Benvenuto su VideoMakers.net
Iscriviti per condividere la tua passione sul principale sito web italiano dedicato al VideoMaking!

Gli eventuali inserti pubblicitari all'interno delle discussioni sono visibili solo se non hai eseguito l'accesso al forum; ricordati di eseguire l'accesso o, se non sei ancora registrato, fallo QUI

Clicca qui per leggere le regole del forum
Discussioni sulle Telecamere, MonoCCD, 3CCD, Cmos, Professionali, miniDV, HDV, Analogiche ed il loro utilizzo.

Moderatore: Moderatori

#1192285
Salve a tutti ;) sono riuscito da poco ad avere una telecamera "Philips Explorer" modello VKR6820, acquistata nel 1987 (da quello che dice il vecchio proprietario). Devo ammettere che sono rimasto affascinato, non avevo mai provato una telecamera di questo genere. Naturalmente prima di rimetterla subito in funzione l'ho fatta controllare a un tecnico "della vecchia guardia" che ha sostituito lo spinginastro e ha fatto una manutenzione completa, garantendomi che la telecamera gode di ottima salute, a differenza di moltissime altre che invece tendevano a spegnersi irreversibilmente. Quello che volevo capire, da qualche utente più esperto è: che tipo di telecamera era per allora? E per oggi, di cosa si tratta? Qualcuno ha dei dati tecnici (mi è stato impossibile trovare qualcosa in internet) come per esempio il tipo di obiettivo, o alcuni parametri di registrazione? Se era previsto qualche optional (oggi sicuramente introvabile) e sopratutto se supporta la registrazione con le S-VHS. Ringraziandovi in anticipo per la cortese attenzione, attendo chiarimenti :regia: ;)
Ultima modifica di lordfreedom93 il dom, 29 mar 2015 - 23:00, modificato 1 volta in totale.
#1192287
Ciao Lordfreedom93,


che fitta al cuore che mi hai fatto venire. È stata la mia prima videocamera. Venivo dall'8 mm poi dal super 8, ed usavo videocamere di amici. Ai tempi la 6820 (erede della explorer 6810) era rivoluzionaria in quanto aveva il sistema HD (migliorava la registrazione) e il primo camcorder ad avere sensore CCD. Prima c'erano i newvicon (prima ancora c'erano i saticon, vidicon ecc....che se li puntavi al sole si bruciavano). Il ccd aveva il vantaggio di non lasciare scie e di essere più sensibile (30 lux con un rumore che oggi sarebbe inaccettabile). Lo zoom mi pare fosse 5 x. La batteria aveva una autonomia di 2 ore. Potevi registrare con le vhs fino a 240 minuti. Devi immaginare che ai tempi era già una magia poter registrare delle immagini, ed il fatto di avere camera e registratore insieme era una goduria pazzesca (ricordo ancora una Jvc da 3kg + 3 kg di video registratore con cavo....). Ma con le professionali c'era un abisso (molto più di oggi). Mio padre lavorava per la tv svizzera, e mi ricordo che i suoi colleghi comunque non snobbavano la 6820, seppure in Tsi si usavano già le prime Betacam da diverse decine di migliaia di franchi....Costava sui 3000 CHF una cifra molto elevata. Aveva un look già molto professionale per l'epoca. Mi ricordo che l'avevo completata con uno spallaccio (quello della 6810) e di un parasole di gomma. Come treppiede avevo un cullmann.
#1192288
Ciao Lordfreedom93,


