Telecamere

Ξ 208 visualizzazioni Ξ I commenti sono disabilitati

DJI OM4

posted by Yarin VooDoo
4
4
  • UsabilitĂ  4
  • Caratteristiche 4
  • Bundle 4
  • Innovazione 4
  • Rapporto QualitĂ /Prezzo 4

DJI Mimo

L’app DJI Mimo è diventata il cuore di molti dei nuovi prodotti DJI e, release dopo release, sta introducendo funzionalità sempre più avanzate. Assolutamente indispensabile per poter effettuare la prima attivazione del prodotto, compreso l’OM4, si rivela insostituibile sia per effettuare scatti fotografici che riprese, infatti solo con l’app potremo sfruttare al 100% il nostro gimbal, dato che con le app integrate dello smartphone perderemo molte delle funzionalità avanzate.

DJI Mimo integra anche un valido editor video che ci consentirĂ  di produrre in breve tempo video accattivanti anche grazie alla fornitĂ  libreria musicale.
Da ricordare che l’app è assolutamente obbligatoria per poter attivare e registrare il proprio DJI OM4 alla prima accensione.

DJI OM4

DJI OM4 – App DJI Mimo

DJI OM4

DJI OM4 – App DJI Mimo

Gesture

OM4 oltre a godere di un’ottima interfaccia utente “fisica”, può essere controllato tramite Gesture; selezionata la funzione tramite l’apposita icona a forma di mano, potremo attivare l’active track semplicemente facendo il segno V con le dita vicino al volto o mostrando il palmo della mano vicino alla spalla: l’app individuerà automaticamente il riquadro in grado di contenere testa e spalle, quindi avvierà il tracciamento.

Story

Le story permettono la creazione semplificata di brevi clip video tramite l’utilizzo di una serie di inquadrature e movimenti di camera pre-impostati, a noi il solo compito di muovere in modo opportuno l’OM4 intorno al soggetto, a tutto il resto penserà l’app restituendoci in pochi istanti un video pronto per la condivisione online.

Active Track 3.0

DJI non poteva far mancare una delle sue funzionalità di maggior successo, sviluppata sui droni e poi declinata in tutti i dispositivi dotati di gimbal: stiamo parlando dell’Active Track!

Presente su OM4 in versione 3.0, l’Active Track consente di evidenziare con un rettangolo un elemento dell’inquadratura che, quindi, verrà seguito in modo continuo e costante dal gimbal; la bontà degli algoritmi DJI si nota immediatamente quando avremo ostacoli che si interporranno tra la camera e il soggetto o con quest’ultimo che si allontanerà o avvicinerà: l’OM4 sarà in grado di inseguire il soggetto senza incertezze (…ovviamente nei limiti di movimento del gimbal).

Può capitare che in presenza di forti contrasti o di movimenti particolarmente repentini, l’Active Track perda il soggetto tracciato, ma si tratta di situazioni piuttosto al limite e in linea generale si riesce a sfruttare questa funzionalità in modo decisamente efficace. Si rivela utile se utilizzata, ad esempio, con la funzione Hyperlapse, creando quindi un movimento di camera accelerato, focalizzando l’attenzione su uno specifico elemento dell’inquadratura, ma anche con la funzione Spinshot, oltre che per auto-riprendersi.

Gli algoritmi di tracking sono stati migliorati per potere eseguire anche il tracciamento di bambini e animali domestici (in particolare cani), anche se le prestazioni possono variare in base allo smartphone utilizzato dal momento che sarà proprio quest’ultimo ad eseguire i calcoli di tracciamento.

Dynamic Zoom

Si tratta di una nuova funzionalità introdotta con OM4, che simula il famoso effetto inventato da Alfred Hithcock per il film “La donna che visse due volte” (titolo originale Vertigo), anche chiamato Dolly Zoom perché ottenuto utilizzando contemporaneamente e in direzioni opposte il movimento della camera montata su un dolly e lo zoom.

Questo particolare e scenografico effetto, ottenuto sfruttando anche le capacità di zoom degli smartphone di ultima generazione, consente di creare un peculiare effetto che simula le vertigini, comprimendo la prospettiva mentre il soggetto resta al centro della scena (…è infatti l’OM4 sfrutta la propria capacità di tracking del soggetto)

Sebbene non sia un effetto di cui abusare, può sicuramente dare un tocco molto particolare ai propri filmati, soprattutto grazie all’estrema semplicità con cui è possibile realizzarlo con il nuovo gimbal di DJI che mostra sullo schermo dello smartphone tutte le operazioni da effettuare.

Spinshot

Altro effetto che consente di ruotare la camera durante la registrazione, creando un altro interessante effetto cinematografico; l’effetto si combina molto bene con movimenti di camera in avanti o indietro ed è particolarmente efficace per i cambi di scena.
Si attiva premendo sui tre puntini presente nell’interfaccia utente dell’app, quindi cliccando sul simbolo della macchina fotografica; in alto troveremo la voce FOLLOW MODE, cliccando avremo la nuova opzione SPINSHOT.
Avviando la registrazione, potremo dunque controllare la rotazione della testa del gimbal con il joystick, determinando il senso di rotazione se orario o anti-orario; tenendo conto delle limitazioni dei motori del gimbal, la rotazione non sarà completa, bensì di circa 230°.

Pagine: 1 2 3 4 5 6 7

Share This Article

Profilo dell'Autore

Progettista di automazioni industriali e anche Sony Certified Vegas Editor dal 2008, Sony Certified Vegas Trainer, Sony ICE dal 2009 oltre che Trainer ufficiale Sony Creative Software per l'Italia.software utilizzati: Sony Vegas Pro, Sony DVD Architect Pro, Sony Acid Pro, Sony Soundforge, Sony Cinescore, Boris Red, After Effects; competenze: Editing Audio, Music Creation, Editing Video, Authoring DVD

User Name: Yarin VooDoo

Iscriviti alla nostra Newsletter

Iscriviti alla nostra Newsletter

Per iscriverti e restare sempre aggiornato su tutte le nostre novità è sufficiente inserire il tuo indirizzo email qui di seguito. Ti verrà inviata una mail per confermare la tua iscrizione.

Video