Benvenuto su VideoMakers.net
Iscriviti per condividere la tua passione sul principale sito web italiano dedicato al VideoMaking!

Gli eventuali inserti pubblicitari all'interno delle discussioni sono visibili solo se non hai eseguito l'accesso al forum; ricordati di eseguire l'accesso o, se non sei ancora registrato, fallo QUI

Clicca qui per leggere le regole del forum
Discussioni sui Cinecorder e sulle macchine fotografiche Dslr, SLT & Mirroless in ambito video.

Moderatore: Moderatori

#1306768
Per il flare io non darei troppe colpe al Metabon (al massimo può accentuare quello che già esiste nell'ottica).
Ho 2 Samyang (con attacco Nikon che uso con lo SpeedBooster 7.1) il 135 è praticamente inutilizzabile, il 10 invece trovo che sia un'ottima ottica (abbiamo appena fatto riprese all'interno di luoghi bui con led e proiezioni e non c'è nessun flare)

Anche il condizioni estreme di controluce è l'ottica che fa il 95%, allego un frame girato con la GH5s MicroNikkor 105 e speedboster, il fondo bianco è nientemeno che un pannello led (LS LED V-5000 ASVL)
Forse lo Zeiss 100 Macro sarebbe stato meglio, ma costa 20 volte di più del Nikon

Comunque sulla GH4 di cui sopra io metterei il 12/35 2.8 e il 35/100 2.8 originali, non sono cine ma fai il fuoco con un tocco
e mi pare che l'esigenza sia quella di non complicarsi troppo la vita.
Allegati:
Micro Nikkor 105 con SpeedBooster
Micro Nikkor 105 con SpeedBooster
Schermata 2019-07-16 alle 15.36.08 copy.jpg (49.83 KiB) Visto 1547 volte
#1306772
Lì incide anche la fonte di luce , tendenzialmente le luci a led o elettroniche in generale tendono a creare molto meno i flare rispetto al sole o ai proiettori fresnel. Però credo che gli altri si riferissero di più alla qualità del flare, più che alla presenza stessa del flare. Di solito un flare molto compatto e direzionale non dispiace, dà più fastidio quando si spalma su tutta l'immagine e fa diffusione eccessiva.
#1306775
Sono d'accordo, ma il bianco era almeno 4/5 stop sopra la sua esposizione corretta, quindi un controluce pieno, e lo speesbooster si è comportato benissimo.
#1306778
Tutto quello che volete, ma io mi sono trovato in situazioni tipo ripresa in interno con vetrata su esterno giorno, sia con canon fd, che con il sigma 18 35, che con le cp2 e mettendo l'adattatore senza lente la situazione migliora a di un botto. Non una cosa minima, proprio un altra cosa, tipo da vedere tutto annebbiato a vedere un po' di blooming da controluce.
Il sigma 18 35 certamente il peggiore (anche senza metabones), lente che non vorrei nemmeno regalata nonostante sia così blasonata.

William Fanelli

#1306786
E' blasonata solo perchè è uno zoom grandangolare che apre a f/1.8 e costa relativamente poco, quindi ha risolto alcuni problemi soprattutto a chi usa micro 4/3 per reportage. Ma di qualità vera e propria ce ne vedo poca anche io. Se non si hanno problemi di luce meglio il Canon 16-35mm f/2.8, oppure se si necessita diaframma il Sigma 14mm f/1.8 è molto meglio, magari accoppiato a un altro fisso Sigma Art, il 24 o il 35. Certo si spende di più, ecco che il 18-35 è più una scelta di convenienza che di qualità.
#1310412
iachidda ha scritto: mer, 10 lug 2019 - 13:13 Non penso sia possibile avere una sola lente per girare video musicali, comunque cerca le samyang "cine" EF , il 35mm t1,5, il 50mm e l' 85 mm t 1,5 . le monti con un adattatore passivo da 20 euro (4 3 to EF) tanto i diaframmi e fuoco sono tutti manuali e decliccati con ghiere . non sono ottiche cine vere, ma un buon punto di partenza per lavorare, il 35 m è molto bello, l'85 un poco morbido a TA e con qualche aberrazione , ma per quelle cifre sono ok
L'adattatore passivo è questo



ed è possibile montare obbiettivi canon?
#1310413
Mi sembra vada bene, logicamente devi metterci ottiche con diaframmi manuali tipo le samyang
#1310540
Io ho tanto sentito parlare di ottiche vintage, come alternativa economica alle ottiche cine, voi che ne pensate? Quali sono le migliori ? Ci sono diverse altri topic qua ma ho ancora le idee confuse! Tra l'altro sulle Mirroless ho sentito che c'è una funzione che aiuta la messa a fuoco manuale.
#1310541
Blenderpeppe ha scritto:Io ho tanto sentito parlare di ottiche vintage, come alternativa economica alle ottiche cine, voi che ne pensate? Quali sono le migliori ? Ci sono diverse altri topic qua ma ho ancora le idee confuse! Tra l'altro sulle Mirroless ho sentito che c'è una funzione che aiuta la messa a fuoco manuale.
Le ottiche vintage che puoi trovare in giro sono le vecchie Nikon oppure le Canon fd.
In entrambi i casi l'adattatore indicato non va bene.
Ci sono cmq adattatori a quel prezzo sia per Nikon che per canon fd.
A livello di scelta e di prezzo le Canon fd sono meglio, qualitativamente sono molto simili. Le trovi facile su ebay, mai prendere le più economiche e in ogni caso accertarsi della pulizia lenti da funghi e gioco sui fuochi.

