Benvenuto su VideoMakers.net
Iscriviti per condividere la tua passione sul principale sito web italiano dedicato al VideoMaking!

Gli eventuali inserti pubblicitari all'interno delle discussioni sono visibili solo se non hai eseguito l'accesso al forum; ricordati di eseguire l'accesso o, se non sei ancora registrato, fallo QUI

Clicca qui per leggere le regole del forum
Consigli e suggerimenti per l'acquisto di una nuova Telecamera, un Cinecorder e relativi accessori.
(N.B. La sezione è sottoposta a cancellazione automatica ogni 180gg dei topic non più attivi)

Moderatore: Moderatori

#1304279
Ciao a tutti, sono nuovo del forum.

Ho a disposizione un budget di 20k € per l'acquisto di una telecamera adatta alle riprese di un lungometraggio. Sarei orientato verso la nuova blackmagic ursa min pro g2, ma non ho abbastanza conoscenze per poter avere la piena sicurezza. Esiste qualcosa di simile o superiore nella stessa fascia di prezzo? Per me le riprese in raw sono la priorità. Premetto che non ho nessuna lente precedentente acquistata, quindi posso effettuare la scelta dell'innesto senza alcun condizionamento, ma molto indeciso se andare di EF o PL. L'utilizzo o meno del follow-focus potrebbe condizionare la scelta di uno dei due formati?
Per quanto riguarda le lenti, è essenziale poter rientrare nel budget con almeno un 50mm e un 30mm.

Qualsiasi aiuto o consiglio sarà molto gradito, grazie a tutti.
#1304287
Solitamente anche nei film con pochi soldi, non girano in raw, ma in proress e affini. Ci spiegheresti questa necessità? Perché non pensi ad un noleggio?
#1304303
Non penso ad un noleggio perché voglio fare un piccolo investimento e non sarà l'unico lavoro che faró. Inoltre posso girare tutto con molta piu calma. Ho bisogno del raw perché vorrei il pieno controllo in post produzione, e per quanto riguarda l'hardware per pc sto messo bene.
Assumendo tutto ció, avrei bisogno di linee guida generali su cosa orientarmi, soprattutto a livello di lenti, brand e su quali modelli orientarmi che avessero buone performance in 4k.
Ha senso acquistare due lenti anamorfiche? Mi sono imbattuto nelle atlas orion, cosa ne pensate?

Sent from my ONEPLUS A6003 using Tapatalk

#1304321
non ho mai utilizzato nessuna Ursa, ho girato con la BM 4K che registrava il raw 4K DCI su SSD interno e ci ho lavorato abbastanza, una camera coem l'ursa, permette di avere un rec interno in raw parzialmente compresso . ho utilizzato anche altre cam come eva1, Varicam LT e sony fs 7 II. queste camere possono registrare esternamente il raw, su recorder esterni
Eva 1

varicam LT

sony FS 7 II

probabilmente per un uso proprio da cinema, utilizzaerei la Varicam , che come impostazione è proprio vocata a questo utilizzo. ha il dual iso nativo e in monitorino di controllo e settaggio pratico per fare tutte le impostazioni di registrazione. chiaramente quello non è da utilizzare come monitor vero e proprio, ma tanto se ci prendi un recorder come l'odyssey (utilizzato questa estate, veramente bello) o un Atomos, utilizzi quello per vedere la ripresa , e casomai un secondo monitor per il focus puller. .
che tipo di camere hai utilizzato fino ad adesso e come ti sei trovato
sulle ottiche anamorfiche, io non l eprenderei proprio in considerazione . sulle ottiche c'è un mondo da pter dire e a livello di ottiche cine, vere, entrano in gioco molti aspetti personali, e quindi seguono molto i gusti e la resa che vuoi dare al video. è molto difficile dare un consiglio. affittare ottiche e vedere la loro resa, penso sia la strada migliore, poi in futuro valuti un acquisto di quella o quelle che utilizzi maggiormente. nessuno parte acquistando camera e ottiche cine già in prima battuta
#1304333
Ho utilizzato molto la panasonic gh3 e precedentemente una canon 550d.
Grazie ora mi informo nel dettaglio ma una domanda mi sorge spontanea: come mai queste videocamere - a parte la eva1 - sono tutte piu costose della blackmagic? Almeno sulla carta non mi sembra che abbiano qualcosa in piú se non il dual iso. Anzi, la ursa si spinge a bitrate molto maggiori e registra raw internamente. Sicuramente c'è qualcosa che sfugge.

