Didattica

Ξ I commenti sono disabilitati

[Editoria] Final Cut per i professionisti

posted by Ren@to

Editore Apogeo
Autore Alessandro Raccuglia Giaminardi
Pagine 340
Prezzo 25€
ISBN 885032586x 

Nel panorama dell’editoria dedicata ai software di montaggio video e alle tecniche di editing, largo spazio hanno i testi rivolti ad un’utenza alle prime armi o che hanno l’obiettivo di descrivere tutte le funzionalità di un software dalla A alla Z, sostituendosi al manuale. Pochi sono invece quelli rivolti ad un pubblico di professionisti o aspiranti tali, specialmente in lingua italiana.
"Final Cut per i professionisti" è, come è facile intuire dal sottotitolo, uno di questi.

Il libro ha come target un pubblico avanzato, non necessariamente professionista ma sicuramente in possesso delle basi del montaggio e dell’utilizzo di Final Cut Pro e deciso ad affacciarsi nel mondo professionale.
L’obiettivo dichiarato è quello di fornire al lettore una serie di tecniche, consigli e trucchi inerenti tutto il processo di produzione di un video (dall’acquisizione alla distrubuzione finale) tipiche di produzioni professionali e frutto dell’esperienza sul campo dell’autore. In questo senso il libro si propone di aiutare il lettore esperto a perfezionare il suo metodo di lavoro e migliorare la qualità delle sue produzioni, e quello che si avvicina al professionismo ad iniziare con il piede giusto, imparando fin da subito la maniera migliore per gestire progetti di grandi dimensioni anche in ambiente multiutente e acquisendo i trucchi del mestiere che gli saranno di aiuto nelle situazioni critiche.

Contenuti del libro
Il volume, di 340 pagine, è suddiviso in 8 capitoli che ripercorrono tutto il processo produttivo, dall’organizzazione del materiale del progetto all’esportazione per DVD o Web, passando per acquisizione, montaggio video/audio, correzione colore, effettistica e motion graphic.
Analizziamone i capitoli in dettaglio.

  • Introduzione
  • La gestione dei progetti
  • Strutturare un progetto
  • Dal messaggio alla tecnica
  • La correzione del colore
  • Gli effetti
  • Grafica in movimento
  • L’audio
  • Compressione

Capitolo 1: La gestione dei progetti
Il primo capitolo si apre con la descrizione delle fasi di logging e acquisizione del materiale video di un progetto e dei settaggi relativi in Final Cut Pro. La discussione è inframezzata da una introduzione ai formati video e alle relative tematiche fondamentali (video PAL, interlacciato, progressivo, aspect ratio, ecc…) e prosegue descrivendo la corretta fase di logging e cattura del materiale con particolare attenzione alla nomenclatura adottata per identificare il materiale acquisito.
Tra i consigli utili derivanti dalla pratica sul campo da notare quello che spiega come evitare in fase di ripresa i timecode break registrando del “nero” su nastro.

Capitolo 2: Strutturare un progetto
La strutturazione di un progetto è un’operazione fondamentale, specialmente quando si lavora a progetti di grandi dimensioni con centinaia di media file e in ambiente multiutente. Scopo di questo capitolo (da leggere e stamparsi bene in mente) è quello di guidare il lettore alla corretta organizzazione di un progetto e cioè all’espletamento di quelle operazioni “preparatorie” che se svolte correttamente possono portare enormi benefici al workflow.
In particolare viene descritto come organizzare il materiale del progetto nella maniera più efficiente sui dischi di sistema e come strutturare una tipica gerarchia di cartelle atte a contenere i file di progetto con tutti i media acclusi. Ciò è importante specialmente in un’ottica collaborativa, cioè in situazioni in cui più persone debbano lavorare sullo stesso progetto e sia quindi necessario tenere tutto ordinato al posto giusto. Se almeno una volta vi è capitato di importare in Final Cut Pro un file audio o una foto direttamente dalle librerie di iTunes o iPhoto per poi trovarvi un media mancante perché avevate accidentalmente spostato o cancellato quel file allora dovete prestare bene attenzione a questa fase.
La gestione dei media esternamente a FCP è solo il primo passo, perché il capitolo prosegue con la descrizione delle fasi di scrematura del materiale attraverso l’utilizzo dei markers e delle subclip. Completa il tutto un approfondimento sulla campionatura colore, che finalmente ci fa capire perché la motion graphic non rende al massimo con il formato DV.
Personalmente ho trovato questo capitolo interessantissimo perché (e avviene spesso nel corso del libro) contiene quel genere di informazioni tipicamente non descritte nei manuali ma frutto di esperienza sul campo.

Capitolo 3: Dal messaggio alla tecnica
Questo corposo capitolo si occupa della fase di montaggio. Il titolo usato è esemplificativo del fatto che le varie tecniche vengono descritte a partire dal messaggio che si vuole comunicare, e cioè dalla tipologia di prodotto video da realizzare. Nel corso del capitolo vengono quindi esaminate le principali tipologie di audiovisivo (intervista, documentario, ficion, video promozionale) e per ognuna vengono descritte le tecniche e i trucchi più adatti a comunicare il giusto messaggio. Si passa così ad analizzare l’uso in Final Cut Pro di transizioni, keyframes, motion path, split screen, montaggio multicamera, ecc… L’autore inoltre ci mostra una interessante tecnica per ottenere un ralenty fluido, argomento molto sentito tra gli utilizzatori di Final Cut Pro.
A concludere il capitolo le strategie per l’internazionalizzazione, ovvero come finalizzare un progetto in modo che si possa utilizzare in nazioni di lingua diversa in cui vi è necessità di sostituire i testi ed eventuali commenti parlati.

Pagine: 1 2

Share This Article

Profilo dell'Autore

Ingegnere informatico e sviluppatore sosftware; software utilizzati: Apple Final Cut Pro, DVD Studio Pro, Motion, Soundtrack Pro, Shake; competenze: Editing video, Authoring DVD, Motion Graphics

User Name: Ren@to

Iscriviti alla nostra Newsletter

Iscriviti alla nostra Newsletter

Per iscriverti e restare sempre aggiornato su tutte le nostre novità è sufficiente inserire il tuo indirizzo email qui di seguito. Ti verrà inviata una mail per confermare la tua iscrizione.

Video