Benvenuto su VideoMakers.net
Iscriviti per condividere la tua passione sul principale sito web italiano dedicato al VideoMaking!

Gli eventuali inserti pubblicitari all'interno delle discussioni sono visibili solo se non hai eseguito l'accesso al forum; ricordati di eseguire l'accesso o, se non sei ancora registrato, fallo QUI

Clicca qui per leggere le regole del forum
Tutto quello che riguarda le apparecchiature e le tecniche fotografiche.

Moderatore: Moderatori

#1309975
Per ottenere l'effetto che chiedi devi posizionare una luce spot e dura a 90 gradi rispetto al soggetto, quindi parallela al soggetto. Quindi no pannelli led, lampadine, neon e quant'altro. Ti serve un proiettore con lente di fresnel, impostato alla massima posizione spot. Poi se vedi che la luce è troppo dura per i tuoi gusti puoi ammorbidirlo leggermente con una diffusione messa davanti al proiettore. In questo caso l'accessorio migliore per l'effetto che vuoi ottenere a mio avviso è la bandiera italiana di seta, posta a giusta distanza dal proiettore su uno stativo con fustone e snodo. Gelatine e softbox diffondono troppo e a te serve una luce che vada solo sul soggetto e non nel resto dell'ambiente. Dopodichè, andrai a pulire eventuale luce che potrebbe andare a rimbalzare sullo sfondo o sul soffitto andando a pulire eventuali "sbuffi" di luce del proiettore con del black foil/cinefoil. Eventualmente potresti aver bisogno di posizionare un'altra bandiera, stavolta di panno nero, lateralmente al proiettore in modo da creare un'ombra netta sul fondo. Ricordati che più la bandiera è vicina al proiettore, più l'ombra sarà grande e netta. Più lontana, piccola e morbida. Se questo non dovesse bastare perchè il fondo che hai è troppo riflettente, come nel caso dei muri bianchi, devi montare un fondale di panno nero sul fondo. Maggiore sarà la distanza tra il soggetto e il fondale, migliore il risultato. Non so il tipo di inquadratura che vuoi ottenere e le dimensioni dell'ambiente, ma calcola che più larga l'inquadratura, maggiori le dimensioni del panno. Te ne serve uno di quelli professionali dedicati alla fotografia perchè sono fatti di un tessuto spesso e non riflettente, con neri profondi. Un semplice tessuto nero preso al mercato potrebbe essere troppo lucido e riflettente per lo scopo, creandoti artefatti sui neri (scalettature e blocchettoni). Utilizza una luce sola, non metterne due e soprattutto nessuna luce frontale, inutile dire che eventuali finestre o porte vanno tutte chiuse o oscurate, non deve filtrare la benchè minima luce dall'esterno. Sovraesponi poi leggermente (non più di 1 stop) per poter chiudere ulteriormente i neri in post e pulirli da eventuale rumore o altri artefatti di compressione.

Tra le due camere che hai utilizza quella che monta la lente migliore e con la massima apertura maggiore, perchè per il resto si equivalgono abbastanza, in questo caso. Se usi la 550D scaricati il profilo cinelike, ti aiuta a lavorare il file in post per chiudere i neri, e non andare oltre i 400 ISO di sensibilità. Quali sono le dimensioni dell'ambiente e il taglio dell'inquadratura?
Ultima modifica di Koroshiya il mar, 10 dic 2019 - 13:58, modificato 5 volte in totale.
#1309977
Clicknclips ha scritto: sab, 09 nov 2019 - 15:04 Posso provare a fidarmi, ma non vedo motivi per cui debba accadere questo. Se fosse così significherebbe che non si può fotografare (o riprendere) il nero senza avere rumore. In ogni caso credo che Pinoweb parli di rumore generalizzato e non solo sul nero.
Alcune camere infatti, non sono proprio in grado di riprendere i neri profondi. Soprattutto quelle più economiche e gran parte delle mirrorless/dslr o delle camere che registrano in 8 bit.

Quando si parla di bitrate ad esempio a 20, si in[…]

Adobe ha annunciato una novità che arriver&[…]

Credo che non si può fare. Non so aiutarti.

Secondo me c'è qualcosa che non va. Bisogna[…]