che fitta al cuore che mi hai fatto venire. È stata la mia prima videocamera. Venivo dall'8 mm poi dal super 8, ed usavo videocamere di amici. Ai tempi la 6820 (erede della explorer 6810) era rivoluzionaria in quanto aveva il sistema HD (migliorava la registrazione) e il primo camcorder ad avere sensore CCD. Prima c'erano i newvicon (prima ancora c'erano i saticon, vidicon ecc....che se li puntavi al sole si bruciavano). Il ccd aveva il vantaggio di non lasciare scie e di essere più sensibile (30 lux con un rumore che oggi sarebbe inaccettabile). Lo zoom mi pare fosse 5 x. La batteria aveva una autonomia di 2 ore. Potevi registrare con le vhs fino a 240 minuti. Devi immaginare che ai tempi era già una magia poter registrare delle immagini, ed il fatto di avere camera e registratore insieme era una goduria pazzesca (ricordo ancora una Jvc da 3kg + 3 kg di video registratore con cavo....). Ma con le professionali c'era un abisso (molto più di oggi). Mio padre lavorava per la tv svizzera, e mi ricordo che i suoi colleghi comunque non snobbavano la 6820, seppure in Tsi si usavano già le prime Betacam da diverse decine di migliaia di franchi....Costava sui 3000 CHF una cifra molto elevata. Aveva un look già molto professionale per l'epoca. Mi ricordo che l'avevo completata con uno spallaccio (quello della 6810) e di un parasole di gomma. Come treppiede avevo un cullmann.


Ciao, ti ringrazio moltissimo per la risposta rapidissima :) Il fatto è che ho fatto qualche test e devo ammettere che mi è piaciuto tantissimo quell'alone "vintage" nelle immagini, non mi dispiacerebbe usarla per fare qualche piccolo lavoro :) Il tecnico mi ha detto che un tempo esistevano un sacco di ottiche che ti davano risultati molto diversi tra di loro, mi ha detto che forse da qualche ricambista ancora potevo trovarle, anche se difficilmente. Sai qualcosa sugli obiettivi che aveva?

P.S. l'effetto nostalgia della tua risposta è notevole :-D
#1192290
Figurati è un piacere.

Graaaande nostalgia in effetti. Per i tempi, escluse le professionali o le U matic 3/4 di pollice, questa explorer aveva una pulizia di immagine veramente unica. Il CCD permetteva una risoluzione di 320 linee (di solito avevano 270 linee). La registrazione però ne assicurava 270 mi pare. Anche l'autofocus era molto buono per l'epoca. L'obiettivo era fisso. Penso che il tecnico si riferisca a estensori di focale. Salvo le professionali gli obiettivi erano fissi.
Nel 1990 invece passai all'HI 8, una Sony spallare che pareva un'astronave rispetto alla 6820. Quella era spesso usata anche ad uso professionale (non broadcast)....., ma questo è off topic :)......

Un cordiale saluto,

Gabriel
#1192292
Figurati è un piacere.

Graaaande nostalgia in effetti. Per i tempi, escluse le professionali o le U matic 3/4 di pollice, questa explorer aveva una pulizia di immagine veramente unica. Il CCD permetteva una risoluzione di 320 linee (di solito avevano 270 linee). La registrazione però ne assicurava 270 mi pare. Anche l'autofocus era molto buono per l'epoca. L'obiettivo era fisso. Penso che il tecnico si riferisca a estensori di focale. Salvo le professionali gli obiettivi erano fissi.
Nel 1990 invece passai all'HI 8, una Sony spallare che pareva un'astronave rispetto alla 6820. Quella era spesso usata anche ad uso professionale (non broadcast)....., ma questo è off topic :)......

Un cordiale saluto,

Gabriel


Che dire, sei stato davvero cristallino ed esaustivo :') Adesso recupero una batteria e la rimetto in funzione. Spero di non avere problemi:') Grazie mille ;) ;) ;)
#1192297
Salve a tutti ;) sono riuscito da poco ad avere una telecamera "Philips Explorer" modello VKR6820, acquistata nel 1987 (da quello che dice il vecchio proprietario). Devo ammettere che sono rimasto affascinato, non avevo mai provato una telecamera di questo genere. Naturalmente prima di rimetterla subito in funzione l'ho fatta controllare a un tecnico "della vecchia guardia" che ha sostituito lo spinginastro e ha fatto una manutenzione completa, garantendomi che la telecamera gode di ottima salute, a differenza di moltissime altre che invece tendevano a spegnersi irreversibilmente. Quello che volevo capire, da qualche utente più esperto è: che tipo di telecamera era per allora? E per oggi, di cosa si tratta? Qualcuno ha dei dati tecnici (mi è stato impossibile trovare qualcosa in internet) come per esempio il tipo di obiettivo, o alcuni parametri di registrazione? Se era previsto qualche optional (oggi sicuramente introvabile) e sopratutto se supporta la registrazione con le S-VHS. Ringraziandovi in anticipo per la cortese attenzione, attendo chiarimenti :regia: ;)