Inviato dal mio SM-T515 utilizzando Tapatalk

#1310577
Ni_Ko ha scritto: gio, 11 lug 2019 - 09:15 ....sono un musicista prima di tutto, videomaker per neccessità :kill:
Sulla GH4 per i tuoi videoclip musicali, ti suggerisco di usare preferibilmente ottiche 4/3" (lumix/olympus)
ad.es. molto bella questa top di gamma equivalente ad un wide da 24mm: "OLYMPUS 12mm F/2.0 ED"
https://www.ephotozine.com/article/olym ... view-17598

ed avrai i seguenti PRO:
- Leggerezza massima. (è importante visto che NON sei un videomaker disposto a versare sangue e lacrime x il peso.)
- Elevatissima risoluzione ottica e comunque superiore a qualunque ottica FullFrame.
- Elevatissima luminosità, f/2.
- Ottimo AF ma non per i video,dove non si usa mai. ma per le foto visto che poi la userai ANCHE per farci le foto.
:wink:
#1310578
Le ottiche vintage fotografiche non sono un'alternativa alle ottiche cine, sono qualcosa di diverso. Hanno la corsa del fuoco breve e il diaframma a scatti come molte altre ottiche fotografiche moderne. E tutto il resto che distingue una fotografica da una cinematografica. L'unica differenza sostanziale è che rispetto alle ottiche elettroniche hai la ghiera dei diaframmi meccanica, ma non è un reale vantaggio se questa non è decliccata. Una alternativa economica alle ottiche cine secondo me sono alcune ottiche fotografiche che pur non essendo cine hanno una costruzione che strizza l'occhio anche al video rispetto alla classica ottica fotografica moderna. Ad esempio le Zeiss Milvus che hanno la ghiera del diaframma decliccata/fluida e sono anche "matchate" tra di loro su tutte le focali. Ovviamente il costo è inferiore alle ottiche cine, ma superiore a quello di un'ottica fotografica "standard".
Le ottiche vintage solitamente non hanno la stessa qualità delle ottiche moderne, per ovvi motivi. Tranne alcune serie che erano il top della propria epoca e quindi competono ancora oggi, ma a costi simili a quelli delle ottiche fotografiche moderne di medio livello. Ad esempio le Zeiss Contax, le Leica R, le Nikon AF-D e le più pregiate tra le Canon FD.
#1310849
obiettivo cinematografico pansonic 35-100 f2.8
poi gli aggiungi un'ottica più larga economica per i totali

ci stai ampiamente nel budget
#1310852
Cloud84 ha scritto:obiettivo cinematografico pansonic 35-100 f2.8
poi gli aggiungi un'ottica più larga economica per i totali

ci stai ampiamente nel budget
Che ottica cinematografica è il 35 100 Panasonic?? Non mi risulta che sia definita "cinematografica" , anzi, mi pare che abbia una ghiera del fuoco continua ... o esiste una versione specifica?

Inviato dal mio SM-T515 utilizzando Tapatalk

#1310857
Confermo, è un obiettivo foto utilizzabile degnamente solo con i comandi dalla camera. La messa a fuoco manuale non solo non ha margini ma cambia continuamente il passo dipendentemente dalla velocità con cui ruoti la ghiera, io ammetto di avere grosse difficoltà a fare il fuoco in questo modo. Se usi l'automatismo con il touch sullo schermo va benissimo. E' di buona qualità a patto di non chiudere a più di f 8, poi (almeno il mio diventa morbido).
#1310859
MVAU ha scritto: mer, 22 gen 2020 - 12:05 Confermo, è un obiettivo foto utilizzabile degnamente solo con i comandi dalla camera. La messa a fuoco manuale non solo non ha margini ma cambia continuamente il passo dipendentemente dalla velocità con cui ruoti la ghiera, io ammetto di avere grosse difficoltà a fare il fuoco in questo modo.
Ecco, appunto.
Sarebbe il caso, onde evitare di prendere la pessima china per cui tutto ciò che ha una lente e si monta su una macchina fotografica si definisce "cinematografico", di chiarire quali sono gli elementi che caratterizzano un ottica perchè possa essere definita "cinematografica", oltre alla qualità che c'è ma non necessariamente è superiore a qualunque cosa (ci sono ottiche foto di alto livello migliori qualitativamente parlando di alcune ottiche cine non al top).

1) ci deve essere una ghiera del fuoco, con gear per follow focus, ampia, morbida e soprattutto con fine corsa e non a rotazione continua, possibilmente che copra almeno 200 gradi (minimo, ottiche buone fanno anche 270 e oltre)
2) il diametro esterno delle ottiche DEVE essere delle dimensioni standard per le ottiche cine per poterci montare accessori come mattebox clip on, ovvero 114mm o 95mm per le più comuni, altrimenti 156mm o 135mm (+- 2mm). Questo perchè gli adattatori esistono per queste misure, anzi direi che il 114 è il più diffuso.
3) Il diaframma è rigorosamente manuale, decliccato e con ghiera dentata.
4) nel caso di set di lenti prime, tipo le cp2, cp3, canon, xeen ecc tutte hanno lo stesso diametro (per risparmiare tempo), le ghiere del fuoco e del diaframma sonio posizionate uguali e per quanto possibile i pesi sono simili, il tutto per facilitare i cambi ottica senza rifare rig e/o bilanciamenti.

Tutto il resto può essere usato serenamente ma evitiamo di spacciato con l'aggettivo "cinematografico". Thanks.

Grazie a tutti gli intervenuti. Con le informazion[…]

Potresti spiegare meglio come fai a monitorare[…]

Si, è un video che già ho visto! Scr[…]