Benvenuto su VideoMakers.net
Iscriviti per condividere la tua passione sul principale sito web italiano dedicato al VideoMaking!

Gli eventuali inserti pubblicitari all'interno delle discussioni sono visibili solo se non hai eseguito l'accesso al forum; ricordati di eseguire l'accesso o, se non sei ancora registrato, fallo QUI

Clicca qui per leggere le regole del forum
Discussioni generali sull'authoring di DVD Video e Blu-Ray Disc.

Moderatore: Moderatori

#1104422
...mentre lingua e sottotitoli possono scegliersi con il telecomando.
Mica è sempre vero.
Supponiamo, come mi è capitato spesso (ad esempio con l'amelie citato prima) che il distributore abbia i diritti solo per l'italiano e per la lingua originale ma solo se sottotitolata.
Fammi vedere a gestire questa situazione da telecomando. Ovvero, io devo fare in modo che tu se vedi il film in VO, lo vedi sottotitolato.
Credimi, è impossibile.

Inoltre, il seamless branching non può essere sostituito dal multiangolo, perchè il multiangolo prevede che gli angoli abbiano la stessa durata, mentre i film in versioni diverse hanno scene taglkiate del tutto, o di durata differente.

Sulla utilità ognuno ha le sue opinioni, ma mi è capitato di fare i DVD di alcuni film di truffault dove poter mostrare il film come uscito a suo tempo in italia o nella versione integrale senza dover duplicare il contenuto del DVD (con degrado di qualità) sarebbe stato utile. lo abbiamo fatto lo stesso, ma il branching non era seamless.

Sulla divisione in scene sono d'accordo che serve a poco, ma è utile a volte se devi riprendere un film iniziato senza scorrere con l'avanti veloce magari per un'ora di film. E sul film come gioco interattivo, dissento in toto. Personalmente, io mi guardo il film per intero, ma se ho la possibilità di approfondire alcuni argomenti che a me interessano, come ad es. le location, o come è stata realizzata una determinata scene farlo in modo interattivo non mi dispiace. Non è obbligatorio. Anche Amelie aveva in nano interattivo. non l'ahi mai usato? Benissimo, non è obbligatorio, è una cosa in più per appassionati.

Divisione in scene con premiere: sulla timeline inserisci le scene e quando esporti il codec mette gli I frame in quei punti, inoltre vengono salvati dei metadati per Encore per mettere le scene in quei punti precisi. Facile e lineare. http://helpx.adobe.com/it/pdf/premiere_pro_reference.pdf pagina 193 "marcatrore capitolo" ;) ... a proposito di leggere i manuali...
Io premetto che non li ho mai usati quindi non so come funzionano di preciso. Come ho detto molte volte, io non uso premiere per comprimere i miei film, al massimo faccio i menù. Altri programmi, come mainconcept reference permettono di inserire i capitoli.
#1104423
La timeline è a 29.97

Visto che vogliamo andare alle ragioni di questa situazione, la realtà è che la persona che ha girato le immagini per me (che non avrei dovuto occuparmi del montaggio e delle fasi successive) per motivi personali ha lasciato il progetto e così mi sono ritrovato a doverlo finire, con tutte le conseguenze del caso.

C'è una via, più o meno breve, per ovviare a ciò?
#1104425
A chi è destinato il prodotto? Forse la cosa più intelligente a questo punto è fare il DVD in NTSC e tanti saluti. bene o male tutti i lettori europei lo leggono tant'è che alcuni produttori (ad esempio DECCA) fanno DVD in NTSC solamente per avere la compatibilità in tutto il mondo.
Le alternative :
Mettere tutto in una timeline a 25 e attivare sui ogni clip il blend frame
Provare ad esportare da 29,97 a 25 spuntando il blend frames
esportare un file di buona qualità e convertire dopo con tool esterni tipo promedia carbon
esportare un file di buona qualità e convertire dopo con tool esterni come avisynth e plugin appositi
Ma tutte queste opzioni funzionano solo se si mette in atto la più importante:
Sparare al deficiente che ha fatto le riprese a 29,97. Prima di fare le cose bisognerebbe avere almeno le basi, altrimenti sapere che nelle fornerie cercano panettieri e non è richiesta particolare competenza.
Per la cronaca, nemmeno in USA si gira a 29.97 un documentario. Solo i televisionari americani girano a 29.97. Se un prodotto ha aspirazioni internazionali si gira a 23.976.

domanda: ma il materiale è in HD o in SD? La timeline? Interlacciato o progressivo? Vediamo come salvare la pelle...

