Hardware

Ξ I commenti sono disabilitati

[Hardware] Terratec Aureon 7.1 PCI

posted by Yarin VooDoo

Se c’è un’argomento che spesso viene discusso tra cinefili, videomakers e semplici appassionati guardando le ultime produzioni cinematografiche e, soprattutto, le trasposizioni su DVD è sicuramente l’audio Surround!
Ormai il termine HOME THEATER lo si trova ovunque e tutti sanno più o meno di quel che si parla; termini come Dolby Digital, DTS, 5.1, etc. sono noti anche alle massaie ormai.

Quello che invece è meno noto è il fatto di quanto sia difficile il più delle volte riuscire a godere appieno di queste meraviglie audio, molti si arenano di fronte ai numerosi pulsanti e relativi settaggi dei vari impianti surround, perdendosi nel labirinto di cavi per collegare le innumerevoli casse.

Se questo discorso è vero per i normali impianti home theater, diventa ancor più vero quando si vuole usufruire dell’audio multicanale tramite un pc, vista anche la recente moda dei MediaCenter.
Ormai anche un pc entry-level è dotato di componenti hardware in grado di gestire l’audio 5.1, tuttavia il discorso funziona fintanto che il software che si utilizza riesce a dialogare in modo trasparente con l’hardware senza richiedere interventi dell’utente, ma quando si tratta invece di sentire in surround un semplice MP3 stereo?
O se magari già disponiamo di un bell’impianto Home Theater con ingressi ottici digitali e lo vogliamo sfruttare anche per il PC di casa?

Ecco che allora arrivano i problemi per chi è meno smanettane…arriva ora in aiuto la nuova scheda audio prodotta da Terratec: la AUREON 7.1 PCI.

001.jpg

{mospagebreak title=Bundle&heading=Bundle}La scheda, venduta ad un prezzo di €59,00, fornisce tutto l’essenziale per godere dell’audio multicanale sul proprio PC.

Il bundle comprende:

  • la scheda
  • la porta MIDI/Joystick
  • il CD di installazione
  • il manualetto con le istruzioni di montaggio.

La scheda presenta un layout semplice ed ordinato, inoltre è di dimensioni particolarmente contenute tale da poter essere alloggiata con semplicità anche nei piccoli case dei MediaCenter da salotto.

002.jpg

Le connessioni disponibili comprendono:

  • 1 Connettore interno per lettori CD/DVD
  • 1 Connettore interno AUX
  • 1 Connettore a pettine per la porta MIDI/Joystick
  • 2 Connettori digitali ottici TOSLINK SPDIF IN/OUT per la collegare impianti Home Theater ed apparecchiature che supportano tale collegamento in uscita come DAT o Minidisc
  • 4 Uscite Stereo Minijack 3,5” per la connessione analogica di impianti 7.1
  • 1 Ingresso microfonico Minijack 3,5”
  • 1 Ingresso di linea Minijack 3,5”

003.jpg

{mospagebreak title=Installazione&heading=Installazione} 

In fase di installazione occorre prestare attenzione alla prima uscita analogica in quanto può essere commutata,  tramite 2 jumpers sulla scheda, in uscita di linea o in uscita per cuffie, comunque sul manuale è indicato esattamente come agire ed anche sul retro della scheda apposite didascalie aiutano nell’operazione.

004.jpg

Nella foto il dettaglio dei jumpers da spostare: quando maneggiate la scheda assicuratevi di non toccare alcun componente, l’elettricità statica può essere pericolosa per l’hardware!

006.jpg

{mospagebreak title=Caratteristiche Tecniche&heading=Caratteristiche Tecniche} 

Ma cos’ha di particolare questa scheda AUREON 7.1 PCI rispetto a tutta la pletora di schede audio analoghe presenti sul mercato o della circuiteria apposita delle motherboard recenti?

Tutto è facilmente spiegabile analizzando il cuore di questa scheda, cioè il chip CMEDIA 8768+.

Tale chip ha come fondamentale peculiarità la funzione DOLBY DIGITAL LIVE, che consente di codificare in tempo reale qualsiasi segnale in un flusso audio Dolby Digital AC3, quindi è possibile inviare tramite la connessione ottica SPDIF al proprio impianto Home Theater qualsiasi suono riprodotto dal PC spazializzato su 5.1 o 7.1 canali discreti.
La verà potenza di tutto questo è che la codifica avviene in tempo reale ed in modo trasparente per l’utente, infatti una volta attivata la connessione SPDIF e collegato l’impianto sarà la scheda stessa che convertirà automaticamente qualsiasi flusso audio senza alcun intervento esterno.

