VideoMakers.net

Il maggior portale indipendente italiano sul mondo dell'editing audio/video
Oggi è dom, 20 mag 2018 - 21:30

Tutti gli orari sono UTC + 1 ora [ ora legale ]


Regole del forum


Clicca per leggere le regole del forum.

Gli eventuali inserti pubblicitari all'interno della discussione sono visibili solo se non hai eseguito l'accesso al forum; ricordati di eseguire l'accesso o, se non sei ancora registrato, fallo QUI



Apri un nuovo argomento Rispondi all’argomento  [ 285 messaggi ]  Vai alla pagina Precedente  1 ... 15, 16, 17, 18, 19
Autore Messaggio
MessaggioInviato: lun, 06 nov 2017 - 00:58 
Non connesso
Utente
Avatar utente

Iscritto il: sab, 10 mag 2014 - 13:28
Messaggi: 346
LocalitĂ : Viterbo
La cosa importante principalmente è che te non ci lucri sopra, per il resto penso vada bene se facebook te li ha 'lasciati passare' senza notifiche e problemi sui diritti.

_________________
"Se può essere scritto, o pensato, può essere filmato" - Stanley Kubrick

Canale YouTube: https://www.youtube.com/channel/UC3Ddgb6SCGgoHIhV3CguFdg
Pagina Facebook: http://www.facebook.com/lorenzogomierovideomakerandphotographer


Top
 Profilo  
Rispondi citando  
MessaggioInviato: lun, 06 nov 2017 - 06:45 
Non connesso
Utente

Iscritto il: lun, 20 dic 2004 - 20:56
Messaggi: 14557
LocalitĂ : Roma
Non fa alcuna differenza la legge sui diritti di autore sia che pubblichi un brano a scopo di lucro che non.
Ovviamente si è, in teoria, difficilmente perseguibili se il brano coperto da copyright viene eseguito tra le 4 mura di casa.
Evidentemente FB non ha algoritmi così sofisticati da riconoscere gli altri brani scartati al controllo, controllo che se effettuato dal suo possessore, o chi per lui, questi può ricorrere alle vie legali nei confronti di chi li ha pubblicati.


Top
 Profilo  
Rispondi citando  
MessaggioInviato: lun, 06 nov 2017 - 08:42 
Non connesso
Moderatore
Moderatore
Avatar utente

Iscritto il: dom, 05 feb 2012 - 11:26
Messaggi: 11036
LocalitĂ : Roma
Eppure su quella guida, seppure datata, mi pare ci sia tutto quel che serve per inquadrare il tuo caso.
In ogni caso, per il solo fatto di usare "musiche famose", e quindi verosimilmente registrate e protette, ricadi certamente nel caso del "diritto di sincronizzazione" per il quale andrebbe contrattata con l'autore/editore la possibilitĂ  di usare il brano.
L'istituto giuridico del faire use, tipico del mondo anglosassone, da noi non è ancora normato, ma se hai usato un cospicuo numero di secondi del brano ed il video non ha un'impronta giornalistica/divulgativa/documentaristica è difficilmente appellabile. In ogni caso per lo più si riferisce all'uso di immagini (film, spot, video clip, foto) altrui all'interno di proprie creazioni.
Non so come funziona FaceBook ma quello che potrebbe accadere in genere è: la cancellazione del video o il suo silenziamento. L'autore potrebbe richiederti i diritti di sincronizzazione.

_________________
Immagine Immagine Immagine


Top
 Profilo  
Rispondi citando  
MessaggioInviato: lun, 06 nov 2017 - 17:28 
Non connesso
Newbie
Avatar utente

