Ξ 922 visualizzazioni Ξ I commenti sono disabilitati

VideoMakers.net incontra Daniele Paglia

posted by VMStaff

VideoMakers.net incontra Daniele Paglia in occasione dell’evento Photo-Video Forum, di cui è organizzatore oltre che docente; qui un resoconto dell’evento a cui abbiamo partecipato con i nostri inviati Fabrizio Mastrantonio “Clicknclips” e Daniele Massetti “Iachidda”.

VideoMakers.net: Siamo con Daniele Paglia, parlaci un po’ di te e della tua attivitĂ .

Daniele Paglia: Mi chiamo Daniele Paglia, attualmente lavoro come colorist, come direttore della fotografia e mi occupo anche di fotografia still.

VM.net: Per intraprendere questa tua attivitĂ  hai fatto precedentemente degli studi specifici o sei un autodidatta?

D.P.: Sono diplomato all’Istituto Statale di Cinema e TV Roberto Rossellini di Roma e oltre a questo ho anche frequentato diversi corsi e workshop avanzati un po’ in giro per tutto il mondo.

VM.net: In genere ti definiresti un “one-man band” o comunque ti fai aiutare da collaboratori e hai un gruppo di lavoro?

D.P.: Solitamente preferisco lavorare in squadra, anche perché sono convinto che per fare prodotti di un certo livello si ha bisogno di diverse competenze. Ognuno di noi penso abbia dei talenti particolari e competenze proprie. A volte può capitare che il lavoro lo faccia totalmente io. Non ho nessuna preferenza.

Daniele Paglia

Daniele, a sinistra, mentre spiega ai partecipanti del Photo-Video Forum 2015

 

VM.net: Parlaci di qualche tua recente produzione o una lavorazione imminente.

D.P.: Appena finisce questo forum, già da domani, mi recherò in Lucania per girare un cortometraggio, patrocinato dall’UNICEF, molto interessante perché è la storia di tre bambini e una slitta, ambientata sul Monte Pollino; e poi, al ritorno da questo cortometraggio, dopo una settimana di riprese, sarò in Bulgaria per un Forum Internazionale, il forum più importante dell’area balcanica, e, dopo di questo, girerò tre documentari per Rai Storia dove sarò direttore della fotografia e colorist.

VM.net: Puoi raccontarci come nasce l’idea del Photo-Video Forum?

D.P.: L’idea nasce da mie esperienze pregresse, avendo vissuto sette anni a Mosca, in quel periodo ho organizzato diversi forum dove avevo la partecipazione di centinaia di professionisti e che duravano tre/quattro giorni, un po’ sulla falsa riga di questo, per cui, tornando a vivere in Italia, ho continuato per un paio d’anni a organizzare forum in Russia ma ho trovato naturale cercare di organizzare una cosa simile anche in Italia. Il primo lo organizzammo qui a Fiuggi, dove c’è stata un’ottima partecipazione, per essere stata la prima edizione, con grande soddisfazione perché gestimmo quattro lingue in parallelo e avemmo partecipanti da ben sedici paesi del mondo.

VM.net: Dalla presentazione de Photo-Video Forum capiamo che deriva da una lunga esperienza di forum internazionali in senso generale e anche virtuali. Qual’è il vantaggio di un forum “reale”?

D.P.: In un forum reale non c’è soltanto lo scambio e la condivisione tecnica, ma c’è quella umana. La componente umana, tutto ciò che è legato all’amicizia e all’empatia tra le persone, crea una chimica speciale, specialmente per chi lavora in un settore  che è artistico ma anche tecnico.

VM.net: Nel Forum si parla di foto e di video; c’è una predominanza verso uno di questi due settori?

D.P.: Assolutamente no. Abbiamo suddiviso veramente in parti uguali sia i Master che i programmi. C’è da dire che noi abbiamo sempre sessioni parallele di foto e video, per cui spesso ci sono anche più sessioni, questo dipende dal numero di partecipanti o da particolari condizioni o escursioni che vengono organizzate.

Daniele Paglia

Daniele, sulla destra, con accanto il fotografo Muse Chan

 

VM.net: Ne hai già accennato ma comunque incuriosisce il legame con la Russia, puoi dare qualche dettaglio in più, il motivo che ti ha portato ad andare li, se è stata un’occasione di lavoro piuttosto che una scelta di vita.

