Ξ 166 visualizzazioni Ξ I commenti sono disabilitati

Videomakers.net incontra Miodrag Colombo

posted by mimmob

VideoMakers.net incontra Miodrag Colombo per conoscerlo meglio e saperne di più sul suo lavoro di Compositing Artist.

Videomakers.net incontra Miodrag Colombo

VM: Parlaci un po’ di te e presentati alla nostra community.

MC: è sempre difficile raccontarsi agli altri, non è il mio punto forte.
Sono nato a Sarajevo 27 anni fa e all’età di 10 anni mi sono trasferito in Italia.
Dall’età di 24 anni vivo e lavoro a Londra.
Mi piace molto cucinare, viaggiare cosi come la fotografia … in Italia i miei tengono ancora uno studio di bianco e nero in casa.
Da 4 anni, nel mio tempo libero, ballo il Latino Americano.

VM: Quando e dove è nata la tua passione per i “visual effects”?

MC: direi che è nata in modo particolare, non come tutti si aspetterebbero.
Nel 2004 vidi in tv uno spot commerciale e rimasi a bocca aperta, me lo ricordo ancora … e da li ho deciso che volevo fare anch’io qualcosa di particolare. Lo spot in questione è Cadillac Turbulence, si trova facilmente su YouTube.

VM: Come mai hai deciso di andare a lavorare a Londra? E’ stata una scelta facile o hai incontrato difficoltà?

MC: la scelta non è stata facile in quanto i miei non condividevano la cosa agli inizi. Per il resto invece era tutto a mio favore.
Ho deciso di trasferirmi a Londra in quanto la concentrazione di case di post-produzione è molto elevata. Ce ne sono almeno 50 tra grandi e medio piccole.
Ho deciso di contattare tutte le compagnie di Londra ma solo 2, ai tempi, mi hanno risposto: MPC e CINESITE.

Videomakers.net  incontra Miodrag Colombo

VM: Ci spiegheresti quali studi hai fatto e se ti sono serviti per entrare in questo campo? Quali esperienze ti sono servite e soprattutto quali sono ora le tue “specialità”?

MC: all’età di 18 anni ho deciso di intraprendere una “strada particolare” che oggi mi ha portato a Londra.
Ho fatto diversi corsi come operatore di camera, montatore, digital artist, etc.
Nel frattempo ho cominciato a lavorare e nei 3 anni successivi mi sono spostato tra Milano e Varese.
A 22 anni mi è stato offerto il primo contratto serio per un’azienda di Milano che si occupava di Visual Effects per spot commerciali.
Grazie a quella esperienza sono cresciuto tantissimo sia a livello comunicativo sia artistico/tecnico.
Nell’estate 2006 ho deciso, anche grazie ad un amico, di trasferirmi a Latina per un po’ e di lavorare per la DIRECT2BRAIN. Nel gennaio 2007 la mia avventura finì.
Ho quindi cominciato a pensare di trasferirmi a Londra per lavoro. Ho avuto 2 colloqui iniziali con due compagnie differenti e la seconda, la CINESITE, mi offri un contratto di 6 mesi dopo appena 6 ore dal colloquio.

Videomakers.net   incontra Miodrag Colombo

VM: Abbiamo visto che hai appena aggiornato il tuo reel. I demo reel ti hanno aiutato ad entrare nel mondo del lavoro? Come li hai usati per farti conoscere?

MC: era dall’inizio del 2007 che non aggiornavo la mia reel e grazie a quella sono riuscito ad entrare in CINESITE KODAK COMPANY. La reel era principalmente composta da spot commerciali e qualche film.
Ho aggiornato la reel perchè dopo quasi 3 anni che ero a Londra non ho mai trovato il tempo di farlo e poi volevo farmi conoscere in giro.
Il modo migliore per vendersi in giro è quello di aggiornare quasi sempre la reel con gli ultimi lavori.
Per esempio di recente ho avuto un colloquio con DNEG e loro mi richiedevano una reel aggiornata visto che avevano quella di 3 anni fa.

