Benvenuto su VideoMakers.net
Iscriviti per condividere la tua passione sul principale sito web italiano dedicato al VideoMaking!

Gli eventuali inserti pubblicitari all'interno delle discussioni sono visibili solo se non hai eseguito l'accesso al forum; ricordati di eseguire l'accesso o, se non sei ancora registrato, fallo QUI

Clicca qui per leggere le regole del forum
Discussioni sulle Telecamere, MonoCCD, 3CCD, Cmos, Professionali, miniDV, HDV, Analogiche ed il loro utilizzo.

Moderatore: Moderatori

#1300562
Se insisto nel dire che facendo come mi e’ stato suggerito fino ad ora non risolvevo il problema perche’ con la focale fissa in certi momenti e SOLO in certe condizioni sono a fuoco e in altri no non me lo invento.
Nessuno dubita questo. Il problema è che questo mestiere, anche per una cosa banale come questa, richiede alcune conoscenze che si da per scontato che se uno affronta il problema abbia.
Tipo: più il diaframma è chiuso, più tutto è a fuoco. Esiste una cosa che si chiama profondità di campo, che va da una distanza x ad una distanza y, ed è più larga man mano che chiudi il diaframma. Il trucco sta nel trovare il settaggio della tua ottica per avere tutto il tuo palco tra x e y. Ma non sapendo quanto ne sai è difficile dare consigli, ovviamente.


Che hai ragione da vendere lo sai gia’ e se pur certi fondamentali li conosco resta il fatto che non sono un professionista che si ritrova un problema da professionista.
Con la camera da me usata tutto in manuale riesco a fare pure qualcosa di decente e di certo non ho questi problemi. Fortuna che, come accennato, per me non e’ un lavoro ma un hobby.
Tutto e’ nato anche dal fatto che mi e’ capitato per conto di amici di chiedere invece preventivi per riprese teatrali ad hoc e tra i tanti professionisti interpellati, alcuni e non pochi, mi offrivano sempre come per prassi fino a due camere non presidiate. A questo punto non mi sono poi sentito una mosca rara e mi sono quindi chiesto cosa usano e come facessero... a rigrazie per tutto.
#1300563
Tutto e’ nato anche dal fatto che mi e’ capitato per conto di amici di chiedere invece preventivi per riprese teatrali ad hoc e tra i tanti professionisti interpellati, alcuni e non pochi, mi offrivano sempre come per prassi fino a due camere non presidiate.
mah, professionisti che offrono due camere non presidiate... Io ho appena fatto un preventivo per una ripresa in teatro con 4 camere e tre operatori, ma non perché una non è presidiata, ma bensì perché il totale, che sta fissa, sarà presidiata da chi (io) farà dei dettagli con una, seconda macchina che monta il 120 300. In ogni caso fuoco fisso (la totale), ma un occhio ce lo butto sulla camera.



William Fanelli
#1300564
Tutto e’ nato anche dal fatto che mi e’ capitato per conto di amici di chiedere invece preventivi per riprese teatrali ad hoc e tra i tanti professionisti interpellati, alcuni e non pochi, mi offrivano sempre come per prassi fino a due camere non presidiate.
mah, professionisti che offrono due camere non presidiate... Io ho appena fatto un preventivo per una ripresa in teatro con 4 camere e tre operatori, ma non perché una non è presidiata, ma bensì perché il totale, che sta fissa, sarà presidiata da chi (io) farà dei dettagli con una, seconda macchina che monta il 120 300. In ogni caso fuoco fisso (la totale), ma un occhio ce lo butto sulla camera.