D.P.: E’ stato un insieme di cose, un insieme di coincidenze significative, a partire da quando, bambino, ho seguito le prime olimpiadi che ricordo, quelle di Mosca del 1980 e a questo si unisce una passione da sempre legata alla letteratura, alla musica classica russa, alla pittura, all’arte in generale e anche alla filmografia, tra i miei registi preferiti ci sono dei registi russi. Sono sempre stato molto incuriosito da questo paese che appartiene all’Eurasia e non è Europa e non è Asia, è qualcosa di speciale, un mondo a parte. Il mio primo viaggio è stato quasi una casualità, ma nell’arco di tre mesi ci sono tornato ben tre volte. Da li è nata una parte di me che ritrovo soltanto quando sono sul territorio russo.

VM.net: Ritorniamo ad aspetti tecnici. Tra i main partners del Photo-Video Forum c’è Blackmagic Design e sono stati tenuti corsi anche su DaVinci Resolve. Puoi darci qualche dettaglio in più su questa collaborazione e sull’uso dei loro prodotti nelle tue produzioni.

D.P.: Il mio rapporto con Blackmagic Design risale a diversi anni fa, quando ho cominciato ad utilizzare DaVinci Resolve, oltre ad essere cliente per alcune schede di acquisizione e altri loro prodotti. Quando sono uscite le camere ho acquistato la BMCC 2.5k, poi la Pocket e sono stato il primo in Italia ad avere la BM 4k. Il rapporto con loro, la partnership, parte dal primo Photo-Video Forum che abbiamo fatto qui a Fiuggi, cui è seguito il Forum On Board che ho fatto su una nave che portava da Civitavecchia a Barcellona e si è svolto a Barcellona e nel viaggio di ritorno. Proprio in questo forum ho avuto in anteprima la BM 4k. Poi mi hanno seguito anche in diversi forum in giro per il mondo, tra cui quello in Serbia che ho tenuto in seguito, e questo. Erano miei partner anche quando vivevo in Russia. Per cui Blackmagic Design era un mio partner da prima che uscissero le camere.
Io ho e utilizzo diverse camere, sia Dslr sia Videocamere, camere da cinema; beh, posso dire tranquillamente che oramai, attualmente, almeno l’85-90% delle mie produzioni viene fatto solo ed esclusivamente con camere Blackmagic Design.

VM.net: Per non parlare del tuo lavoro di colorist …

D.P.: Beh, lì praticamente è il 100%. Tra l’altro tra le mie attività produttive c’è anche quella d’insegnante dove non sono soltanto organizzazione ma prevalentemente mi occupo della formazione legata alla color correction e soprattutto legata allo strumento DaVinci Resolve.

Daniele Paglia

Durante una sessione di training

 

VM.net: A questo evento, così come ad altri eventi precedenti, hanno partecipato e partecipano nomi prestigiosi. Puoi raccontarci qualcosa in merito, come effettui questa scelta, in base a quali criteri?

D.P.: Tutto nasce innanzitutto dalla filosofia comune che è quella della condivisione della nostra idea di forum. Parto sempre dall’idea di base che il forum, per me, non è un insieme di lezioni, ma è un insieme di condivisioni e di rapporti tra le persone, cerco quindi persone che solitamente conosco, molto affermate e che sono il riferimento per alcuni settori.
Io ho la fortuna di essere presidente di un’associazione europea di videomaker dedicata agli “eventi”, in particolar modo matrimoni, dove abbiamo dei contest, come avviene in America, e spesso inizio la mia ricerca attraverso i lavori; poi faccio una scelta legata al programma, cercando di dare uniformità e di avere dei Master che siano complementari tra loro, per avere un programma dalla valenza didattica e professionale che possa coprire un percorso formativo anche molto complesso.
Solitamente cominciamo alle nove di mattina per terminare alle undici e trenta della notte (anche se spesso tiriamo fino alle due di notte); un tour de force che facciamo in tre/cinque giorni, dove cerchiamo di mettere insieme diverse competenze.
Lo scorso anno qui a Fiuggi al primo Photo-Video Forum puntai molto sui videomaker più famosi al mondo, per cui presi due autori americani, Ray Roman e Jose Ortiz e quello che ritenevo tra i più bravi in Europa, Santi Veiga, uno spagnolo che vive a Siviglia (che tra l’altro verrà con me in Bulgaria tra pochi giorni), e dal lato fotografico ho preso praticamente le personalità più premiate; chiaramente prendo anche italiani.
Ma lo scorso anno questi autori costituivano un inserto all’interno dei contenuti tecnici dei vari workshop, quest’anno abbiamo comunque puntato sui nomi, ad esempio lato fotografia ho preso Muse Chan, che a mio avviso è il fotografo asiatico più interessante del momento, è Ambassador di Profoto, marca leader per quanto riguarda l’illuminazione, e testimonial internazionale della nuova linea; oltre a lui Cristiano Ostinelli, fotografo dell’anno 2013 e 2014 della più grande associazione mondiale legata al matrimonio di reportage e fotogiornalismo. Lui ha tenuto per la prima volta in Italia ben tre lezioni in questo forum, come Muse Chan, dopo essere stato l’anno scorso a Mosca, a Vienna e a Francoforte. Oltre a questi molti altri autori di altissimo livello.
In ambito video c’è stato il mio caro amico Leonardo Olivito che ha parlato di After Effects, lui è anche autore di un libro in lingua spagnola che soltanto in Messico in pochi giorni ha venduto tredicimila copie.
Per la color correction me ne sono occupato personalmente mentre per l’audio abbiamo avuto uno degli insegnati più bravi presenti in Italia, Alessandro Rocchini, un grande professionista che insegna alla Scuola Nazionale del Cinema.
Faccio un torto a non nominarli tutti ma calcolate che in media noi abbiamo dodici-tredici Master di livello internazionale, poi abbiamo anche ospiti: direttori della fotografia, registi anche in base alla loro disponibilitĂ .

