Concetti Base Montaggio Video

Ξ 1.713 visualizzazioni Ξ I commenti sono disabilitati

[Concetti Base] Consigli Per Video Dal Look “Cinematografico”

posted by mimmob

Correzione colore

Si tratta di un passaggio quasi obbligatorio se si vogliono migliorare le riprese e se si vuole ottenere un look più cinematografico. Poiché, però, la correzione colore richiederebbe una trattazione a parte, per il momento vi rimando a questo indirizzo (Correzione Colore) dove l’argomento è trattato molto bene e soprattutto è in italiano.
Fondamentalmente la prima cosa di cui preoccuparsi è fare in modo che tutti gli shot di una scena abbiano lo stesso look, soprattutto se le riprese sono state fatte con più di una videocamera e/o in giorni diversi:

  • può servire un bilanciamento del bianco, nel caso in cui non fosse stato fatto correttamente in fase di ripresa;
  • può servire rendere simili le esposizioni dei diversi shot (spesso basta un semplice filtro “Brightness and Contrast”, ma in molti casi si deve ricorrere ad una vera e propria correzione colore di primo livello (Correzione Colore).

La seconda cosa che può richiedere una correzione del colore, è la modifica della resa cromatica per dare un look particolare e personalizzato alla scena. Non esiste un look ideale, dipende da cosa si vuole esprimere (nel film Matrix ad es. tutto era tendente al verde quando ci si trovava nella matrice, mentre tutto era tendente al blu quando si era fuori … per dare un tono più freddo).
Intervenite anche sulle curve della gamma per dargli un andamento ad “S”, mentre in partenza hanno un andamento più lineare.

Comprimere i neri

Le videocamere amatoriali non rendono il nero abbastanza nero (problemi di contrasto, che la pellicola ha circa 100 volte più forte del segnale video digitale). In genere si tratta di intervenire, tramite il filtro “Levels”, aumentando il valore “Black Input” e provando finché il risultato non soddisfa. Per un controllo più preciso ed un risultato più gradevole, è meglio intervenire in questo modo separatamente sui 3 colori fondamentali e non direttamente sul valore RGB.
L’immagine seguente riguarda il filtro Levels di After Effects, ma la funzionalità ed i parametri sono simili anche in Premiere (filtro Levels o Livelli sotto la categoria “Effetti Video->Regolazioni”)

Look Cinematografico

Compressione dei neri

Saturazione

Ad alcuni piace desaturare le immagini per avere un look più filmico … stranamente a molti altri piace saturare i colori … come potete capire è una questione di gusti.
Per scoprire a quale schiera appartenete non potete fare altro che applicare il filtro “Color Balance (HLS)” sotto la categoria “Effetti Video->Image Control” (sia in Premiere che in After Effects) e giocare con il parametro Saturation.
Personalmente, ho proferito non apportare modifiche alla saturazione della mia clip.

Sfocare le alteluci

Questo dipende molto dal look che volete dare alle riprese, ma in genere le aree luminose in un film sono leggermente “sfumate” (al punto da “traboccare” nelle aree adiacenti) e un po’ più luminose. Per ottenere questo risultato, duplicate l’intera sequenza (o composizione) mettetela in un livello video superiore, allineata all’originale, ed aggiungere il filtro “Gaussian Blur” (sotto la categoria “Effetti Video->Blur & Sharpner”. Impostate la “Blurriness” (ovvero il livello di sfocatura) tra 2% e 5% e riducete l’opacità della sequenza “sfocata” al 3-10%. Occorre anche cambiare l’impostazione di composizione in Screen (per Premiere Pro, si tratta di applicare la trasparenza “Schiarisci” ed abbassare il valore del “Limite” in base alle proprie preferenze).

Aggiungere la grana

Nonostante significhi aggiungere disturbi ad un’immagine generalmente pulita, sembra che l’aggiunta di una grana ridotta, colorata ed animata dia molto l’idea della pellicola. Si può usare il filtro Noise, scegliendo un noise colorato e variabile in maniera randomica, applicandolo ad un layer video superiore e riducendone l’opacità (il valore da applicare dipende da gusti personali, ma deve essere comunque basso … generalmente compreso tra il 10% ed il 30%) e sperimentando con i “composite mode” (il “multiply” dovrebbe essere quello che fornisce i risultati migliori nella maggior parte dei casi).
Ed ecco il risultato finale confrontato con la clip originale.

Look Cinematografico

Confronto tra fotogramma con e senza la correzione

Dall’immagine precedente potete notare che ho anche spostato verso il basso la ripresa originale in modo che il soggetto femminile non toccasse con la testa sotto la banda nera superiore.
Per maggiore chiarezza nella seguente immagine potete vedere la timeline di After Effects alla fine del mio progetto. La sequenza su cui ho lavorato è una sequenza già deinterlacciata.

Look Cinematografico

Deinterlacciamento

E questo è il risultato finale a risoluzione un po’ più elevata.

Look Cinematografico

Risultato finale

Ora non vi resta che individuare i parametri descritti all’interno del vostro software di editing o di compositing e sperimentare.

Buone prove a tutti
Domenico Belardo “Mimmob”

 

Pagine: 1 2 3

Condividi Questo Articolo

User Profile

Laureato in Ingegneria Meccanica, è attualmente Docente. Software utilizzati: Adobe Premiere Pro, Adobe After Effects, Adobe Photoshop, Adobe EncoreDVD, Adobe Audition Competenze: Compositing & Special Effects, Editing Video, Authoring DVD, Editing Audio, Music Creation

User Name: mimmob

Iscriviti alla nostra Newsletter

Iscriviti alla nostra Newsletter

Per iscriverti e restare sempre aggiornato su tutte le nostre novità è sufficiente inserire il tuo indirizzo email qui di seguito. Ti verrà inviata una mail per confermare la tua iscrizione.

Leggi l'informativa privacy


VideoMakers.net consiglia...
"Adobe Premiere Pro CC - Il corso fondamentale"

Usa il codice promozionale specialepremiereprocc per applicare lo sconto del 50% sul prezzo del corso.