Concetti Base Montaggio Audio

Ξ 1.510 visualizzazioni Ξ I commenti sono disabilitati

Il Music Branding (GoSoundtrack.com)

posted by VMStaff

Tutorial ed Educational: il sound dell’apprendimento

Dopo aver notato un boom di produzioni video di questo genere, noi di GoSoundtrack abbiamo cercato di vederci piĂą chiaro nel mondo dei Tutorial e Video Educational.
Soprattutto online, magari inseriti all’interno di articoli tecnici riguardanti un software o un plug-in, vengono proposti video che insegnano qualcosa: i più importanti brand che hanno voluto investire su video che spiegassero i prodotti pronti per essere utilizzati, hanno spesso scelto un determinato sound.
Noi lo definiamo “Online Marketing Sound” e abbiamo prodotto una compilation in free download per darne un esempio a nostri utenti.

Un esempio di azienda che fa largo uso di questo sound è Google.
Ecco un video che in poco più di 30 secondi mostra l’utilizzo di un’app:

[youtube]https://www.youtube.com/watch?v=egjApkX8sIk[/youtube]

Caratteristica fondamentale di questo genere di video e di audio è un mood molto positivo, brioso, che tenga alta l’attenzione ma, soprattutto, una durata bassissima del video proposto.
Ecco un altro esempio, sempre di Google:

[youtube]https://www.youtube.com/watch?v=1WTE6pa-EY4[/youtube]

In conclusione, troviamo sia utile fare come abbiamo fatto noi: studiate questo genere di produzioni perché Internet è diventato il più grande manuale di istruzioni di sempre e conoscere i linguaggi di questi video “Tutorial” rappresenta un’ottima occasione per lavorare con grandi brand e farsi notare.

Approccio emotivo alla sonorizzazione di video

A volte la musica fa da sfondo a immagini che necessitano di tutta l’attenzione dello spettatore, altre volte, come in un video musicale, il brano è il protagonista.
Esiste però anche la possibilità che alla musica venga chiesto di enfatizzare la capacità emozionale di un video, esempi chiari di questa necessità sono i documentari o i video report che raccontano un luogo.
Spesso chi ha prodotto e montato questo tipo di video si sarà scontrato con un pensiero: “Le immagini sono pazzesche ma son sicuro che qualcuno troverà il video un po’ noioso e scolastico”.

Come uscire da questa problematica?
Con la colonna sonora, portando nel video non solo immagini di luoghi ma anche la “sensazione” (il feeling) di posti lontani.

Nel video che vi proponiamo possiamo vedere un collegamento immediato tra identità musicale di Cuba, le immagini di un luogo unico e il mondo “latin” proiettato sulla pelle dello spettatore.
Il brano è tratto dalla nostra compilation dedicata al sound latino.

[youtube]https://www.youtube.com/watch?v=LuhCVUcAxhM[/youtube]

Oltre alle emozioni e al sapore di un luogo, la musica può aiutare anche a far cogliere un messaggio, un’intenzione delle immagini.
Noi di GoSoundtrack la chiamiamo “Challenging Music”, altri parlano di “Motivational”, ma il modo migliore per capirla è vederla all’opera:

[youtube]https://www.youtube.com/watch?v=8yiJ7q_G5Io[/youtube]

Si parte da un sound posato e depresso, per arrivare a un invito ad agire: una soluzione perfetta per spot e per produzioni artistiche.

Atmosfera: luci, color correction e scenari sonori

Se diciamo “atmosfera”, ogni videomaker penserà a qualche trucco per dare profondità all’ambiente del proprio video.
Atmosfera non significa solo riprese che valorizzano gli scenari sfruttando al meglio la luce o l’assenza di illuminazione, ma anche post-produzione.
Spazio quindi a color correction accurate e, perché no, ad effetti volti a colpire lo spettatore con un’ambientazione ben caratterizzata.

Cosa manca? La musica!

Esistono molto modi per enfatizzare l’atmosfera di un video e uno dei generi più adatti è il Post Rock.
Nella compilation GoSoundtrack dedicata al genere abbiamo lavorato sulla creazione di scenari musicali che giocano molto su effetti ambientali, riverberi, spazi aperti e suoni “reali” immortalati dal microfono e messi in musica.
Si va da carta stropicciata a passi, fino a pezzi di ferro che vengono colpiti, per creare una tessitura “vera” e “fittizia” allo stesso tempo.

Ovviamente questo genere di produzione non è facile da gestire per il musicista e il sound engineer, come è delicata da lavorare anche per il montatore video, visti i tempi molto dilatati del ritmo.
In GoSoundtrack abbiamo la fortuna di far supervisionare e produrre i brani da Audio Supervisor esperti, come Olly, che consiglia a tutti i videomaker di

“Non rischiare di improvvisare, soprattutto con colonne sonore particolarmente complesse da produrre. Anche solo mettere insieme tanti suoni percussivi e ambientali può essere difficile. L’idea resta ottima in alcuni casi, ma meglio far curare la produzione a una persona che saprà dare una forma chiara e definita ad ogni singolo elemento sonoro in scena. Stesso discorso per il panning (il posizionamento a destra o sinistra di suoni nell’immagine stereo): spesso i meno esperti provano a posizionare sound effects in modo da aumentare la spazialità del video. Principio corretto, ma serve sempre agire con attenzione e consapevolezza della tecnica necessaria a produrre un’immagine sonora ottimale”

Pagine: 1 2

Condividi Questo Articolo

User Profile

Dalle radici storiche della meravigliosa esperienza di VideoIn (www.videoin.org) nasce VideoMakers.net; un portale completamente nuovo sia nella grafica che nei contenuti, per offrire uno strumento di supporto a tutti gli appassionati videomakers. Lo Staff di VideoMakers.net è composto da Domenico Belardo "Mimmob", Rocco Caprella "Yarin VooDoo", Nunzio Trotta "Nuntro" e Maurizio Roman "Vighi".

User Name: VMStaff

Iscriviti alla nostra Newsletter

Iscriviti alla nostra Newsletter

Per iscriverti e restare sempre aggiornato su tutte le nostre novità è sufficiente inserire il tuo indirizzo email qui di seguito. Ti verrà inviata una mail per confermare la tua iscrizione.

Leggi l'informativa privacy


VideoMakers.net consiglia...
"Adobe Premiere Pro CC - Il corso fondamentale"

Usa il codice promozionale specialepremiereprocc per applicare lo sconto del 50% sul prezzo del corso.