Fai Da Te (Ripresa)

Ξ 398 visualizzazioni Ξ I commenti sono disabilitati

[Ripresa] Supporto A Spalla

posted by giba films

Come ogni buon videomaker che si rispetti, siete dotati della vostra fidata videocamera digitale più o meno compatta con la quale state realizzando delle bellissime riprese.
Ovviamente ci state mettendo tutto l’impegno possibile ma vi accorgete che dopo un pò la mano inizia a tremare e di conseguenza lo stabilizzatore non riesce più a correggere i movimenti indesiderati e le immagini divengono mosse.Chi di noi non si è trovato almeno una volta in questa situazione?
Probabilmente se avessimo avuto un supporto a spalla detto “spallaccio” il risultato sarebbe stato ben diverso.

Io per primo mi sono trovato più volte in quella situazione soprattutto nelle riprese di matrimoni o cerimonie varie, quando usi molto lo zoom ed i controlli manuali della videocamera.

La tentazione di acquistare il supporto a spalla era forte ma di fronte a prezzi assurdi o peggio ad “impalcature” improponibili durante una cerimonia mi sono detto Perché allora non costruirmelo da solo con pochi Euro?

Supporto a spalla

Il progetto descritto di seguito fa riferimento ad uno spallaccio per una videocamera palmare di medie dimensioni ed è utilizzabile dalle palmari fino alle 3 CCD più grandi.

Molti dei materiali da me utilizzati sono di “recupero” il che ha abbassato notevolmente il costo…ma anche dovendo acquistare tutto il materiale difficilmente il prezzo complessivo potrà superare i 20€.

Materiale :

  • Piatto di alluminio / ferro 500 x 30 x 2 mm.
  • Isolante termico per tubazioni
  • Isolante termico adesivo in rotoli
  • Vite con passo fotografico per attacco videocamera
  • Colla bi componente
  • Manico di legno

Attrezzatura:

  • trapano
  • seghetto a ferro
  • lima
  • trincetto e forbici
  • morsa

Il Progetto

Iniziamo con il creare la curvatura per l’appoggio sulla spalla.
Prendiamo il piatto di alluminio e bloccandolo alla morsa ad una delle estremità pieghiamo il profilato leggermente, poi spostiamo il punto di blocco e pieghiamo ancora un pò, ripetiamo l’operazione ancora una volta fino ad ottenere la piegatura che più si confà alla nostra spalla.
Sulla parte dritta individuiamo il punto esatto su cui vogliamo installare la videocamera poi alzandola leggermente verifichiamo la posizione della filettatura ed eseguiamo il foro sul profilato.

Adesso inseriamo nel foro fatto la vite con passo fotografico (che io ho recuperato da un treppiedi portatile ormai rotto) e la blocchiamo con la sua rondella a molla.

Se il profilato è troppo lungo e sporgente nella parte anteriore sarà opportuno segarlo o sagomarlo in modo da farlo rimanere sotto il corpo machina.
Questo ci permetterà di utilizzare liberamente la ghiera dell’obbiettivo e potremo aggiungere ottiche o paraluci senza che il profilato sia d’intralcio.

Pagine: 1 2

Condividi Questo Articolo

User Profile

User Name: giba films

Iscriviti alla nostra Newsletter

Iscriviti alla nostra Newsletter

Per iscriverti e restare sempre aggiornato su tutte le nostre novità è sufficiente inserire il tuo indirizzo email qui di seguito. Ti verrà inviata una mail per confermare la tua iscrizione.

Leggi l'informativa privacy


VideoMakers.net consiglia...
"Adobe Premiere Pro CC - Il corso fondamentale"

Usa il codice promozionale specialepremiereprocc per applicare lo sconto del 50% sul prezzo del corso.