In risposta alla domanda: no, non c'è una via per ovviare ad una così colossale cappella, se non la prima soluzione proposta.
Questi sono errori irrimediabili - perlomeno se si vuole tenere la qualità alta. Altrimenti ci si accontenta e bon.
#1104429
Il materiale è in HD, la timeline progressivo.

Per "prima soluzione" intendi "mettere tutto in una timeline a 25 e attivare sui ogni clip il blend frame" oppure stampare in NTSC? E' un rischio?

Come si attiva il blend frame?

Il DVD è destinato alle persone interessate al documentario, una storia sportiva degli anni 70, contavo di stamparne un migliaio.

Non gli sparo, gli spacco solo la faccia.

Ci sto perdendo il sonno dietro a questa faccenda, mesi di lavoro al cesso, sono stato un ingenuo a fidarmi... e te pensa che questo si è pure laureato in cinema a New York.
#1104464
No, la prima soluzione è fare il DVD in NTSC.
Dato che la timeline è a 29.97, non puoi attivare il blend frame nella timeline, o meglio puoi ma non serve a nulla. Puoi fare una prova e attivarlo nella schermata di export in basso, esportando l'mpeg a 25.
Se i titoli di coda li hai fatti in Premiere però, ti consiglio vivamente di perdere un po' più di tempo e creare una timeline a 25 e copiare tutto il contenuto di quella a 29.97 in quella a 25 con un bel copia incolla.
Poi vai clip per clip, tanto destro, ad attivare il blend frame.
In questo modo eviti di convertire i titoli di coda che altrimenti andranno SEMPRE a scatti, perchè la conversione si vede meno sl video ma molto sui titoli.
#1104480
Divisione in scene con premiere: sulla timeline inserisci le scene e quando esporti il codec mette gli I frame in quei punti, inoltre vengono salvati dei metadati per Encore per mettere le scene in quei punti precisi. Facile e lineare. http://helpx.adobe.com/it/pdf/premiere_pro_reference.pdf pagina 193 "marcatrore capitolo" ;) ... a proposito di leggere i manuali...


La tecnica di inserire i marcatori di capitolo di Encore sulla Timeline di Premiere la conosco e la uso.
Quello che non sapevo (e che il manuale non dice mi pare) è che gli I frame - nei punti "marcati" con i marcatori di capitolo di Encore sulla Timeline di Premiere - vengono inseriti automaticamente dal codec in fase di esportazione. E' così ? Ho capito bene ?
#1104488
Divisione in scene con premiere: sulla timeline inserisci le scene e quando esporti il codec mette gli I frame in quei punti, inoltre vengono salvati dei metadati per Encore per mettere le scene in quei punti precisi. Facile e lineare. http://helpx.adobe.com/it/pdf/premiere_pro_reference.pdf pagina 193 "marcatrore capitolo" ;) ... a proposito di leggere i manuali...


La tecnica di inserire i marcatori di capitolo di Encore sulla Timeline di Premiere la conosco e la uso.
Quello che non sapevo (e che il manuale non dice mi pare) è che gli I frame - nei punti "marcati" con i marcatori di capitolo di Encore sulla Timeline di Premiere - vengono inseriti automaticamente dal codec in fase di esportazione. E' così ? Ho capito bene ?

Hai ragione a dire che nel manuale questo non è specificato. Dovrei fare una verifica, ma sono convito che sia così perchè non è possibile i un DVD inserire un capitolo in una posizione dove non c'è un I frame, quindi suppongo che per forza Premiere lo inserisca, altrimenti Encore non potrebbe inserire lì un capitolo.
#1104504
Divisione in scene con premiere: sulla timeline inserisci le scene e quando esporti il codec mette gli I frame in quei punti, inoltre vengono salvati dei metadati per Encore per mettere le scene in quei punti precisi. Facile e lineare. http://helpx.adobe.com/it/pdf/premiere_pro_reference.pdf pagina 193 "marcatrore capitolo" ;) ... a proposito di leggere i manuali...