La Philips Explorer" modello VKR6820 era una delle versioni europee, le altre le fabbricavano la Grundig, Thompson, Saba e Normende, della Panasonic M5, il primo camcorder VHS con sensore CCD da 270.00 pixel (anche Hitachi aveva un camcorder ma con sensore MOS) Il sensore era da 1/2” mentre l’obiettivo era 1x6 f9~54mm che in un sensore da 1/2” corrispondono a f47~282mm in campo fotografico .Aveva anche la posizione Macro ma con la messa a fuoco solo manuale. Per bilanciamento del bianco si poteva scegliere fra la posizione auto, indoor e outdoor. Vi era una rotellina per l’iris (diaframma manuale) e aveva oltre alla MF manuale pure la leva per lo zoom manuale). Chiaramente per portare a casa immagini accettabili era indispensabile avere parecchia luce, sia naturale, sia faretti. E’ stata la prima risposta con sensore CCD alla Sony V8, il primo camcorder in assoluto a montare un sensore CCD e per questo superiore ai tubi vidicom e Newvicom usati dai concorrenti VHS. Questo fatto ha erroneamente convinto o fans della Sony che il formato Video8 fosse superiore al VHS, cosa di fatto non vera (qui bisognerebbe aprire una discussione ormai inutile). Successivamente usci la Panasonic M7 (Philips VKR6850) e la M10, con audio HiFi e sensore da 320.000 pixel con uno zoom F1.2/ 8.5-68mm.
#1192349
Salve a tutti ;) sono riuscito da poco ad avere una telecamera "Philips Explorer" modello VKR6820, acquistata nel 1987 (da quello che dice il vecchio proprietario). Devo ammettere che sono rimasto affascinato, non avevo mai provato una telecamera di questo genere. Naturalmente prima di rimetterla subito in funzione l'ho fatta controllare a un tecnico "della vecchia guardia" che ha sostituito lo spinginastro e ha fatto una manutenzione completa, garantendomi che la telecamera gode di ottima salute, a differenza di moltissime altre che invece tendevano a spegnersi irreversibilmente. Quello che volevo capire, da qualche utente più esperto è: che tipo di telecamera era per allora? E per oggi, di cosa si tratta? Qualcuno ha dei dati tecnici (mi è stato impossibile trovare qualcosa in internet) come per esempio il tipo di obiettivo, o alcuni parametri di registrazione? Se era previsto qualche optional (oggi sicuramente introvabile) e sopratutto se supporta la registrazione con le S-VHS. Ringraziandovi in anticipo per la cortese attenzione, attendo chiarimenti :regia: ;)

La Philips Explorer" modello VKR6820 era una delle versioni europee, le altre le fabbricavano la Grundig, Thompson, Saba e Normende, della Panasonic M5, il primo camcorder VHS con sensore CCD da 270.00 pixel (anche Hitachi aveva un camcorder ma con sensore MOS) Il sensore era da 1/2” mentre l’obiettivo era 1x6 f9~54mm che in un sensore da 1/2” corrispondono a f47~282mm in campo fotografico .Aveva anche la posizione Macro ma con la messa a fuoco solo manuale. Per bilanciamento del bianco si poteva scegliere fra la posizione auto, indoor e outdoor. Vi era una rotellina per l’iris (diaframma manuale) e aveva oltre alla MF manuale pure la leva per lo zoom manuale). Chiaramente per portare a casa immagini accettabili era indispensabile avere parecchia luce, sia naturale, sia faretti. E’ stata la prima risposta con sensore CCD alla Sony V8, il primo camcorder in assoluto a montare un sensore CCD e per questo superiore ai tubi vidicom e Newvicom usati dai concorrenti VHS. Questo fatto ha erroneamente convinto o fans della Sony che il formato Video8 fosse superiore al VHS, cosa di fatto non vera (qui bisognerebbe aprire una discussione ormai inutile). Successivamente usci la Panasonic M7 (Philips VKR6850) e la M10, con audio HiFi e sensore da 320.000 pixel con uno zoom F1.2/ 8.5-68mm.


