Benvenuto su VideoMakers.net
Iscriviti per condividere la tua passione sul principale sito web italiano dedicato al VideoMaking!

Gli eventuali inserti pubblicitari all'interno delle discussioni sono visibili solo se non hai eseguito l'accesso al forum; ricordati di eseguire l'accesso o, se non sei ancora registrato, fallo QUI

Clicca qui per leggere le regole del forum
La sezione ufficiale dedicata a DaVinci Resolve.

Moderatore: Moderatori

#1321587
Voglio raccontare una storia di clip che apparentemente era da buttare ma poi recuperata.
Qualche mese fa, primi di ottobre, dobbiamo registrare dei recital di pianoforte, da inserire in alcune puntate di una docuserie che stiamo realizzando.
I pianisti sono anche abbastanza importanti, ma per una serie di ragioni il teatro è disponibile solo per due giorni, ma i recital da registrare sono 6.
Le registrazioni prevedono l'uso di una regia multicamera, che realizzo prevalentemente con zcam, alcune nostre e altre a noleggio. Le camere sono 6, 5 zcam e una che dovrebbe essere un bmpcc6k. Quest'ultima, montata su un crane che fa riprese in movimento. Tutte le zcam sono collegate con la regia tramite cavo di rete, mentre la bmpcc6k utilizza un trasmettitore connex hd. La regia serve solo come riferimento, le macchine registrano tutte internamente a 4K o a 6k a seconda dei casi, per essere tutto postprodotto successivamente.
I 6 recital prevedono un repertorio di circa 45 minuti ciascuno, che è previsto di ripetere 2 volte per sicurezza. I pianisti poi hanno a disposizione circa un'ora per registrare degli eventuali insert di parti che sono sbagliate o sono venute male.
In totale ogni pianista dispone di 3 ore. Considerato il montaggio di tutto il sistema, lo smontaggio, le pause per il pranzo, gli sforamenti, i tempi morti avere due giorni è abbastanza al limite delle possibilità.
Primo giorno, pronti a girare, già con mezzora di ritardo e tutti in fibrillazione, pianista compreso: mi chiama il macchinista del crane perchè si è spezzato il connettore di alimentazione della BMPCC6k. Montato troppo corto, nel muovere la testa remotata del crane si è rotto.
Impensabile usare la bmpcc6k a batteria. Senza quel connettore non possiamo nemmeno usare le vlock, e le batterie normali non durano certamente i 45 minuti di cui abbiamo bisogno.
Ho un connettore nudo in studio ma non c'è il tempo materiale di fare una riparazione con saldatore a stagno, siamo già in ritardo e tra andare in studio e fare il lavoro si perderebbe almeno un altra ora. Non si può.
In fretta e furia, montiamo una GH5 al volo sul crane, ma senza il tempo di verificare bene inquadratura, fuochi, esposizione. Sul monitor piccolo sembra ok e quindi partiamo.
Ora, prima di proseguire preciso che poi, nottetempo ho riparato il connettore, quindi il giorno dopo siamo tornati alla bmpcc6k.
Insomma, riprendiamo tutto per questi due giorni da incubo.
Nei giorni successivi inizio a montare il materiale. Quando vedo le clip del crane del primo giorno quasi svengo.
https://9dotsfilm.com/wp-content/upload ... _grade.jpg
Questa è la clip (anzi, questa è una delle migliori), mi viene il mal di pancia pensando che non abbiamo il crane. Di per se non sarebbe la morte, visto che ci sono altre 5 camere, ma il cliente si aspetta questo, e la docuserie va su Rai5, e quindi deve essere fatta come si deve.
Mi metto a lavorare con davinci, facendo tutta una serie di prove. La clip è sfocata, con un alone terribile, sovraesposta e con molto noise.
Per farla breve, alla fine il risultato è stato il seguente:
https://9dotsfilm.com/wp-content/upload ... graded.jpg
Data la situazione, ha dell'incredibile e devo dire grazie a davinci che mi ha permesso di fare una serie di interventi mirati di correzione. Io noto che rispetto alle altre clip la qualità non è esattamente la stessa, ma a tutti è andata bene così, dai pianisti al cliente.
Per la cronaca, la pianista dell'esempio è Ilia Kim, ma questo problema ho dovuto risolverlo su 3 pianisti, e di inquadrature con il crane in 45 minuti ce ne sono varie. Il tempo di rendering di queste clip era veramente basso, tipo 2 frame al secondo, ma grasso che cola, come si dice.
#1321591
willyfan ha scritto: ven, 22 gen 2021 - 23:56 ......
Molto interessante: complimenti!
Sarebbe bello conoscere (anche a grandi linee) il workflow che hai usato con DaVinci per ottenere il risultato, ma mi rendo conto che è una ... richiesta indecente!
Ma anche lo sfocato lo hai risolto con DaVinci o hai usato un altro sw?
#1321593
Tutto in davinci.
È abbastanza complicato da spiegare, potrei pubblicare la sequenza di nodi necessaria.
In linea di massima, c'è prima di tutto un denoise con neatvideo, poi ci sono alcune correzioni primarie, dello sharpen prima e uno sharpen come plugin alla fine, altri sharpen localizzati con power windows ad esempio sui capelli, poi ci sono almeno due nodi per colorare mani, braccia e viso quando prendevano troppa luce e andavano in clipping. Una correzione secondaria con power windows esiste anche per rendere più uniforme e luminoso l'interno del pianoforte.
Ovviamente ci sono alcune differenze anche tra un pianista e l'altro, perché gli uomini (gli altri due) sono vestiti di nero.
È stato un lavoro complicato, le prime prove erano assolutamente insoddisfacenti soprattutto per come dosare lo sharpen che rende le immagini finte.