Iscritto il: dom, 05 nov 2017 - 23:14
Messaggi: 4
Località: Forlì (FC)
Innanzi tutto vi ringrazio per le risposte e mi scuso per la totale ignoranza in materia.
Quindi fondamentalmente mi consigliate di eliminarli tutti prima che qualcuno possa accorgersene e richiedermi magari anche i diritti non pagati fin ora?
Adesso che ci penso, facebook negli altri video mi segnalava una cosa tipo "pare che in questo file siano presenti brani di terzi, continua con la pubblicazione se disponi dei diritti o se ritieni che il tuo contenuto rientri nel "fair use". Inizialmente non ci ho dato peso e ho sempre deciso di pubblicare ugualmente, perché da ignorante in materia credevo che non fosse un problema per gli aventi diritto di una canzone se la uso senza scopo di lucro, ma anzi, ne giovassero dalla "pubblicità". Adesso però ho cominciato ad avere dubbi per puro caso così sto cercando di informarmi meglio.
Poi ho letto in altri siti che il fatto che comunque stiano li da molto tempo e nessuno ne abbia richiesto la rimozione o addirittura il pagamento dei "danni" ciò non significa che non succederà mai, ma potrebbe essere che di punto in bianco venga chiamato a pagare multe salate. E capite bene che, avendolo fatto solo per divertimento o per comunque avere un ricordo dei viaggi ecc. ecc. è un rischio che non sono disposto a correre.


Top
 Profilo  
Rispondi citando  
MessaggioInviato: lun, 06 nov 2017 - 20:51 
Non connesso
Moderatore
Moderatore
Avatar utente

Iscritto il: dom, 05 feb 2012 - 11:26
Messaggi: 11036
LocalitĂ : Roma
JohnDorian ha scritto:
Quindi fondamentalmente mi consigliate di eliminarli tutti prima che qualcuno possa accorgersene e richiedermi magari anche i diritti non pagati fin ora?
Si, andrebbero rimossi.
Poi ti cerchi brani con licenza Creative Commons (facendo attenzione al tipo di licenza concessa), scegli quelli che piĂą si adattano ai video e poi li ripubblichi, se proprio senti questa necessitĂ  di condivisione.
Altrimenti li lasci come sono ma te li archivi da qualche parte e li rivedi in privato con i tuoi amici.

_________________
Immagine Immagine Immagine


Top
 Profilo  
Rispondi citando  
MessaggioInviato: lun, 06 nov 2017 - 23:55 
Non connesso
Newbie
Avatar utente

Iscritto il: dom, 05 nov 2017 - 23:14
Messaggi: 4
Località: Forlì (FC)
Tutto chiaro. Vi ringrazio ancora per la pazienza e i chiarimenti.


Top
 Profilo  
Rispondi citando  
MessaggioInviato: lun, 12 feb 2018 - 12:27 
Non connesso
Utente
Avatar utente

Iscritto il: dom, 18 set 2011 - 16:25
Messaggi: 83
[MOD CUT] OT e Cross Posting

_________________
Lorenzo Tempesti
http://www.suonimusicaidee.it - production music per i tuoi filmati
http://www.colonnesonoregratis.it - blog dedicato alle colonne sonore e al diritto d'autore nel video


Top
 Profilo  
Rispondi citando  
MessaggioInviato: lun, 23 apr 2018 - 23:19 
Non connesso
Utente

