Eventi

Ξ I commenti sono disabilitati

Canon Rental Days 2014

posted by vighi

Mercoledì 14 Maggio scorso, presso la sede di Panalight a Cologno Monzese, abbiamo avuto il piacere di assistere ai Canon Rental Days e alla presentazione della gamma Canon Cinema EOS.
Dopo una breve introduzione di Stefano Tura (Pro Segment Business Consultant) la parola è passata ai tecnici Paolo Baccolo (Adobe guru e docente della Canon Academy) e David Metalli (Product Business Developer di Canon Italia) che si sono alternati nella presentazione dei prodotti Cinema EOS partendo da un filmato, realizzato da Canon USA, con immagini tratte da film e cortometraggi famosi che hanno, appunto, adottato queste apparecchiature.
Grazie alla loro disponibilità è stato possibile interagire con un pubblico molto competente composto da produttori di documentari e cortometraggi che non ha lesinato domande molto specificatamente tecniche.

Canon Rental Days 2014 - Location

Canon Rental Days 2014 – Location

I prodotti presentati sono le videocamere Canon EOS C100, EOS C300, EOS C500 e la fotocamera EOS-1 D.
Tutte le videocamere dispongono di un sensore CMOS Super 35mm da 8,3 MP e della funzione Canon Log Gamma integrata.

CANON EOS C100

Una camera ultraversatile molto leggera che riprende in Full HD e registra nativamente nel formato MPEG4 AVCHD 4:2:0 e 4:2:2 in uscita su registratore esterno
Gli ultimi modelli possono essere dotati (su richiesta) della tecnologia di messa a fuoco automatica Dual Pixel che, basandosi sulla differenza di fase rispetto alla tradizionale differenza di contrasto della scena, permette una messa a fuoco senza focheggiamento: la vecchia messa a fuoco calcola la differenza di contrasto e la aumenta fino a quando supera il livello ottimale, per poi tornare indietro, generando appunto un effetto detto di “focheggiamento”.

Altra caratteristica interessante è la possibilità di riprendere a 20.000 ISO che arrivano a ben 80.000 con aggiornamento firmware: abbiamo assistito a riprese dal vivo quasi al buio.

Qui le specifiche tecniche.

Canon EOS C300

Sorella maggiore della C100, riprende anch’essa in Full HD e vanta una registrazione nativa con codec MPEG2 – MXF 4:2:2; grazie alla versione con innesti PL consente di montare ottiche cinematografiche.
E’ stata utilizzata per produzioni televisive Sky in prima serata (riprese in esterno di Hells Kitchen, XFactor, MasterChef) e anche per la produzione di film come “Vita di Adele” (Palma d’oro a Cannes 2013).

Qui le specifiche tecniche.

CANON EOS C500

La sorella più grande che riprende in RAW 4K e 2K non compressi 4:4:4 su registratore esterno, capace di Slow Motion 120p (sempre su registratore esterno) con codec MPEG2 4:2:2 a 50 Mbps: qualità cinematografica eccellente usata per produzioni da Oscar (es. “Il lupo di Wall Street”).

Qui le specifiche tecniche.

Tutte le videocamere CINEMA EOS hanno la possibilità di personalizzare tasti e menu, permettendo di salvare i settaggi su scheda SD, molto comodo per chi, per esigenze di budget  o di produzione, le andrà a noleggiare.

L’evento si è rivelato una serata in cui si respirava cinema a partire dalla location: l’azienda di noleggi attrezzature cinematografiche Panalight.
Nel retro della sala conferenze allestita per l’occasione, ho avuto il piacere di vedere una Mercedes attrezzata con un crane sul tetto, altri prodotti, luci, cavi, valigie e attrezzature si intravedono sugli scaffali in fondo nella foto.

Canon Rental Days 2014 - Mercedes con crane

Canon Rental Days 2014 – Mercedes con crane

Il  responsabile di Panalight, Maurizio, ci ha deliziato con qualche aneddoto sugli utilizzi/noleggi delle attrezzature da parte di personaggi e registi famosi; Paolo Baccolo ci ha mostrato invece alcune riprese effettuate in Nuova Zelanda con la fotocamera Canon EOS-1 DC, anch’essa della serie Cinema EOS con capacità di ripresa in 4K, molto maneggevole e versatile: con questa fotocamera, 4 schede SD Ultra, un PC portatile, qualche ottica e uno zainetto ha potuto spostarsi agevolmente.

Qui le caratteristiche della Canon EOS-1 DC.

Concludo con una considerazione personale: non vale la pena acquistare una camera 4K se poi non ci si ha l’attrezza adeguata per il montaggio e, soprattutto, per la visione in questo formato; televisivamente ci saranno 3 partite dei mondiali di calcio riprese in 4K, non ci sono attualmente trasmissioni TV e tutte le attrezzature necessarie per il workflow (registratori esterni, monitor, computer) costano ancora molto: ritengo che non sia ancora il momento adatto per il videomaker non professionista o per produzioni di medio e basso livello.

Share This Article

Profilo dell'Autore

Maurizio Roman "vighi", analista software e perito industriale, vive e lavora a Milano. Membro storico dello staff di VideoMakers.net, utilizza i seguenti software: Pinnacle Liquid Edition, Pinnacle Studio, Scenalyzer Live, Canopus Procoder, Pinnacle Clean, Ulead DVD Workshop.

User Name: vighi

Iscriviti alla nostra Newsletter

Iscriviti alla nostra Newsletter

Per iscriverti e restare sempre aggiornato su tutte le nostre novità è sufficiente inserire il tuo indirizzo email qui di seguito. Ti verrà inviata una mail per confermare la tua iscrizione.

Leggi l'informativa privacy


VideoMakers.net consiglia...
"Adobe After Effects CC - Il corso fondamentale"

Usa il codice promozionale specialeaftercc per applicare lo sconto del 54% sul prezzo del corso.