Ringrazio anche te per le informazioni. Volevo sapere un'altra cosa, se io utilizzassi una S-VHS con la 6820 potrei guadagnarne in qualità oppure non ne avrei alcun beneficio? Perchè non ho mai testato questa "variante" ed ero curioso. Poi per quanto riguarda gli "estensori focali" di cui si è parlato più su, sai qualcosa? Grazie mille ;)
#1192416
Salve a tutti ;) sono riuscito da poco ad avere una telecamera "Philips Explorer" modello VKR6820, acquistata nel 1987 (da quello che dice il vecchio proprietario). Devo ammettere che sono rimasto affascinato, non avevo mai provato una telecamera di questo genere. Naturalmente prima di rimetterla subito in funzione l'ho fatta controllare a un tecnico "della vecchia guardia" che ha sostituito lo spinginastro e ha fatto una manutenzione completa, garantendomi che la telecamera gode di ottima salute, a differenza di moltissime altre che invece tendevano a spegnersi irreversibilmente. Quello che volevo capire, da qualche utente più esperto è: che tipo di telecamera era per allora? E per oggi, di cosa si tratta? Qualcuno ha dei dati tecnici (mi è stato impossibile trovare qualcosa in internet) come per esempio il tipo di obiettivo, o alcuni parametri di registrazione? Se era previsto qualche optional (oggi sicuramente introvabile) e sopratutto se supporta la registrazione con le S-VHS. Ringraziandovi in anticipo per la cortese attenzione, attendo chiarimenti :regia: ;)

La Philips Explorer" modello VKR6820 era una delle versioni europee, le altre le fabbricavano la Grundig, Thompson, Saba e Normende, della Panasonic M5, il primo camcorder VHS con sensore CCD da 270.00 pixel (anche Hitachi aveva un camcorder ma con sensore MOS) Il sensore era da 1/2” mentre l’obiettivo era 1x6 f9~54mm che in un sensore da 1/2” corrispondono a f47~282mm in campo fotografico .Aveva anche la posizione Macro ma con la messa a fuoco solo manuale. Per bilanciamento del bianco si poteva scegliere fra la posizione auto, indoor e outdoor. Vi era una rotellina per l’iris (diaframma manuale) e aveva oltre alla MF manuale pure la leva per lo zoom manuale). Chiaramente per portare a casa immagini accettabili era indispensabile avere parecchia luce, sia naturale, sia faretti. E’ stata la prima risposta con sensore CCD alla Sony V8, il primo camcorder in assoluto a montare un sensore CCD e per questo superiore ai tubi vidicom e Newvicom usati dai concorrenti VHS. Questo fatto ha erroneamente convinto o fans della Sony che il formato Video8 fosse superiore al VHS, cosa di fatto non vera (qui bisognerebbe aprire una discussione ormai inutile). Successivamente usci la Panasonic M7 (Philips VKR6850) e la M10, con audio HiFi e sensore da 320.000 pixel con uno zoom F1.2/ 8.5-68mm.