Iscritto il: gio, 15 feb 2018 - 21:13
Messaggi: 18
Ciao a tutti.
Utilizzo After Effects da solo 4 mesi.
Non so nulla riguardo i diritti d'autore.
Ho letto la guida al diritto d'autore per videomakers di Luigi
ed è la migliore guida che ho trovato. Grazie Luigi.
Chiedo questo: ho trovato numerosi siti che offrono in download gratuito files midi
di brani famosi di autori musicali sia italiani sia internazionali.
Questi tra i piĂą popolari che ho visto:
https://freemidi.org
http://www.storth.com/midi/music-s.htm
http://www.vanbasco.com/it/
http://www.madamedeloynes.com/jukebox_ab.html
Non so se solo legali questi siti.
Ho letto tutto questo forum e sulla guida circa i diritti di sincronizzazione.
Ma non trovo nulla come sono classificati questi midi e quali sono le condizioni per il loro utilizzo.
Questi files midi si possono utilizzare gratuitamente nei video
senza scopo di lucro?
Quello che so è che i midi sono creati al computer,
sono solo strumentali, hanno solo la melodia riconoscibile e sono eseguiti con strumenti musicali
nettamente differenti dai brani musicali originali.
I midi sono anche utilizzati nel karaoke a quanto ho visto.
Ho scritto domandando alla sede SIAE di Milano centro e mi hanno risposto
dalla casella ufficiale "licenze.multimedia@siae.it",
indicandomi il link SIAE ""https://www.siae.it/it/utilizzatori/musica/musica-sui-siti-web-e-telefonia-mobile/multimedia-service-provider".Questo link indica alcune informazioni generali e principali.
E' intitolato:"Portali o siti musicali o cinematografici".
Ma io non ho alcun sito web.
Inoltre, mi hanno indicato la necessaria licenza MSP - Multimedia Service Provider
e di leggere attentamente il contratto MSP.
Nonchè di chiamare al nr.06/59905220 per ulteriori informazioni.
Ma non mi hanno risposto per l'utilizzo dei files midi nei video.
Penso che se si distribuiscono video per situazioni commerciali ma senza lucro per me
si dovrebbe comunque richiedere l'autorizzazione all'autore e pagare i diritti di sincronizzazione o di riproduzione di quello che ho capito. Se ho capito bene.
Ma se si posta il video su Youtube o FB, senza scopo di lucro, forse si dovrebbe richiedere
l'autorizzazione dall'autore e pagare ugualmente l'autore del brano originale.
C'è qualcuno che li ha utilizzati e che sa dirmi cosa si deve fare per utilizzare questi midi?
Un saluto
Gene


Top
 Profilo  
Rispondi citando  
MessaggioInviato: gio, 03 mag 2018 - 01:24 
Non connesso
Utente
Avatar utente

Iscritto il: lun, 06 lug 2009 - 03:17
Messaggi: 1110
LocalitĂ : Los Angeles
Ciao, Gene.

Innanzitutto, permettimi di fare un chiarimento.
Per poter abbinare un MIDI file a un video, devi necessariamente convertirlo in un formato audio (WAV, AIFF, MP3, AAC, etc.).
Quale che sia la tua sorgente musicale, insomma, l'abbinamento alle immagini avviene sempre tramite un formato audio.

Dunque, il fatto che tu abbia scaricato gratuitamente quei MIDI file, non cambia gli admpimenti che tu devi assolvere per poter sincronizzare la musica alle immagini.
Il diritto di sincronizzazione, infatti, è una licenza che ti consente di utilizzare una certa MUSICA in un filmato. Bada bene che per MUSICA si intende l'idea musicale che l'autore ha scritto in forma di partitura. Non importa se sei tu a suonarla, oppure un tuo amico a fischiarla oppure se si tratta di un file MIDI convertito in audio tramite i suoni (orribili) interni al tuo computer. Quello che stai facendo è abbinare una MUSICA a un filmato ed è qui che scatta la necessità di essere in possesso di una licenza di sincronizzazione.

Anche la destinazione d'uso dei tuoi video è abbastanza irrilevante.
Faccio un esempio estremo.
Mettiamo che tu stai facendo un video che mostre atti di crudeltĂ  nei confronti degli animali.
Io, come autore della musica, non vorrei mai sentire la mia opera abbinata a quelle immagini. Nemmeno se fischiettata nel microfono interno del tuo portatile. Nemmeno se strimpellata alla chitarra da un tuo amico. Nemmeno se convertita da un file MIDI solo strumentale.
Semplicemente, non voglio che la mia opera musicale sia abbinata a un video di cui non condivido gli scopi.

Ora, al di lĂ  dell'esempio estremo, un compositore deve sempre poter esser messo nelle condizioni di decidere se acconsentire o meno alla sincronizzazione di una sua opera a un filmato.
Il discorso economico legato a una licenza di sincronizzazione è del tutto secondario. Il diritto di sincronizzazione tende principalmente a tutelare gli interessi dell'autore anche da un punto di vista strettamente morale.

Dunque, non importa quale sia la forma iniziale del brano musicale, perché un file MIDI deve sempre essere convertito in audio per poter essere abbinato alle immagini. E non importa neanche quale siano gli scopi del video.

