Concetti Base Montaggio Video

Ξ 1.712 visualizzazioni Ξ I commenti sono disabilitati

[Concetti Base] Consigli Per Video Dal Look “Cinematografico”

posted by mimmob

Montaggio

E ora vediamo cosa si può fare in fase di editing o di compositing.
Ovviamente la cosa più semplice sarebbe acquistare un plugin che faccia tutto da solo, ma oltre a costare molto, questi plugin comportano rendering lunghissimi, oltre al fatto che fanno cose che nella maggior parte dei casi si possono fare con i normali filtri già presenti nel vostro SW di editing o di compositing.
Di seguito il fotogramma originale su cui agirò in seguito.

Look Cinematografico

Fotogramma originale

Un consiglio “fondamentale”: se vi è possibile cercate di guardare il risultato delle varie elaborazioni che sto per descrivervi, direttamente su una TV in quanto il monitor del PC potrebbe ingannarvi e, dopo un lungo rendering dell’intero video, potreste ritrovarvi a guardare in TV un video con un look molto diverso da quello che avevate visto sul monitor. Eventualmente fate una prova con una piccola clip, passatela su VHS o su DVD e visionatela su una TV.

Deinterlacciare il video

Se avete ripreso nella modalità “Movie”, “Progressive” o “Frame” (questi sono i più diffusi nomi con cui sulle videocamere viene identificata la modalità di ripresa non interlacciata), questo passo potete evitarlo perché il vostro video non dovrebbe avere campi da deinterlacciare.
Deinterlacciare l’immagine serve per renderla leggermente più “pastosa” e soprattutto serve per avvicinarsi alla pellicola, che di “campi” ed “interlacciamento” non ne ha mai sentito parlare (per maggiori dettagli sull’interlacciamento vi invito a leggere l’articolo Il video nel formato PAL).
I filtri “Deinterlace” presenti nei comuni software di editing, in genere riducono la risoluzione verticale della metà perché prelevano solo uno dei due campi disponibili. In genere è meglio utilizzare qualche tecnica particolare per sfruttare entrambi i campi, come ad esempio quella di seguito descritta:

  • Prendete una clip, duplicatela nella Timeline in modo da avere la stessa clip su due tracce video sovrapposte ed allineate.
  • Portate l’opacità della clip superiore al 50%.
  • Deinterlacciate le due clip usando per una i campi pari e per l’altra i campi dispari (a volte è presente un comando del tipo “Reverse Field Order” o “Inverti l’ordine dei campi”).

Ovviamente nella maggior parte dei casi non si dovrà agire su una sola clip, ma su un intero montaggio. In quei casi occorrerà usare le sequenze o le composizioni innestate trattando l’intera sequenza o composizione come se fosse una clip video.
Purtroppo non tutti i software di editing e di compositing consentono l’applicazione della tecnica descritta. In tal caso, quindi, meglio ricorrere a plugin esterni o accontentarsi del semplice “Deinterlace” da applicare direttamente in fase di export del video finale.

Widescreen

Avete mai visto al cinema un film in formato 4:3? Avete notato come i film recenti tendono ad avere un aspetto sempre più”panoramico”? Perché allora non usare anche voi un look del genere
Ovviamente se avete già ripreso in modalità Widescreen o 16:9 vi ritroverete già le bande nere (nel caso di videocamere analogiche) o un video già “formattato” in modo panoramico (generalmente accade per le videocamere digitali dotate di tale funzione) che sarà gestito come tale dal software di editing video.
Se il vostro software di editing video ha gia un filtro “16:9” da applicare semplicemente alla clip video o vi pensate di usare la funzione di “ritaglio” dei bordi per far comparire le bande nere … non fatelo.
E’ meglio applicare manualmente due bande nere perché così è possibile spostare il video in alto o in basso in modo da rendere visibile la parte più interessante del fotogramma.
Nel caso di video in formato DV (720×576) o analogico alla massima risoluzione (768×576) In genere si tratta di “coprire”, con due bande nere, 72 pixel in alto e 72 pixel in basso.
Se state usando un software di compositing (come Adobe After Effects), potete semplicemente creare due solidi neri con dimensioni 720×72 (Layer->New->Solid).
Se state usando un software di editing (come Adobe Premiere) potete creare un titolo e disegnare due rettangoli neri o, nel caso di Adobe Premiere 6.5 e Pro, potete ricorrere ad un template già pronto (Dalla finestra Title fate click sul pulsante “Modelli” e selezionate la cartella “Mattes->Matte Letterbox”).
Come già detto in precedenza, se intendete avere un video finale in 16:9 e non avete una modalità di ripresa in 16:9, pianificate le riprese in modo da riprendere i soggetti e le azioni nell’area utile del fotogramma. Per fare ciò, potete aiutarvi con due pezzi di cartoncino nero attaccati sul display LCD della videocamera, così da ricreare il campo visivo del formato panoramico.

Pagine: 1 2 3

Condividi Questo Articolo

User Profile

Laureato in Ingegneria Meccanica, è attualmente Docente. Software utilizzati: Adobe Premiere Pro, Adobe After Effects, Adobe Photoshop, Adobe EncoreDVD, Adobe Audition Competenze: Compositing & Special Effects, Editing Video, Authoring DVD, Editing Audio, Music Creation

User Name: mimmob

Iscriviti alla nostra Newsletter

Iscriviti alla nostra Newsletter

Per iscriverti e restare sempre aggiornato su tutte le nostre novità è sufficiente inserire il tuo indirizzo email qui di seguito. Ti verrà inviata una mail per confermare la tua iscrizione.

Leggi l'informativa privacy


VideoMakers.net consiglia...
"Adobe Premiere Pro CC - Il corso fondamentale"

Usa il codice promozionale specialepremiereprocc per applicare lo sconto del 50% sul prezzo del corso.