Fai Da Te (Ripresa)

Ξ 173 visualizzazioni Ξ I commenti sono disabilitati

[Ripresa] Steadicam VideoMakers (by Tiger) – 3

posted by Tiger

 

Montaggio
Preliminare: come già spiegato in diverse situazioni, i cuscinetti devono scorrere esercitando una leggera forza, se si presentassero degli attriti, occorre ripassare il pezzo interessato con tela abrasiva finissima e pulire poi accuratamente.
Si deve, poi, umettare sia le sedi, sia i cuscinetti con grasso al silicone che deve essere impiegato anche per l’accoppiamento tra parti che sono state trattate con ossidazione anodica.
Non si devono lubrificare i cuscinetti, sono già lubrificati a vita.

E’ consigliabile iniziare il montaggio dal barilotto, proseguire con lo snodo cardanico e congiungerli.

Le operazioni da effettuare sono le seguenti:

  • Introdurre i due cuscinetti nel barilotto.
    Questa operazione potrebbe creare qualche problema, se non manteniamo il dovuto parallelismo. Attenzione a NON forzare i cuscinetti: la messa in opera richiede perizia e buon senso perché è facile rovinare la sede.
  • Inserire in sede un cuscinetto.
  • Introdurre l’anello distanziale.
  • Avvitare subito i due grani a brugola nei fori filettati, in modo che l’anello distanziale non possa girare, come abbiamo già fatto per la foratura.
  • I grani non devono sporgere dal barilotto, altrimenti non sarà possibile montarlo nel giunto.
  • Montare il secondo cuscinetto e successivamente il seeger di tenuta: potrebbe rendersi necessario un rasamento dei pezzi montati.
  • Introdurre il cannotto, il tappo e chiudere il tutto con il secondo seeger: attenzione a non togliere le viti, queste devono restare in sede fino al montaggio con il giunto cardanico.
  • Controllare il perfetto funzionamento: il cannotto deve ruotare senza inceppamenti, ma deve risultare un pochino duro.
  • Montare lo snodo cardanico.
  • Fissare i perni delle maniglie allo snodo cardanico.
    La parte che viene avvitata allo snodo (8ma) deve essere pulita da sostanza oleose, va poi posata una goccia di frena filetti di tipo medio sulla parte terminale della filettatura (non spargerlo sull’intero filetto, né sul perno rettificato).
  • Stringere con decisione, ma senza forzare troppo.
  • Pulire l’eccesso di frena filetti fuoriuscito e lasciare riposare per almeno 2-3 ore.
  • Montare il cuscinetto da 22mm, poi introdurre la maniglia, quindi introdurre il cuscinetto da 19mm e avvitare il dado autobloccante.
  • E’ possibile interporre, se necessario, tra il cuscinetto da 19mm e il dado autobloccante una ranella piana di 6.
  • Serrare delicatamente il dado per eliminare i giochi assiali, ma NON stringere assolutamente.
  • Ricordarsi di umettare con grasso al silicone le parti lavorate; il tappo verrà inserito solo dopo la regolazione.
  • Accoppiare ora il movimento centrale con il giunto cardanico.
  • Non è possibile avvitare i perni dei cuscinetti alla parte centrale prima di averlo messo in posizione, di conseguenza dobbiamo preparare i due perni con avvitati due dadi bloccati tra loro alla parte estrema (dove esiste il foro per l’ estrattore): i due dadi ci serviranno per stringere il perno nella sede.
    Poseremo una goccia di frena filetto quasi in testa alla parte filettata e lo spargeremo sul filetto.
  • Togliere un solo grano a brugola del complessivo cannotto/barilotto e avvitare il perno in sede con una chiave a tubo, togliere eventualmente prima l’eccesso di frena filetto.
  • La chiave deve agire solo sul primo dado (quello esterno).
  • Lasciare riposare anche qui per 2-3 ore poi svitare i dadi (uno alla volta) iniziando da quello esterno_ non svitarli contemporaneamente.
    Se possibile tenere con una chiave a profilo ribassato il dado interno.
  • Inserire in sede i cuscinetti e avvitare i dadi autobloccanti senza stringere, cercando di posizionare la parte centrale in modo di avere uno spazio uguale tra i due cuscinetti (anche qui, se necessario, è possibile interporre una ranella piana di 6).
  • Stringere fino a eliminare i giochi assiali.

Tutte le parti dovrebbero ruotare senza il minimo attrito e non dovrebbero esistere giochi.
Le altre parti non presentano problemi di assemblaggio, ma ricordarsi sempre che un filo di lubrificante non fa mai male, evitare però, se possibile, lubrificanti che con il tempo induriscono.

Pagine: 1 2 3 4

Condividi Questo Articolo

User Profile

User Name: Tiger

Iscriviti alla nostra Newsletter

Iscriviti alla nostra Newsletter

Per iscriverti e restare sempre aggiornato su tutte le nostre novità è sufficiente inserire il tuo indirizzo email qui di seguito. Ti verrà inviata una mail per confermare la tua iscrizione.

Video


VideoMakers.net consiglia...
"Adobe Premiere Pro CC - Il corso fondamentale"

Usa il codice promozionale specialepremiereprocc per applicare lo sconto del 50% sul prezzo del corso.