nine dots film
#1321595
ho avuto un problema simile, con un ottica 50mm 1,2 ma la persona, rispetto al segno dove doveva stare, si è spostata in avanti e parte del viso è fuori fuoco. la camera era contro una parete e quindi non si riusciva a controllare agevolmente la messa a fuoco. sto facendo degli export quasi non compressi da premiere UHD con sharp di neatvideo aggiunto di passata in passata, per poi lasciare questo sharp solo sulla parte fuori fuoco da dentro Davinci . sto facendo delle prove proprio in questi giorni. per lo sharp dentro davinci, cosa stai utilizzando?
#1321596

iachidda ha scritto: per lo sharp dentro davinci, cosa stai utilizzando?
io ho usato lo sharpen della sezione color prima di applicare la LUT, e quello come plugin ma spingendo solo i fine details alla fine.



Inviato dal mio WAS-LX1A utilizzando Tapatalk

#1321598
Tutto sommato, però, è solo una questione di livelli di input. E manca anche un filo di verde.
Questo è ciò che fa il semplice Adjust Levels di Photoline (uno Shareware da 60 Euro) sul Frameshot non corretto. Un poco troppo contrasto, si vede sopratutto dal volto bruciato, ma è una situazione atipica per un filtro automatico.
Immagine
https://postimg.cc/186qdDPt
#1321601
La "questione di livelli di input" si chiama girare in logaritmico. Fino ad aggiustare questo ci arrivavo con una lut. Ma non volevo perdere totalmente il contenuto delle ombre, e poi avevo bisogno di dettaglio.
Inoltre, ovviamente è un video, ed essendo un crane oltre al pianista si muove anche la camera.
Infine, la qualità delle altre camere in confronto è strepitosa, una immagine come quella postata sopra non sarebbe stata accettabile. Appena posso pubblicherò un video, per ora non si può almeno fino a marzo quando andrà in onda.

nine dots film
#1321608
willyfan ha scritto: sab, 23 gen 2021 - 17:58 La "questione di livelli di input" si chiama girare in logaritmico. Fino ad aggiustare questo ci arrivavo con una lut
Per questo ho applicato il filtro autolevels: per dimostrare che l'immagine avrebbe dovuto aggiustarsi con la sola LUT.

Bye.
#1321609
E secondo te non l'ho fatto? Anzi, secondo te, non ho per primissima cosa applicato la relativa lut?
Su una cosa hai ragione: dovevo pubblicare come esempio non l'immagine in log ma quella luttata, come partenza. Avrebbe però perso l'impatto che ho avuto io, perché ti assicuro che altre immagini logaritmiche delle altre camere erano ben altra cosa (oggi ne pubblico una)
Ci hai pensato tu, anche se non capisco come tu possa dire che "bastava applicare la lut".
L'immagine solo con la lut era ancora molto sfocata e rumorosa, con i contorni alonati.
La tua è meno rumorosa per il semplice fatto che il nero è in clipping in basso, basta vedere i dettagli nelle ombre sotto il pianoforte dove c'è solo una macchia nera.
Il fuoco sul viso, sul vestito, sui capelli, sull'interno del pianoforte e sui riflessi non è accettabile, se per te lo è non so con che materiale lavori normalmente.
La sovraesposizione sul braccio in questo fotogramma si nota poco, ma in alcuni diventava una macchia verde.


nine dots film

Ciao, il primo errore è legato alla gestio[…]

Non ho idea se abbiano usato quelle attrezzature[…]

File scaricato, grazie. Ne approfitto per un'altr[…]

ciao dato che sto riversando solo Hi8 ho impostato[…]