Videomakers.net    incontra Miodrag Colombo

VM: Dal tuo CV abbiamo visto che hai fatto tante piccole esperienze per diverse società del settore, compresa una scuola di cinema. Per trovare così velocemente tante opportunità di lavoro, seppure brevi, potresti dirci quali potenzialità ti è sembrato cercassero in te (creatività, tecnica, conoscenza, velocità)?

MC: adattamento e velocità. queste sono le due parole magiche. Per la prima significa che bisogna adattarsi a qualsiasi cosa, luogo, persone, che capita. bisogna sapersi relazionare, capire gli altri, seguire i giornalieri, dire i proprio pensieri. Per velocità si intende non solo l’esecuzione di un certo tipo di lavoro. Velocità anche nell’adattarsi in un ambiente, nuova pipeline, comunicazione con il lead/supervisor, etc.

Videomakers.net     incontra Miodrag Colombo

VM: Ci racconteresti su quali progetti stai lavorando in MPC (Motion Pictures and Film) e che tipo di ruolo ricopri?

MC: da circa quattro mesi sto lavorando su Robin Hood diretto da Ridley Scott e mi occupo di COMPOSITING.
Il lavoro principale consiste nell’estrazione di bluescreen o almeno è quello che io sto facendo principalmente.
Molti sono complessi e mal girati in quanto sono stati effettuati in situazioni poco agevoli.
Il lavoro su questo film, parlo in generale, è un mix di compositing 2d e 3d environment.
Per 2d intendo lavoro d’integrazione tra blue screen e live footage. Invece 3D environment significa che molti ambienti o strutture verranno realizzate in computer grafica. Una volta modellati, texturizzati passano al lighting dove verranno illuminati per essere matchati al live action, in termini di luce, colore, ombre e la fase finale è quella del compositing. Qui avvengono tutti i processi d’integrazione.

Videomakers.net      incontra Miodrag Colombo

VM: Quali sono i software che utilizzi per questi lavori? Sono gli stessi che hai usato durante gli studi o le esperienze lavorative precedenti?

MC: al momento lavoro tantissimo con Shake, anche se lo sviluppo di questo software è stato cessato oltre 2 anni fa, quasi tutte le compagnie più grandi di Londra ne hanno comprato il codice sorgente e grazie a questo sono riuscite ad integrarlo nella loro pipeline. Tuttavia le intenzioni della compagnia, MPC, sono quelli di migrare verso NUKE nel futuro prossimo in quanto il potenziale di questo software è tutto da scoprire e la community intorno ad esso ne sta aiutando lo sviluppo.
Il primo software con il quale ho cominciato a lavorare è stato Adobe After Effects. Quando cominciai a lavorare a Milano nel settore pubblicitario, invece, Flame era la parola d’ordine. Poi, circa 3 anni fa ho deciso di testa mia lo studio di un software con struttura a nodi. La flessibilità è incredibile e con pochi nodi si possono creare cose molto complesse e belle visivamente.

Videomakers.net      incontra Miodrag Colombo

VM: Sappiamo che sei impegnato a livello agonistico nel ballo. Sapendo (per sentito dire) che per lavorare in queste grosse produzioni è richiesto un grande impegno a livello di tempo, riesci a conciliare le due cose? Ma è davvero così impegnativo lavorare su produzioni cinematografiche ricche di effetti speciali?

