Benvenuto su VideoMakers.net
Iscriviti per condividere la tua passione sul principale sito web italiano dedicato al VideoMaking!

Gli eventuali inserti pubblicitari all'interno delle discussioni sono visibili solo se non hai eseguito l'accesso al forum; ricordati di eseguire l'accesso o, se non sei ancora registrato, fallo QUI

Clicca qui per leggere le regole del forum
Discussioni su schede, box e convertitori coi quali acquisire da MiniDV, Digital 8, TV, VHS, SVHS, etc.

Moderatore: Moderatori

da Yarin VooDoo
#1310823
Mi pare di averti già dato indicazioni sulle differenze tra i due modelli, inoltre ti avevo anche suggerito di cercare sul forum perchè di entrambi ne abbiamo parlato molto in passato.

L'ADVC-100/110 esegue solo la conversione A/D, mentre l'ADVC-300 ha integrati dei circuiti hardware per la stabilizzazione del segnale e la rimozione di rumore video, questo lo faceva costa molto di più.

Ti ricordo che sono prodotti obsoleti e senza più supporto e garanzia, in particolare per il supporto a Win10, tuttavia con alcuni accorgimenti (in particolare l'uso di chipset firewire TI e driver firewire Microsoft legacy) si riescono tranquillamente ad utilizzare.
Nulla toglie, come anticipato all'inizio del topic, di poter utilizzare uno dei tanti convertitori USB, soprattutto se la sorgente sarà solo VHS, otterrai dei file già compressi in MPEG2 o MP4/H.264 e in genere sono legati al proprio software e non hanno molta configurabilità, ma se non devi fare elaborazioni particolari ma solo salvaguardare i video per memoria, possono andar bene.

Se hai in programma di acquisire anche da altre fonti, una buona soluzione sono le schede DECKLINK di Blackmagic e ne esistono di tanti prezzi e funzioni:

https://www.blackmagicdesign.com/it/products/decklink

Nel tuo caso, per acquisire anche da fonti analogiche, il modello è la Decklink Studio 4k:

https://www.blackmagicdesign.com/it/pro ... s/W-DLK-12

Quindi di soluzione ne trovi molte, tutto dipende da quanto vuoi spendere, da quanto materiale devi acquisire e che previsioni hai per il futuro (se acquisire da altre fonti o meno).
Se non prevedi di acquisire materiale HD o da fonti SDI/HDMI, vuoi un buon codec facilmente editabile ma non troppo compresso, le schede ADVC sono le migliori, ma occorre prendersi il rischio di avere all'inizio qualche problema di incompatibilità, quindi se non hai molta pratica con Windows e con le modifiche al sistema, potrebbe essere un problema.

Nel caso, qui un'utile pagina sui driver Firewire in Windows 10: https://www.studio1productions.com/Arti ... wire-1.htm

A questo punto non ti resta che scegliere la strada da percorrere...
da raffaele_1
#1310824
ok, grazie mille...Chiedevo comunque se tra advc 110 e advc 300 ci sia molta differenza a livello di qualità di acquisizione. Devo acquisire 50-60 videocassette non per uso professionale. Mi sembra di capire che l'ADVC-300 sia un po' migliore, ma la domanda è, quanto rispetto alla ADVC-110? Perché cercando le offerte dell'usato tra le due schede si riesce a trovare meglio a buon prezzo l'ADVC-110. La advc-300 costa almeno 100-200 euro di più rispetto alla advc-110 e non mi rendo conto di quanto migliorerei la qualità video. Se migliorerei di pochissimo, visto che stiamo parlando di VHS con un segnale video già scadente, potrei scegliere la ADVC-110. Chiedevo questo...
da Yarin VooDoo
#1310825
Evidentemente non riesco a spiegarmi...

