Ξ 412 visualizzazioni Ξ Scrivi un commento

Videomakers.net incontra Nico Maggi

posted by VMStaff

VideoMakers.net incontra Nico Maggi per conoscerlo meglio e saperne di più sul suo lavoro.

VideoMakers.net: Chi è Nico Maggi? Parlaci un po’ di te.

Nico Maggi: Chi è Nico Maggi? Non saprei, forse un ragazzino di 24 anni con tanta voglia di dare una svolta al cinema indipendente italiano. Uno che ha preferito, ai grandi sistemi mainstream, l’arte; l’arte del distribuire e del produrre il film giusto senza bisogno di grandi “ganci” ma solo di una bella storia e dei bravi tecnici. Come dico nel Blog del sito di Imago: “l’arte non sta solo nel fare il film, ma anche nel saperlo far arrivare al pubblico”

VM.net: Hai fatto studi specifici o sei autodidatta?

N.M.: niente studi specifici, autodidatta sul campo. Penso che nel cinema la teoria sia importante, ma mai quanto la pratica. Lavoro, lavoro, lavoro è l’unico modo per capirci veramente qualcosa.

VM.net: Come è nata Imago Distribution?

N.M.: Imago nasce da una piccola scommessa, un piccolo sogno dove l’obbiettivo principale rimane la voglia di dare la possibilità a filmakers, registi o produttori indipendenti di avere un riferimento per la distribuzione del prodotto o la possibilità di essere aiutati a portare a compimento il loro lavoro tramite operazioni di ricerca sponsor e finanziamenti.

Nico Maggi "Figli di MAAM"

“Figli di MAAM”

Nico Maggi "Figli di MAAM"

“Figli di MAAM”

VM.net: Ci Parli del vostro ultimo lavoro “Figli di MAAM”?

N.M.: “Figli di MAAM”, scritto e diretto da Paolo Consorti, uno dei nomi più in voga nell’arte contemporanea italiana, è una sfida. Nasce da una performance artistica dello stesso Consorti, riadattata per il grande schermo, dove, tra luci e ombre nella bellissima cornice del MAAM, un uomo che si sente Giovanni Battista si scontra con la realtà del giorno d’oggi, in quello che vuole essere un film-critica della società contemporanea.

VM.net: Nel film ci sono anche Franco Nero e Alessandro Haber, com’è nata questa collaborazione?

N.M.: sia Franco Nero che Alessandro Haber, già conoscenti di Consorti, alla richiesta di partecipare al progetto si sono rivelati molto entusiasti. La possibilità di avere sul set personaggi del loro calibro e del calibro di Luca Lionello, il “Giuda” de “La Passione di Cristo” di Mel Gibson, e Michelangelo Pistoletto, ha fatto sì che il clima durante le riprese fosse uno dei migliori: un gruppo di amici, artisti e uomini protagonisti della storia del cinema indipendente italiano, riuniti insieme a fare quello che più gli piace.

Nico Maggi "Figli di MAAM"

“Figli di MAAM” – Franco Nero

Nico Maggi "Figli di MAAM"

“Figli di MAAM” – Alessandro Haber

VM.net: Sei un “one-man-band” o ti fai aiutare da collaboratori?

N.M.: Diciamo che non credo negli “oneman band”, i miei collaboratori, anche se pochi, sono una risorsa essenziale per la buona riuscita del lavoro, però se si intende “oneman band” come decisioni e scelte strategiche e stilistiche allora sì, preferisco essere l’unico responsabile.

VM.net: Quali sono le altre tue produzioni recenti?

N.M.: Recentemente abbiamo partecipato con Bielle Re, la società proprietaria di Imago, come produttori associati dell’ultimo film di Calligari “Non essere cattivo”, nostro piccolo trionfo e vanto; Poi abbiamo “Cenere”, opera prima di un giovane talento siciliano, Simone Petralia, con la quale usciremo entro fine Novembre; abbiamo iniziato la pre-produzione de “La Neoborghese via crucis” con la regia del premiatissimo Mauro John Capece, e tanti altri progetti per arricchire al massimo il nostro Listino.