Sent from my ONEPLUS A6003 using Tapatalk

#1304364
Matteo, il bitrate di registrazione non è tutto, anche se il raw, rispetto a dei formati con una lieve compressione, aiuta in post, ma complica la gestione dei files.
io ti consiglierei di non prendere direttamente nessuna di queste cam, al massimo di noleggiarne uan e di sperimentare utilizzandola. se proprio vuoi acquistare una camera , e utilizzarla a tuo piacimento , e hai anche un sistema di illuminazione decente, potresti fare dell'esperienza con la vecchia BM 4K , che registtra su SSD, con una o due batterie esterne per alimentarla. quando vorrai fare il passo successivo con cam più performanti, ci perderai al massimo 300 euro nel rivenderla. la spesa solitamente è sulle 1000 - 1500 euro a seconda degli accessori che forniscono e se consegnano o meno Davinci studio.
non basarti sul solo bitrate della cam (se fra l'altro guardi quello, la BM 4k esegue il raw 4k DCI non compresso a dei bitrate enormi , con degli SSD molto veloci). la cam si misura anche da altre cose, la naturalezza dei colori, la camma dinamica, il noise e il dettaglio , i settaggi possibili, l'usabilità ecc. ecc.
Prova, prova e riprova per vedere di cosa hai bisogno nel concreto
#1304371
Non sono d'accordo che l'acquisto sia più conveniente del noleggio. Con quello che costa solo il corpo macchina dell'Ursa Mini Pro ci noleggi un'Alexa o una Red per 3/4 settimane accessoriata di qualità (con accessori tipo follow focus, mattebox ecc. Arri) e lenti cinematografiche per tre settimane, anche non continuative. Solo per acquistare gli accessori e le lenti non ti basterebbero 20.000 euro, dovrai prendere "cinesate" come accessori e lenti fotografiche. Per quello ti basterà quello che avanza dal noleggio, per progetti futuri più corti o non cinematografici. Inoltre difficilmente un direttore della fotografia avrebbe piacere a lavorare con materiale acquistato? Tu sei il produttore, il regista o entrambi del film?
#1304960
Chiedo scusa se rispondo dopo quasi un mese, ma mi sono preso un po' di tempo per informarmi sul mercato e sulle tecnologie. Ora che ho la situazione leggermente più chiara anche grazie al vostro input iniziale. Se non altro riuscirò a fare domande più mirate.

Diciamo che l'unica feature che mi dispiace non avere sulla g2 è il doppio iso nativo, che di fatto la renderebbe più sensibile in situazioni con poca luce.