La tecnica di inserire i marcatori di capitolo di Encore sulla Timeline di Premiere la conosco e la uso.
Quello che non sapevo (e che il manuale non dice mi pare) è che gli I frame - nei punti "marcati" con i marcatori di capitolo di Encore sulla Timeline di Premiere - vengono inseriti automaticamente dal codec in fase di esportazione. E' così ? Ho capito bene ?

Hai ragione a dire che nel manuale questo non è specificato. Dovrei fare una verifica, ma sono convito che sia così perchè non è possibile i un DVD inserire un capitolo in una posizione dove non c'è un I frame, quindi suppongo che per forza Premiere lo inserisca, altrimenti Encore non potrebbe inserire lì un capitolo.


Bene. A questo punto mi chiedo: se i marcatori di capitolo anzichè nella Timeline di Premiere vengono inseriti direttamente nella timeline di Encore, gli I frame vengono inseriti lo stesso automaticamente quando si crea il DVD da Encore ?
In altri termini: in Encore importo come assets i 2 files creati in esportazione da premiere (*.m2v + *,ac3) già codificati in mpeg2-DVD (quindi Encore non deve fare nessuna ri-codifica) ma senza marcatori di capitolo. Se i marcatori li aggiungo in corrispondenza dei cambi scena in Encore gli I Frame vengono aggiunti automaticamente quando Encore crea il DVD ? (o masterizzandolo direttamente o creando una cartella sull'HD del PC o creando una immagine ISO sull'HD del PC)
#1104539
Bene. A questo punto mi chiedo: se i marcatori di capitolo anzichè nella Timeline di Premiere vengono inseriti direttamente nella timeline di Encore, gli I frame vengono inseriti lo stesso automaticamente quando si crea il DVD da Encore ?
In altri termini: in Encore importo come assets i 2 files creati in esportazione da premiere (*.m2v + *,ac3) già codificati in mpeg2-DVD (quindi Encore non deve fare nessuna ri-codifica) ma senza marcatori di capitolo.

Se Gli I-Frame non vengono inseriti in fase di encoding non possono essere inseriti dopo. Software come Scenarist mi avvisano, se cerco di inserire un marcatore scena in un punto dove non esiste I-frame e mi dice dov'è il più vicino ma mi lacia decidere se mi va bene o no (potrebbe essere che io preferisca quello più lontano perchè più vicino a quello che voglio io come cambio scena)
Probabilmente Encore farà lo stesso o magari li sposta lui senza avvisare (e questo sarebbe grave), ma io ripeto che Encore non o conosco e non lo so.
#1104544
Bene. A questo punto mi chiedo: se i marcatori di capitolo anzichè nella Timeline di Premiere vengono inseriti direttamente nella timeline di Encore, gli I frame vengono inseriti lo stesso automaticamente quando si crea il DVD da Encore ?
In altri termini: in Encore importo come assets i 2 files creati in esportazione da premiere (*.m2v + *,ac3) già codificati in mpeg2-DVD (quindi Encore non deve fare nessuna ri-codifica) ma senza marcatori di capitolo.

Se Gli I-Frame non vengono inseriti in fase di encoding non possono essere inseriti dopo. Software come Scenarist mi avvisano, se cerco di inserire un marcatore scena in un punto dove non esiste I-frame e mi dice dov'è il più vicino ma mi lacia decidere se mi va bene o no (potrebbe essere che io preferisca quello più lontano perchè più vicino a quello che voglio io come cambio scena)
Probabilmente Encore farà lo stesso o magari li sposta lui senza avvisare (e questo sarebbe grave), ma io ripeto che Encore non o conosco e non lo so.


Compreso l'arcano.