VM.net: Quali i lavori che ti appassionano di più? Corti, videoclip, Spot, documentari o altro?

N.M.: Personalmente sono appassionato di videoclip e spot, mi affascina la capacità di certi registi di sapere unire ritmo e immagini e di riuscire ad emozionare in pochi minuti un pubblico sempre più vasto. Ovviamente il Cinema rimane il mio amore n° 1, ma penso che sono tante le tecniche e gli stili che possono essere integrati.

VM.net: Finora qual è il progetto che ti ha entusiasmato di più, che ti ha dato maggiori soddisfazioni personali e professionali?

N.M.: In realtà non c’è un progetto che mi entusiasma più o meno, sono un entusiasta di natura e già il vedere un film che mi piace o leggere una sceneggiatura che mi convince per me è una scarica di adrenalina. “Non essere cattivo” al momento è quello che mi ha dato più soddisfazioni: vedere una piccola produzione che non aveva grandi ambizioni se non quella di raccontare una bella storia, che riesce ad avere questo consenso da parte del pubblico è una bella lezione per il cinema indipendente italiano.

Nico Maggi "Figli di MAAM"

“Figli di MAAM”

Nico Maggi "Figli di MAAM"

“Figli di MAAM”

VM.net: Conoscevi già VideoMakers.net?

N.M.: Sì certo! Sono anni che lo seguo! Quando ho pensato a dei blog da contattare VideoMakers.net era uno dei primi della lista.

VM.net: Cosa ne pensi delle community su Internet?

N.M.: Per me sono pane quotidiano. Credo che nelle community su internet si racchiuda il vecchio concetto di piazza o bar, un luogo virtuale in cui si parla, ci si confronta, si discute, si ascoltano e guardano novità. Un sogno per chiunque abbia bisogno di sapere cosa vuole e cosa non vuole il pubblico, cercando di capire.

VM.net: Cosa puoi consigliare ad un giovane che si avvicina o si appassiona al video e al cinema?

N.M.: prima di tutto darsi da fare. È un arte e come ogni arte necessità di pratica, riflessione, ascolto, passione ma soprattutto di non aver paura di osare, seguire il proprio istinto, imparando a raffinarlo con il tempo, senza aver paura di sbagliare e nel caso si sbagli di non abbattersi perché, in fondo, nel cinema il passo da “genio” a “pirla” è molto breve.

Il portale www.videomakers.net non è responsabile delle dichiarazioni, delle informazioni e dei dati riportati nelle interviste, schede di approfondimento pubblicate sul sito. La responsabilità è riconducibile unicamente ai soggetti intervistati in queste pagine.
Il portale non effettua un controllo sulla veridicità dei dati e delle informazioni riportate e declina ogni responsabilità a riguardo. www.videomakers.net  cercherà in tutti i modi di evitare la pubblicazione in rete di informazioni erronee ed affermazioni che possano in alcun modo essere considerate lesive di diritti di terzi; la responsabilità di esse resta comunque pienamente a carico degli autori degli specifici contributi eventualmente individuati. Nessuna responsabilità può essere attribuita a www.videomakers.net in caso di diffusione di materiali, dati, informazioni, dichiarazioni, omissioni considerate erronee o in qualche modo implicate in illeciti di varia natura.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Iscriviti alla nostra Newsletter

Per iscriverti e restare sempre aggiornato su tutte le nostre novità è sufficiente inserire il tuo indirizzo email qui di seguito; ti verrà inviata una mail per confermare la tua iscrizione.


VideoMakers.net consiglia...
"Adobe After Effects CC - Il corso fondamentale"

Usa il codice promozionale specialeaftercc per applicare lo sconto del 54% sul prezzo del corso.