Benvenuto su VideoMakers.net
Iscriviti per condividere la tua passione sul principale sito web italiano dedicato al VideoMaking!

Gli eventuali inserti pubblicitari all'interno delle discussioni sono visibili solo se non hai eseguito l'accesso al forum; ricordati di eseguire l'accesso o, se non sei ancora registrato, fallo QUI

Clicca qui per leggere le regole del forum
Discussioni sulle Telecamere, MonoCCD, 3CCD, Cmos, Professionali, miniDV, HDV, Analogiche ed il loro utilizzo.

Moderatore: Moderatori

#1303194
guarda che un H4n di seconda mano oggi lo trovi intorno ai 100 euro
#1303221
sinceramente ho guardato ma a meno di 150/170 non ce ne sono, ho trovato solo un h4 (non N) a 100€, considerando che, per quello che mi serve, l'acquisizione multitraccia verrebbe inutilizzata, forse è meglio indirizzarsi su un h1n nuovo.
Però, non avendo ancora ricevuto risposta alla domanda:
prendiamo un h4n e un h1n per registrare un'orchestra, stessa posizione e stesse impostazioni, si noterebbe la differenza fra le due tracce ottenute?
#1303237
gtm80 ha scritto: sab, 09 feb 2019 - 08:50Però, non avendo ancora ricevuto risposta alla domanda:
prendiamo un h4n e un h1n per registrare un'orchestra, stessa posizione e stesse impostazioni, si noterebbe la differenza fra le due tracce ottenute?
Come ti ho scritto prima verosimilmente non noterai differenze apprezzabili. Però ti ho anche specificato la questione dell'angolo di campo abbracciato dal H1 (o anche H1n) che è di 90° contro i 120° del H4n.
Per sapere se 90° ti bastano o no puoi chiedere aiuto al teorema di Pitagora se l'orchestra è posta in modo lineare o, se posta a semicerchio, alle formule per il calcolo dell'arco di circonferenza sotteso su un angolo al centro di 90°.
Due conti con Pitagora te li ho fatti io. Se l'orchestra schierata misura 10m lineari dovresti mettere il microfono al centro distanziato di poco più di 7m dai musicisti alle estremità.
Con un H4n potresti stare più vicino.
#1303243
Il tascam dr 40, ha i microfoni interni che si aprono ai lati, ma comunque con questo tipo di recorder, ti prendi un secondo microfono, e sopra lo stativo, in futuro, ci metti i microfoni, neanche il recorder
#1303268
Su questo punto ci siamo ma la disposizione è a semicerchio con diametro di 8/10mt (a seconda dello spazio).
Tutti i musicisti (anche quelli più esterni) sono rivolti verso il maestro, per questo non davo molta importanza all'angolo di registrazione.
In questo modo credo che uno o due metri dietro il maestro e a 2 mt di altezza su uno stativo, puntandolo verso l'orchestra, sia un buon punto di registrazione senza avere differenze (o minime) fra h4n e h1n.
La tua affermazione sarebbe da non sottovalutare nel caso la disposizione fosse in linea e tutti suonano in direzione del pubblico.
Son corrette come conclusioni?
#1303269
iachidda ha scritto: sab, 09 feb 2019 - 23:34 Il tascam dr 40, ha i microfoni interni che si aprono ai lati, ma comunque con questo tipo di recorder, ti prendi un secondo microfono, e sopra lo stativo, in futuro, ci metti i microfoni, neanche il recorder
Il Tascam dr40 è l'alter ego dello zoom h4n ma ad un prezzo inferiore? ... sembrano uguali come caratteristiche...
#1303270
Si un poco più rumoroso, ha però ha il dual rec a due volumi diversi per diminuire il.rischio dei picchi, quando non puoi.controllare sempre i volumi. Io preferisco però il suono dello zoom, ma bisogna dire che il tascam ha questo vantaggio, oltre i microfoni che si aprono
#1303271
fantastico il dual rec!!! ora la scelta (non proprio facile) è fra h1n e dr40, anche la differenza di prezzo è minima.
leggo un po' di recensioni e caratteristiche e valuto (credo alla fine quello che mi ispira di più considerati i pro e contro di uno e l'altro...)
Grazie a tutti!!!
#1303281
gtm80 ha scritto:la disposizione è a semicerchio con diametro di 8/10mt (a seconda dello spazio).
Tutti i musicisti (anche quelli più esterni) sono rivolti verso il maestro, per questo non davo molta importanza all'angolo di registrazione.
In questo modo credo che uno o due metri dietro il maestro e a 2 mt di altezza su uno stativo, puntandolo verso l'orchestra, sia un buon punto di registrazione senza avere differenze (o minime) fra h4n e h1n.
La tua affermazione sarebbe da non sottovalutare nel caso la disposizione fosse in linea e tutti suonano in direzione del pubblico.
Son corrette come conclusioni?
