Benvenuto su VideoMakers.net
Iscriviti per condividere la tua passione sul principale sito web italiano dedicato al VideoMaking!

Gli eventuali inserti pubblicitari all'interno delle discussioni sono visibili solo se non hai eseguito l'accesso al forum; ricordati di eseguire l'accesso o, se non sei ancora registrato, fallo QUI

Clicca qui per leggere le regole del forum
La sezione ufficiale dedicata ad Adobe Premiere Pro e Premiere Elements.

Moderatore: Moderatori

#1308517
Che c'entra il mercury? Si parla delle impostazioni di codifica durante l'export. La decodifica e gli effetti accelerati sono un altra questione. Io tolgo solo la spunta alle opzioni di timeline perché le dissolvenze hardware sono imprecise.

William Fanelli

#1308519
non ho la versione CC, quindi fatico a seguire bene il discorso. nell'export quindi lascia attivo il mercury però disabiliti cosa dell'HW? ad esempio il crossdissolve è appoggiato sul mercury della gpu, se disabiliti la spunta durante l'export verrà velocizzato dal mercury l'export o viene calcolato solo e soltanto dalla CPU e ram?
#1308520
Parliamo di tre cose diverse.
Nelle opzioni della sequenza, esiste una spunta con "composite in linear color" che usa la gpu, che però mi da delle dissolvenze poco morbide e quindi lo disabilito sempre.
Il mercury accelera svariati effetti e le decodifiche, e lo lascio sempre attivo.
In export esiste una spunta per usare l'hardware per la CODIFICA sia in h264 che hevc. Tendenzialmente la tolgo pur lasciando il mercury attivo.

William Fanelli

#1308521
Se ci si mette che nelle versioni CS non si fa distinzione per queste impostazioni tra sequenza ed export, e che di Mercury ne esistono due tipi di cui uno solo si appoggia anche ai CUDA, è facile entrare in confusione :cran:
#1308547
willyfan ha scritto: ven, 11 ott 2019 - 20:40 Parliamo di tre cose diverse.
Nelle opzioni della sequenza, esiste una spunta con "composite in linear color" che usa la gpu, che però mi da delle dissolvenze poco morbide e quindi lo disabilito sempre.
Il mercury accelera svariati effetti e le decodifiche, e lo lascio sempre attivo.
In export esiste una spunta per usare l'hardware per la CODIFICA sia in h264 che hevc. Tendenzialmente la tolgo pur lasciando il mercury attivo.
William Fanelli
Credo di capire che questo (mercury a parte) vale per le versioni dalla cc2015 in poi, NON per la CS6. È così?
#1308592
Hmmm molto interessante come cosa.
Ingenuamente pensavo che anche a livello di risultato finale usando maggiormente la gpu si avesse un risultato migliore.
Quello che mi chiedo è: il risultato migliore che si ha con "solo software" è meglio per via delle 2 passate (cosa che con accellerazione HW non si può fare da quanto ho capito..) o sarebbe migliore a prescindere anche se si potessero fare 2 passate con accellerazione hw?
#1308602
OT riguardo alle due passate, il VBR lo usi a una o ancor meglio due passate solo e soltanto se hai problemi di spazio occupato dal file esportato. se non hai questi problemi, utilizza CBR a bitrate decenti
#1308603
Continuando la serie delle curiosità ed OT,
invece mi soffermerei a capire perchè la codifica HW in due passi non sia permessa dalle CC.