Nella foto il particolare del chip CMEDIA 8768+.

005.jpg

Le principali caratteristiche del chip:

  • Full-duplex 8CH DAC/2CH ADC
  • Supporta la riproduzione a 96K/24bit; registrazione a 48K/16bit
  • Rapporto Segnale-Rumore (SNR)~ 100dB
  • Supporto connessione S/PDIF integrato con possibilità di usare samplereate a 44.1k/48k/96KHz e con risoluzione 16/24bits.
  • PCI Rev. 2.2 compliant con modalità bus mastering
  • Supporto per Dolby® Digital EX e DTS ®ES 6.1/7.1 canali
  • Supporto per 2 S/PDIF porte ottiche
  • Built-in earphone buffer at front-out pings(32 loading)
  • Supporto per 1 GPIO (General purpose I/O)
  • Interfaccia EEPROM esterna per utilizzi SID R/W
  • Supporto per la porta MPU401 MIDI UART
  • Accelerazione DirectSound™ 3 HW
  • Conferme allo standard ACPI
  • Supporto per una porta Zoomed Video
  • Industrial standard 128-lead QFP package
  • Compatibile Pin-to-Pin con la serie CMI8738
  • Digital power = 3.3V & 5V, Analog power = 5V 

Il DOLBY DIGITAL LIVE rappresenta quindi una rivoluzione nella fruizione dell’audio da PC e rende questa scheda un must per i Media Center.

Passiamo, dunque, a vedere come si integra la AUREON 7.1 PCI sul nostro sistema e verifichiamo come suona!

{mospagebreak title=Software&heading=Software} 

Installata la scheda in uno slot PCI libero, non resta che installare i driver ed il pannello di controllo.
Inserito il CD fornito in bundle, l’autorun ci guiderà semplicemente nella fase di installazione.

007.jpg

Installati i driver avremo sul nostro desktop un’icona per richiamare il pannello di controllo della scheda da cui controllare i volumi, l’equalizzazioni, il sistema di casse, gli effetti ambientali, oltre a trovare le informazioni sull’attuale versione dei drivers installati.

008.jpg

Per quanto riguarda il collegamento analogico, la scheda gestisce configurazioni di casse da 2.0, 5.1 e 7.1 satelliti, ma non viene prevista alcuna impostazione per configurazioni 6.1; nella schermata di configurazione degli altoparlanti verrà mostrata graficamente la disposizione ed il numero dei satelliti e cliccando su ogni immagine attiveremo un suono di riconoscimento sul relativo satellite per controllare il corretto collegamento dell’impianto.

Per quanto riguarda invece il collegamento SPDIF dovremo impostare la configurazione delle casse in 2.0 (stereo) o cuffia, altrimenti risulterà impossibile attivarla, fatto questo, nell’apposito pannello “Digitale”, avremo tutti i controlli relativi alla connessione ottica.

009.jpg

Potremo stabilire se inviare al nostro impianto Home Theater un segnale PCM o Dolby Digital 5.1 AC3: nel primo caso potremo selezionare varie frequenze di campionamento da 44.1Khz a 96Khz, mentre nel secondo caso avremo solo i 48Khz.
Sempre nello stesso pannello avremo alcuni controlli dedicati alla connessione digitale in ingresso.

Non manca poi un’apposita sezione dedicata all’equalizzazione a 10 bande dell’audio in uscita alle casse, con la possibilità di utilizzare vari preset o di crearne di personalizzati in base alle varie situazione ed esigenze d’ascolto.

010.jpg 

Disponibile anche una sezione dove poter attivare vari tipi di effettistica ambientale per ricreare echi e riverberi tipici di particolari situazioni sonore simulando stanze o luoghi.
In questa sezione troviamo anche una funzione dedicata al Karaoke con la possibilità di eliminare o ridurre in tempo reale la parte vocale di un qualsiasi brano, con la possibilità di decidere l’entità della riduzione, e di applicare alla voce in ingresso effetti come la trasformazione in voce femminile/maschile o un semplice eco per nascondere piccole stonature mentre cantiamo!

