Fai Da Te (Ripresa)

Ξ 1.059 visualizzazioni Ξ I commenti sono disabilitati

[Ripresa] Anello per la messa a fuoco selettiva

posted by mimmob

 

Realizzazione

Nel mio caso ho usato una Canon XM1 per la quale, facendo riferimento ad una persona che guarda nel mirino ovvero è dietro alla videocamera useremo le seguenti convenzioni:

  • il passaggio da soggetto vicino a soggetto lontano avviene ruotando la ghiera di messa a fuoco verso la propria sinistra;
  • il passaggio da soggetto lontano a soggetto vicino avviene ruotando la ghiera di messa a fuoco verso la propria destra.

Ebbene, per avere anche noi un riferimento sull’obiettivo, la cosa più semplice che viene in mente è quella di attaccare delle strisce adesive sul corpo dell’ottica in corrispondenza della posizione di messa a fuoco per i due soggetti. In questo caso, però, rimarrebbe il problema che chi riprende sicuramente dovrebbe preoccuparsi anche della messa a fuoco e quindi dovrebbe distogliere lo sguardo dall’obiettivo per assicurare l’allineamento delle strisce adesive, e questo non sempre è possibile.

L’idea, quindi, è quella di creare un fermo sull’obiettivo che ci consenta di sapere quando fermarci nel ruotare la ghiera di messa a fuoco senza distogliere lo sguardo dal mirino. Tale fermo, ovviamente, va fatto senza danneggiare o modificare l’obiettivo della nostra cara videocamera.

Quello che ho pensato è stato adoperare un “anello stringitubo”, che potete trovare in qualunque ferramenta ad un costo generalmente inferiore ad 1 euro. Naturalmente scegliete un diametro che sia più grande del diametro della vostra ottica.

L’anello va inserito sull’ottica della videocamera in corrispondenza della ghiera di messa a fuoco, cercando di avvicinarla il più possibile al corpo della videocamera in modo che possa trovare un punto di “contatto” che faccia da fermo.

Per stringere questo tipo di anello è sufficiente avere un giravite, avendo l’accortezza di stringere il giusto necessario per non consentire lo scorrimento dell’anello sulla ghiera dell’obiettivo, senza però eccedere nella forza.

Nel mio caso il punto di contatto tra anello metallico e videocamera è l’asta del microfono e, come mostrato nelle figure sottostanti, è possibile sfruttare una qualunque protuberanza, anche minima, dell’anello metallico.

Ed ecco di seguito le procedure da seguire passo passo per realizzare un fuoco selettivo, ricordando che l’effetto è tanto più accentuato quanto più:

  • il diaframma o iris è aperto (valori bassi, ad es. f2.8),
  • lo zoom dell’ottica è spinto verso il teleobiettivo,
  • la distanza della camera dal soggetto è bassa.

Questo il “set” predisposto per la realizzazione dell’esperimento.

Pagine: 1 2 3

Condividi Questo Articolo

User Profile

Laureato in Ingegneria Meccanica, è attualmente Docente. Software utilizzati: Adobe Premiere Pro, Adobe After Effects, Adobe Photoshop, Adobe EncoreDVD, Adobe Audition Competenze: Compositing & Special Effects, Editing Video, Authoring DVD, Editing Audio, Music Creation

User Name: mimmob

Iscriviti alla nostra Newsletter

Iscriviti alla nostra Newsletter

Per iscriverti e restare sempre aggiornato su tutte le nostre novità è sufficiente inserire il tuo indirizzo email qui di seguito. Ti verrà inviata una mail per confermare la tua iscrizione.

Video