ADVC-110 e ADVC-300 eseguono entrambi la stessa acquisizione video e conversione in AVI DV, ma l'ADVC-300 ha hardware integrato con cui controllare la stabilità del segnale video (fondamentale per l'acquisizione analogica) che può essere bypassata se usi un VCR S-VHS con TBC integrate e, soprattutto, ha filtri per la rimozione del rumore e miglioramento dell'immagine integrati.
In altre parole con l'ADVC-300 restauri il segnale video mentre lo acquisisci invece di farlo in post-produzione dovendo comprare plugin appositi e spendendo tempo macchina e di editing.
Quando uscirono l'ADVC-300 costa quasi 1000€ contro, se non erro, i 200/250€ dell'ADVC-110, direi che la differnza di prezzo già ti dice la differenza tra i due.

Se escludiamo tutti i filtri per la rimozione del rumore, la mera acquisizione video è identica su entrambi i modelli.
Quindi se mi chiedi quale dei due è migliori, ovviamente la risposta è l'ADVC-300 perchè ha hardware aggiuntivo per restaurare il segnale analogico.

Se non sai di quanto migliora il segnale analogico, evidentemente ancora non hai mai acquisito materiale VHS che si porta dietro praticamente sempre rumore video (il tipico effetto neve), bordi sdoppiati, variazioni di colore, etc., problemi che variano in base alla qualità del nastro sorgente, del VCR usato, dello stato di usura e pulizia delle testine, etc.
I dispositivi di acquisizione in genere si limitano a prendere il segnale e convertirlo, l'ADVC-300 prima della conversione applica dei filtri di pulizia che possono essere gestiti o esclusi, a seconda delle esigenze.
Se non si usa un tale dispisitivo, ovviamente si può intervenire in post-produzione.

Qui la scelta sta a te se:

A) Vuoi o meno restaurare le VHS o ti basta acquisire il segnale così com'è (magari è già sufficientemente buono)

B) Se vuoi restaurare i video acquisiti, preferisci agire in modo automatico durante l'acquisizione così da avere già un video buono che richieda minimi interventi oppure...

C) Se vuoi restaurare i video acquisiti, preferisci agire in modo manuale in fase di editing...in questo caso molto dipende dal software di editing che userai, dagli eventuali plugin (es. l'ottimo ABSOFT NeatVideo) e, ovviamente, dalle tue capacità di editing

Ricapitolando, al netto di tutti gli eventuali filtri di riduzione del rumore, ADVC-110 e 300 fanno esattamente la stessa cosa e, mi pare, pure con lo stesso chip, questo significa che (disattivati tutti i filtri) quello che acquisisci con il 110 lo acquisisci allo stesso modo con il 300.
Quanto migliora con l'ADVC-300...dipende! Dipende da quanto è rovinato (disturbato) il segnale in ingresso, da quanto pesantemente vuoi intervenire, da quanto vuoi agire anche in post-produzione.

Poi entra in gioco la questione del restauro...ovviamente la risposta su quale scegliere non posso dartela io o altri sul forum, la scelta dipende, come già detto, da te, da quanto vuoi spendere, da quello che vuoi acquisire e da quanto vuoi sbatterti per questo tipo di lavoro (quindi se scontrarti con le incompatibilità della firewire, se restaurare l'immagine o meno, etc.).

Qui un esempio di acquisizione con l'ADVC-300 con filtri disattivati (quindi come ADVC-110) e filtri attivati:

https://forum.videohelp.com/attachments ... ility1.JPG

Qui un video confronto tra ADVC-110 e ADVC-300:



Tuttavia si tratta comunque di casi specifici che non necessariamente fanno pendere la bilancia verso un prodotto o l'altro, perchè un ADVC-110 collegato ad un VCR S-VHS con TBC, editando poi il video on filtri come Neat Video, danno comunque ottimi risultati, ovviamente al prezzo di un maggior tempo di editing.
da raffaele_1
#1310826
ok, grazie mille per la risposta lunga ed esauriente! Vedo se posso trovare una ADVC-300 a buon prezzo. Saluti

Suggerivo di usare 30fps proprio per evitare scatt[…]

Sì, anche il sottofondo. Non so cosa tu int[…]

Non vedi differenze ovviamente, ma se tu avessi es[…]

Ciao chiedo scusa per la svista .... era molto ta[…]