011.jpg 

{mospagebreak title=Conclusioni&heading=Conclusioni} 

Ho testato la scheda in vari ambiti partendo dall’ascolto di un normale file mp3 stereo, passando per la visione di un film in DVD, verificando la compatibilità anche in alcuni giochi e testando l’usabilità nell’editing 5.1 nei software di video editing.

Per quanto riguarda l’ascolto di files musicali la scheda non si comporta male ed anche usando le connessioni analogiche attua una spazializzazione del suono discreta che non pare una semplice replica sui satelliti posteriori di quelli anteriori, producendo una separazione delle frequenze che, ad orecchio, tende, ad es., a portare sui frontali voci e percussioni, mentre sui posteriori le chitarre.

Niente da dire per quanto riguarda la visione dei DVD dove la scheda consente di trasferire direttamente i flussi AC3 al proprio impianto Home Theater consentendo di godere appieno dell’audio multicanale.
Collegando la scheda via SPDIF l’audio in uscita supportato è sia il Dolby Digital 5.1/DTS che il Dolby Digital EX/DTS ES 6.1/7.1.

Nei videogames è garantita la compatibilità con le estensioni Creative EAX 1 e 2, quindi la AUREON 7.1 PCI consente di godere appieno dell’audio surround anche in questo caso, l’unico neo individuato è nell’uso delle estensioni Creative EAX 2 che in alcuni casi introducono un eco indesiderato e non previsto, mentre con le EAX 1 non ho rilevato anomalie.
La scheda è anche compatibile A3D 1.0 e Direct Sound 3D grazie al motore Sensaura CRL3D HRTF.

Per quanto riguarda invece l’audio posizionale 5.1 nei software di video editino ho testato la scheda con Sony Vegas 6.
Per far riconoscere al software la presenza di una scheda audio in grado di gestire 5.1 canali discreti ho dovuto impostare nelle preferenze, nella scheda AUDIO DEVICE, l’opzione DIRECT SOUND SURROUND MAPPER, fatto questo ho potuto tranquillamente utilizzare i controlli surround del software con una completa gestione dell’audio su tutti i satelliti.

Conclusioni

La Aureon 7.1 PCI di Terratec si è rilevata un prodotto dall’ottimo rapporto qualità prezzo, fornendo per una sessantina di euro un buon hardware capace di risolvere a monte tutti i problemi di gestione degli impianti surround per i neofiti e fornendo buone capacità sonore in tutti i possibili ambiti d’utilizzo.

E’ sicuramente un must per chi vuole realizzare il proprio MediaCenter grazie al Dolby Digital Live che spazializza qualsiasi suono su tutti i satelliti, rimane una valida scheda per chi senza spendere troppo vuole comunque dotare il proprio PC di hardware surround multicanale capace di gestire indipendentemente qualsiasi flusso audio: Plug & Forget!

Il bundle fornito è forse un pò ridotto all’osso, ma considerando il mercato entry-level a cui si rivolge non è lecito aspettarsi di più.
Ottima invece la capacità della scheda di farsi praticamente dimenticare, una volta installata e fatte le prime regolazioni difficilmente riaprirete il pannello di controllo se non per regolare equalizzazioni e volumi di registrazione.

Un ringraziamento a Terratec Italia ed a Paquale Barbarossa per averci fornito la scheda per il test. 

Share This Article

Profilo dell'Autore

Progettista di automazioni industriali e anche Sony Certified Vegas Editor dal 2008, Sony Certified Vegas Trainer, Sony ICE dal 2009 oltre che Trainer ufficiale Sony Creative Software per l'Italia.software utilizzati: Sony Vegas Pro, Sony DVD Architect Pro, Sony Acid Pro, Sony Soundforge, Sony Cinescore, Boris Red, After Effects; competenze: Editing Audio, Music Creation, Editing Video, Authoring DVD

User Name: Yarin VooDoo

Iscriviti alla nostra Newsletter

Iscriviti alla nostra Newsletter

Per iscriverti e restare sempre aggiornato su tutte le nostre novità è sufficiente inserire il tuo indirizzo email qui di seguito. Ti verrà inviata una mail per confermare la tua iscrizione.

Video