Ringrazio anche te per le informazioni. Volevo sapere un'altra cosa, se io utilizzassi una S-VHS con la 6820 potrei guadagnarne in qualità oppure non ne avrei alcun beneficio? Perchè non ho mai testato questa "variante" ed ero curioso. Poi per quanto riguarda gli "estensori focali" di cui si è parlato più su, sai qualcosa? Grazie mille ;)

Certamente puoi usare nastri SVHS, anche se, teoricamente non dovresti avere miglioramenti visivi sostanziali, senz’altro diminuiranno i dropout. Il nastro SVHS si differenzia sostanzialmente per avere una forza coercitiva, cioè la densità dello strato magnetico, superiore a quella dei nastri VHS per poter registrare un segnale più alto (4,5 MHz).
Per quanto riguarda gli “estensori focali” non sono altro che dei duplicatori di focali che si avvitano all’obiettivo della camera e, a seconda del fattore di moltiplica (1,5x - 2x) permettono di estendere lo Zoom. Oggi giorno le video camere hanno quello digitale incorporato. Altre lenti non ne esistono. A meno che il tecnico non volesse riferirsi ai filtri (polarizzatori, ND, etc.)
#1193654
Certamente puoi usare nastri SVHS, anche se, teoricamente non dovresti avere miglioramenti visivi sostanziali, senz’altro diminuiranno i dropout. Il nastro SVHS si differenzia sostanzialmente per avere una forza coercitiva, cioè la densità dello strato magnetico, superiore a quella dei nastri VHS per poter registrare un segnale più alto (4,5 MHz).
Per quanto riguarda gli “estensori focali” non sono altro che dei duplicatori di focali che si avvitano all’obiettivo della camera e, a seconda del fattore di moltiplica (1,5x - 2x) permettono di estendere lo Zoom. Oggi giorno le video camere hanno quello digitale incorporato. Altre lenti non ne esistono. A meno che il tecnico non volesse riferirsi ai filtri (polarizzatori, ND, etc.)


Ti ringrazio per l'aiuto che mi hai fornito, le tue informazioni mi sono state utilissime. Dato che non ho trovato nessun tipo di informazione prima di sentire te, non so veramente come ringraziarti :') :birra:
da pido
#1299594
Salve a tutti ;) sono riuscito da poco ad avere una telecamera "Philips Explorer" modello VKR6820, acquistata nel 1987 (da quello che dice il vecchio proprietario). Devo ammettere che sono rimasto affascinato, non avevo mai provato una telecamera di questo genere. Naturalmente prima di rimetterla subito in funzione l'ho fatta controllare a un tecnico "della vecchia guardia" che ha sostituito lo spinginastro e ha fatto una manutenzione completa, garantendomi che la telecamera gode di ottima salute, a differenza di moltissime altre che invece tendevano a spegnersi irreversibilmente. Quello che volevo capire, da qualche utente più esperto è: che tipo di telecamera era per allora? E per oggi, di cosa si tratta? Qualcuno ha dei dati tecnici (mi è stato impossibile trovare qualcosa in internet) come per esempio il tipo di obiettivo, o alcuni parametri di registrazione? Se era previsto qualche optional (oggi sicuramente introvabile) e sopratutto se supporta la registrazione con le S-VHS. Ringraziandovi in anticipo per la cortese attenzione, attendo chiarimenti :regia: ;)



ciao ! scusa se rispolvero un argomento un pò datato ma ho comprato una telecamera simile da poco (PHILPS VKR6830). Lei funziona (si accende e riproduce le immagini) ma nel view finder non si vede nulla, rimane grigio anche in registrazione. ho chiamato diversi laboratori philips e nessuno dice che può metterci le mani perchè è troppo vecchia... un tecnico molto gentile mi ha dato dei suggerimenti ma non trovo nessuno disposto a metterci le mani x dargli una revisione. tu potresti passarmi il contatto del tuo tecnico "old school"? grazie
Allegati:
philips.jpeg
philips.jpeg (107.21 KiB) Visto 1093 volte

Grazie per la risposta.

Buona sera, scusate se mi intrometto. Anche a me c[…]

Adobe After Effects CC - Usare Metropolitan su Ele[…]

[Authoring Blu-Ray] Per Linux o Ubuntu

Salve a tutti/e, sono nuovo del forum e non so se[…]