William Fanelli


Certo probabilmente non sono professionisti ma si spacciano per tali. Ti assicuro che non sono casi isolati purtroppo.
Molto ma molto diverso ad esempio e’ chi ti consiglia anche un Direttore della fotografia e che vuole vedere prima tutte le configurazioni luci eccetera eccetera....
#1300566
Bo è sempre tutto relativo, c'è il professionista che per venirti incontro sul budget ti da una o 2 camere non presidiate e un'altra con operatore perché c'è da riprendere la sagra di paese, ma se devi rirpendere la sfilata di Frankie Morello o Cavalli non puoi lasciare la camera in solitaria che lavora in automatico...ovvio.
I fattori che contribuiscono a far emergere un problema di fuori fuoco sono tanti e vanno gestiti sempre uno ad uno. Prova a fare 2 ore di riprese di gioielli a f. 1.8 perché al cliente danno fastidio le luci e vedi come diventi matto...
#1301808
Buongiorno a tutti,
su consiglio e approvazione del moderatore, posto un breve filmato che puo' rendere meglio l'idea di quanto "era" un mio "problema".
Premetto che sono due brevi spezzoni girati a telecamera fissa lasciata da sola con "Fuoco e Iride Manuale" La messa a fuoco e' stata fatta ovviamente prima dell'inizio dello show. in quel caso la telecamera era centrale ad una distanza se non ricordo male di un 25 mt. circa.
Si nota che sono due situazioni diverse nello stesso spettacolo con luci e situazioni differenti e l'effetto e' quello che (forse in malo modo) e' stato descritto da me. Nel primo pezzo tutto sembra a fuoco nel secondo si nota una evidente sfocatura. Paradossalmente se riprendevo in automatico tutto, pur avendo gli inconvenienti di messa a fuoco citati e stracitati sopra, una volta che la camera prendeva il fuoco lo teneva bene per tutto il pezzo.
Un amico molto piu' bravo e pratico di me mi dice che non e' un problema di messa a fuoco ma di luci e settaggi. Come mi ha detto qualcuno qui in forum di fatto resta comunque difficile dare consigli senza vedere e toccare con mano il problema.
Ad ogni ringrazio ancora chi mi ha risposto, mi scuso ancora per i contrattempi e auguro a tutti un BUON ANNO.

Ecco il link:
https://goo.gl/PDV9Dc
#1301809
ma guarda, così a naso ti dico la mia:
sulla prima parte mi sembra che il micromosso dipenda da un piccolo "urto" del treppiede
sulla seconda parte mi sembra che il soggetto NON sia proprio a fuoco.
#1301812
Buongiorno a tutti,
su consiglio e approvazione del moderatore, posto un breve filmato che puo' rendere meglio l'idea di quanto "era" un mio "problema".
Premetto che sono due brevi spezzoni girati a telecamera fissa lasciata da sola con "Fuoco e Iride Manuale" La messa a fuoco e' stata fatta ovviamente prima dell'inizio dello show. in quel caso la telecamera era centrale ad una distanza se non ricordo male di un 25 mt. circa.
Si nota che sono due situazioni diverse nello stesso spettacolo con luci e situazioni differenti e l'effetto e' quello che (forse in malo modo) e' stato descritto da me. Nel primo pezzo tutto sembra a fuoco nel secondo si nota una evidente sfocatura. Paradossalmente se riprendevo in automatico tutto, pur avendo gli inconvenienti di messa a fuoco citati e stracitati sopra, una volta che la camera prendeva il fuoco lo teneva bene per tutto il pezzo.
Un amico molto piu' bravo e pratico di me mi dice che non e' un problema di messa a fuoco ma di luci e settaggi. Come mi ha detto qualcuno qui in forum di fatto resta comunque difficile dare consigli senza vedere e toccare con mano il problema.
Ad ogni ringrazio ancora chi mi ha risposto, mi scuso ancora per i contrattempi e auguro a tutti un BUON ANNO.

Ecco il link:
https://goo.gl/PDV9Dc


Difficile capire quale sia il problema, comunque l'immagine non è pulita, nè sul primo video, nè sul secondo. Il bordo superiore della cornice che appoggiata a terra ha un artefatto notevole, non so se dovuta all'ottica, alla compressione o alle luci.
Non mi pare sia un problema di fuoco, se guardi gli stivali in basso del ballerino sembrano a fuoco. Il problema è dove battono le luci blu, su spalle e cappello. Poi con un video compresso, bo? Chi lo sa?
Il primo video ha un piccolo spostamento di camera, come ha detto catocato, probabile un leggerissimo urto del cavalletto.
Strano comunque con le cam elencate ottenere un risutato così. Molto spesso in teatro usano solo luci colorate senza bianchi che creano solo problemi. Non mi farei tante paranoie.

Questo filtro quale simbolo ha sul microfono e per[…]

Mi unisco al topic perché anche io avrei in[…]

grazie

A d esempio, fai caso a qualche bel documentario […]