VM.net: Bene, veniamo ora a noi. VideoMakers.net: lo conoscevi, lo conosci?

D.P.: Sono iscritto.

VM.net: In generale cosa ne pensi di VideoMakers.net e delle community su internet?

D.P.: VideoMakers.net è una fonte autorevole e indipendente; è da anni ormai uno dei riferimenti tra le community su internet, dove c’è tanta condivisione e scambio. Quindi ne penso un gran bene anche perché in un mercato così attivo e così dinamico, una community su internet mi sembra uno degli strumenti ideali di condivisione. Oggi la carta stampata non riesce ad essere al passo con la tecnologia.

VM.net: Per finire, ti senti di consigliare qualcosa a un giovane che si avvicina al mondo della fotografia o della produzione video?

D.P.: Certo. Io consiglio di non arrendersi mai, di essere se stessi, di cercare sempre il proprio stile, anche se a volte vi diranno che è difficile, che forse è impossibile, che a certi risultati non si arriva, perché non è vero! Dipende soltanto da noi.
La volontà è importante e soprattutto lo studio; la tecnica è fondamentale: se voi non avete talento non andrete molto lontano, ma anche se avete molto talento ma non avete tecnica non andrete molto più lontano; poi profondo rispetto: verso i colleghi, verso i concorrenti, verso tutte le persone che in qualche modo interagiscono con noi.
Questo è alla base di tutto ed è alla base anche dei rapporti che io ho con tutti i miei collaboratori, sia per quanto riguarda le attività professionali di produzione, che quelle formative.
Voi avete visto qui che c’è affetto anche tra le persone che magari si conoscono solo da quattro giorni e questo per me è molto importante.

VM.net: Grazie Daniele Paglia.

D.P.: Grazie a voi.

 

Daniele Paglia

Daniele Paglia con i nostri inviati Fabrizio Mastrantonio “Clicknclips” e Daniele Massetti “Iachidda”

Di seguito la video-intervista completa.

[youtube]https://www.youtube.com/watch?v=SDMH6DgiyRI[/youtube]

Il portale www.videomakers.net non è responsabile delle dichiarazioni, delle informazioni e dei dati riportati nelle interviste, schede di approfondimento pubblicate sul sito. La responsabilità è riconducibile unicamente ai soggetti intervistati in queste pagine.
Il portale non effettua un controllo sulla veridicità dei dati e delle informazioni riportate e declina ogni responsabilità a riguardo. www.videomakers.net  cercherà in tutti i modi di evitare la pubblicazione in rete di informazioni erronee ed affermazioni che possano in alcun modo essere considerate lesive di diritti di terzi; la responsabilità di esse resta comunque pienamente a carico degli autori degli specifici contributi eventualmente individuati. Nessuna responsabilità può essere attribuita a www.videomakers.net in caso di diffusione di materiali, dati, informazioni, dichiarazioni, omissioni considerate erronee o in qualche modo implicate in illeciti di varia natura.

Iscriviti alla nostra Newsletter

Iscriviti alla nostra Newsletter

Per iscriverti e restare sempre aggiornato su tutte le nostre novità è sufficiente inserire il tuo indirizzo email qui di seguito. Ti verrà inviata una mail per confermare la tua iscrizione.

Leggi l'informativa privacy


VideoMakers.net consiglia...
"Adobe Premiere Pro CC - Il corso fondamentale"

Usa il codice promozionale specialepremiereprocc per applicare lo sconto del 50% sul prezzo del corso.