bene il risultato. sono sicuro che i tuoi committeni , in grossa misura sappiano cosa vogliono e lo vogliono di elevato livello e ben venga che ti attezzi con apparecchiature che ti agevolino il lavoro.
#1318730
iachidda ha scritto: mer, 26 ago 2020 - 21:02 sono sicuro che i tuoi committeni , in grossa misura sappiano cosa vogliono e lo vogliono di elevato livello e ben venga che ti attezzi con apparecchiature che ti agevolino il lavoro.
Non sempre, tuttavia faccio un ragionamento che ho già fatto in passato ma noto che sfugge spesso e volentieri.
Prendiamo le ottiche cosiddette CINE, o le macchine o tutta l'attrezzatura, che costa un botto e normalmente si noleggia, per il cinema.
Tutti o quasi sono convinti che le ottiche cine, come le macchine, costino per via della elevata qualità, ma ci si sente un poco furbi quando si ottiene una qualità molto simile spendendo un decimo.
Ora, le ottiche CINE non sono Cine solo per la qualità. Ovviamente sono in genere ottime, non sono mai fondi di bottiglia, ma in buona parte il costo è dovuto ad una serie di caratteristiche che poco o nulla hanno a che vedere con la qualità dell'immagine.
Ad esempio, la ghiera del fuoco è molto lunga, e permette di fare i fuochi con precisione. Ci sono le ghiere per follow focus continue. C'è l'hard stop. I diametri delle lenti non sono a caso come le lenti foto, ma sono tutti uguali (almeno per uno stesso set di lenti), ed hanno pure le ghiere posizionate nello stesso modo così non sposti nulla sul rig. Tutto questo si tramuta in tempo risparmiato che se sei da solo non interessa (o interessa meno), ma se sei in 2, 3, 10 o 20 persone, se alla fine della giornata hai risparmiato un'ora sono soldi per la produzione.
Anche il cambio delle batterie, ad esempio: perchè si usano le vlock? Perchè durano tanto, certo. Perchè sono affidabili. Ma anche perchè si smontano e rimontano a macchina settata in 3 secondi. E perchè sono uno standard che alimenta camere, monitor, follow focus, trasmettitori ecc. Pensa una GH5 su RIG che devi cambiare la batteria, devi a volte smontarla per aprire lo sportellino! Certo, uno risolve con accrocchi, ma alla fine della fiera, in produzioni da semiserie in su (e non parlo solo di cinema, ma ad esempio una ripresa di un concerto, uno spot, un video industriale) avere attrezzatura veloce da settare, sempre pronta a girare, affidabile, permette di risparmiare agevolmente la differenza di costo e/o il noleggio.
Non dico che sulle mirrorless non si possano trovare accorgimenti altrettanto validi. Ma dipende dal prezzo. Quando con 1000 euro avevo una macchina con un ottima qualità contro i 20.000 di una macchina pro, o ottiche da 500 euro che avevano una qualità come ottiche da 5000 (ma diverse tra loro, fotografiche, senza hard stop...) valeva la pena.
Oggi, una cinepresa fatta come una cinepresa costa dai 2500 euro in su. Un ottica cine full frame, che non sarà il top ma ha tutto quello che serve ed è valida, costa 1300 euro. Chi me lo fa fare? Se uso ancora le ottiche fotografiche in alcuni casi è solo perchè non si trovano ottiche zoom cine a prezzi bassi (per ora) e a volte sono necessari. Ma finirà anche questo.
#1318732
Ma per tornare al tema dell'argomento in questione e tenuto pur conto di tutte le considerazioni che sono state fatte circa la qualità, la praticità d'uso, il prezzo, l'opportunità di girare in 8K, 6K, 4K fullHD, si, no, ma, forse, dipende e via discorrendo, è possibile tentare una risposta alla questione: Sono ancora valide mirrorless e dslr? È forse arrivato il capitolo FINE per le mirrorless, almeno a questi prezzi? Ancorchè con dei distinguo di massima ma comunque con qualche considerazione di sintesi condivisa o condivisibile.
Da come si stanno comportando i principali produttori sembrerebbe che ritongono che le Mirrorless abbiano ancora un buon futuro visto l'incessante proliferare di nuovi modelli. Ma sarà così? Verranno acquistate ? o saranno surclassate dalle "vere" cineprese?
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
  • 8

per intenderci intendo il contorno rosso intorno a[…]

Ergo, mescola pure il codec del drone con quello[…]

Anch'io non credo che a quei livelli facciano f[…]

Ciao a tutti, devo fare un video con foto e testo […]