Quando esporti da premiere in Mpeg2-DVD con le impostazioni GOP settate a: Fotogrammi M 3 - Fotogrammi N 12
Premiere crea 1 I frame all'inizio della sequenza e 1 I frame ogni 12 fotogrammi (Fotogrammi N = 12)
Il file che importi in Encore ha quindi 1 I frame ogni 12 fotogrammi e in Encore non è possibile aggiungere I Frame.
Se i marcatori di capitolo li aggiungi in Encore li puoi mettere SOLO in corrispondenza degli I frame. Encore NON ti consente di inserire un marcatore di capitolo tra due I frame. Se provi a farlo lo sposta automaticamente all'I frame più vicino.
Questo significa che a volte può succedere che il cambio scena non è nel punto esatto in cui lo si vorrebbe.
Per cui se vuoi mettere dei marcatori di capitolo ESATTAMENTE in corrispondenza di un cambio di scena che NON coincide con un I frame (per esempio al fotogramma 10 o comunque in un punto della timeline che non è multiplo di 12) i marcatori DEVONO essere aggiunti sulla timeline di premiere e NON su quella di Encore.
Così facendo il file esportato da premiere e importato in Encore avrà i marcatori di capitoli nei punti ESATTI di cambio scena impostati in premiere indipendentemente da dove si trova l'I frame più vicino.
Spero di essermi spiegato.
#1104609
Il file che importi in Encore ha quindi 1 I frame ogni 12 fotogrammi e in Encore non è possibile aggiungere I Frame.
Se i marcatori di capitolo li aggiungi in Encore li puoi mettere SOLO in corrispondenza degli I frame. Encore NON ti consente di inserire un marcatore di capitolo tra due I frame. Se provi a farlo lo sposta automaticamente all'I frame più vicino.
Questo significa che a volte può succedere che il cambio scena non è nel punto esatto in cui lo si vorrebbe.
Per cui se vuoi mettere dei marcatori di capitolo ESATTAMENTE in corrispondenza di un cambio di scena che NON coincide con un I frame (per esempio al fotogramma 10 o comunque in un punto della timeline che non è multiplo di 12) i marcatori DEVONO essere aggiunti sulla timeline di premiere e NON su quella di Encore.
Così facendo il file esportato da premiere e importato in Encore avrà i marcatori di capitoli nei punti ESATTI di cambio scena impostati in premiere indipendentemente da dove si trova l'I frame più vicino.
Spero di essermi spiegato.

Infatti questo coincide con quanto detto prima. Se fai l'encoding con Premiere devi inserire i marcatori (e con esso verranno inseriti gli i-frame), se lo fai in encore su un file già codificato ti approssima il cambio scena.
Io premetto una cosa: non ho mai usato l'encoding di premiere con l'inserimento dei cambi scena, uso altri software.
Quando faccio il DVD di un film, lo metto sulla timeline di premiere solo per vederlo e lo taglio in corrispondenza di dove voglio mettere i cambi scena. Mi annoto su un file excel i timecode e poi vado ad inserirli nel programma di encoding. Questa procedura nasce dal fatto che tempo fa in studio eravamo in parecchi a lavorare sui DVD e ognuno aveva la sua mansione. Chi faceva i menù, si guardava anche il film (per fare un menù "in stile", per scegliere inquadrature e musiche per l menù animato) e faceva la divisione in scene.
Io che facevo le compressioni, inserivo i TC per i cambi scena (e da quando esiste il bluray a 24 fps, i TC vanno anche convertiti perchè spesso mi capita di fare per un film il DVD USA, il DVD italia e il bluray).
Chi si occupava dell'authoring vero e proprio doveva poi inserire i marcatori e utilizzava lo stesso foglio elettronico disponibile in rete per tutti. Senza un minimo di organizzazione era impossibile, ai bei tempi facevamo 25-30 dvd al mese...
#1104647
Bene.
Mi sembra che questa discussione stia dando ottimi risultati in termini di apprendimento.
Una cosa volevo approfondire. Il significato dei Fotogrammi M e dei Fotogrammi N nelle impostazioni del GOP nei processi di codifica.
Ho qualche vaga conoscenza ma mi piacerebbe approfondire meglio la funzione dei vari parametri.
Media Encoder di Adobe - per l'encoding in Mpeg2-DVD mette a disposizione questi valori:
Fotogrammi M (distanza tra fotogrammi I e P consecutivi) valori disponibili: 2-3-4-5-6-7-8
Fotogrammi N (Distanza tra fotogrammi I consecutivi, multiplo del campo M) valori disponibili: 9-12-15
Grazie.
#1104719
I fotogrammi M e N mi giungono nuovi, in un gop ci sono I, B e P. Da quello che scrivi, N è la lunghezza del gop (che in PAL non può superare 15 ma in NTSC anche 18), M sarà per definire quanti B mettere tra i P.
Entrare nel merito di questi I B e P però richiede tempo e ora non ce l'ho.

Salve a tutti non so se sono nella sezione giusta,[…]

Salve ragazzi, dopo aver chiesto (inutilmente) […]

Chiedo una mano perché devo decidere propri[…]

Sinceramente per quanto possa interessarmi l'ide[…]