Questo ragionamento è valido per qualsiasi tipo di musica, famosa o ignota: l'autore ha sempre il diritto di opporsi alla sincronizzazione o, in alternativa, di richiedere un compenso per permetterla.

Spero sia tutto chiaro.

_________________


Top
 Profilo  
Rispondi citando  
MessaggioInviato: gio, 03 mag 2018 - 02:03 
Non connesso
Utente

Iscritto il: gio, 15 feb 2018 - 21:13
Messaggi: 18
Ciao Luigi,
si, per utilizzarli bisogna convertirli in mp3.
Ok. Bisogna contattare la casa discografica per ogni brano, quindi, e
spedire il video per l'eventuale consenso o il compenso se autorizzati.
Mi hai chiarito il problema.
Grazie tantissimo per la tua risposta!.
Un saluto
Gene


Top
 Profilo  
Rispondi citando  
MessaggioInviato: gio, 03 mag 2018 - 08:45 
Non connesso
Moderatore
Moderatore
Avatar utente

Iscritto il: mer, 14 ott 2009 - 13:15
Messaggi: 18986
LocalitĂ : Pesaro
Buongiorno Luigi, se parliamo di un brano ideato e creato- suonato-registrato da un complesso qui della mia cittĂ , cosa cambia se loro mi autorizzano ad utilizzare il brano per video online o per realizzare DVD da consegnare gratuitamente, se il gruppo sia registrato o meno presso la siae, non parlo del fatto che la canzone sia registrata o meno presso la siae stessa. mi hanno detto che il fatto che il gruppo esecutore) sia registrato presso la siae, ha delle ripercussioni sul tipo di trafila burocratica che dovrei effettuare.
grazie Daniele

_________________
M.B. asus P6X58D-E, CPU i7 X980, 24 GB 1600, GPU GTX 780Ti, SSD EVO PRO 250gb SO, Raid 0 (7HD), raid (2HD), A/V 1,5TB , 1TB WD , 1TB. rendering video, 500 GB. foto-musica.
Premiere Pro CS 6, A.E. CS 6
MY YOUTUBE


Top
 Profilo  
Rispondi citando  
MessaggioInviato: gio, 03 mag 2018 - 08:53 
Non connesso
Utente
Avatar utente

Iscritto il: lun, 06 lug 2009 - 03:17
Messaggi: 1110
LocalitĂ : Los Angeles
Ciao, Daniele,

Quello che ti hanno detto è vero. Il Regolamento SIAE prevede che un autore associato non possa NON registrare un brano alla SIAE. In pratica, il solo fatto di essere un autore associato obbliga al deposito di tutti i brani prodotti.

A livello di diritti, come potrai approfondire meglio nella mia Guida, vanno distinti i due diversi momenti: la produzione e la diffusione.
Di solito, chi produce un video deve assolvere agli adempimenti legati al diritto di sincronizzazione.
Chi invece lo diffonde deve pagare i diritti di esecuzione (o quelli di riproduzione meccanica).

Capita che i due soggetti si identifichino nella stessa persona: ad esempio, un videomaker che produce un video (produttore) e lo diffonde sul proprio sito web (distributore).
Molto spesso, però, i due soggetti sono distinti: il produttore produce un film e un'emittente televisiva lo diffonde.

Nel tuo caso specifico, se tu sei semplicemente il produttore, ti basta avere dal gruppo in questione la licenza per la sincronizzazione dei loro brani sul tuo filmato. Chi si occuperĂ  poi della diffusione, dovrĂ  pagare i diritti di esecuzione con le modalitĂ  e nelle forme previste dalla legge.

