Telecamere

Ξ 402 visualizzazioni Ξ I commenti sono disabilitati

DJI Osmo Pocket

posted by Yarin VooDoo
4.5
4.5
  • UsabilitĂ  4.5
  • Caratteristiche 4.5
  • Bundle 4.5
  • Innovazione 4.5
  • Rapporto QualitĂ /Prezzo 4.5

Design

L’analisi del nuovo DJI Osmo Pocket non può che partire dalla confezione; per un prodotto consumer (il prezzo di listino è di €359,00), ma che deve far cogliere all’acquirente il valore del prodotto e la sua esclusività (Apple docet), DJI ha fatto una scelta molto particolare, prediligendo per la confezione uno stile decisamente minimale e dominato dal bianco, su cui troneggia l’immagine dell’Osmo Pocket.

Nella confezione troviamo:

    • DJI Osmo Pocket modello OT110
    • Custodia da trasporto
    • Laccetto di sicurezza per la custodia
    • Cavo USB > USB-C
    • Adattatore Lightning per smartphone IOS (compatibile fino all’iPhone 6)
    • Adattatore USB-C per smartphone Android
    • Guida di avvio rapido
    • Coupon per l’attivazione della OSMO SHIELD che raddoppia il periodo di garanzia per i prodotti nuovi o attivati da meno di 30 giorni, ma valida solo per U.S., Canada e Cina.
    • Flyer con i vari link DJI
    • Libretto sulla garanzia e le direttive

DJI Osmo Pocket

DJI Osmo Pocket – Contenuto della confezione

L’Osmo Pocket è riposto all’interno della confezione, inserito nella custodia da trasporto che rappresenta anche la “seconda pelle” di questo gimbal; questa custodia, infatti, è progettata per proteggere efficacemente la camera (in particolare la delicata testa cardanica) pur non risultando ingombrante, consentendo un’estrazione rapida e semplice grazie alla fascetta di chiusura in gomma.
La custodia è dotata di laccetto di sicurezza e nella parte bassa è presente un foro, in corrispondenza della porta USB-C del dispositivo, che consente di effettuare la ricarica senza estrarre l’Osmo Pocket (ad es. in viaggio con un powerbank).

DJI Osmo Pocket

DJI Osmo Pocket – Custodia da trasporto

DJI Osmo Pocket

DJI Osmo Pocket – Dettaglio del foro per la ricarica

Un altro foro è praticato nella fascetta in gomma che chiude la custodia ed il suo utilizzo diventa immediatamente chiaro non appena si cerca di collegare l’Osmo Pocket ad uno smartphone, operazione possibile utilizzando uno dei due connettori inclusi nel bundle (uno USB-C per smartphone Android e uno lightning per iPhone): il connettore si installa a scorrimento nell’apposito alloggiamento appena sotto lo schermo, fuoriuscendo quanto basta per consentire l’aggancio allo smartphone.

L’alloggiamento e il connettore stesso sono studiati per garantire un ottimo accoppiamento con lo smartphone, senza il timore che l’Osmo Pocket possa accidentalmente scollegarsi (in virtù anche della sua leggerezza), ovviamente con l’accortezza di sorreggere con due mani lo smartphone invece che l’Osmo, per evitare di forzare accidentalmente il connettore e danneggiare anche la porta di collegamento.
Per garantire un ancoraggio più efficace e robusto è, tuttavia, consigliabile utilizzare uno dei tanti adattatori disponibili sul mercato che bloccano smartphone e Osmo Pocket su un telaio rigido.

DJI Osmo Pocket

DJI Osmo Pocket – Connettori per smartphone

DJI Osmo Pocket

DJI Osmo Pocket – Collegamento con smartphone

Nell’utilizzo si scoprirà presto che è piuttosto fastidioso rimuovere continuamente il connettore ogni volta che si ripone l’Osmo Pocket, con anche il rischio, viste le ridotte dimensioni, di perderlo; quindi i designer DJI hanno ben pensato di fare in modo che il dispositivo si possa riporre senza dover rimuovere continuamente il connettore, hanno previsto un foro nella fascetta in gomma che permette di riporre la camera con il connettore esposto.

DJI Osmo Pocket

DJI Osmo Pocket – Foro sulla fascetta di chiusura per il connettore

L’ovvia obiezione è che il connettore in questo modo risulta esposto facilmente a rotture, soprattutto se l’Osmo Pocket viene riposto in tasca o a contatto con altri oggetti, ma anche qui i designer DJI hanno dimostrato grande inventiva e capacità progettuale; infatti il connettore per smartphone può essere estratto e re-inserito al contrario, integrandosi completamente con la struttura dell’Osmo Pocket: geniale!

