Benvenuto su VideoMakers.net
Iscriviti per condividere la tua passione sul principale sito web italiano dedicato al VideoMaking!

Gli eventuali inserti pubblicitari all'interno delle discussioni sono visibili solo se non hai eseguito l'accesso al forum; ricordati di eseguire l'accesso o, se non sei ancora registrato, fallo QUI

Clicca qui per leggere le regole del forum
Discussioni su tutti quegli argomenti di situazioni tipiche, problematiche e consigli generici per chi vive da VideoMaker (problemi di licenze, questioni fiscali, situazioni tipiche, etc.).
Non sono ammesse discussioni che esulino da quando su indicato (Es. politica, sesso, pirateria, spam, etc.)

Moderatore: Moderatori

#1306822
Car* Tutt*,

Grazie per questo utilissimo forum e scusate mio italiano scarso.

Sono facendo i primi passi nel mondo del VM. I clienti mi hanno chiesto di fare un video, e poi hanno aggiunto un altra richiesta, che io voglio accogliere, e questo post e per chiederVi come posso farlo. Siamo ancora nelle fasi della negoziazione e non abbiamo ancora firmato il contratto.

I clienti sono l'associazione che sta facendo un progetto sociale. Lo scopo del video richiesto è presentare il progetto ed, oltre a questo, combattere lo stigma con quale vivono i soggetti filmati . Oltra il prodotto finale (cioè il filmato), i clienti mi hanno chiesto se potrei consegnarli tutto il materiale video, audio e trascrizioni delle interviste fate da me. Mi hanno spiegato che nel futuro vogliono usare quel materiale senza scopo di lucro, per:

a) ricerca scientifica (il video presenterà le persone socialmente marginalizzate e i clienti vogliono analizzare tutte le narrazioni raccolte durante le riprese, per poi divulgare i risultati della ricerca (nella forma scritta) nei giornali scientifici, menzionando il mio nome come il video-maker/shooting woman e scrivendo che le opinioni presentati non sono i miei, ma di loro)
b)presentazione nei convegni didattici e professionali (sempre menzionando il mio nome come nel punto (a).

Non ho trovato le informazioni su come una richiesta ti questo tipo viene accolta dei Video Makers italiani. I clienti sono Italiani ed io ora sto lavorando come video -maker in Italia, quindi devo seguire le regole del posto. Nel blog del VM americano, ho letto che le richieste di questo tipo possano essere accettate, e si lo fa, modificando adeguatamente il contratto. Ho anche letto che si chiede addizionale del 10% del prezzo totale per consegnare tutto il materiale.

Voglio aiutare l'associazione, e quindi sto pensando come accogliere loro richiesta, senza mettermi nei potenziali guai. I potenziali guai potrebbero essere una situazione in cui l'associazione usa il materiale ripreso da me nella maniera che violenta gli accordi che abbiamo fatto con le persone presentate nelle riprese. Oppure che passano il materiale a qualcun altro, che lo usa nella maniera scorretta.

Domanda per Voi:
- Qualcuno di Voi ha mai ricevuto una richiesta così? Se si, come ci siete comportati?
- Se decido di consegnare tutto il materiale, secondo Voi come devo procedere per evitare gli potenziali accusi nel futuro?

Per quanto riguarda la seconda domanda, pensavo di
(a) scrivere nella liberatoria che con cedimento del materiale cedo anche la mia responsabilità del eventuale uso scorretto del materiale consegnato dai clienti (o qualcun altro a cui i clienti consegnano il materiale)
(b) fare ai soggetti filmati firmare due distinte liberatorie- una che riguarda l'uso di loro imagine per il filmato che faccio io ed l'altro che riguarda l'uso del loro imagine per i progetti di ricerca e presentazioni ai convegni svolte dai miei clienti. Quindi la prima liberatoria riguarderebbe l'accordo tra me, i clienti e i soggetti ripresi, ed altra riguarderebbe l'accordo tra i clienti e i soggetti ripresi, con il mio nome menzionato solo come esecutrice che cede la responsabilità del uso del materiale dai clienti.

Cosa ne pensate?

Vi sarei grata per qualsiasi commento o domanda del chiarimento. Scusate ancora il mio italiano povero, il mio proofreader è in vacanza!
Chiara
PS. Nel caso se Vi interessa, allego un link del sopramenzionato blog:

https://blog.frame.io/2017/04/21/what-1 ... taught-me/
Ultima modifica di Clicknclips il sab, 20 lug 2019 - 09:28, modificato 1 volta in totale. Motivazione: Conformato titolo al Regolamento che si invita a rileggere (v. art. 10)
#1306846
Ciao Chiara,
il tema che proponi può avere risposte diverse a seconda del ruolo che assumete tu e l'associazione che ti sta commissionando il lavoro.

In generale la legge stabilisce che le immagini sono sia di proprietà di chi le riprende sia del cliente committente. Quindi è normale la richiesta ed è normale che tu acconsenta alla cessione dietro un equo compenso che dovrai stabilire tu. Tanto più che ti stanno chiedendo gli originali prima che tu inizi le riprese: quindi il prezzo che farai sarà comprensivo dei servizi e degli originali (10% o più o meno è solo una tua scelta).

Per il resto, se tu sei solo l'esecutrice delle riprese e del prodotto finito, tutte le liberatorie e le autorizzazioni necessarie da parte delle persone coinvolte devono essere fatte firmare dall'associazione che assumerà su di sé ogni responsabilità. In altre parole deve essere l'associazione ad assicurare un utilizzo corretto delle immagini pubblicate qualsiasi sia lo scopo della pubblicazione.

In questo modo perde di significato la tua preoccupazione circa l'eventuale successiva cessione delle immagini dall'associazione ad altre entità (associazioni, istituzioni, persone fisiche, ...); sarà sempre una loro responsabilità. Per evitare equivoci, se tu non hai bisogno di trattenere per te quelle riprese, scrivi sull'accordo che farai con l'associazione che tu distruggerai ogni copia in tuo possesso.

La camera è arrivata, insieme al monitor de[…]

Come fare un sito?

..ma perché mi dice che l'utente è b[…]

Grazie a tutti per le risposte e anche a Clickncli[…]

Buonasera; ho un problema con After Effect, o megl[…]