Ripremettiamo che stiamo parlando di una ripresa amatoriale, perchè un'orchestra che si sviluppa a semicerchio, quindi a 180°, come una normale orchestra sinfonica, non la riprendi "bene" con i microfoni di uno Zoom H1 ma nemmeno con quelli di un H4N.
Hai presenti gli obiettivi delle macchine da presa? Hanno un angolo di campo caratteristico, cioè riprendono ciò che hanno davanti entro l'angolo che riescono ad abbracciare. Oltre quell'angolo diventano "ciechi". Le cose ci sono ma loro non le vedono.
I microfoni di quei registratori funzionano quasi nello stesso modo: hanno un angolo di campo entro il quale percepiscono i suoni, oltre quell'angolo diventano (quasi) "sordi". I suoni ci sono, ma loro li percepiscono in modo molto più attenuato.
Per registrare correttamente tutti i suoni provenienti da un orchestra messa a semicerchio dovresti avere un ipotetico microfono che abbraccia 180°, alto abbastanza per minimizzare la distanza del microfono tra le prime e le ultime file.
Se ne metti solo uno da 90° ti catturerà, dal centro, 45° alla sua destra e alla sua sinistra, ma scadrà sempre più sensibilmente verso gli ulteriori 45° mancanti sia a destra sia a sinistra.
Se dunque un compromesso occorre trovare, può essere rappresentato da un registratore tipo Tascam DR-40 (magari usato per risparmiare) usato in modalità A-B invece che X-Y per avere un angolo di ripresa più ampio e poi perchè in futuro, avendo altro budget a disposizione, potrai collegarci due microfoni (cardiodi a condensatore più indicati per questo genere di riprese sonore) come ad esempio una coppia di Shure PGA81 di buon livello ma relativamente poco costosi (sotto i 300€ la coppia nuovi).
#1303290
Capito il concetto, confermo anche che la registrazione è amatoriale e in casi di ''emergenza'' per non usare l'audio della videocamera.
Però ho una perplessità... come per il video, se l'angolo di ripresa è al massimo, basta indietreggiare per allargare il registrato, quindi, come ipotizzato in precedenza, considerato che i musicisti sono rivolti tutti verso il centro, indietreggiando un paio di metri, posso captare tutti i suoni anche in maniera più omogenea.
Questo perché, avendo un solo punto di registrazione di fortuna, stando troppo vicino, anche se con un angolo superiore, il suono degli strumenti più vicini (clarinetti e flauti) sarebbe troppo forte rispetto agli altri.
Logicamente, un angolo di registrazione (di 120°) che mi copre tutte le fonti sarebbe l'ideale quindi meglio optare per un dr 40.
Ultima perplessità, il dr 40 in configurazione AB alla massima apertura, non ''perde'' un po' di suono degli strumenti centrali rispetto alla configurazione XY?
#1303293
gtm80 ha scritto:basta indietreggiare per allargare il registrato, quindi, come ipotizzato in precedenza, considerato che i musicisti sono rivolti tutti verso il centro, indietreggiando un paio di metri, posso captare tutti i suoni anche in maniera più omogenea.
Si, è vero che indietreggiare il microfono allarga l'angolo ma dovresti calcolare quanto. Non è detto che due metri bastino.
gtm80 ha scritto:avendo un solo punto di registrazione di fortuna, stando troppo vicino, anche se con un angolo superiore, il suono degli strumenti più vicini (clarinetti e flauti) sarebbe troppo forte rispetto agli altri.
Il problema della vicinanza lo risolvi con l'altezza del microfono: più è alto più diminuiscono le differenze delle distanze tra gli strumenti di prima fila e quelli successivi.
gtm80 ha scritto:Ultima perplessità, il dr 40 in configurazione AB alla massima apertura, non ''perde'' un po' di suono degli strumenti centrali rispetto alla configurazione XY?
Mi accorgo di aver scritto A-B, in realtà si chiama configurazione ORTF (Office de Radiodiffusion Television Francaise). Questa tecnica, particolarmente usata proprio riprendere grandi orchestre, simula le capacità di ascolto umane (abbiamo due orecchie laterali ma questo non ci impedisce di percepire i suoni frontali). Eventualmente fai delle prove mantenendo un po' più stretto l'angolo tra i due microfoni.
#1303298
Spiegazione perfetta ed esaustiva, grazie delle delucidazioni e del tempo dedicatomi.
Questo è il miglior forum a cui io sia iscritto!!!

Salve a tutti ho un problema con Sony Vegas Pro 13[…]

Hai provato ad esportare una piccola parte tipo 5 […]

willy lumetri è basato sulla GPUo no? io sa[…]

Infatti su iMac sembra andare bene. Così mi[…]