DJI Osmo Pocket

DJI Osmo Pocket – Alloggiamento connettore

La custodia risulta solida e robusta ed è rivestita internamente da uno strato vellutato che evita graffi al dispositivo e, in particolare, all’ottica che, allo spegnimento del dispositivo, si orienta automaticamente nella posizione corretta per poter essere riposta in modo sicuro.

Tenendo in mano il DJI Osmo Pocket non si può che restare stupiti dalle sue dimensioni veramente ridotte; nei primi momenti si ha quasi il timore di poterlo rompere con una stretta di mano un po’ più decisa, ma in realtà il dispositivo risulta solido e robusto, con una scocca in ABS rivestita in morbida gomma dove risiedono i due unici tasti presenti (tasto REC e tasto di selezione); troviamo anche il led di stato, lo slot per il connettore per smartphone e anche un piccolo schermo da 1” a colori (!) peraltro touch-screen (!!).

DJI Osmo Pocket

DJI Osmo Pocket

DJI Osmo Pocket

DJI Osmo Pocket

La testa cardanica è in metallo con al centro l’ottica con sensore CMOS da 1/2,3” che richiama curiosamente (per chi ha qualche annetto sulle spalle) il protagonista di un cult degli anni ’80: Numero 5 del film “Corto Circuito” (Short Circuit, 1986 per la regia di John Badham).

Analizzando nel dettaglio la struttura, scopriamo anche la presenza di due microfoni: uno posizionato tra lo schermo e il tasto rec, l’altro nella parte inferiore, a sinistra del connettore USB-C; è evidente che la posizione dei microfoni è studiata, in primis, per riprendere l’audio di chi maneggia il dispositivo (prettamente per uso Vlog), il microfono nella parte inferiore è sicuramente pensato per riprendere maggiormente l’audio ambientale, proteggendolo al vento quando si tiene l’Osmo Pocket in posizione verticale. Considerate le dimensioni del dispositivo, è bene tenere a mente la posizione dei due microfoni per evitare di coprili.

Non sfugge il fatto che non sia presente alcuno slot per la batteria, la quale risulta totalmente integrata nel corpo macchina e non è, ovviamente, sostituibile.

Il bundle contiene sostanzialmente tutto il necessario per utilizzare subito il DJI Osmo Pocket, ma si fa certamente notare l’assenza di un adattatore per smartphone con porta micro-USB; questo taglia fuori molti dispositivi Android non recentissimi, per quanto siano facilmente reperibili cavi e adattori da USB-C a micro-USB.
Anche qualora si voglia ricorrere a un microfono esterno sarà necessario acquistare un apposito adattatore da USB-C a Jack da 3,5mm, ma attenzione a non farvi ingannare dai tanti adattatori che assicurano compatibilità: al momento l’unico adattatore funzionante è quello ufficiale!

Assente anche un adattatore per i supporti da Action-Cam, mancanza che si accentua se consideriamo che sulla struttura del dispositivo non è previsto alcun foro filettato da 1/4″ per poterlo fissare su un treppiede.

DJI Osmo Pocket

DJI Osmo Pocket – Locazione microfoni

Pagine: 1 2 3 4 5 6

Share This Article

Profilo dell'Autore

Progettista di automazioni industriali e anche Sony Certified Vegas Editor dal 2008, Sony Certified Vegas Trainer, Sony ICE dal 2009 oltre che Trainer ufficiale Sony Creative Software per l'Italia.software utilizzati: Sony Vegas Pro, Sony DVD Architect Pro, Sony Acid Pro, Sony Soundforge, Sony Cinescore, Boris Red, After Effects; competenze: Editing Audio, Music Creation, Editing Video, Authoring DVD

User Name: Yarin VooDoo

Iscriviti alla nostra Newsletter

Iscriviti alla nostra Newsletter

Per iscriverti e restare sempre aggiornato su tutte le nostre novità è sufficiente inserire il tuo indirizzo email qui di seguito. Ti verrà inviata una mail per confermare la tua iscrizione.

Leggi l'informativa privacy


VideoMakers.net consiglia...
"Adobe After Effects CC - Il corso fondamentale"

Usa il codice promozionale specialeaftercc per applicare lo sconto del 54% sul prezzo del corso.