Non credo ci siano limitazioni tecniche, tanto che nelle versioni CS la codifica può essere a 1 o 2 passi indipendentemente dal fatto che sia stato preselezionato il Mercury solo sw o anche hw... :book:
#1308604
Rider ha scritto: mar, 15 ott 2019 - 10:02 Non credo ci siano limitazioni tecniche, tanto che nelle versioni CS la codifica può essere a 1 o 2 passi indipendentemente dal fatto che sia stato preselezionato il Mercury solo sw o anche hw... :book:
Il mercury non c'entra una cippa con la codifica. Sulle versioni CC il mercury può essere attivato o no, indipendentemente da questa scelta in fase di codifica, che è una opzione SOLO ed ESCLUSIVAMENTE della codifica (in h264 o hevc).
Non so se nvidia, o altri produttori di schede, abbiano la possibilità in hardware di fare la doppia passata, ma in effetti sarebbe una procedura strana. La codifica hardware ha senso se si ha davvero fretta, o se si ha la necessità di codificare in real time (tipo, per lo streaming).
Per ripondere a iachidda, la doppia passata è utile per ridurre la dimensione del file ma questo non dipende solo dal fatto di mettere il file su una chiavetta o occupare poco spazio.
Può avere senso per caricare su youtube o vimeo più rapidamente o per non superare le soglie di vimeo.
In generale, io la uso spesso a meno di non avere fretta, non dimentichiamo che per avere la stessa qualità di una doppia passata occorre impostare il bitrate massimo come bitrate. Se devo fare un master e ho spazio peraltro esporto in prores, non certo in mp4.
#1308605
Chiedo scusa per l'ignoranza ma io non riesco a capire la differenza tra codifica via hardware e codifica via software e soprattutto - in premiere CS6 - come si fa a scegliere l'una o l'altra.
Qualcuno può chiarirmi le idee?
Grazie
#1308620
ehm, come ho già scritto, non è difficile fare confusione, per giunta non avendo sotto mano la CC :oops: .
Ho adesso afferrato che nel pannello di export delle CC appare la possibilità di dare certe spunte che riguardano solo la codifica, e che se appaiano o meno non dipende da come sia impostato il Mercury (che purtroppo ha diciture analoghe).
Grazie per averlo ribadito Willy, ma le cippe puoi pure lasciarle a casa :disgu:
Cato, questa scelta nelle CS semplicemente non c'è.

Nelle CS, la tecnologia del software e delle GPU dell'epoca non consentivano alcuna accelerazione del coding\decoding.

Evidentemente le cose son cambiate e ora le GPU posso dare supporto alle CPU anche nel coding, pur se limitatamente a quello con unica passata, da come sembra.
#1308621
Rider ha scritto: mar, 15 ott 2019 - 17:07 ........
Cato, questa scelta nelle CS semplicemente non c'è.
Nelle CS, la tecnologia del software e delle GPU dell'epoca non consentivano alcuna accelerazione del coding\decoding.
Evidentemente le cose son cambiate e ora le GPU posso dare supporto alle CPU anche nel coding, pur se limitatamente a quello con unica passata, da come sembra.
Perfetto: grazie Rider
#1308624
Mi scuso per le cippe, non è mia intenzione offendere nessuno ma sta cosa è stata ribadita alcune volte.
Aggiungo, a lato di questo: se si hanno schede performanti con milioni di CUDA, si avranno le accelerazioni mercury CUDA a disposizione, ma la codifica hardware non è detto. Per avere quella occorre avere una scheda INTEL compatibile con quick sync, o un processore almeno di 6° o 7° generazione (per hevc) con la grafica abilitata (cosa non scontata). Quindi, se si ha una macchina, ad esempio con processore AMD sia pure da 32 core e una scheda 2080TI NON SI HA l'accelerazione hardware attiva.
Non perchè una scheda come la 2080Ti non è in grado di fare encoding in real time. Anzi, basta fare una ricerca con la parola NVENC per scoprire che le schede nvidia fin dalla serie 600 possono fare encoding via hardware, alcune schede anche 2 encoding simultanei (non mi è chiaro quali in realtà, ma la 1080ti ad esempio lo fa. Paradossalmente non sono certo che lo faccia la 2080ti).
Purtroppo però Adobe non ha implementato per nulla queste funzioni, che probabilmente sarebbero anche qualitativamente migliori, per cui occorre accontentarsi, o usare le codifiche sw, che è quello che io faccio normalmente. Anche perchè pur avendo un processore serie 7 tengo la grafica intel disabilitata da BIOS.
[Cortometraggio Horror] Il Debito

Grazie William. Il Debito è il quarto corto[…]

[Z-CAM] Un nuovo brand sul mercato

Io non l'ho ancora montato ... ma se vedo che iniz[…]

grazie. aggiungo scheda grafica gtx 850m la timeli[…]

Quello che non sembri aver afferrato è che […]