Ribadisco che ho bisogno di una cinecamera che sia a mia completa disposizione, e quindi, nonostate che il mio progetto più oneroso è proprio un lungometraggio, avrei tanti altri piccoli lavoretti da portare avanti.
iachidda ha scritto: mer, 27 mar 2019 - 09:25 Matteo, il bitrate di registrazione non è tutto, anche se il raw, rispetto a dei formati con una lieve compressione, aiuta in post, ma complica la gestione dei files.
Non ho mai affermato che il bitrate sia l'unico parametro da tenere in considerazione, e sono perfettamente consapevole che la gestione del raw è molto onerosa sia a livello di cpu che soprattutto di storage. Ma sono attrezzato a riguardo e quindi diciamo che non mi preoccupo minimamente. In questo senso per me la priorità assoluta è la qualità del segnale e della libertà creativa in post produzione.
Ovvio che se dovessi fare qualcosa di meno dispendioso avrei comunque a disposizione il mitico prores.
iachidda ha scritto: mer, 27 mar 2019 - 09:25 io ti consiglierei di non prendere direttamente nessuna di queste cam, al massimo di noleggiarne uan e di sperimentare utilizzandola. se proprio vuoi acquistare una camera , e utilizzarla a tuo piacimento , e hai anche un sistema di illuminazione decente, potresti fare dell'esperienza con la vecchia BM 4K , che registtra su SSD, con una o due batterie esterne per alimentarla. quando vorrai fare il passo successivo con cam più performanti, ci perderai al massimo 300 euro nel rivenderla. la spesa solitamente è sulle 1000 - 1500 euro a seconda degli accessori che forniscono e se consegnano o meno Davinci studio.
Certo mi rendo conto di quello che dici, sicuramente ci passa un mondo fra una panasonic gh3 e una blackmagic ursa mini pro g2, ma nonostante questo io nel bilancio economico considero anche eventuale spese di noleggio o acquisto di cinecamere di "rodaggio", come la qui citata bcc4k, oltre che al tempo in più investito per tutta l'operazione propedeutica. A conti fatti mi conviene andare direttamente ad acquistare una cinecamera che sia adatta alle mie esigenze. La bcc4k sarà sicuiramente meno costosa, ma se consideriamo che per bardarla a uso cinema è necessario acquistare spallacci gimbal o simili, ecco che già la spesa non è proprio economica. Senza considerare che ha un'autonomia pessima con la batteria in dotazione, e quindi è necessario acquistare fin da subito un battery grip.
iachidda ha scritto: mer, 27 mar 2019 - 09:25 non basarti sul solo bitrate della cam (se fra l'altro guardi quello, la BM 4k esegue il raw 4k DCI non compresso a dei bitrate enormi , con degli SSD molto veloci). la cam si misura anche da altre cose, la naturalezza dei colori, la camma dinamica, il noise e il dettaglio , i settaggi possibili, l'usabilità ecc. ecc.
Prova, prova e riprova per vedere di cosa hai bisogno nel concreto
Delle camere che mi hai citato, nessuna di queste tranne la varicam - che non prendo in considerazione a causa del prezzo esorbitante - la possibilità di registrare internamente in raw. Nonostante questo hanno un prezzo superiore alla blackmagic. Secondo me, per sommi capi, questa differenza di prezzo è data dal fatto che sono un po' più portatili,un mirino elettronico già integrato e il dual iso. Nonostante questo hanno fps molto inferiori (non tutti ne fanno uso questo è anche vero).
Koroshiya ha scritto: mer, 27 mar 2019 - 13:05 Non sono d'accordo che l'acquisto sia più conveniente del noleggio. Con quello che costa solo il corpo macchina dell'Ursa Mini Pro ci noleggi un'Alexa o una Red per 3/4 settimane accessoriata di qualità (con accessori tipo follow focus, mattebox ecc. Arri) e lenti cinematografiche per tre settimane, anche non continuative. Solo per acquistare gli accessori e le lenti non ti basterebbero 20.000 euro, dovrai prendere "cinesate" come accessori e lenti fotografiche. Per quello ti basterà quello che avanza dal noleggio, per progetti futuri più corti o non cinematografici. Inoltre difficilmente un direttore della fotografia avrebbe piacere a lavorare con materiale acquistato? Tu sei il produttore, il regista o entrambi del film?
Sono sia il regista che il produttore. Per altre mansioni quali cameraman, focus puller e direttore della fotografia, siamo in tre (io compreso) a scambiari tali ruoli in base alle esigenze. Vedo che molto spesso si parla di scienza di colore, ma non ho ancora ben capito il suo esatto funzionamento a basso livello. Da quello che ho capito, se si registra in raw - eliminando quindi tutta la parte di "renderizzazione" del colore su un formato di registrazione, gli unici due fattori che possono influire sull'immagine e sulla qualità del girato sono due:
- la tecnologia e la bontà del sensore
- il filtro applicato al di sopra di esso
Per me che essenzialmente voglio girare in raw non mi pare molto sensato preoccuparmi della scienza di colore di una determinata marca, dato che questa viene applicata in fasi successive al raw. E' corretto?
Ho visto a confronto una c200 con una arri alexa mini, e da quello che ho capito, in situazioni ottimali la differenza è minima. Questo è dato anche dal fatto che si gira in raw e non in un formato di memorizzazione renderizzato? https://ymcinema.com/2019/02/25/arri-al ... omparison/

Diciamo che come progetti secondari avrei intenzione di fare anche delle interviste e dei mini documentari e mi rendo conto che probabilmente macchine come la sony fs7 sono più nate per questo scopo, ma mi chiedo anche fino a che punto tutto questo sia vero. Nel senso che, nonostante la blackmagic sia fatta per un set cinematografico, potrei soffrire in riprese di primi piani di persona con focus manuale direttamente da operatore macchina?

Considerando che, come ripeto, tutte le macchine nella stessa fascia della blackmagic sono più costose ed hanno caratteristiche spesso inferiori o sono almeno uscite da un anno se non di più sul mercato, perché secondo voi dovrei preferire altri modelli alla luce dei miei obiettivi ed il mio budget?
#1304961
Anche se registri in raw, ogni.sensore ha le.proprie peculiarità che restituiscono la gamma dei colori in maniera differente. Addirittura certi sensori hanno una tendenza a restituire in maniera non corretta queste informazioni e aggiungono anche delle dominanti impropriamente. Certo che se.parti da un raw o da un file poco compresso e di qualità, certe piccole problematiche le risolvi facilmente. Stiamo parlando di telecamere e cineprese che sono di ottimo livello non di compattine. Quando ti parlavo della BM PC 4k con SSD, parlavo della vecchia BM, non quella uscita da pochi mesi. Io l'ho utilizzata molte volte ed il suo limite d' che si ferma a 800 iso. Se sei su un set serio e hai ottiche luminose, non dovrebbe essere un problema. Se comunque tu pensi.che sia meglio andare direttamente la ursa mini, è un'ottima.camera, spero.che tu possa sfruttare al meglio il.suo raw

Non lo so. Ho provato tutti gli effetti audio e ho[…]

Ciao Chiara, il tema che proponi può avere […]

Per quanto riguarda il "bianco", gi&agra[…]

[Presentazione] Ciao!

Ciao Chiara , lo STAFF e i MOD tutti […]