MC: ho cominciato a ballare latino americano nell’estate del 2005 ma per motivi di lavoro non sono riuscito mai a dedicarmici a tempo pieno. Posso dire che dopo il mio trasferimento qui a Londra, le cose sono decisamente migliorate e adesso ho anche la possibilità di poter fare piccoli spettacoli; al momento ne sto preparando un paio. A Londra ci sono tantissimi insegnanti Cubani ed è grazie a loro che riesco a continuare a ballare … mi trasmettono energia.
Questo mi influenza anche nel lavoro, sento sempre ogni giorno una carica positiva, anche se la produzione è sotto deadline (in fase di consegna) o io, per esempio, non sono di buon umore, ma con la Salsa questo mi passa.
Posso dire che tutte le produzioni con effetti speciali sono molto impegnative, da quelle piccole a quelle enormi. Ogni produzione ha i suoi problemi di tempistica, cliente, quindi casa di produzione e regista.
Oggi giorno tutti vogliono le cose fatte in fretta e quindi la cosa si fa molto impegnativa in quanto il tempo di lavorazione è sempre poco, ma la qualità che richiedono è sempre molto più alta.

Videomakers.net      incontra Miodrag Colombo

VM:C osa consiglieresti ai giovani che intendono entrare nel mondo degli effetti visuali? Pensi che la strada che hai scelto sia quella giusta da percorrere o c’è possibilità anche per chi non può trasferirsi all’estero?

MC: ci vuole tanta pazienza e passione, molta dedizione. Non è solo il sapere conoscere un software, ma dietro a tutto questo c’è il rapporto di collaborazione con i colleghi. Con loro si passeranno ore e giornate a lavorare fianco a fianco e c’è sempre qualcosa da imparare. Suggerisco sempre di seguire un Lead o Senior Compositor. Se qualcosa non è chiaro chiedere e magari farselo ripetere 2 volte alla prima volta piuttosto che farselo ripetere sempre in seguito. Questo significa mancanza di concentrazione.
La strada che ho percorso io non penso sia una delle migliori.

Videomakers.net      incontra Miodrag Colombo

VM: Quali sono i prossimi progetti su cui dovresti essere impegnato? Pensi che tornerai in Italia a lavorare?

MC: al momento sto lavorando su Robin Hood diretto da Ridley Scott e per il momento questo è l’unico progetto sul quale sto lavorando. La post produzione dovrebbe finire verso la fine di febbraio.
MPC ha in cantiere molti altri progetti, ma non ne posso parlare al momento.
Dall’8 Febbraio 2010 comincerò a lavorare per DNEG (Double Negative); poco prima delle vacanze di Natale feci un incontro con l’azienda e dopo qualche giorno dall’intervista mi hanno offerto un contratto molto interessante ed ho deciso di firmare con loro.
Al momento non prevedo di tornare in Italia, sono quasi 3 anni che vivo e lavoro a Londra ed ho molte amicizie qui, mi trovo bene in generale e la domanda di lavoro è molto alta. Mi manca la mia famiglia e gli amici in Italia, ma ogni 6 settimane vado a trovarli.

VM: Conoscevi già VideoMakers.net prima di pubblicare il link al tuo reel?

MC: ho conosciuto VideoMakers tramite un caro amico, Mirco Paolini.
Me ne aveva parlato bene, visto che community italiane ne conosco ben poche.
Quindi ho deciso di iscrivermi e di dare nel mio piccolo un contributo.

VM: Dal tuo CV risultano associate a te molti gruppi su web. Cosa ne pensi delle community su Internet?

MC: ritengo che sia molto importante partecipare a forum di discussione, eventi on/off line, questo permette di tenersi al passo con la tecnologia che avanza sempre di più e, soprattutto, di conoscere nuova gente. La risorsa fondamentale è condividere e quindi conoscere.

VM: Ti aspettiamo ancora su VideoMakers.net, magari facendoci conoscere le evoluzioni del tuo lavoro sul nostro forum.

MC: con molto piacere.

Iscriviti alla nostra Newsletter

Iscriviti alla nostra Newsletter

Per iscriverti e restare sempre aggiornato su tutte le nostre novità è sufficiente inserire il tuo indirizzo email qui di seguito. Ti verrà inviata una mail per confermare la tua iscrizione.

Video