_________________


Top
 Profilo  
Rispondi citando  
MessaggioInviato: gio, 03 mag 2018 - 09:08 
Non connesso
Moderatore
Moderatore
Avatar utente

Iscritto il: mer, 14 ott 2009 - 13:15
Messaggi: 18986
LocalitĂ : Pesaro
Grazie Luigi, c'è sempre da imparare ! quindi un gruppo non associato a siae, che inventa, esegue e registra un proprio brano , e quindi non lo registra presso la siae o affini, può darmi l'autorizzazione scritta ad utilizzare il loro brano in un mio video (sincronizzazione). dovrei altresi' farmi autorizzare anche a consegnare a terzi il video (nel mio caso una scuola), e permettere a loro di masterizzare e consegnare ai ragazzi dei DVD e di porre su YT , FB ed affini , il video in questione (in questo caso riproduzione). può bastare la dicitura "l'opera potrà essere ceduta a terzi per poi essere pubblicata su... e masterizzata ecc.. " o serve qualcosa di più preciso ?

_________________
M.B. asus P6X58D-E, CPU i7 X980, 24 GB 1600, GPU GTX 780Ti, SSD EVO PRO 250gb SO, Raid 0 (7HD), raid (2HD), A/V 1,5TB , 1TB WD , 1TB. rendering video, 500 GB. foto-musica.
Premiere Pro CS 6, A.E. CS 6
MY YOUTUBE


Top
 Profilo  
Rispondi citando  
MessaggioInviato: gio, 03 mag 2018 - 09:14 
Non connesso
Moderatore
Moderatore
Avatar utente

Iscritto il: dom, 05 feb 2012 - 11:26
Messaggi: 11036
LocalitĂ : Roma
Cone dice correttamente Luigi Siae non si occupa di diritto di sincronizzazione. Quello è un aspetto che va sempre regolato direttamente con l'autore / editore, e non cambia nulla se l'autore è o meno registrato alla Siae.
Credo invece che il produttore si debba rivolgere a Siae, qualora l'opera sincronizzata sia destinata a supporti Dvd o Blu-Ray, per ottenere i contrassegni e la licenza necessari per effettuare la duplicazione. Non so come ci si regola per la diffusione tramite web.

_________________
Immagine Immagine Immagine


Top
 Profilo  
Rispondi citando  
MessaggioInviato: gio, 03 mag 2018 - 09:23 
Non connesso
Utente
Avatar utente

Iscritto il: lun, 06 lug 2009 - 03:17
Messaggi: 1110
LocalitĂ : Los Angeles
Quello che dice Clicknclips è corretto.
La SIAE non si occupa di diritto di sincronizzazione, tranne in un unico caso: le production music library che sono state inventate appositamente per semplificare il rilascio delle autorizzazioni necessarie. Se, ad esempio, prendete un brano da Machiavelli, Flipper, Soundiva o qualsiasi altra production music library, non dovete contattare l'autore e l'editore, ma semplicemente pagare direttamente la SIAE che è delegata ad autorizzare la sincronizzazione della musica.

Per quanto riguarda la diffusione tramite web, dipende dal mezzo che si usa.
Siti come YouTube hanno stipulato degli accordi con SIAE per corrispondere agli autori delle musiche abbinate ai video i relativi compensi. In pratica, una parte di quello che YouTube e i proprietari dei canali guadagnano in termini di pubblicitĂ  viene riconosciuto agli autori delle musiche.

Se la diffusione tramite web, invece, viene fatta attraverso dei siti personali o commerciali, è necessario munirsi di un'apposita licenza che prende il nome di Licenza Multimediale. Il costo annuale di questa licenza dipende dalla quantità di musica diffusa e dal traffico generato dal sito.

_________________


Top
 Profilo  
Rispondi citando  
Visualizza ultimi messaggi:  Ordina per  
Apri un nuovo argomento Rispondi all’argomento  [ 285 messaggi ]  Vai alla pagina Precedente  1 ... 15, 16, 17, 18, 19

Tutti gli orari sono UTC + 1 ora [ ora legale ]


Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 0 ospiti


Non puoi aprire nuovi argomenti
Non puoi rispondere negli argomenti
Non puoi modificare i tuoi messaggi
Non puoi cancellare i tuoi messaggi
Non puoi inviare allegati

Cerca per:
Vai a:  
Powered by phpBB® Forum Software © phpBB Group
Traduzione Italiana phpBBItalia.net basata su phpBB.it 2010